Vai al contenuto

Ho Un Problema


samer
 Share

Recommended Posts

Ciaoa tutti

Leggendo il sondaggio sul galoppo ho deciso di parlarvi di questa storia.

mi trovo in una situazione incresciosa.

Ora vi racconto bene:

Tempo fa nel topic iniziato da Ciottonina quando cercava un cavallo, avevo preso lo spunto per parlare di una mia amica che aveva preso un Appaloosa, secondo me non facendo la scelta più felice.

...comunque il momento della scelta (se posso consigliarti) porta il tuo istruttore o un esperto appunto... ce conosce la razza e ti sa dire... Almeno evitiamo una potenziale gabola iniziale.

vi pongo la storia di una mia amica

Voleva un cavallo da passeggiata, rustico, che non dovesse aver bisogno di molte cure.

E' andata a vedere 2 cavalli... (già qui...almeno io ne avrei visti una 10)

Una femmina di 14 anni, ex saltatrice

un appaloosa di 4 anni, con qualche esperienta di barrel ale spalle.

Secondo voi quale ha scelto?...

Il prezzo era identico

Insomma, il cavallo al momento della prova era macilento e magro, eppur sgroppicchiava un po' al galoppo.

Con il pensiero che fosse un buon segno che denotasse energia e allegria... lo comprò al volo.

Ora il cavallo sta bene e ha ripreso le forze. Sta in un paddock con un altro cavallo, ormai più pantano che terra...però tutto sommato è davvero in forma.

Ovviamente il vizio si è amplificato...

Il cavallo alla prima galoppata parte in sgroppate mirabolanti. Poi si placa (immagino più per stanchezza) La mia amica continuava a dire invece che poveretto non soffriva la sella e sgroppa per sistemarsela.

Fatte le visite del caso, con ben 2 veterinari...il cavallo è il più sano del mondo .

Per scrupolo si va a comprare una sella nuova e tutti i sottosella.

La siutazione non solo non cambia ma più i mesi passano più va peggiorando.

E si arriva a settimana scorsa quando siamo uscite in Passeggiata, io montavo il suo e lei quello dell'amica.

Io come metto il sedere in sella... Parte lo show : il cavallo butta giù la testa per sgroppare,ma siccome glielo impedivo ha tirato dritto arando l'orto e sfracellandosi sul muro.

E va bè.. tempo che la mia amica sale in sella io mi accodo , il cavallo si calma un attimo ma era li pronto a far vedere chi comandava. Avanza con la testa nel sedere di quello davanti, ciondolando (immaginatevi che divertimento) e non mi azzardavo a muoverlo perchè sapevo già la reazione.

Arrivano macchine e io devo necessariamente spostarmi. Insomma cominciano delle sgroppate tali...

Solo che finiamo sulla strada (dove già c'era una bella fila di auto) e il cavallo inevitabilmente scivola per terra con me sopra...

Questo a 200metri da casa.

Arriviamo poi in 15 minuti in un posto fantastico: una pista di atterraggio di ultraleggeri, in erba, larghissima e curata: una favola per una bella galoppata.

Peccato che non me la sono affatto goduta. Infatti il cavallo voleva a tutti i costi seguire l'altro, e io mi sono impuntata di no. Il cavallo riomincia. E siccome aveva visto che con le sgroppate non riusciva a farmi cadere, scarta di lato punta i fossi...insomma un incubo.

E per dispetto manco una falcata di galoppo.

Si torna a casa,il cavallo era sempre più accanito. Di punto in bianco si arresta e parte a gambero... e dietro c'era un bel fosso profondo un metro e mezzo...

Va bè arrivo a casa sana e salva, con un mal di schiena a causa delle sgroppate inimmaginabile.

Io guardo la mia mica e le faccio: ma scusa per curiosità... "Ma riesci a montarlo sto coso per più di mezz'ora? "

E lei mi dice che disolito fanno un oretta (perchè poi di più i cavalli sono stanchi) e il cavallo lo lascia andare come un mulo dietro l'altro sennò si arrabbia.

