Vai al contenuto

Ratti Furbi


fabi7
 Share

Recommended Posts

il gardino di casa di mia madre pare essere il ritrovo preferito di decine di rattoni che ultimamente passeggiano indisturbati sotto gli occhi di gatti perplessi.

nonostante io fossi contraria, alcuni condomini hanno piazzato due di quelle scatole contenenti veleno anticoagulante credendo (!!!!!!) in questo modo di risolvere il problema, eh certo!

così i ratti hanno banchettato con quella roba, ma hanno anche iniziato a tenere un comportamento che non avevo mai visto prima *clap* :

brucano letteralmente brucano il tappetino d'erba (prevalentemente Helxine soleirolii, per chi la conosce) che ricopre gran parte del cortile

se la pappano tutti contenti

ora io ho fatto un'ipotesi, se c'è qualcuno che ne sa qualcosa...

non è che questa erbetta contiene vitamina K in grande quantità cosicché questi si pappano le caramelline al veleno e al contempo si prendono pure l'antidoto? ;)

perché se è così abbiamo molto da imparare da questi esserucci... ))((

Link al commento
Condividi su altri siti

uhm... sa di strano, certo che però sono parecchio bravi a trovare soluzioni e hanno la capacità grandissima (che i cani non hanno) di imparare osservando gli altri...

quidni basta che uno trovi un rimedio e gli altri dietro a ruota.

Occhio ad una cosa però:

i rodenticidi cominciano a funzionare qualche giorno dopo essere stati consumati, e i cani sono bravissimi a rompere i tubi per mangiarne il contenuto.

Quindi state attenti e tenete a bada i domestici.

P.S.

poveri ratti

Link al commento
Condividi su altri siti

innanzitutto: bentornato!

sai una cosa, ho deciso di andare a svuotare quelle porcherie

cani non ce ne sono, qualche gatto sì

a parte questo, ti assicuro che qualcuno là sotto sarà anche morto o morirà più o meno a breve, ma la presenza di queste "caramelle" per ora mi pare abbia provocato solo un gran passeggio.

stamattina mi sono messa a quardarli, senti cosa fanno:

corrono verso le scatole e poi zompano via come matti come a dire "non ci penso nemmeno" e vanno a brucare

lo fanno cento volte, poi strappano 'st'erbetta e la portano nelle tane e così via a andare fino a che ti gira la testa

e la cosa peggiore è che ora mi ci sono anche affezionata, dico sul serio

per la verità sono animali che stimo molto

quella della vit K l'ho buttata là solo perché davvero, io prima non li ho mai visti brucare e con tanta insistenza!!! vai a sapere... un altro mistero??? *-+-+-*

Link al commento
Condividi su altri siti

E' inutile dire che io stò dalla parte dei Ratti: se si sono moltiplicati a dismisura è solo perché sono riusciti ad adattarsi alle nostre abitudini (quelle dell' Uomo).

L' Uomo, a forza di combatterli, li ha invece aiutati a diventare più scaltri, resistenzi e, nondimeno, intelligenti! Infatti da secoli, i Ratti sono stati sempre combattuti dall' Uomo nelle maniere più disparate...ed i Ratti sono sempre dovuti ricorrere agli espedienti più impensabili per sopravvivere...!

Non mi stupisco affato di questo loro comportamento: non dimentichiamoci che le popolazioni animali sono capaci di apprendere varie tecniche per riuscire a cavarsela meglio nella vita (vedi la popolazione di Orche che per catturare le Otarie si spinge addirittura a riva! Oppure le scimmie che hanno imparato a pelare le patate, o i Macachi giapponesi che, sfruttando le terme artificiali abbandonate, riescono meglio a sopravvivere al rigido inverno...).

Non sò se quella pianta ha la vitamina K, certo è che quei Ratti amano il sapore della stessa, e non solo la mangiano, ma la portano anche sotto la tana come scorta!

Sono i più "potenti" animali che io abbia mai conosciuto, non c' è che dire...

Link al commento
Condividi su altri siti

eh, già... propbabilmente solo dopo gli insetti.

la vit K è molto diffusa in certi tipi di piante verdi (spinaci, cavoli) che ne sono in sostanza la fonte principale (intendo la K1 - fillochinone o fitomenadione); il bello è che il veleno sta lì da venerdi scorso, e questi brucano da tre o quattro giorni, prima mica lo facevano!!

