Vai al contenuto

Silvia

Members
  • Numero contenuti

    796
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Silvia

  • Compleanno 16/03/1985

Contact Methods

  • Website URL
    http://www.fridacocker.it
  • ICQ
    0

Profile Information

  • Location
    Palermo

Silvia's Achievements

Newbie

Newbie (1/14)

0

Reputazione Forum

  1. Happy Birthday Silvia!

  2. Happy Birthday Silvia!

  3. Ciao, convivo con un coniglio di 6 anni nella tua stessa situazione, dopo la cura per il problema, si è parzialmente "ripreso", la testa è rimasta storta, ma ha messo di rotolare e anche l'occhietto di andare per conto suo, è stato un periodo lunghissimo, inizialmente neanche si alimentava da solo, ci siamo dovuti star molto dietro...fra un po' saranno quasi 3 anni che è in questa situazione, anche se ultimamente ha avuto una ricaduta e adesso ha ridotto nuovamente la sua mobilità e siamo di nuovo dietro a questo problema. Stai tranquilla, un coniglio così necessità di più attenzione, ma può condurre una vita assolutamente normale. Una carezza al tuo piccolo Silvia
  4. Silvia

    Acari O Cosa?

    Ciao, la domanda non è per me ma una curiosità successa ad un amico... verso dicembre ha preso alcuni canarini, una di questa era spennata (proprio senza penne in certe zone) pensava fosse una muta un po' forte, nonostante tutto non ha rimesso su piumaggio né niente, fino a morire qualche mese dopo...una canarina che era con lei nel frattempo si è ridotta allo stesso modo fino a morire anche lei...ovviamente nel frattempo si è rivolto ad un esperto che ha ipotizzato gli acari e ha dato da far mettere un prodotto ad ognuno di loro (non so cosa nello specifico). Fatto sta che è morta adesso un'altra canarina che non presentava stessi sintomi, ma aveva come il piumaggio non in ordine intorno gli occhi e zona della coda... così è un po' difficile riuscire ad evincerne qualcosa, ma può dipendere da acari o cosa? Grazie
  5. In teoria in una razza come il labrador, bisognerebbe orientarsi verso cani belli e bravi, quindi cani con determinate caratteristiche da ring ma anche con attitudini al lavoro...che sappiano destreggiarsi in entrambe le situazioni. Per la richiesta dell'affisso ENCI, i requisiti sono (riporto dal sito ENCI): "-risultare proprietario da almeno un anno di 2 fattrici della medesima razza ed iscritte al Libro Genealogico; -aver prodotto e iscritto al Libro Genealogico 2 cucciolate, della stessa razza delle fattrici di cui al punto a), nate almeno un anno prima della richiesta di affisso; -aver partecipato a manifestazioni a carattere nazionale ed internazionale riconosciute dall’ENCI conseguendo, con i propri soggetti, qualifiche di almeno Molto Buono. Alla domanda di affisso dovranno essere allegati: fotocopie dei certificati genealogici delle fattrici e dei soggetti di proprietà del richiedente che hanno partecipato alle manifestazioni ed hanno conseguito le qualifiche richieste; fotocopie dei libretti delle qualifiche dei soggetti di proprietà del richiedente con l’indicazione della manifestazione in cui le stesse sono state acquisite; importo di € 625,82 (€ 600,00 per omologazione affisso e € 25,82 per Libro di Allevamento che verrà inviato a parte). Per la richiesta di affisso in società l’importo da versare in più per ogni persona oltre la prima è di € 300,00. " Non è solo un numero di fattrici per registrarsi come impresa agricola, ma anche di cuccioli, credo che il numero minimo in quel caso sia 5 fattrici e almeno 30 cuccioli l'anno, in quel caso c'è l'obbligo di apertura partita IVA e libri contabili, emettendo quindi fattura per la vendita del cucciolo. Se i cani sono cani di "casa" tenuti come tuoi allora non hai bisogno di particolari permessi, se invece inizi a costruire una vera struttura, con canili, devono essere a norma sanitaria e richiedere permessi vari dal Comune e ASL. Dal sito ENCI questo è interessante da leggere: -Allevamento Cinofilo. Profili Fiscali e Contabili -Il trattamento fiscale dell'allevatore
  6. più che altro alla base deve esserci un amore totale per la razza Labrador, che non deve semplicemente piacere, ma prendere in tutto e per tutto...ma ovviamente non è abbastanza ci vuole studio della razza a 360°, quindi conoscere lo standard sia fisico che caratteriale, studiare tutte le peculiarità legate all'attitudine, al lavoro, alla salute...conoscere lo standard vuol dire poi saperlo "vedere", il che richiede tempo e volendo anche un po' di gavetta, entrare nell'ambiente un po' alla volta. Io non vedo fattibile il "creare un allevamento" da zero, come magari si crea un gregge comprando le pecore, seguendo regolamenti e altro...non so se riesco a spiegarlo, però anche se si hanno 3 fattrici e le cucciolate necessarie, se si ha la partita IVA e tutto quando, solo questo non vuol dire essere allevatori. La selezione della razza mira ad un miglioramento della stessa, che non vuol dire semplicemente accoppiare cani belli e sani, ma conoscere linee di sangue, riuscire a "intuire" cosa può venir fuori da due soggetti, capire se è meglio un accoppiamento con linee vicine o qualcosa di nuovo, sapere dove si vuole andare a parare... Insomma è un iter...quindi inizia magari con una femmina, entra nei ring, fai una full immersion, quando sarà ora scegli il maschio più adatto per una riproduzione miratissima, fatti seguire se hai la possibilità da gente esperta nel settore, devi essere una spugna apprendere tutto quello che riesci ma essere anche in gamba da filtrare e capire cosa far tuo e cosa no. Lo spazio, il numero, il regolamento, vien tutto un po' alla volta e tra l'altro dipende anche se intendi cosa c'è bisogno per dichiarare l'attività come azienda agricola o se ti riferisci al riconoscimento ENCI, perché le due cose sono separate e i requisiti differenti.