E le richiedo, coma fa se non c'è l'atro?...

Bè non fa! il cavallo se lei esce da sola inizia a sgroppare finchè nn la butta giù, e se ne torna a casa di filata abbandonandoti come una pera cotta.

Ora la colpa non è più della sella ma è dell'altro cavallo, che sottomette il suo.

Io francamente non so cosa dirle. Ci è affezionata, e lo coccola come un bambino, ma ha un cavallo veramente pericoloso, ho fatto una fatica tremenda a gestirlo per un'ora ( eil cavallo va solo a fieno... non so le dasse da magnare cosa succede). Immagino lei... che non è decisamente bravissima a montare. Insomma c'è il rischio che si faccia male.

Anche lei ormai da settiamne non lo monta più, ma si limita a girarlo alla corda. Lei dice per temo ma secondo me ha un po' paura.

Per fortuna si sta decidendo a portarlo in un maneggio, magari con un po' di lavoro si sistemerà... ma non so. Cioè di sicuro si può sistemare ma in quanto tempo?

D'altro canto al situazione non può essere risolta da un profano...

Però i soldi sono quelli che sono, lei tine il cavallo li dove è ora gratis... Già l'idea di portarlo in maneggio non è stat ben accettata, figuriamoci farla seguire da qualcuno.

Insomma il cavallo da passeggiata deve essere tranquillo, coraggioso, affidabile, agli ordini... mi pare proprio che non coincida nulla... Se un cavalo da gara ha qualche problema ma rende ben uno si mette il cuore in pace e se lo tiene, ma qui il cavallo non fa proprio il suo dovere.

Io le consiglierei di venderlo e prenderne uno più adatto, ma anche se fosse sono sicura che non lo farebbe, e la capisco tutto sommato.

Ma qui così non si può andare. Lei ha un cavallo che non si gode e il cavallo si annoia a non fare nulla.

Voi cosa fareste se foste in lei?

Io non voglio fare l'avvocato del diavolo e andare a parlare coi suoi genitori, che sono diciamo ignari della situazione perchè anche lei tende a tamponare quello che succede.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 59
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Bè...io sicuramente mi farei aiutare da qualcuno di veramente esperto....

Da quanto ho capito lei non ha molta esperienza e probabilmente per questo non si rende conto di che pericolo corre con un cavallo così.

Il cavallo da quanto racconti ha serissimi problemi psicologici...quindi ancora più difficile da recuperare rispetto se avesse problemi fisici...

Se lei non può permettersi di farlo riaddestrare e non ha la capacità di gestirlo lo venderei....altrimenti potrà solo peggiorare sia per lei che per il cavallo...

Link al commento
Condividi su altri siti

Beh, fossi in te non andrei a parlare coi suoi genitori assolutamente. il legame che si può formare tra due animali (uomo-cavallo) può essere talmente forte che faresti solo arrabbiare la tua amica immagino.

Io le consiglierei di farsi seguire da qualcuno...

Te lo dice una che con la sua cavalla all'inizio era sempre a terra. Sai la mia storia con la mia cavalla è iniziata per caso in un allevamento di sella italiani. Lei non faceva entrare nessuno in box. Poi un giorno sono arrivata io che cercavo un cavallo sui 10 anni pronto per fare gare. Ma in un box murato in fondo alla scuderia c'era lei: 5 anni, appena domata, terrorizzata dall'uomo. Mi avvicino e mi fa entrare... Mi ha scelta... E' che ti giuro non facevo in tempo a mettere il sedere in sella che ero già giù... Tutti mi dicevano di venderla, che era pericolosa... ma l'ho tenuta e ho risolto i mie problemi affidandomi a un istruttore molto bravo... quindi se la tua amica esclude di venderla l'unica soluzione che io vedo è di affidarsi a un esperto.