"£$!" "£$!" "£$!" "£$!"

Link al commento
Condividi su altri siti

oddio..io andrò controcorrente...

io sono per la deratizzazione, operata con mezzi meccanici più che chimici. Al limite le trappole a cassetta (se non quelle a scatto tipo tagliola), in modo che qualche volenteroso poi li liberi in campagna a qualche km dalla città. Dopo aver visto nel vicinato morire alcuni meravigliosi cani (e negli anni scorsi anche un...vicino) a causa della leptospirosi portata dai ratti (che si abbeveravano, d'estate, nei giardini), mi dispiace, ma non vedo di buon occhio la loro vicinanza con l'uomo. Senza contare che si comportano da superpredatori nei confronti di un sacco di animali selvatici, dagli uccelli ai rettili ai micromammiferi, spesso impoverendo ulteriormente i già poco frequentati habitat cittadini. Insomma, sono belli, hanno un comportamento interessantissimo...ma più ci stanno lontani, meglio è.

Link al commento
Condividi su altri siti

Analizzato il problema da questo punto di vista, non posso che darti ampiamente ragione.

La mia è un ammirazione nei confronti della loro scaltrezza e capacità d' adattamento superlativa, è ovvio poi che, se si parla di un loro allontanamento per un discorso di sicurezza umana e dell' ambiente, non posso non desiderare la derattizzazione....magari cercando di uccidere meno Ratti possibile...oppure sterilizzandoli, ma non saprei proprio attraverso quale maniera... *-+-+-*

Link al commento
Condividi su altri siti

diciamo che sono d'accordo con te considerando che il problema nel mio giardino è fondamentalmente dovuto al fatto che c'è una fogna fatiscente che cade a pezzi e penso che magari andrebbe riparata quella invece di distribuire porcherie in giro (inutili inutili inutili..., oltre tutto)

ma sai quando devi trattare con altri e nessuno ti ascolta...

specie se si deve sborsare....

allora qualcuno ha pensato di mettersi l'animo in pace e ha messo quelle robe

e quelli mangiano l'erba

*-+-+-**-+-+-**-+-+-*

.....un vicino??????? ))((

Link al commento
Condividi su altri siti

.....un vicino???????

...sì....un signore che stava poco distante da casa mia, che è morto ujna decina di anni fa per leptospirosi contratta ferendosi in prossimità di un lavatoio in giardino che veniva usato dai ratti la notte come piscina privata....

Link al commento
Condividi su altri siti

povero vicino.

ho letto un articolo in cui facevano un esperimento di adattamento in libertà con dei topi da laboratorio,tutti credevano che i topi sarebbero tutti morti,e invece sti 20 topi bianchi si sono adattati perfettamente in libertà,mentre si distribuivano i lavori,certi andavano in cerca di cibo,altri ampliavano la loro tana,e c'è scritto che hanno pure cacciato un gatto mordendolo sul naso.

qui per vedere i film di questi ratti all'opera.

Link al commento
Condividi su altri siti

Capperi!!!

Ho visto il sito...anche se un pò preoccupante la cosa, sembra un documentario molto interessante.

Lo scaricherò tutto al più presto.

Link al commento
Condividi su altri siti

la cosa che mi lascia perplesso non è che imparino, ma che imparino una cosa non immediata.

Mi spiego, gli anticoagulanti di ultima generazione hanno un'attività ritardata-

Passano alcuni giorni prima che abbiano effetto e questo proprio per evitare l'associazione cibo-morte.

Poi comunque visto quello che può fare un ratto, non ci scommetterei contro...

Dalle mie parti stanno tentando di ridurre il numero dei piccioni con mangime medicato (dovrebbe diminuire la fertitlità), il prossimo anno vedremo che effetto avrà avuto.

Le trappole mi sa che alla fine più che ridurre di un pò la popolazione non fanno, a parte il problema della gestione dei catturati, anche perchè basta una coppia in libertà per ripopolare una vasta zona in pochissimo tempo.

Qui è successa un'altra cosa, avevano cominciato ad avvelenare i gatti, perchè a qualcuno davano fastidio....

poi si sono accorti che spariti i gatti sono aumentati i topi....

hanno smesso di avvelenare i gatti ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

anche qualche umano è riuscito a fare l'associazione causa-effetto??

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...