Vai al contenuto

Addestramento Cinofilo: Gli Aspetti Fondamentali


paolobelli70
 Share

Recommended Posts

Gli aspetti fondamentali di un buon addestramento cinofilo si possono riassumere in rinforzo positivo, leadership, organizzazione, formazione e socializzazione.

Ci sono diversi metodi per addestrare un cane o un cucciolo, alcuni buoni, altri meno.

Imparare le basi su come affrontare un addestramento cinofilo non è troppo difficile, anche se da li a diventare un professionista la strada è lunga.

La formazione del comportamento può essere un grosso ostacolo per la maggior parte di noi.

Tuttavia, la maggior parte dei comandi di base non è poi così difficile. Presto imparerete che ricompensare in modo efficace i buoni comportamenti vi darà dei risultati.

Occorre essere da subito molto chiari su quale comportamento è permesso, e di essere ancora più chiari su ciò che non lo è. I cani riconoscono molto bene le differenti intonazioni della voce.

Utilizzate questa caratteristica a vostr ovantaggio nel coros dell' addestramento.

L'obbedienza è un aspetto fondamentale dell'addestramento, ed è importante (nonchè più semplice) insegnarla ad un cucciolo.

Non risolverà tutti i problemi di comportamento, ma è una solida base per la risoluzione di quasi tutti i problemi di addestramento.

Insegnare al proprio cane quando e dove fare i bisogni è uno dei comportamenti di base più importanti per il padrone, quindi ogni consiglio è estremamente utile.

Scegli un solo comando per dirgli che lo stai per portare fuori a fare i suoi bisogni e usa quel comando più volte e in modo coerente.

Ogni volta che io tuo cane ti dimostra che ha bisogno di uscire per le sue necessità, utilizza quel comando e portalo fuori. Ogni volta che il cane esegue correttamente il comando, lodalo: è il miglior modo di far apprende il tuo cucciolo.

Il guinzaglio da addestramento ti aiuterà moltissimo quanto posti il cane a passeggio. Un paio di settimane di allenamento al guinzaglio dovrebbero essere sufficienti per insegnare al cane a camminare al tuo fianco anche senza. Nel caso verificassi che non sono sufficienti, usalo per un'altra settimana e prova di nuovo. Il cane tira al guinzaglio a causa della pressione si sente quando si tira indietro. Una volta che il vostro cane inizia a tirare, lascia tentere copletamente il guinzaglio e vai nella direzione opposta. Quando il cane viene al tuo fianco rapidamente lodalo e raccogli il guinzaglio.

I principi di base per l’addestramento cinofilo sono il rinforzo positivo e negativo.

Può essere difficile appena acquistato un cane, imparare come addestrarlo correttamente.

Ricordati di concentrarti come prima cosa sulle cose più importanti: l'aggressività e l'obbedienza.

Siccome è molto più facile addestrare un cane obbediente, questo è sicuramente l’aspetto sul quale concentrarsi per primo.

Addendo i vostri commenti :-) :bigemo_harabe_net-104:

Link al commento
Condividi su altri siti

Una volta che il vostro cane inizia a tirare, lascia tentere copletamente il guinzaglio e vai nella direzione opposta. Quando il cane viene al tuo fianco rapidamente lodalo e raccogli il guinzaglio.

Grande, questa mi mancava!

Diciamo che non'è proprio così semplice. Dipende da cane a cane. Ci sono cani che per paura che il conduttore se ne vada, allora lo segue, ma molti altri si allontanano e aspettano che il conduttore si avvicini, appena lo fanno ritornano ad allontanarsi. Come ho sempre detto l'addestramento e per ogni singolo soggetto. Non si può pensare che tutti gli esercizi vadano bene per tutti i cani. Ogni cane và studiato, poi si valutano in che modo si possono fare gli esercizi. Anche quando diciamo: bisogna saper usare il metodo gentile. Molti pensano che il rinforzo positivo sia o con il gioco oppure con i bocconcini. E se il cane non'è un gran mangione e non ha imparato a giocare,( magari perchè il conduttore spesso fuori dedicava poco tempo al cane)? Ecco perchè dico, ogni soggetto va studiato e aiutato.