Link al commento
Condividi su altri siti

Da profana... è una spesa, ma un buon istruttore fa miracoli. Nel mio maneggio col metodo Parelli vedo sistemare in poco tempo cavalli veramente difficili. Però tutto dipende dalla mano dell'istruttore, che nel nostro caso è un grande... e non lo dico solo io che non ne capisco niente, tutti lo considerano un 'uomo di cavalli' (una sorta di sussurratore per intenderci)... però Varese è lontana...

Link al commento
Condividi su altri siti

lo alicecilia, infatti è quelo che farei anche io, e per quello non voglio parlare coi suoi genitori, ma mi trovo anche in apprensione per lei e per il cavallo.

I problema è che è gente semplice che non vuole spendere troppo per il cavallo.

Solo che così non si può rimanere...

Uffa che casino

Link al commento
Condividi su altri siti

La questione dei soldi spesso purtroppo è un problema. Mantenere un cavallo è costoso e aggiungerci pensione ed istruttore diventa una spesa, peggio ancora se il cavallo è così terribile da richiedere lavoro extra.

Prova a parlare con la tua amica e convincila a parlare lei stessa con i suoi del suo problema e soprattutto cerca di convincerla che quel cavallo così com'è non fa per lei.

Link al commento
Condividi su altri siti

se non lo vende rischia di ammazzarsi.

Probabilmente se parlassi con i suoi lei si arrabbierebbe moltissimo ma d'altra parte cosa devi fare?

Sicuramente lasciar perdere non è la soluzione migliore,inizia a parlare chiaro con lei.

e non potresti montarlo un pò tu finchè non diventa più gestibile?

No no e no :bigemo_harabe_net-127:

E' pericoloso!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Alessia,

io per ora mi astengo dal montarlo dato che dove si trova non è possibile lavorarlo visto che non ci sono le strutture, e l'idea di finire in un fosso o disarcionata in mezzo alla strada nn mi aggrada.

Il tempo poi è quello che è per motivi di studio.

Sicuramente l'idea di portarlo in maneggio per ora è l'ideale e speriamo si concluda, sennò non vedo altre possibili vie di fuga.

C'è da dire che lei aveva preso questo cavallo da un commerciante per cavalli da macello, e lei magari ora sa che il cavallo potrebbe finire di nuovo macellato (visto il carattere non so chi vorrebbe prendersi l'onere di riaddestrarlo).

E pensare che le avevano scucito ben 2400€, per un cavalo senza doc

Link al commento
Condividi su altri siti

Cavolo,speravo avesse perlomeno un recinto dove poterlo montare..

In effetti il maneggio sarebbe una buona soluzione..però poi la cifra comincerebbe ad alzarsi,oltre a quella dell'addestramento ci sarebbe la pensione..Dipendere tanto da cosa la tua amica vuole da questo cavallo..forse a lei sta bene,dopotutto,tenerlo così com'è pur sapendo di non poterlo montare.

Hai ragione,è proprio un casino..

Ma a questo punto una domanda mi sorge spontanea:ma com'era quando lo ha preso?Non lo ha provato?

Link al commento
Condividi su altri siti

Il cavallo lo aveva provato ed era bravo in passeggiata (seppur sempre in gruppo) ma aveva già fatto delle piccole sgroppatine.

Comuqnue è il classico esempio di "fregatura!"

Certo ora il cavallo è sano, non è più magro e tirato come prima, ma ovviamente i problemi si sono amplificati visto che lui ha le forze per fare lo stupido.

Io spero davvero che si riesca a portarlo in maneggio per vedere quali sono esattamente i problemi del cavallo, e vedere se si riesce arisolverli sa sè o si necessita l'aiuto di qualcuno.

Link al commento
Condividi su altri siti

Sicuramente io non sono un'esperta, ma secondo me l'ideale sarebbe cercare di capire cos'ha effettivamente questo cavallo...nel senso che se non si conosce il problema non si può trovare la cura.....

