Vai al contenuto

Ancora Polemica Lupo


Greta
 Share

Cosa ne pensi del ritrono (spontaneo) del lupo sulle Alpi?  

85 voti

  1. 1. Cosa ne pensi del ritrono (spontaneo) del lupo sulle Alpi?

    • Il lupo deve rimanere indisturbato sulle Alpi
      61
    • Bisogna cercare di far convivere lupo e uomo (greggi ecc.)
      22
    • No, il lupo non ha futuro sulle Alpi
      2


Recommended Posts

  • Risposte 190
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

  • 1 month later...

non ce l'ho fatta a leggere tutto quindi scusate se dirò qualcosa di già detto e sentito.

il lupo, la lince e un sacco di altri nobili animali vivevano qui prima di noi, e anche con più equilibrio.

ora, ho amici allevatori e capisco le loro esigenze, però conoscendo qualcosa della psicologia del cane sì cane, vi dico in sintesi:

tanti cani abbandonati dagli esseri umani cioè da noi ricostituiscono branchi che:

sono feroci come i "vecchi" branchi di lupi

e non hanno più le inibizioni che i lupi avrebbero perché non hanno più paura dell'uomo avendoci vissuto insieme

ora,

credo che i lupi siano vittime sia di pregiudizi ancestrali che di allucinazioni odierne

e mica è solo colpa loro quelle greggi di cui si sente stragi di qui stragi di li

ma poi la gente ci crede

il lupo in quanto tale non può costituire un serio pericolo per l'uomo e la sua attività...

perché hanno ancora paura dell'uomo

quindi delle due l'una:

o quelli che fanno danni non sono lupi

o se sono lupi è perché l'uomo non gl lascia spazio per vivere

allora che facciamo? li eliminiamo?

lo so, è un messaggio confuso

ma sto dalla parte dei lupi

perché le pecore e gli allevatori finora non si sono mai estinti

ma i lupi invece a furia di spararli sì.

scusate l'incoerenza del messaggio

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao a tutti, finalmente rieccomi. Il tuo parere è senzaltro giusto, e non posso non darti ragione. Se parliamo dell'allevamento a rischio possiamo solo dire di quello in montagna, dove il lupo c'è stato ma non ha mai potuto convivere perchè non per colpa dei danni, ma per la caratteristica regione aspra dove è difficile trovare delle soluzioni adeguate, e dove insomma tutto è sfavorevole per applicare dei mezzi di protezione. Il problema dei cani selvatici c'è, ed è una cosa innaturale, se i lupi attaccano per istinto e necessità (le pecore), i cani selvatici sono aggressivi e possono anche attaccare l'uomo.

Ora però devo dirvi che i maremmani della mia vicina hanno ferito la mia cagna, l'hanno morsa (si vede bene la carne viva) e l'hanno azzoppata. Apparte il fatto che mi dispaice per Panky, poverina, però pensate che dei cani così possano girare tranquillamente senza controllo???? Due cani del genere formano già un branco, e se un giorno attaccherebbero dei turisti con cani? Davvero in questo momento la situazione si fa critica. Io non voglio dirvi che odio il lupo, ma che il suo ritorno comporta dei casini, e risolverli non è sempre facile!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

non credo che il problema dei maremmani abbia a che fare con il problema lupo.

Premetto che la cosa è spinosa e magari qualcuno vorrà venirmi in aiuto.

di chi sono questi cani? o sono randagi?

il maremmano/abruzzese è una razza selezionata per opporsi al lupo, è potente e territoriale e quando si rinselvatichisce esprime le sue caratteristiche.

ora il problema è che questi cani vengono spesso usati per la difesa appunto del territorio e delle greggi ma bisogna saperli gestire altrimenti facilmente se ne può perdere il controllo;

qui non è colpa dei cani ma di chi non li ha saputi tenere come doveva, purtroppo sarà facile eliminare loro ma non il problema.

i cani sono aggressivi laddove l'uomo non li sa gestire

per favore contatta lady D per alcuni testi che ho consigliato in un altro forum

poi risentiamoci, volentieri

capisco le vostre preoccupazioni perchè sono giustificate, ma credimi non è colpa del cane

Link al commento
Condividi su altri siti

Quoto la risposta di faby.