  7. magari il tuo cane è intollerante a certi cibi secchi, oggi come oggi vedi per esempio l'es****on che è una linea ipoallergenicache contengono un'unica fonte proteica animale (spesso alternativa)e un'unica fonte di glucidi, in modo da evitare magari componenti allergizzanti per lui. Il vantaggio dei cibi secchi se di linea super premium è che comunque contengono di tutto e sono ben bilanciati per non far mancare nulla al cane, una dieta casalinga ben bilanciata e completa è molto più complicata e impegnativa sa seguire. Io comunque eviterei la somministrazione di pasta e se si vuol dare il riso ben cotto e sciacquato.
  8. Ad oggi dopo l'ordinanza Turco il taglio delle orecchie e della coda è vietato, ma per la coda vi è una modifica che fa eccezione: "per i cani appartenenti alle razze canine riconosciute dalla FCI con caudotomia prevista dallo standard, sino all’emanazione di una legge divieto generale specifica in materia. Il taglio della coda, ove consentito, deve essere eseguito da un medico veterinario entro la prima settimana di vita” Per le esposizioni vi è una delibera da parte del Consiglio Direttivo dell'ENCI dello scorso ottobre: "In relazione alla delibera assunta nel corso della riunione del 7 luglio 2008 ed alla conseguente circolare del 15 luglio c.a. inviata agli esperti giudici interessati riguardante la partecipazione alle esposizioni di soggetti con code e/o orecchie amputate, al termine dell’ampio approfondimento della questione, nel merito: vista la circolare FCI n° 85/2002 del 16.12.2002; vista la delibera commissariale applicativa n° 26/03/SB del 6.2.2003 della circolare sopra richiamata, che prevede la possibilità di giudizio di soggetti con coda e/o orecchie tagliate “indipendentemente dal fatto che lo standard sia stato mutato dalla madre patria cui la razza appartiene”; visto il richiamo alla circolare n° 85/2002 del 16.12.2002 che la FCI mette in premessa all’aggiornamento dello standard del boxer in data 9.7.2008; considerato che per la stessa FCI detta circolare debba intendersi attuale ed applicabile; riscontrato che nell’ambito delle verifiche zootecniche, i cani nati in Italia prima del 12.1.2007 (ordinanza Turco) sono stati giudicati anche con le orecchie e la coda tagliate, indipendentemente dalle previsioni dei relativi standard, fino alla delibera del Consiglio Direttivo del 7 luglio 2008; considerato il legittimo interesse degli allevatori che hanno presentato cani con orecchie e/o coda tagliate ottenendo qualifiche dagli esperti giudici utili ai fini della proclamazione a campione italiano/internazionale; ritenuto che tale divieto sarebbe discriminatorio nei confronti dei proprietari dei soggetti interessati, il Consiglio Direttivo delibera, a modifica di quanto deciso nel corso della riunione del 7 luglio 2008, di inviare nuova circolare agli esperti giudici di esposizione, consentendo il giudizio di cani, appartenenti a razze abitualmente amputate, con coda e/o orecchie tagliate indipendentemente dalle previsioni dei relativi standard morfologici FCI, purché nati entro il 12.1.2007. Per i cani nati successivamente al 12.1.2007 sono applicati i disposti dell’ordinanza Turco pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 12.12.2006 e successiva integrazione del 7.3.2007." Quindi si parla comunque di cani nati prima del 12 gennaio 2007...questo materiale è facilmente reperibile su internet. Detto ciò oggi si va a livello Europeo verso una direzione nel vietare le amputazioni, i nostri vicini Austriaci per esempio hanno vietato la partecipazione per i cani nati da quest'anno credo, gli Svizzeri già da un sacco di tempo...quindi anche per i campionati internazionali continuando con le amputazioni si avrà più difficoltà, bisognerà trovare paesi d'accordo, anche la richiesta dall'estero è più in questa direzione, specie per alcune razze. Un tempo le amputazioni avevano i loro perché, nei molossi, ma non per la loro giocosità quanto per il loro "ruolo", così per i cani da caccia, etc. etc. Sicuramente oggi ci sono razze dove la necessità iniziale non esiste più perché ormai è impensabile che abbiano il loro ruolo di allora, può capitare il discorso dei calli, ma non è una regola, un cane con la coda farà una vita normalissima, anche perché di cani con la coda a pelo raso, sono sempre esistiti, e di questi problemi non c'è ne sono stati, non come routine. Per certi cani da caccia ancora l'amputazione della coda è una "comodità" perché infilandosi nei rovi, comunque certe ferite e certi problemi possono esserci, ma so di cani che si sono feriti anche altre parti del corpo, fondamentalmente se il cane è ben strutturato, quindi nella sua funzione di standard bellezza-funzionale, potrà svolgere, con le dovute accortezze, il suo lavoro indipendentemente dalla coda amputata o meno. Oggi giorno comunque nella maggior parte dei casi, è puramente estetica.
  9. Aki è stato proprio protetto! Meno male, pultroppo ci sono tanti "Aki" meno fortunati di lui e che non si salvano, non è la prima volta che si sente di una mira sbagliata...
  10. Normalissimo, i tempi di attesa sono lunghi...se vuoi avere info comunque puoi sempre contattare l'ufficio pedigree dell'ENCI e sapere a che punto è la pratica.
  11. Silvia