Magari è solo questione di sottomissione, vuole essere il "capo" e fare come vuole....non lo so....o magari è solo spaventato perchè ha paura che il cavaliere in questione possa fargli del male...questi ovviamente sono complessi che si fa lui...più o meno come quando noi ci fissiamo che i prof ce l'hanno sempre con noi.....d'altronde viene da un commerciante da macello....non devono trattarli con i guanti bianchi li....

Ora non voglio fare la professoressa, ma secondo me una soluzione potrebbe essere questa....

un bacione

:bigemo_harabe_net-146:

Link al commento
Condividi su altri siti

Scusate se m'intrometto, ma vorrei rispondere per esperienza personale, ma prima devo fare una premessa..

Ci sono infinite possibilità per la tua amica, innanzi tutto potrebbe seguire un corso di etimologia del cavallo, prendersi dei manuali di parelli, potrebbe cominciare ad andare a cavallo in un maneggio e prendere qualche lezione per migliorare, seguire un corso base, farsi accetare dal cavallo innanzi tutto da terra, portarlo in maneggio e cercare una mezza fida abbastanza brava da non rompersi l'osso del collo, poi non ha specificato se dove lo tiene c'è almeno un prato dove mettere un recinto anche piccolo dove lavorare (se il cavallo vede intorno a se un recinto lavora meglio... altrimenti soluzione drastica, donarlo ad una assiazione protezionistica, almeno lì si occuperebbero del suo recupero psicologico...

Ovvio che come dici tu, la situazione così com'è è pericolosa..

Qualche anno fa una mia amica toscana, ha comprato un cavallo senza nenache provarlo (brava tonta!!!), le piaceva e l'ha pagato 5000 euro un cavallo maremmano comprato da sella e dopo scoperto sdomo...

lei l'ha tenuto un anno e mezzo, era arrivata al punto che oramai lo girava solo più alla corda..

dopo un po mi sono sono detta andiamo a vederlo e con il mio fidanzato siamo andati a vederla, al menggio ci han trattati molto male, ci hanno visto come degli intrusi e adirittura ci hanno fatto fare una tessera associativa solo per vedere il cavallo, come avessimo paura di sborsare un po di soldi..

alla fine per tirarlo fuori dal box, ci hanno chiesto il patentino fise (ci ha preso per scemi, il patentino serve per montare) e glielo abbiamo mostrato.. lo prendiamo alla longia e lo portiamo in campo, appena varcato la soglia del campo il cavallo s'irrigidisce, osserviamo il suo comportamento, magro come un chiodo nonostante la mole enorme del cavallo come struttura fisica e vediamo come salta ad ogni minimo movimento nostro e cerca di stare il più lontano da noi.. il mio fidanzato poi gli si mette al fianco e fa un saltino come se volesse saltrgli su, il cavallo sobblaza appiattisce le orecchie e da un piccola sgroppata... soddisfatti abbiamo rimesso il cavallo nel box.. In quel momento anche se non ne ero consapevole ho deciso di comperare il cavallo.. era da portare via e riaddestralo completamente.. dopo due mesi (ho fatto una raccolta fondi) compriamo il cavallo, ci ha fatto firmare un foglio in cui il cavallo era un demonio figlio di satana (questo è il riassunto del foglio), la fise ci ha regalato il trasporto dalla toscana al piemonte, lo abbiamo portato in una associazione protezionistica, il cavallo lo abbiamo riaddestrato lì, poi è arrivato un signore all'associazione che cercava un suo ex cavallo che gli avevano rubato e dopo anni di ricerche aveva saputo che era lì (una volta donati i cavalli non si possono più portare via da lì) ma era stata data in affido ad un ragazzo, allora ha saputo la storia del cavallone toscano, ne ha seguito i progressi innomorandosi di lui pian piano, a quel punto ho donato il cavallo all'associazione, che l'ha dato in affido a quel signore, adesso è bello grassottello, non ha più paura di nulla e viene montato anche dai bimbi.. lo vado a trovare ogni volta che posso, per ricordare quello che si può ottenere se ci impegniamo a fondo...

