Vai al contenuto

Passaporto Europeo


Recommended Posts

ho sentito di un passaporto europeo che tra poco si potrà fare per cani, gatti, furetti e anche per volatili, con foto e tutti i dati dell'animale dopo visite veterinarie. mi sembra un'iniziativa positiva. ma è davver anche per i volatili?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

è una cosa simpaticissima!

ho sentito al tg5 di tutti quei pappagalli che facevano parte della collezione di una persona di non so dove..anche specie rarissime importate illegalment come l'ara giacinto. e io mi chiedo, se ci tieni agli animali....perchè fare una cosa simile?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
è una cosa simpaticissima!

ho sentito al tg5 di tutti quei pappagalli che facevano parte della collezione di una persona di non so dove..anche specie rarissime importate illegalment come l'ara giacinto. e io mi chiedo, se ci tieni agli animali....perchè fare una cosa simile?

ho sentito di un passaporto europeo che tra poco si potrà fare per cani, gatti, furetti e anche per volatili, con foto e tutti i dati dell'animale dopo visite veterinarie. mi sembra un'iniziativa positiva. ma è davver anche per i volatili?

Ciao,

esatto sarà in vigore nei prossimi anni l'obbligo di un riconoscimento per cani e gatti (microchip). Per ora anche nei volatili è possibile tale cosa, ma per quanto ne so saranno sprovvisti di qualsiasi "passaporto".

Credo che per ora si limiteranno a cani e gatti che sono i maggiori animali detenuti ed abbandonati.

Oltretutto se dovessero creare un passaporto per ogni animale ... £@@£ pensa .. criceti, porcellini d'india, conigli, ecc..

Forse in futuro, chissà....

x aury

La risposta è semplice.

Soldi .... soldi e soldi "£$!"

Ciao *+++*

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

no ma io non parlavo di quelli che glieli hanno procurati mi riferivo al "collezionista" , al tipo che ha sborsato immagino un sacco di soldi per farseli portare. Se hai tanti soldi da spendere per gli animali comprali dall'allevamento! almeno salvi quelli che vivono ancora in natura.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
no ma io non parlavo di quelli che glieli hanno procurati mi riferivo al "collezionista" , al tipo che ha sborsato immagino un sacco di soldi per farseli portare. Se hai tanti soldi da spendere per gli animali comprali dall'allevamento! almeno salvi quelli che vivono ancora in natura.

Ciao,

scusami volevo quotare l'altra parte che tu hai scritto (quella sui microchip) prima in risposta e invece ho messo quella sbagliata :-)

In ogni caso riguardo il collezionista.. non so se avesse realmente tanti soldi, ma il fattore rimane sempre che i pappagalli di cattura costano 10 volte meno che quelli riprodotti ! Quindi ha "sborzato" molto poco rispetto quello che avrebbe dovuto sborzare per pappagalli riprodotti in cattività.

Ecco perchè... *+++*

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

speriamo che gliene facciano sborzare altri con una bella multina, minimo.

c'è sempre qualcuno che deve andare a rompere le cosidette agli animali che si fanno gli affari loro. come giusta pena del contrappassa una grande manona dovrebbe entrare nella casa del "collezionista", terrorizzarlo e chiuderlo in una gabbia. proprio come loro fanno con le povere bestiole nel nido. :P

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
speriamo che gliene facciano sborzare altri con una bella multina, minimo.

c'è sempre qualcuno che deve andare a rompere le cosidette agli animali che si fanno gli affari loro. come giusta pena del contrappassa una grande manona dovrebbe entrare nella casa del "collezionista", terrorizzarlo e chiuderlo in una gabbia. proprio come loro fanno con le povere bestiole nel nido. :P

CITO E RIPORTO DA UN MESSAGGIO IN UNA LIST DI PAPPAGALLI :

----- Original Message -----

From: "World Parrot Trust-Italia" italy@worldparrottrust.org

Volevo farvi sapere che la notizia sulla confisca di Are di Lear e

Spix, riportata inspiegabilmente anche dal sito WWF

http://www.wwf.it/news/1472004_169.asp e' del tutto infondata.

Sono state confiscate diverse specie molto minacciate, ma nessun

esemplare di Lear o Spix, delle quali oltretutto non risulta la

presenza di esemplari vivi in Italia.

Ciao,

Cristiana

______________________________________________________

From: "Claudio Peccati"

Ho avuto modo di parlare con Massimiliano Rocco del WWF e della Commissione

CITES che mi ha detto che di Ara di Lear (Anodorhynchus leari) e di Ara di

Spix (Cyanopsitta spixi) non ce ne è nemmeno una nel gruppo sequestrato.

Sono invece state trovate durante tutta questa infinita storia che dura dal

1994 circa, tracce e carte che rivelano i contatti di alcuni per acquistare

le due specie in oggetto. Specie che però non solo non risultano mai

acquistate, ma nemmeno passate in Italia (sempre parlando di queste indagni

del 1994 in avanti).

La notizia della confisca di individui delle specie di cui sopra quindi è

assolutamente falsa, ma come sia finita anche sul sito del WWF, come segnala

Cristiana, è un mistero

Dr Claudio Peccati

Medico Veterinario

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ok per le ara di Spix e quelle di Lear ma tutti gli altri pappini (c'erano anche delle bellissime e rare ara giacinto) da dove venivano? da allevamenti? avevano il cites? anche se non sono specie in estinzione non giustifica il fatto che siano animali che vivevano per i fatti loro in natura e qualcuno è andato a rompergli le "uova"!

la vergogna resta la stessa.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
×
×
  • Crea Nuovo...