    Silvia

    ho trovato, se può essere utile saperlo...si tratta della mutante "feather-duster", una patologia genetica recessiva, pultroppo i soggetti affetti non hanno lunga vita (max 1 anno), ma ancora di più, hanno tutti i principi nutritivi utilizzati nella crescita del piumaggio e soffrono anche di atrofia muscolare. Non possono volare, salire sui posatoi e hanno anche difficoltà nel loro verso. è stata riscontrata per la prima volta nel 1966 in Inghilterra. http://www.answersingenesis.org/creation/v24/i1/budgie.asp
  12. Silvia

    Silvia

    Ciao, da più coppie di ondulati inglesi sono nati piccoli molto belli, da una di queste coppie però, presa da un allevatore,sono nati su due covate normali, due piccoli molto strani (adesso hanno circa 6 mesi), hanno un piumaggio eccessivo, allego le foto perché penso sia meglio di qualsiasi descrizione. Da cosa dipende? Di che problematica si tratta? Grazie FOTO 1 FOTO 2 FOTO 3
  13. Silvia

    Che Razza è?

    un bel meticcione, con del lupoide alle spalle, ma quasi impossibile stabilire cosa scorre nelle sue vene.
  14. e fin qui tutto normalissimo, allora chiama l'enci e risolvi tutto.
×
×
  • Crea Nuovo...