Quando ho fatto la raccolta fondi, il più bel complimento che mi sono sentita dire era che cercavo un modo di f*****e la gente e che il cavallo doveva andare al macello... ho mandato la storia di questo cavallo a tutti quelli a cui avevo richiesto un aiuto economico... adesso la mia soddisfazione più grande è vedere che è felice e sta bene..

L'unico consiglio che posso darti che sia serio è di far uscire la tua amica dall'ignorana e aprirle gli occhi, non solo a parole, il cavallo è traumatizzato da qualcosa che è successa nel suo passato probilmente maltrattamenti di ogni genere, il cavallo vede gli uomini come predatori ed ha un carattere dominante non vuole essere mangiato insomma e voi dovete cercare di capire cosa c'è che non va, lui cerca di dirvelo con il suo comportamento, ma non sapete leggere (più o meno come uno spartito musicale per chi non sa leggere la musica), quindi o imparate a leggere vi consiglio il metodo parelli ci sono dvd libri accessori e corsi base per iniziare anche poco alla volta quando riuscite a raccimolare un po di soldi, l'attrezzatura e i libri costano duecento euro, un corso di due gg costa duecentocinquanta euro.. non dovete per forza fare tutto insieme in una volta, ma poco per volta e in tanti mesi spalmati nell'anno..

Il cavallo prima di essere rimontato deve guarire dalle sue ferite spirituali!

Questo è ciò che vi posso dare come consiglio maturato dopo vent'anni che vado a cavallo..

Vi auguro buonafortuna

Eris Bad

Link al commento
Condividi su altri siti

Caro ErisBad

è quello che farei anche io, ma questa è gente semplice che ha preso il cavallo per fare passeggiate, e non vede bene spendere soldi per la bestia.

Ora la mia mica che comunque gli vuole bene lo tratta meglio che può. sta cercando un lavoretto per racimolare i soldi per portarlo in maneggio.

Tutto sommato è una bella testona visto che sabato vuole andarci in passeggiata...

Figuraimoci se poi gli propongo Parelli e robe così...

Staremo a vedere le evoluzioni di questa storia.

Link al commento
Condividi su altri siti

Secondo me innanzitutto il cavallo è anche viziato, oltre ad avere un brutto caratterino. Probabilmente la tua amica non ha ben messo in chiaro con lui chi è che comanda, che secondo me è la base di appoggio per un buon rapporto con il proprio cavallo. Ne so qualcosa...

Ad ogni modo da una parte venderlo è triste, ma la situazione diventa davvero pericolosa! Oppure, a patto che sia possibile, correggere e educare il cavallo potrebbe essere l'altra via da seguire, un pò più ardua...Ma se come dici la tua amica è una testona e ha molta volontà, si può provare...

Da quanto cavalca la tua amica? Forse non è solo il cavallo, ma anche lei che non è ancora molto esperta...

il cavallo è traumatizzato da qualcosa che è successa nel suo passato probilmente maltrattamenti di ogni genere, il cavallo vede gli uomini come predatori ed ha un carattere dominante non vuole essere mangiato

Questo potrebbe anche essere, la mia prima asinona ha anche avuto problemi del genere. Sono certa che ha subito maltrattamenti e era traumatizzata! Alcuni episodi me lo hanno confermato. Una volta mentre stavo "accostando" verso una panchina, non so per quale ragione, quando se n'è accorta, si è messa a correre terrorizzata, sembrava che il diavolo la inseguisse! Ci ho messo un casino a fermarla, mi sono anche fatta male. Non credo sia stato un serpente o un rumore, su questo gli asini sono molto diversi dai cavalli, non si spaventano così facilmente. Questo è solo un esempio. Ma ammetto che anch'io ero alle prime armi. Oltre a questo un pò mi sono "sfuggite le redini di mano" (intendo come modo di dire) , quindi alcuni suoi comportamenti che avrei dovuto correggere li ho lasciati correre. Con questo ho davvero capito quanto ogni cosa sia importantissima, e quanto ogni piccolo e apparentemente insignificante errore da parte nostra può compromettere la loro opinione su di noi.