Link al commento
Condividi su altri siti

Quoto in pieno l'intervento di Malinois, ogni caso è singolo, e l'educazione (quella che si impartisce ai cuccioli) è differente dall'addestramento. Il cane va invogliato a seguirci, va premiato quando non tira, ci sono diverse tecniche per insegnargli a non tirare, e se una va bene per un cane può non andar bene per un altro... e poi si dovrebbe anche tener conto del perchè il cane tira... l'argomento è molto complesso...

Link al commento
Condividi su altri siti

ad esempio, la mia piccola è una molto golosa, ma anche tanto curiosa e impavida. Non tira al guinzaglio però non mi sta al fianco, sta sempre avanti, e se il guinzaglio va in tiro, rallenta. se la richiamo (la lodo sempre) e tengo una crocchetta in mano, per qualche secondo sta al fianco, ma poi si distrae. Come posso fare a farla stare sempre al fianco? Visto che è ora che comincia ad imparare?

Il problema obbedienza si pone soprattutto fuori casa, dove è attratta un po da tutto, in casa (giardino) è un fulmine e corre subito quando la chiamo anche se è lontana e non la vedo nemmeno, e se cammino mi sta sempre tra i piedi.

Link al commento
Condividi su altri siti

Come ti ha detto Zarina devi cercare di porre tutta la sua attenzione su di te, con un gioco o meglio con un cibo che le piace molto. Infatti nel mondo esterno, al contrario che in casa, viene attirata dagli odori che ancora non consoce, dagli altri cani, dagli oggetti e dalle persone. Premiala poi sempre quando di sta al fianco spontaneamente! Vedrai che con un po' di tempo e pazienza la piccola migliorerà:bigemo_harabe_net-117:

Link al commento
Condividi su altri siti

la Tosca ha 4 mesi compiuti il 5 settembre. La lodo e la premio continuamente e con entusiasmo. Devo concentrarmi di più ma non è facile perchè la Thelma soffre se porto fuori solo la Tosca...

Teniamo presente che non vivono in un monolocale ma hanno a disposizione un giardino molto ampio con tanto di bosco, e che purtroppo sono condizionata nelle uscite dal fatto che sono in piena zona di caccia. Pian piano otterrò o miei risultati anche fuori e non solo in casa.

Link al commento
Condividi su altri siti

ciao a tutti ho letto con molto interesse i vostri interventi, io non ho ancora un cane ma diciamo che sono nella fase in cui raccolgo il maggior numero di informazioni possibile per limitare al minimo gli errori quando arriverà finalmente il momento dell' acquisto :bigemo_harabe_net-117:

quello che vorrei sapere però è se esiste e qual'è l'età giusta per cominciare l'educazione del cane e l'addestramento oppure se si deve cominciare fin da subito almeno con l'educazione.

grazie in anticipo per le risposte :bigemo_harabe_net-104:

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao Fabio e ben arrivato nel forum!

Il percorso educativo di un cane va intrapreso fin dal primo momento che il cane entra nella nostra casa. Esso va portato in apposite puppies class per farlo socializzare correttamente, gli devono essere proposti quanti più incontri possibili con persone di ogni specie, gli vanno fatte vivere tantissime esperienze, ma tutte in maniera corretta ed in modo da non sottoporlo a spaventi o traumi che possano influenzarne negativamente il carattere.

Un buon educatore cinofilo ti aiuterà nel percorso adattandolo al carattere del tuo futuro cane.

Link al commento
Condividi su altri siti

Secondo me è bene iniziare le fasi di educazione fin da quando il cane è cucciolo; in questo modo avrà tempo per acquisire in pieno le regole che vuoi fargli rispettare. Una cosa importante è che ogni mebro della famiglia sia concordo su cosa fargli fare e cosa no usando gli stessi metodi, altrimenti si rischia di confodere inutilmente il cane che di conseguenza non saprà più cosa gli è permesso e cosa invece no. E' bene inoltre essere costanti e premiarlo ogni volta che fa una cosa giusta :bigemo_harabe_net-117:

Ricorda inoltre di iniziare fin da subito a farlo socializzare, sia con altri cani che con persone, in questo modo in futuro avrà un carattere giustamente equilibrato. Inizia a abituarlo ad essere toccato fin da subito, nel muso, vicino alle orecchie, nelle zampe... Questo oltre che a servire per fargli prendere confidenza con la mano umana, potrà essere utile quando dovrai controllare il suo stato di salute nella varie parti del corpo.

