Vai al contenuto

Merlo Comune In Gabbia


Luna91
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti...circa tre settimane fa ho notato che un tizio della mia città tiene dei merli comuni (si chiamano così vero???) in gabbia.... si possono tenere?? A me non sembra giusto perchè essendo nati in libertà non sono abituati alla gabbia... :angry: aspetto le vostre risposte! :D

*+++*

Link al commento
Condividi su altri siti

No, non si possono detenere delle specie autoctone in gabbie.

Segnala questa persona al Corpo Forestale dello stato, ti posto il link del sito: http://www.corpoforestale.it/wai/index.html o direttamente al numero di telefono 1515.

oppure contatta la Lipu: http://www.lipu.it/bracconaggio/

sul sito della LIPU che ti ho linkato trovi i numeri di telefono a cui puoi rivolgerti per segnalare casi di bracconagio, cattura, detenzione e commercio di fauna selvatica.

Comunque per sicurezza te li mando anche via mp.

Puoi anche telefonare al numero verde del Comando Carabinieri per la Tutela dell'ambiente (che ti mando in mp).

;)

Link al commento
Condividi su altri siti

Non sono le gracule, sono i merli comuni (Turdus Merula) che non si possono tenere in gabbia in quanto specie autoctone. Le gracule (o merli indiani) che provengono da allevamenti invece possono essere detenuti (ovviamente dietro certificato CITES). ;)

CIao,

attenzione appunto di prima assicurarsi che parliamo di merlo comune e non del merlo indiano (gracula religiosa).

A parte questo come già detto aury gli animali autoctoni non si possono detenere a meno di una RICHIESTA specifica al Corpo forestale dello Stato.

Quindi meglio assicurarsi prima di fare denuncie. Se non è regolare sarà lo stesso Corpo forestale ad intervenire.

Ciao *+++*

Link al commento
Condividi su altri siti

Io conosco una persona che ha un merlo in casa, sta in una mega gabbia e ormai avrà anche più di 13 anni, ma credo l'abbia comprato al negozio, sicuro al 100% che non l'ha catturato...io non lo denuncerei, va bene che è vietato, ma magari non tutti lo sanno meglio parlare con la persona e spiegare e capirne di più.

Link al commento
Condividi su altri siti

I merli comuni non si vendono nei negozi, è vietatissimo.

Quindi la persona che conosci o ha comperato un altro tipo di merlo, per esempio la gracula, o il negoziante che gliel'ha venduto è un bracconiere, quindi non proprio una bravissima persona.

Certo che se Luna è in confidenza con questa persona è bene prima parlare con lui e vedere le cose come stanno.

In ogni caso non mi sembra giusto tenere dei merli autoctoni in gabbia e violare bellamente la legge.

Link al commento
Condividi su altri siti

No posso dirti che è una persona ok, ama gli animali e li tratta nel miglior modo, non è gracula, la gracula l'aveva anche ma è morta, può essere che anni fa era vendibile? è il terzo merlo che ha nel giro di 30 anni, comunque gli chiederò come l'ha avuto, non è un problema. Non li ha presi da bracconieri di questo ne sono sicura.

Anch'io ho avuto un merlo, l'ho trovato appena nato in un marciapiede in piena città, non potevo lasciarlo lì e l'ho portato a casa, pultroppo è morto, aveva preso un colpo forte cadendo.

Link al commento
Condividi su altri siti

Come ha detto Mara ci sono le eccezioni, in linea di massima tutti i volatili autoctoni italiani non dovrebbero essere commercializzati.

Un conto sono animali allevati in cattività da generazioni e un conto è strappare dal proprio habitat animali che sono nati in natura .

Sono convinta che chi raccoglie per strada dei merli lo fa in buonissima fede e con le migliori intenzioni, però in questi casi si dovrebbe contattare subito il centro di recupero fauna selvatica della Lipu più vicino, attrezzato e preparato per occuparsene al meglio e per poi reintrodurre le bestiole in natura.

;)

Link al commento
Condividi su altri siti

il mio biciclettaio dove vado di solito, fuori ha un grande gabbione dove tiene molte forme di uccelli,inseparabili,cocoriti,mandarini e anche dei passeri,l'ultima volta che ci sono andato però aveva un merlo,la gabbia è grande,ma per degli uccelli di piccola stazza,troppo piccola per un merlo,dite che è il caso di avvertire la guardia forestale?

Link al commento
Condividi su altri siti

No, se la gabbia ti sembra troppo piccola parlane prima con lui e cerca di spiegargli che un merlo (un merlo indiano?) necessita di spazio e non di una piccola gabbietta angusta.

E se tiene inseparabili, cocorite e passeriformi tutti nello stesso gabbione digli che non va ben, che possono litigare molto violentemente tra loro, ferendosi anche gravemente e che ogni specie ha bisogno di una gabbia.

;)

Link al commento
Condividi su altri siti

dove lavoravo io, da un gommista , c'era una gazza ladra che per interesse proprio, dato che le davamo del cibo in inverno, sei era affezzionata a tutti i dipendenti e girava tranquilla per l'officina e dava fastidio a tutti....solo che in gabbia di merli o altre specie autoctone ne ho visti diversi e tutto pensavo tranne che nn si potessero tenere!!!!!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Io so che molti cacciatori prelevano piccoli merli, li allevano in gabbia e poi li usano come richiami.

Anni fa un cacciatore me ne dette uno, e io lo misi in una voliera. Nonostante avesse molto piu spazio rispetto a quelle misere gabbiette che tengono i cacciatori, notavo che la voglia di evadere era tanta.

Allora un giorno ho deciso di lasciare la gabbia aperta, e lui è volato immediatamente.