Ovviamente parlo di un'asina di taglia grande, non un cavallo, ma il principio vale per entrambi. Ora basta perché mi vengono le lacrime agli occhi a pensarci, agli sbagli che ho commesso con lei e che non ho mai riparato. Sarà difficile il mestiere dei genitori, ma allevare animali del genere è una sfida tutti i giorni!

Link al commento
Condividi su altri siti

Allora non posso far altro che augurare un grande "in bocca al lupo" alla tua amica...

Domenica una nostra privata, un amica è caduta da cavallo, adesso è in coma in terapia intensiva dopo aver subito un intervento lunghissimo, ed è ancora in prognosi riservata, questa signora, monta da più di vent'anni ed è un accompagnatrice equestre..

Ti dico questo per meterti in guardia, se ad una persona molto competente in una situazione normale capita questo, prova ad immaginare la tua amica nella sua situazione cosa rischia....

Eris

Link al commento
Condividi su altri siti

oh mamma...vi prego non mi dite così io sono di sicuro preoccupata e anche lei lo è però la testa è dura.

Speriamo bene, per ora l'ho convinta a non montarlo senza anverlo ben bene sfogato... almeno quello mi ha dato retta

Link al commento
Condividi su altri siti

Mi spiace, ma non so come altro aiutarti!!!

Poi anche se lo porti in un maneggio non c'è la sicurezza che migliori, c'è troppa gente nei maneggi che si crede il sussuratore dei cavalli, o cmq qualcosa di simile, ma in realtà contribuisce solo a fare più danno, professionisti seri c'è ne veramente pochi... persone che sanno quello che fanno.. Ti consiglierei di leggerti bene questo forum sui cavalli per intero e non solo la parte sul comportamento, ci sono diverse discussioni in merito molto interessanti.. ti posso solo dire a questo punto, se non vuole farlo lei comprale tu qualche libro oppure vai in biblioteca e procurale qualcosa, naviga e stampale delle pagine che secondo te la possano aiutare, sono convinta che se le dai qualcosa da leggere, non lo butterà mica nella spazzatura...

Eris

Link al commento
Condividi su altri siti

Allora non posso far altro che augurare un grande "in bocca al lupo" alla tua amica...

Domenica una nostra privata, un amica è caduta da cavallo, adesso è in coma in terapia intensiva dopo aver subito un intervento lunghissimo, ed è ancora in prognosi riservata, questa signora, monta da più di vent'anni ed è un accompagnatrice equestre..

Ti dico questo per meterti in guardia, se ad una persona molto competente in una situazione normale capita questo, prova ad immaginare la tua amica nella sua situazione cosa rischia....

Eris

Oddio...vi prego..non portiamo questi esempi....

Link al commento
Condividi su altri siti

ciao a tutti

oggi abbiamo provato a farlo girare alla corda.

Le ho portato la mia gogue per provare.

I primi minuti da incubo il cavallo ci veniva addosso, e all'ordine di aumentare l'adatura sgroppava e si impuntava, ma anemmeno reallentava, trottava sempre e se si fermava si girava verso di noi.

Ho visto la mia amica lavorare e ho visto che usava male la frusta: ovvero la lasciava sempre a terra (quindi mai pronta all'uso) e la usava solo come punizione.Quindi lei era in balia del cavallo che faceva quello che voleva e come prendeva la frusta dava di matto, perchè sapeva che leiper calmarlo la metteva a terra.

L'ho girato poi un attimo io e dopo, la mia amica facendo come dicevo io per mezz'ora, e il cavallo ha cominciato a capire che la frusta era li ma non gli faceva nulla, ma che lui nn si doveva permetter di impuntarsi.

Moltissime transizioni a salire e scendere, e alla fine il cavallo si è calmato.