Per l'addestramento, se intendi i primi comandi base, l'età giusta per iniziare è verso i 3/4 mesi.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao Fabio, benvenuto nel forum.

L'addestramento, senza che ce ne accorgiamo, inizia quando il cane entra in casa nostra, insegnandogli il suo nome e il vieni, spesso anche il no. Man mano gli si insegna a sporcare fuori e gli si insegna l'uso del guinzaglio. Per quanto l'essere seguiti da un centro, lo si può portare dopo aver fatto tutti i vaccini. Gli esercizi non devono mai superare i 10 minuti, altrimenti il cucciolo perde la concentrazione e rischia di non prenderlo più come gioco.

Link al commento
Condividi su altri siti

Gli aspetti fondamentali di un buon addestramento cinofilo si possono riassumere in rinforzo positivo, leadership, organizzazione, formazione e socializzazione.

Ci sono diversi metodi per addestrare un cane o un cucciolo, alcuni buoni, altri meno.

Imparare le basi su come affrontare un addestramento cinofilo non è troppo difficile, anche se da li a diventare un professionista la strada è lunga.

La formazione del comportamento può essere un grosso ostacolo per la maggior parte di noi.

Tuttavia, la maggior parte dei comandi di base non è poi così difficile. Presto imparerete che ricompensare in modo efficace i buoni comportamenti vi darà dei risultati.

Occorre essere da subito molto chiari su quale comportamento è permesso, e di essere ancora più chiari su ciò che non lo è. I cani riconoscono molto bene le differenti intonazioni della voce.

Utilizzate questa caratteristica a vostr ovantaggio nel coros dell' addestramento.

L'obbedienza è un aspetto fondamentale dell'addestramento, ed è importante (nonchè più semplice) insegnarla ad un cucciolo.

Non risolverà tutti i problemi di comportamento, ma è una solida base per la risoluzione di quasi tutti i problemi di addestramento.

Insegnare al proprio cane quando e dove fare i bisogni è uno dei comportamenti di base più importanti per il padrone, quindi ogni consiglio è estremamente utile.

Scegli un solo comando per dirgli che lo stai per portare fuori a fare i suoi bisogni e usa quel comando più volte e in modo coerente.

Ogni volta che io tuo cane ti dimostra che ha bisogno di uscire per le sue necessità, utilizza quel comando e portalo fuori. Ogni volta che il cane esegue correttamente il comando, lodalo: è il miglior modo di far apprende il tuo cucciolo.

Il guinzaglio da addestramento ti aiuterà moltissimo quanto posti il cane a passeggio. Un paio di settimane di allenamento al guinzaglio dovrebbero essere sufficienti per insegnare al cane a camminare al tuo fianco anche senza. Nel caso verificassi che non sono sufficienti, usalo per un'altra settimana e prova di nuovo. Il cane tira al guinzaglio a causa della pressione si sente quando si tira indietro. Una volta che il vostro cane inizia a tirare, lascia tentere copletamente il guinzaglio e vai nella direzione opposta. Quando il cane viene al tuo fianco rapidamente lodalo e raccogli il guinzaglio.

I principi di base per l’addestramento cinofilo sono il rinforzo positivo e negativo.

Può essere difficile appena acquistato un cane, imparare come addestrarlo correttamente.

Ricordati di concentrarti come prima cosa sulle cose più importanti: l'aggressività e l'obbedienza.

Siccome è molto più facile addestrare un cane obbediente, questo è sicuramente l’aspetto sul quale concentrarsi per primo.

Addendo i vostri commenti :-) :bigemo_harabe_net-104:

non sono molto d'accordo con ciò che è stato detto si parla molto del rinforzo positivo e mai di quello negativo e poi sulla condotta al guinzaglio non concordo ne sulla tempistica ne sul metodo , se si lascia cadere il guinzaglio si perde il controllo e non è detto che il cane ci segua anzi si incappa sovente nel contrario e cioè che il cane distratto vada a vedere il soggetto della sua distrazione . e inoltre le basi da tenere in osservazione non sono aggressività e obbedienza, ma sono le parti del carattere cioè TEMPRA e TEMPERAMENTO che vanno ad influire sulla duttilità del cane e la sua potenziale aggressività . é inoltre vero che è più facile addestrare un cane obbediente , ma prima bisogna saper come chiedere obbedienza al cane .

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...