Vai al contenuto

Gravidanza/gatti/neonato


BabyTiger
 Share

Recommended Posts

Salve ragazzi.....

eccomi con un'altro quesito da porvi.... anzi + che un questito chiedo un consiglio...

<_< Gravidanza/Micio:

Qualcuno sa dirmi se posson nascere dei problemi nel periodo della gravidanza se c'è un gatto in casa? e se sì quali e quali potrebbero essere le soluzioni?

Esistono per caso degli esami da fare?!?

%[]% Neonato/Micio:

Un gatto in casa può creare dei problemi al neonato?!? (Premetto che il mio Niky è un Micio simpaticone affettuoso a suo modo ;) )

Io preferirei nn staccarmi mai dal mio Niky... lo adoro troppo per fargli un torto sì grande e poi egoisticamente parlando NON MI VOGLIO PROPRIO STACCARE DA LUI :wub:

Grazie a tutti

%[]%:)

Link al commento
Condividi su altri siti

Io sono cresciuta con un micio....la mamma l'ha preso quando era incinta di me, un bel micione persiano grigio.... e è cresciuto insieme a me.

Mi "rubava" il lettino quando io non dormivo, smangiucchiava le tettarella per gelosia, dormiva nel mio girello... :P

ovviamente mia mamma doveva sempre avere mille occhi e tenere tutto strapulito, però io e il mio micione eravamo inseparabili. Mi proteggeva, addirittura saltava addosso al medico quando veniva che io ero malata.....

siamo cresciuti insieme e lui aveva come un senso di protezione nei miei confronti, però a livello di gravidanza nn so quali rischi possa portare *-+-+-* non so se porta malattie particolari....

Link al commento
Condividi su altri siti

credo che eventuali problemi ci potrebbero essere in relazione al modo di vita del micio...

insomma, se il micio va dentro e fuori, si fa le passeggiate in campagna e poi torna in casa a strusciarsi sul bimbo...non è il massimo. L'IGIENE MASSIMA dev'essere l'imperativo, secondo me, quando un neonato viene alla luce.. Ricorderei che i gatti possono trasmettere vermi parassiti e altre malattie, come la toxoplasmosi... credo che un pediatra serio e senza pregiudizi potrà aiutarti molto più di tutti noi!

Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie Andrea,sicuramente quando sarà l'ora interpellerò un pediatra.... la mia è una curiosità xkè in giro sento che donne in gravidanza assolutamente niente gatto in casa.... e io nn ci credo!

Comunque il mio Niky nn va mai fuori di casa... lui è proprio il classico gatto d'appartamento.Quando l'ho preso abitavo a Milano e quindi nn usciva se nn sul balcone, ora abito in prov di Parma in un paesino ma nn mi fido a lasciarlo gironzolare da solo xkè si perderebbe.... lo conosco troppo bene e so che nn troverebbe + la strada del ritorno e quindi sta in casa, :P

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao Babytiger, mia sorella ha 2 bambini, l'ultimo di solo 1 mese, e 2 gatte, senza nessun problema! E' vero che in teoria un gatto può portare malattie come la toxoplasmosi, ma questo solo in teoria, nel senso che se il gatto sta in casa non c'è nessun rischio. Poi cmq i bambini da piccoli sono sempre guardatissimi, e volendo, proprio per estremo scrupolo, si può stare attenti che il micio non si metta a dormire con lui (le micie di mia sorella provavano sempre a dormire col bimbo...), questa secondo me è forse l'unica precauzione che merita di essere presa, per il resto stai tranquillissima! :-)

Link al commento
Condividi su altri siti

la toxoplasmosi è pericolosa se la madre la contrae durante la gravidanza perché può provocare problemi al feto, non al neonato, quindi l'eventuale esame andrebbe fatto molto precocemente;

tieni presente che questa malattia si può contrarre mica solo dai gatti ma soprattutto dalla terra, lavando le verdure, per esempio, se hai qualche ferita alle mani, e anche talvolta dalla carne cruda, quindi i gatti non sono l'unico vettore. comunque puoi fare il test, sia tu che il gatto

dopo la nascita, fa' attenzione che il gatto non vada nella culla, ovvio, che non gli dorma sopra... certo, che non si distribuiscano i peli in giro, per evitare l'insorgere di una ipersensibilità, e, per quanto riguarda la psicologia del gatto, cerca di non farlo sentire trascurato, che non si senta escluso, che non vada in depressione. non sistemare la culla del bambino nella stanza dove fino ad ora il gatto ha dormito o mangiato. potrebbe soffrire della perdita del suo ruolo, e questo sarebbe un peccato.

fammi sapere

Link al commento
Condividi su altri siti

Sono all'ottavo mese di gravidanza e come te mi sono posta mille dubbi sulla mia micia ... Io non ci ho pensato un attimo e non ho voluto separarmi da lei nemmeno un secondo, con questa decisione anche mio marito è stato perfetto.