Per risolvere i problemi causati dal lupo, alcuni contadini si sono rivolti intelligentemente ad alcuni allevamenti di cani maremmani, per comprarne qualche esemplare da mettere di guardia al gregge.

E il problema sta qui. Ho sentito proprio l'altro giorno un'intervista ad uno di questi contadini. Questo che ha fatto? Ha comprato un cane già addestrato, l'ha piazzato in mezzo alle pecore e si limita a portargli il cibo una volta al giorno.

Questo in pratica s'è comprato il cane bell'e pronto per il lavoro, ma non s'è preoccupato di informarsi sulla sua corretta gestione.

Anzi, facciamo così... ho postatp una discussione, correlata a questa nella sezione dei cani, per chiarire una volta per tutte il lavoro che un cane del genere deve fare. ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

Certo non do la colpa ai cani maremmani, ma come sempre se un cane diventa pericoloso o aggressivo è colpa del padrone che non sa gestirlo. La prima cagna l'hanno presa cucciola e subito l'hanno lasciata con le pecore, e poi in estate è rimasta sui monti con loro, insieme al pastore. L'anno dopo hanno preso un'altra cucciola. Stanno lontano dal gregge e a volte rincorrono le pecore, poi, una cosa che mi sembra ridicola, ricevono avanzi di feti o carne di pecora o ossa da sgranocchiare. Ma non può darsi che così collegano pecora=cibo??? Ma però dicono che i cani da pastore devono avere pochi contatti con la gente e sentirsi parte del gregge. Io non posso giudicare, infatti non me ne intendo dell'allevamento di cani di questo genere...

Link al commento
Condividi su altri siti

Mammamia che casino questa situazione...è vero che uomo e lupo dovrebbero imparare a convivere, ma stando così le cose la vedo molto dura... :(

Tra l' alto ho letto anche che in Italia sono nati più ibridi tra cane e lupo, proprio perché i cani rinselvatichiti si adattano molto bene all' estremo ambiente montano, e ancor di più se sono razze "potenti" come, appunto, il maremmano....

Ciò non fà altro che aggravare la già difficile situazione del Lupo, oltre che quella del rapporto Lupo-Uomo...infatti, non solo il Lupo così mischia le sue proprie caratteristiche genetiche, ma i pastori, inoltre, dovranno preoccuparsi, per il loro gregge, oltre che dal Lupo, anche dai cani selvatici... £@@£

Link al commento
Condividi su altri siti

infatti, proprio questo è il grosso del problema

così tanto per confondere ancora di più le idee degli allevatori & CO. e anche della gente comune

ma i responsabili siamo sempre noi ancora noi

Link al commento
Condividi su altri siti

ma i responsabili siamo sempre noi ancora noi

Beh, questo è più che ovvio.... :(

Link al commento
Condividi su altri siti

beh, forse non del tutto, dato che siamo qui a parlarne...

magari è ovvio per noi che siamo qui e ci interessiamo di questi problemi, ma se si esce da qui, mica sono tanto convinta che la gente la pensi così, sai?

magari mi sbagliassi!

è un altro paese, ma la gente si sa non è poi tanto diversa in giro

la reintroduzione del lupo a Yellowstone è stata in tutti i modi osteggiata dagli allevatori che vivono intorno al parco e gliene hanno ammazzati a frotte

per il lupo messicano hanno trovato un idea geniale ('sti americani): l'hanno reintrodotto in New Mexico ma sai dove? nelle zone militari off-limits (e in new mexico ce ne sono parecchie) così nessuno può entrarci ad ammazzarli!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Davvero sono casini...