Ha disteso il collo e ha smesso di lottare con la gogue.

Il cavallo ha lavorato per la prima volta seriamente penso: era sudato ma tranquillo, attento e non si azzardava a fare una mossa.

MI dice lei che lo fa girare per un ora e non è nemmeno accaldato, ma se gira come vuole lui non lavora manco mezzo muscolo.

Tornando a casa dal campo è pure passato un camion e il cavallo si si è agitato ma appena ho alzato la voce si è calmato (va bè che magari era stanco, però aveva anche una bella paura di venirmi addosso).

Penso che se si intavolasse un lavoro partendo dal principio, come se si volesse ridomare il cavallo, lo si potrebbe recuperare.

Come vedete lei però non è in grado da sola, perchè le mancano le basi.

Spreo che in maneggio si miglior tutto

Link al commento
Condividi su altri siti

Se non si fa sentire...e non sa nemmeno girarlo alla corda...andiamo bene! Per forza il cavallo le mette i piedi in testa, e, come dici tu, da sola sarà un'impresa alquanto impossibile...magari in maneggio con un istruttore che la segue passo passo e le spiega cosa fare e cosa non ..... ci sono delle possibilità ;-)

Da quanto ho capito infatti, il cavallo è recuperabile benissimo dato che alla fine ha lavorato bene senza tante storie...

Oltre che un riaddestramento classico io le spiegherei come fare per creare un certo "feeling etologico" in modo che il cavallo impari a rispettarla e a fidarsi...i giochi Parelli son buonissimi per quello ;-)

Link al commento
Condividi su altri siti

Concordo in pieno...

eris

Link al commento
Condividi su altri siti

RAGAZZI MI SERVE UN AIUTO URGENTE!!!!

allora ieri sono andata con la mia amica a vadere l'appaloosa e abbiamo lavorato ancora da terra e il cavallo va sempre meglio di giorno in giorno.

Ritornando però al recinto dove lo tengono ho buttato per la prima volta l'occhio su come stanno sti poveri cavalli! Infatti ero sempre andata di sera enon mi ero mai accorta di come fosse la situazione.

Altro che mala cura di cavalli, si rasenta il vero e proprio maltrattamento.

I cavalli sono in un pezzettino di terreno recintato con dei fili (non elettrificati) tutti rotti e penzolanti e dei legnetti alti si e no un metro(rischio fuga altissimo considerando che l'anno già schiodato più volte e solo perchè ora c'è tanto fango che non possono correre secondo me resiste); un una palta dove sprofondano quasi fino ai tendini. Le pozzanghere sono piene di liquido tanto putrido che si sente l'odore a metri di distanza. La stalla è fatta di lamiere, e in alcuni punti sporgenti e potenzialmente pericolose, e tocco finale: mezzo metro di letame accumulato. I cavalli quindi stanno sempre fuori. Hanno a disposizione del fieno e quindi non sono denutriti (anzi uno è davvero obeso e a rischio di salute)ne trascurati più di tanto(Ci mancherebbe altro), ma il resto vi assicuro che è un disastro: norme sanitarie=zero.

Sapete se ci sono della associazioni a cui mi potrei rivolgere per fare una denuncia? Sono sicura che all'estero li avrebbero subito sequestrati e dati in adozione, ma in Italia è un casino. Chi posso contattare, almeno per fare un sopralluogo e dare un monito ai padroni dei cavalli che così non possono vivere?

Per la mia amica ho la coscienza apposto e sono tranquilla perchè proprio ieri siamo andati al maneggio e ha prenotato il box, e per marzo lo porterà subito via di li, ma l'altro cavallo un qh è talmente conciato (zampe gonfie da stasi, piedi marci, grassissimo) che faceva pena.

Vi prego aiutatemi perchè i cavalli tra l'altro temo non siano aggiornati a livello di vaccinazioni e coggin test, e se l'usl viene a fare una ronda scoppia un casino.

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share


×
×
  • Crea Nuovo...