Mi sono informata e tutto quello che si deve fare è stare attenti all'igiene sia durante la gravidanza (non toccare le feci del gatto, non pulire la sabbia e pulirsi sempre bene le mani ecc) sia per quanto arriverà il cucciolo (non lasciare che il gatto si avvicini al letto e tocchi le sue cose) ...

Per il resto credo che un animale possa dare molto in questi casi sia al neonato in arrivo sia alla famiglia che in quei momenti è in lieve depressione per l'arrivo di un nuovo cucciolo e delle difficoltà iniziali che si possono presentare ...

Secondo me i nostri comportamenti devono esseri gli stessi che si sono sempre usati e non mettere l'animale in secondo piano solo perchè è arrivato un bimbo ...

Serenità soprattutto

*+++*

Link al commento
Condividi su altri siti

giustissimo

Link al commento
Condividi su altri siti

Il gatto non ti può fare nulla per quel che riguarda la gravidanza.

Hai già fatto la toxoplasmosi? Basta un esame del sangue per verificarlo. Diciamo che è meglio che il gatto non esca di casa e non abbia parassiti, e che tu non lo baci. Ma se il gatto sta sempre in casa, puoi pure dargli tanti bacini sul musino...Se non hai fatto la toxo, pulisci la cassetta con dei guanti, non devi venire a contatto con le sue feci...solo quello.

Per il resto goditi il gatto e il pancione... :D

Link al commento
Condividi su altri siti

pancione che mi sa che non c'è più... o quasi...

Helly tanti auguri!!!

facci sapere!!!!!!

ps. x jamila: splendidi interventi, davvero, questa è la mia opinione, ho letto anche gli ultimi altri

Link al commento
Condividi su altri siti

io ho un bimbo di 5 mesi e una gatta di 1 anno e 5 mesi.... per la toxo basta usare qualche precauzione tipo non dar da mangiare al gatto carne cruda (non mangiarne neanche tu!) o insaccati crudi, e far pulire la lettiera al maritino oppure usare guanti usa-getta per pulirla e poi lavarsi le mani. E' difficile contrarla da un gatto, quindi non farti impressionare se fanno terrorismo in merito ;)

Per il rapporto gatto-neonato... all'inizio tanta vigilanza (avevo il terrore che entrasse nella carrozzina) ma tienili il più a contatto possibile con te presente (non subito i primi giorni ma mostra il bimbo o la bimba al gatto, mi raccomando!!!) e fai annusare al gatto i suoi vestitini!!!! La mia gattina è molto gelosa di me, ma pian piano ha iniziato a fare i cozzini anche a Davide e ad avvicinarsi per annusarlo! E ti assicuro che si rendono immediatamente conto di avere a che fare con un cucciolo!!!! :wub::wub::wub:

AUGURONI PER LA GRAVIDANZA!!!!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Mi sono informata e tutto quello che si deve fare è stare attenti all'igiene sia durante la gravidanza (non toccare le feci del gatto, non pulire la sabbia e pulirsi sempre bene le mani ecc) sia per quanto arriverà il cucciolo (non lasciare che il gatto si avvicini al letto e tocchi le sue cose) ...

helly, questo vale per i primissimi mesi di vita del neonato, ma ti assicuro che il contatto col gattino dal 4 mese in poi non può che aiutare il piccolo o la piccola a farsi gli anticorpi! Mai far vivere i bimbi in un ambiente completamente sterile, è provato che la sterilità porta la predisposizione alle allergie! Gli animali sono per i bimbi (e per noi in generale) una bella palestra per il sistema immunitario!!!! ;) E poi vedendo quanto tutti noi teniamo ai nostri amici pelosi direi che li teniamo molto puliti e quindi il rischio di infezioni etc etc è minimo! ;)

Di nuovo auguroni per il pancione!

Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie a tutte per gli auguri :D

Ho letto da qualche parte che l'avere un gatto in casa aumenta la possibilità che il bambino diventi immune ai peli del gatto fin dalla pancia della mamma, non creando quindi quelle fastidiose allergie che in questi ultimi anni stanno rovinando tanti bambini .. Quindi sono sempre più convinta della nostra scelta di tenerci il nostro micione in casa e di fare in modo che il nostro bimbo - che non vuole nascere ancora :D - se ne affezioni come noi siamo affezionati a lei ..

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...