E poi come si può risolvere il problema? Non credo più alla favola: "Metti lì un recinto, un cane la et voilà". È quasi ridicolo adottare queste misure in luoghi come questi, ma anche in diversi altri. Il lupo non è mai riuscito a convivere con l'uomo, o almeno quasi mai, ma solo quando uomo e greggi non c'erano nel suo territorio, mi dispiace dirlo, ma credo che qui o rimarrà soltanto l'uomo, o ci sarà solo il lupo. Una convivenza mi sembra per ora un'utopia, a meno che si trovono delle soluzioni più adeguate. È tutto un intrigo di complicazioni, e miracolo se diventi esaurito e ti viene la voglia di inbracciare il fucile!!! £@@£

E poi se ci si mettono i cani aggressivi o selvatici! Lì nemmeno risarciscono i danni, e se non trovi un mezzo per proteggere il gregge devi chiudere baracca e cercarti un altro lavoro o un altro posto. Non vorrei drammatizzare, ma vi assicuro che questa è la dura realtà in queste vallate alpine ancora dedite all' agricoltura.

Link al commento
Condividi su altri siti

appunto...

se c'è un progetto per la reintroduzione del lupo in un determinato territorio il quale preveda risarcimenti per coloro che siano stati danneggiati dal lupo stesso, è regolare che non si abbiano risarcimenti per i danni causati da altri, cani compresi

quindi stiamo girando intorno alla stessa storia

ma il punto è:

i cani rinselvatichiti ci sarebbero lo stesso, anzi ci sono, indipendentemente dal lupo

accoppiamenti interspecifici a parte, il problema c'è lo stesso e comunque, giusto?

e allora perché il lupo dovrebbe prendersi le colpe di tutti, cani e uomini per primi?

ora si può dire che il lupo sarebbe un di più, una goccia che fa traboccare il vaso, forse

ma mi pare che il problema da risolvere qui sia prima un altro, o no?

Link al commento
Condividi su altri siti

Certo non do la colpa ai cani maremmani, ma come sempre se un cane diventa pericoloso o aggressivo è colpa del padrone che non sa gestirlo. La prima cagna l'hanno presa cucciola e subito l'hanno lasciata con le pecore, e poi in estate è rimasta sui monti con loro, insieme al pastore. L'anno dopo hanno preso un'altra cucciola. Stanno lontano dal gregge e a volte rincorrono le pecore, poi, una cosa che mi sembra ridicola, ricevono avanzi di feti o carne di pecora o ossa da sgranocchiare. Ma non può darsi che così collegano pecora=cibo??? Ma però dicono che i cani da pastore devono avere pochi contatti con la gente e sentirsi parte del gregge. Io non posso giudicare, infatti non me ne intendo dell'allevamento di cani di questo genere...

Lascio stare tutta la polemica rienserimento o meno,

tra l'altro l'ultimo lupo abbattuto nella mia zona (che girava tra svizzera e italia) sembrava avesse ammazzato chissà quante pecore... ma alla fine non ho sentito un solo parere ciscostanziato che potesse escludere i cani randagi come predatori.

La situazione è difficile anche perchè gli alpeggi in italia ormai sono all'abbandono, perchè i cinghiali sono in continuo aumento, perchè di cervi ce ne sono troppi e via dicendo.

La reintroduzione, a mio parere, riporterebbe in condizioni normali la situazione ma in effetti ci sono troppi casini da dirimere.

Però i cani........

Allora, intanto il maremmano già di suo è uno di quei cani da saper gestire o sono danni.

Si parla di un 10%~30% di genetica nel carattere, il resto è dato dall'ambiente,

e se l'ambiente è starsene lontano dalla gente, lontano dai cani, in mezzo alle pecore...

Sono animali che non sanno gestirsi nè relazionarsi con i simili e le persone (semplicemente perchè non è stato dato loro modo di imparare).

Qui c'è un solo pastore che si porta appresso un gregge di 500 pecore più qualche asino, fa la spola tra la lombardia e il trentino.

