Vai al contenuto

Scarpe Per Il Cavallo


sandokan
 Share

Recommended Posts

Ciao, ha visto che esistono delle specie di scarpette che vanno messe al cavallo sferrato durante le passeggiate lunghe soprattutto quando il cavallo è sferrato da non molto tempo, avevo pensato di prenderle per il mio cavallo ma vorrei sapere che cosa ne pensate e se secondo voi sono utili.

Inoltre ho visto nei vari negozzi su internet che ci sono varie misure, come faccio a sapere qual'è la misura che mi serve? Le vendono a 2 o a 4? La misura dei posteriori immagino non sia la stessa degli anteriori?Poi un'altra cosa ancora, voi avete un'idea del prezzo perchè su internet ne ho trovate solo un paio e qui a genova c'è solo un negozio di articoli per l'equitazione e non le aveva e non sapeva nemmeno quanto potessero costare!!!

Grazie

Marzia

Link al commento
Condividi su altri siti

Che io sappia l'uso delle scarpette non è propriamente sostitutivo dei ferri..

Anche io ne ho un paio, una anteriore e una posteriore, le porto con me quando devo affrontare lunghe passeggiate, trakking etc etc... Nel caso che il cavallo si sferri o qualcosa del genere e dato che i maniscalchi non si trovano sotto ogni cavalo e fungo del percorso, si sostituisce momentaneamente (fino all'arrivo a casa) fino a quando non si possa far intervenire il maniscalco..

So che alcune aziende hanno inventato delle scarpette più morbide e leggere per sostituire i ferri, sono già venuti dei rappresentanti da noi, ma quelle non valgono niente dopo una singola passeggiata si rompono e considerando il prezzo non ne vale la pena, poi devi anche comprendere che per quanto si lasci il cavallo sferrato, il maniscalco lo dovrai chiamare cmq per pareggiare le unghie e a quel punto la spesa non vale la candela..

Cmq non sono molto "ferrata" sull'argomento... troverai sicuramente qualcuno che ne sa più di me!

Eris

Link al commento
Condividi su altri siti

Ci sono due tipi di scarpette: una è per le emergenze, quando il cavallo nei trekking perde un ferro e si deve tornare a casa, l'altra si usa in caso di cavalli sferrati che sono in fase di transizione o che si consumano tanto l'unghia.

I primi tipi, quelli di emergenza, hanno misure standard (le misure equivalgono a quelle dei ferri) e si possono acquistare in negozi specializzati. Hanno pero' un problema: generalmente hanno allacciature alte e spesso a causa delle sfregamento ledono la pelle del cavallo. Inoltre, dato che i piedi dei nostri cavalli non sono uguali l'uno dall'altro, per essere sicuri di andar incontro ad ogni evenienza, nei trekking bisognerebbe portarsi QUATTRO scarpette!

Piuttosto che spendere soldi così, consiglio di portarsi dietro il nastro adesivo in simil stoffa, quello nero, che si usa ad esempio per fasciare i bastoni da hockey. In caso di perdita di ferra, si gira più volte attorno al piede questo nastro adesivo, che protegge il piede e lo rialza proprio come se ci fosse un ferro. Situazione temporanea naturalmente, chiamare il maniscalco appena si arriva a casa.

Ma ora parliamo dei secondi tipi di scarpette, quelli, se ho capito bene, che intende Sandokan.

A differenza delle scarpette sopracitate, hanno il vantaggio di chiudersi a pressione, come gli scarponi sullo zoccolo. Questo porta il vantaggio che non ci sono ferite da sfregamento, ma presuppone che la scarpetta sia perfettamente adattata al piede.

Questo tipo di scarpe si utilizza, appunto, nei cavalli che sono nel periodo di transizione, cioè quando hanno tolto i ferri da poco tempo e di conseguenza sono ancora molto sensibili al contatto con il terreno duro (immaginate di non mettervi più le scarpe e camminare sul greto di un fiume..). I cavalli hanno bisogno di un anno circa per adattarsi al loro nuovo stato, e le scarpette sono un ottimo aiuto quando si vogliono fare passeggiate lunghe senza torturare il cavallo. Si possono indossare anche in inverno, aggiungendo i ramponi per la neve..Pero' non sono propriamente sostitutive del ferro.. prima di tutto perché si possono mettere solo quando si lavora a cavallo: avendo una chiusura a pressione, stringono il piede del cavallo diminuendo l'afflusso del sangue. Se il cavallo cammina non ci sono problemi, perché quando mette il peso sul piede questo si allarga, mentre quando lo toglie il piede si stringe.. come una pompa insomma.

Questo purtroppo non accade se il cavallo è nel paddock o se rimane fermo a lungo: la scarpa stringe, ma non c'è l'azione "a pompa" stimolata dal movimento.. e questo naturalmente può portare a gravi conseguenze.