Non so se sia sopravvissuto, la preoccupazione e la paura che non sia riuscito ad adattarsi alla vita in libertà era tanta...ma vederlo in gabbia era troppo triste.

Sono animali selvatici e non amano vivere in gabbia.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao a tutti...circa tre settimane fa ho notato che un tizio della mia città tiene dei merli comuni (si chiamano così vero???) in gabbia.... si possono tenere?? A me non sembra giusto perchè essendo nati in libertà non sono abituati alla gabbia... :angry: aspetto le vostre risposte! :D

*+++*

premesso che gli uccelli non sono nati per stare in gabbia,mi chiedo che differenza ci sia fra un merlo indiano e quello autoctono per cui uno possa essere tenuto in cattività e l 'altro no.Se poi consideri ce comunque i nostri merli rientrano fra le specie cacciabbili rifletti bene se valga la pena o no di denunciare qualcuno solo perchè esiste una legge che vieta di tenerli.Tieni anche presente che molte leggi sono inutili ,dannose e anche superflue.

Link al commento
Condividi su altri siti

premesso che gli uccelli non sono nati per stare in gabbia,mi chiedo che differenza ci sia fra un merlo indiano e quello autoctono per cui uno possa essere tenuto in cattività e l 'altro no.

Perchè tra il merlo indiano (Gracula religiosa) e il merlo comune (Turdus merula) esistono delle differenze: il merlo indiano appartiene alla famiglia dei Sturnidi, il merlo comune a quella dei Turdidi; il primo è un animale alloctono (non autoctono, cioè non si è sviluppato ed evoluto nella nostra penisola), vive nel continenete asiatico (Malesia, Indonesia, India) ed è stato inserito, nel 1992, nell'appendice III del CITES (Specie soggette a controllo da parte di singoli paesi membri) su richiesta della Thailandia, e nel 1997 inclusa nell'appendice II (Specie soggette a controllo - il loro commercio deve essere compatibile con la loro sopravvivenza, ed è sottoposto ad autorizzazione tramite un certificato del CITES) su raccomandazione dei Paesi Bassi e delle Filippine. Tutto ciò perchè se ne è voluto fare commercio, a prescindere se ciò sia considerato buono o meno.

Del merlo comune invece, come da legge, essendo specie selvatica ne è vietata la detenzione, l'acquisto o la vendita.

Se poi consideri ce comunque i nostri merli rientrano fra le specie cacciabbili rifletti bene se valga la pena o no di denunciare qualcuno solo perchè esiste una legge che vieta di tenerli.

Che poi sia specie cacciabile, ma sempre in un dato periodo dell'anno (questo non significa, ovviamente, che approvi questa barbarie), è un altro discorso. Traducendo le tue parole: meglio in gabbia, dove potranno vivere, piuttosto che in natura, dove potrebbero morire? In natura potrebbero avere la fortuna di sfuggire ad un cacciatore... da una gabbia, una specie selvatica, non adattata da secoli e secoli di addomesticamento (penso alla miriade di volatili da allevamento e compagnia), potrebbe sfuggire?

Tieni anche presente che molte leggi sono inutili ,dannose e anche superflue.

Bisognerebbe allora fare il legislatore con questa mentalità.

Link al commento
Condividi su altri siti

premesso che gli uccelli non sono nati per stare in gabbia,mi chiedo che differenza ci sia fra un merlo indiano e quello autoctono per cui uno possa essere tenuto in cattività e l 'altro no.

Perchè tra il merlo indiano (Gracula religiosa) e il merlo comune (Turdus merula) esistono delle differenze: il merlo indiano appartiene alla famiglia dei Sturnidi, il merlo comune a quella dei Turdidi; il primo è un animale alloctono (non autoctono, cioè non si è sviluppato ed evoluto nella nostra penisola), vive nel continenete asiatico (Malesia, Indonesia, India) ed è stato inserito, nel 1992, nell'appendice III del CITES (Specie soggette a controllo da parte di singoli paesi membri) su richiesta della Thailandia, e nel 1997 inclusa nell'appendice II (Specie soggette a controllo - il loro commercio deve essere compatibile con la loro sopravvivenza, ed è sottoposto ad autorizzazione tramite un certificato del CITES) su raccomandazione dei Paesi Bassi e delle Filippine. Tutto ciò perchè se ne è voluto fare commercio, a prescindere se ciò sia considerato buono o meno.

Del merlo comune invece, come da legge, essendo specie selvatica ne è vietata la detenzione, l'acquisto o la vendita.

Se poi consideri ce comunque i nostri merli rientrano fra le specie cacciabbili rifletti bene se valga la pena o no di denunciare qualcuno solo perchè esiste una legge che vieta di tenerli.

Che poi sia specie cacciabile, ma sempre in un dato periodo dell'anno (questo non significa, ovviamente, che approvi questa barbarie), è un altro discorso. Traducendo le tue parole: meglio in gabbia, dove potranno vivere, piuttosto che in natura, dove potrebbero morire? In natura potrebbero avere la fortuna di sfuggire ad un cacciatore... da una gabbia, una specie selvatica, non adattata da secoli e secoli di addomesticamento (penso alla miriade di volatili da allevamento e compagnia), potrebbe sfuggire?

Tieni anche presente che molte leggi sono inutili ,dannose e anche superflue.

Bisognerebbe allora fare il legislatore con questa mentalità.

Ma molti esemplari che vengono importati e commercializzati nel nostro paese sono di cattura e non di allevamento per cui perchè un animale catturato all estero si può tenere e uno preso qua no??Lo so che gracula e merlo sono specie diverse.Poi hai tradotto male.non intendo dire che sia meglio tenerli in gabbia ma solo che è una contraddizzione permettere di uccidere un animale a fucilate e non la sua cattura.

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...