Ha una decina di cani (tutti meticci) e tutti abituati a stare con le pecore... ma quando si va a fare controlli alle sue pecore i cani stanno tranquilli perchè hanno imparato a relazionarsi con uomini e simili.

Per quanto riguarda l'alimentazione...

lasciando perdere il possibile collegamento pecora-cibo (che non escludo) direi che siamo di fronte ad un altro caso di pessima gestione...

E se puoi parlarci avvertili di almeno 2 problemi:

blocchi intestinali da ossa,

patologie parassitarie.

Messi così quei cani rischiano...

Link al commento
Condividi su altri siti

Non credo che mi darebbero ascolto, ai loro cani danno solo carne e avanzi di pecora. Proprio oggi ho visto da lontano uno dei due cani correre verso un mio amico e il suo cane Samba, un meticcio di taglia media bravissimo e dolce come il miele. Da un pò, da quando sono scesi i maremmani e le pecore dal monte, continuano ad aggredire cani e abbaiare ad ogni passante. Oggi appunto il mio amico a tirato al maremmano un sasso, così che questo se l'è filata invece di cominciare con le solite. È davvero un disastro. Mio padre...ha detto al padrone che se continuano così uno dei due non arriva a questa primavera. L'altro giorno uno l'ha preso per il braccio, non l'ha morso, ma ha osato già molto...Mio pà e quel maremmano hanno un odio reciproco!

Link al commento
Condividi su altri siti

...ehm, scusate sono sempre io

runshee, runshee, ma perché devo sempre dirti che sono d'accordo con te?????

io avevo detto delle cose, ma non importa,

spiegatemi che c'entra il lupo in tutto questo, ma pora bestia

perché deve sempre prendersi le colpe di tutti anche

Link al commento
Condividi su altri siti

...ehm, scusate sono sempre io

runshee, runshee, ma perché devo sempre dirti che sono d'accordo con te?????

io avevo detto delle cose, ma non importa,

spiegatemi che c'entra il lupo in tutto questo, ma pora bestia

perché deve sempre prendersi le colpe di tutti anche QUANDO ...NON C'è?????

e poi, domanda da totale ignorante

se questi cuccioli di maremmano già predisposti geneticamente ad una certa attitudine vengono educati ad essere capi di greggi di pecore o in fondo pecore essi stessi, con che criterio vengono allevati con avanzi dei loro ... simili acquisiti???

scusate la domanda scema

Link al commento
Condividi su altri siti

Per la tua ultima domanda è appunto quello che ci chiedevamo noi! È per questo che non andrebbero dati!!!

Lo so che il lupo non c'è attualmente, ma se sono state adottate queste misure di prevenzione (che certo avete visto come vanno...) è perchè si teme un suo ritorno! Se il lupo non fosse stato qui nessuno avrebbe mai pensato di cominciare a proteggere le greggi. Il lupo centra, anche se non in questo caso direttamente, perchè tutti questi sforzi sono fatti per evitare una futura strage da parte sua (per ora non dei cani selvatici, perchè non ci sono da queste parti e non se ne sono mai visti fino ad ora, solo più a sud, in Italia, a volte girano). Mi chiedo se alla fine non saranno i maremmani stessi a fare strage...

Link al commento
Condividi su altri siti

non è che è una storia simile all'orso del trentino, che ce n'erano rimasti du o tre vecchi e acciaccati ma i coltivatori godevano del "contributo orso" perché pare che questi (??????) gli devastassero i raccolti delle mele???

Link al commento
Condividi su altri siti

i pezzi di pecora non andrebbero dati perchè è illegale,

i pezzi di pecora non andrebbero dati perchè possibili fonti di parassitosi,

-ovviamente parlo sempre di macellazione illegale-

e già mi sembra abbastanza,

poi,

per esperienza posso dirti di aver visto agnelli ammazzati dagli stessi cani di un pastore che tra l'altro era solito alimentarli con la carne di quelli morti di varie cause....

(p.s. per quest'ultima cosa si era beccato qualcosa come 3000€ di multa....)

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share


×
×
  • Crea Nuovo...