Parliamo ora di acquisti e prezzi... Come ti dicevo, il primo tipo di scarpette non deve andare a pennello al cavallo.. e se proprio vuoi spendere si possono trovare nei negozi specializzati in equitazione.

Il secondo tipo invece.. è un po' più arduo. Prima di tutto il prezzo aumenta decisamente, inoltre bisogna adattare la scarpa al piede. Consiglio quindi di rivolgersi al proprio maniscalco, sia per l'acquisto, che per il primo adattamento. In seguito si possono fare delle piccole modifiche di larghezza-lunghezza direttamente sulla scarpetta, fino al prossimo pareggio. Si prende solitamente solo il paio per gli anteriori, perché è lì che grava la maggior parte del peso quando si è in sella.

Dicevo che il prezzo è altino... si calcoli che la transizione dura circa un anno.. io le avevo prese per entrambi i cavalli e se le ho usate 10 volte è tanto.. sono ancora lì, praticamente nuove.

Certo, se qualcuno è interessato all'endurance, è un altro paio di maniche...! ;o)

Link al commento
Condividi su altri siti

sinceramente a me le scarpette sono state consigliate(io "applico" il barefoot a tutti i miei cavalli) in passeggiata ma solo per terreni difficili.. e solo finchè il cavallo non ha finito il periodo di transizione.. fortunatamente nelle passeggiate non incontro ghiaia.. un mio amico le ha prese, le ha tenute troppo e ha notato che lo zoccolo del cavallo si era scaldato tantissimo.. quindi io non le terrei troppo a lungo..

e mi raccomando.. non farti pareggiare i piedi da un maniscalco.. cerca se c'è un barefooter nella tua zona... comunque lady, il periodo di transizione dipende da cavallo a cavallo e anche dove lo tieni!

duma lìho sferrata da quasi 5 mesi e praticamente non ha più problemi, regal è più di un anno che è sferrato ma ancora non è a posto e jumper invece come se non li avesse mai avuti... trotta pure sulla ghiaia!

Link al commento
Condividi su altri siti

Si io intendevo quelle da usare durante la transizione!!

Cercherò di informarmi se nell'ovadese c'è qualcuno che è in grado di pareggiare bene le unghie a un cavallo sferrato!!!

Se c' è qualcuno del forum che è della zona e conosce qualcuno me lo potrebbe far sapere!!!

Grazie

Link al commento
Condividi su altri siti

Otissimo.

Pratico l'equitazione classica e anche un pò particolare , se vogliamo e non ne so di baerefoot, che vuol dire utililizare il cavallo senza ferri.

Ho ben presente la necessità di utilizare una scarpetta per fare il passaggio da ferrato a sferrato e conosco l'uso delle scarpette in altre occasioni ecc...

La cosa che domando è perchè non va bene un maniscalco "normale" per il passaggio a questa pratica.

Capisco benissimo e purtroppo conosco le varie specializzazioni, rimedi , controrimedi e chi più ne ha pù ne metta per il cavallo sportivo.

Però vorrei capire la differenza tra un maniscalco da ferratura e uno da barefoot.

Link al commento
Condividi su altri siti

Anch'io sono interessata, mi piace imparare cose nuove.. peccato che non ho la possibilità di vedere con occhi.. Guardando si impara meglio..

Eris

Link al commento
Condividi su altri siti

comunque lady, il periodo di transizione dipende da cavallo a cavallo e anche dove lo tieni!

duma lìho sferrata da quasi 5 mesi e praticamente non ha più problemi, regal è più di un anno che è sferrato ma ancora non è a posto e jumper invece come se non li avesse mai avuti... trotta pure sulla ghiaia!

Si, chiaramente dipende da soggetto a soggetto. Si calcola grosso modo un anno perché è questo il tempo che occorre per un ricambio totale dell'unghia ;o)

La storia del barefoot.. beh, in realtà c'è sempre stato, è sempre esistito. Ultimamente si è creata un po' questa "moda" e per farla un pochino più "chic" si utilizzano termini americani. Pero', ripeto, sono anni che i cavalli vanno in giro scalzi.

Ci sono corsi di barefoot, che ti insegnano a pareggiare, a regolare la crescita, ecc... il problema è che diverse persone fanno un paio di corsi e si sentono già pareggiatori professionisti. Voi fareste toccare il vostro cavallo da persone così? io nemmeno se mi pagassero! Perché.. il piede scalzo va bene, ma non per tutti i cavalli. I maniscalchi hanno comunque (dovrebbero avere) una formazione completa, e sanno vedere i problemi del piede da ogni sfaccettatura. Loro possono dare i consigli migliori, dire se un cavallo va bene scalzo, e quale no.

Link al commento
Condividi su altri siti

io fortunatamente ho 1 bravissima vet che mi segue che è anche barefooter..e per il pareggio mi chiede poco.. i maniscalchi mi pareggiavano male il piede.. non rispettavano la crescita naturale dello zoccolo.. conosco molte altre persone che si fanno seguire da barefooter con ottimi risultati..

ah.. altra cosa.. se chiedessi ai miei maniscalchi se secondo loro il mio cavallo potrebbe stare scalzo mi risponderebberoNO! per il semplice motivo che ci guadagnano più con la ferratura..

comunque lady.. la maggior parte dei cavalli non ha problemi a stare scalzo.. sono veramente pochi i casi in cui non è possibile..

la mia vet segue anche persone che fanno delle gare da endurance mooolto lunghe e con i loro arabetti non hanno alcun problema..anzi si trovano meglio!

Link al commento
Condividi su altri siti

Certo, un maniscalco potrebbe essere tentato ad indirizzarti sempre verso la ferratura, dato che gli porta più soldi.. ma questa è una questione soggettiva, nel senso che oggi è una pratica sempre più diffusa e un numero sempre maggiori di maniscalchi vi si adattano.

Per il fatto che la tua barefooter sia anche veterinaria.. penso che starei tranquilla anche io al tuo posto, poiché ha una formazione completa, e sono sicura che se vedesse un problema nella tua cavalla e se lo ritenesse necessario, saprebbe consigliarti di riferrare.. Inoltre non dimentichiamo che quando il maniscalco arriva, controlla anche lo stato generale del piede e sa affrontare malattie o problematiche riguardanti l'arto. Sono due cose che un barefooter che ha seguito due corsi non potrebbe fare.

Molti cavalli vanno bene scalzi, non ho dubbi su questo. Ma quello che mi preme far capire è che non tutti i cavalli vanno bene scalzi. Non sono una rarità: ci sono cavalli con il tallone basso, altri che hanno l'unghia che si sfalda o si spacca, ad altri si consuma troppo velocemente, altri soffrono di costanti sobattiture, altri ancora hanno malattie particolari.. ne ho incontrati tanti così! In natura questi cavalli sarebbero condannati ad una britta fine.. Fortunatamente noi possiamo offrir loro una vita normale, magari con una ferratura, magari anche speciale... Quindi non demonizziamo la ferratura ;o)

Link al commento
Condividi su altri siti

pensa che io ho sferrato il mio cavallo proprio perchè non aveva tallone! per il fatto delle sobbattiture.. beh se lasci il tempo alla suola di formare il "callo" non vedo dove sia il problema...sfortunatamente molti problemi dello zoccolo sono proprio dovuti alle ferrature..sul fatto dei cavalli che si consumano lo zoccolo troppo velocemente invece ti do ragione..volevo proprio parlarne con lavet per chiarire.. comunque non demonizzo la ferratura anzi!!!

forse il problema è che ci sono troppi maniscalchi che non fanno bene il proprio lavoro!

Link al commento
Condividi su altri siti

Certo, ci sono maniscalchi bravi, e altri meno, come ci sono dottori bravi e altri meno, ecc...

Beh, dipende.. ogni cavallo è a sé (per fortuna, eheh).. la mia amica faceva endurance e ha dovuto riferrare per il motivo del tallone basso. Il cavallo del mio maniscalco (che tiene tutti i suoi cavalli scalzi) ha dovuto riferrare proprio per il problema delle continue sobbattiture. Nonostante sia stata sempre sferrata, il "callo" è troppo fine e non sopporta più questa situazione. Un'altra cavalla è stata di nuovo ferrata perché anche stando al paddock (con il tempo di passaggio già terminato da un pezzo) l'unghia si consumava ad una velocità impressionante. Non si può inoltre pretendere di sferrare un cavallo che passa la maggior parte della sua giornata nel box..

Al contrario, ho visto un cavallo con un problema ai piedi che non si riusciva a capire da dove provenisse, e che con la sferratura è completamente rinato! Il nostro FM, che si raggiungeva continuamente e si strappava le ferrature nuove in un paio di settimane non ha più avuto problemi sferrato, e non si raggiunge nemmeno più!

In definitiva, secondo me la sferratura è la strada da favorire, sempre se il cavallo (la condizione dell'unghia e quella di vita) lo consente. Se questo non è possibile.. pace, si passerà ai ferri. ;o)

Link al commento
Condividi su altri siti

Concordo con Lady, bisogna scegliere la strada migliore per il cavallo e non perseguirne una a tuti i costi.

C'è un anche il caso in cui i cavalli vanno ferrati per forza. Chi necessita di mettere i ramponi perchè fa attività aginistica che ne richiede l'uso, deve ferrare.

Link al commento
Condividi su altri siti

in riferiemnto a chi cercava una protezione per gli zoccolid el cavallo io ho trovato sul mercato un prodotto molto interessante e innovativo.

le scarpe s** della o***2.

Le ho acquistate direttamente dallazienda e dal sito o***2 le sto utilizando sul mio cavallo e vanno monate sulla normaloe ferrtaura. Garantiscono una ottima protezione del piede del cavallo e risultano ottime in attività di endurance, salto e passeggiate in generale. Riproducono sempre il miglior terreno possibile sotto agli zoccoli anteriori.

Link al commento
Condividi su altri siti

Scusa non ho capito.. si mettono le scarpe sopra la ferratura? E che senso ha? Non capisco...

***********************

***********************

***********************

in rete si trovano cmq altre descrizioni e commenti....

Non so io da quando le ho montate ho notato una maggior sicurezza e elasticità di nel salto da parte del cavallo.

Link al commento
Condividi su altri siti

Scusa ma mi viene un po' da sorridere.. non sanno più cosa inventarsi. Magari le pattine proteggi scarpette potrebbero avere un futuro commerciale, che ne pensi? :rolleyes::P

Ti prego anche di evitare il copia-incolla da altri siti, soprattutto commerciali. Se hai voglia puoi elencare le caratteristiche a modo tuo, in maniera meno commerciale. Per questo motivo ho dovuto cancellare il tuo messaggio soprastante, onde evitare problemi di copy right e per non andare contro il regolamento del forum.

Riassumendo, in pratica queste scarpette si mettono sopra i ferri (anteriori e/o posteriori) per evitare sobattiture, poter saltare e galoppare su terreni duri, evitare che la sabbia nella ricezione del salto vada a premere su suola e forchetta, danno maggio "supporto psicologico" al cavallo che sa che nella ricezione non sentirà male.

Concordi?

Link al commento
Condividi su altri siti

Scusa ma a me viene un po' da sorridere.. non sanno più cosa inventarsi. Magari le pattine proteggi scarpette potrebbero avere un futuro commerciale, che ne pensi? :rolleyes::P

Ti prego anche di evitare il copia-incolla da altri siti, soprattutto commerciali. Se hai voglia puoi elencare le caratteristiche a modo tuo, in maniera meno commerciale.

sai anche io ero scettico ma obbiettivamene i terreni duri sono un poblema per le articolazioni del cavallo...e a quanto pare questo particolar etipo di scrapa lo risolve...

non so io le ho provate e mi ci trovo molto bene poi contando che il prezzo nn è certo una follia mi reputo soddisfatto...

Vorrei solo capire nelle competizioni come reagiscono questi attrezzi..il mio veterinario anche lui dopo un momento di scettiscimo ora continua a consigliarmele anche in gara.

Link al commento
Condividi su altri siti

Credo che siano utili in caso di problemi già accertati, ma perchè usarle quando non ce n'è bisogno? secondo me si ottiene solo l'effetto contrario, rendendo il piede ancora più sensibile, e poi di questo passo non ci sarà più un centimetro del cavallo che rimanga scoperto...

Chissà come fanno a sopravvivere i cavalli allo stato brado... ??asd??

Link al commento
Condividi su altri siti

Non vedo che problema possano essere i terreni duri. Se ci si trova su terreni duri si va al passo, non si sgaloppazza in giro.

Inoltre tutti (o buona parte) dei problemi che questa miracolosa scarpetta dovrebbe ovviare, si possono risolvere con un cavallo scalzo.

Link al commento
Condividi su altri siti

Non vedo che problema possano essere i terreni duri. Se ci si trova su terreni duri si va al passo, non si sgaloppazza in giro.

Inoltre tutti (o buona parte) dei problemi che questa miracolosa scarpetta dovrebbe ovviare, si possono risolvere con un cavallo scalzo.

verissimo...ma in gara ? ovvio che se usi il cavalo al passo ogni tasnto senza aver delle pretese agonistiche va bene anche scalzo...ma il discorso cambia se necessiti di una maggiore garanzia nell'evitari infortuni in gara...

mha..vedremo..

Link al commento
Condividi su altri siti

Se vai in gara (salto ostacoli?) immagino che si abbia a disposizione un campo con un fondo adatto a questa disciplina... spero.

spero anche io ogni volta...ma chissà perchè nn è mai cosi.

a te nn ti è mai successo di risocntrare qualche problema alle articolazioni anteriori del cavallo ? di doverlo tenere fermo per un pò o che faticava nella riunione ecc...

Link al commento
Condividi su altri siti

sinceramente... mai.

E i nostri cavalli sono scalzi da più di 8 anni, e vanno su ogni tipo di terreno senza l'ausilio di scarpe e simili.

Basta montare con.. la testa.

bhe allora sono dei super cavalli...eh eh eh

a parti gli scherzi io confido molto nella tecnologia e il fatto che si siano prodotti innovativi con un carattere tecnico e verificato da veterinari e non certo un prodotto meramente estetico...

vedremo

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...