Vai al contenuto

Salatalpa (ambystoma Tigrinum)


gregoriomarinucci
 Share

Recommended Posts

Innanzi tutto salve a tutti sono nuovo del forum. Adesso passiamo al caso , allora una settimana fa un mio amico mi ha portato da una fiera dei rettili a Praga un bel esemplare di Ambystoma Tigrinum maschio , nei primi 5 giorni è stato dentro a una vaschetta 30 x 20 , da 2 giorni gli ho cambiato sistemazione prendendo gli un bel contenitore 50 x 40. Seguendo poi le indicazioni riportare nella scheda dell'Ambystoma Tigrinum presenti sempre nel sito www.animalidelmondo.it, ho costruito all'anfibio l'ambientazione. Adesso ho aggiunto un pezzo di tronco (dopo averlo sterilizzato facendolo bollire) nel terrario. La mia salamdra si comporta come una talpa, nel senso che in pratica si è scavata un tunnel ,che parte da sotto il tronco posto all'estremità destra del contenitore e arriva quasi all'estremità sinistra con la vaschetta d'acqua.

Come strati ho usato prima 3 cm di argilla espansa e sopra la fibra di cocco.

Adesso le domande sono le seguenti:

1 La salamandra si puo' ferire con le pietruzze di argilla (tipo strusciandoci contro)?

2 E' salutare che stia praticamente sottoterra e quindi che si sporchi tutta di fibre di cocco?

3 Perchè si scava i cunicoli è una cosa comune a tutte le salamandre?

4 Le salamdre possono stare a luce diretta o è meglio tenerle nella penombra ( ho avuto risposte discordanti chi diveva di tenerle al sole e chi invece all'ombra)

5 La mia salamandra è ancora piccola (13 cm) quanto la devo nutrire? (anche qui c'è chi diceva dalle tutti i giorni grilli xkè deve crescere e chi invece diceva di dare 1 grillo a settimana)

6 Le fibre di cocco ogni quanto le dovrei cambiare ?

Ringrazio anticipatamente la comunità della risposta , scusate se vi ho "abboffato" di domande ma sono ancora un neofita.

Un saluto a tutti

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao, benvenuto e complimenti per la scelta l'ambystoma è un animaletto molto carino.

Io ho due ambystoma mavortium, che come avrai letto nella nostra scheda sono molto simili e le condizioni di allevamento sono identiche.

Io come substrato uso la torba e anche i miei stanno molto rintanati e scavano come matti è la loro natura, vivono nel sottobosco. Non si feriscono con l'argilla non preoccuparti, piuttosto è importante tenere umido il terreno perchè a loro pace molto l'umidità. Non tenerle assolutamente alla luce diretta, io non uso neppure il neon anche se ho delle piante. Amano la penombra, infatti, in natura escono a cacciare di sera sia perchè c'è più umido che perchè c'è più fresco (non dimenticare che amano temperature basse quindi attenzione d'estate) che perchè c'è poca luce.

Per nutrirlo ti consiglio di usare i vermi che sono l'alimento migliore perchè contengono delle proteine utili allo sviluppo. Nei negozi di caccia e pesca ti fai dare quelli più piccoli che hanno e glie ne dai uno ogni due giorni. Puoi dare ogni tanto delle camole del miele ma solo ogni tanto perchè sono molto grasse. Non lasciare che il cobo vaghi per il terrario. Somministralo con una pinzetta, all'inizio ci vorrà un pò di pazienza ma poi si abitua e ti verrà a chiedere lui il cibo in modo molto buffo. Puoi somministrare una volta ogni 10 gg. un complesso di vitamine di quelli che si danno anche ai rettili (consigliati con un buon negoziante).

Infine le fibre di cocco. Se riesci ad individuare gli escrementi toglili. Come ti ho detto io uso la torba e non so come si comportano le fibre di cocco , penso che un cambio ogni tre mesi dovrebbe essere giusto.

Non hai parlato del contenitore per l'acqua, l'hai messo vero?

Adesso ho una domanda io, è giallo e nero? e come l'hai chiamato?

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao grazie per la tempestiva risposta, si comunque è gialla e nero un 50 e 50. Come nome ,data l'espressione alquanto stupida della mia salamandra ho deciso di chiamarlo Homer.Si ha la vaschetta d'acqua che cambio ogni giorno.

Domanda, è necessario variare l'alimentazione di Homer? A disposizione ho grilli,vermi e mangime per tartarughe (quello misto) , è meglio se do diverse tipologie di cibo a rotazione?

Altra domanda , il mio amico mi ha portato pure i grilli da dare alla salamandra , dentro la vaschetta adesso c'è un fondo di fibre di cocco , un piattino di plastica e quei contenitori dove sono contenute le uova al supermarket. Adesso all'interno sono presenti maschi e femmine il mio amico mi ha detto che dopo una 15 di giorni sarebbero dovuti nascere i grillini piccoli . Li nutro con mandarini e qualche pezzo di mela fresca che metto nel piatto per nn fare ammufire il tutto , pero' da un paio di giorni continuo a trovare grilli mezzi mangiati ,quasi come se fossero senza cibo (il mio amico infatti mi ha detto che senza cibo diventano cannibali). Come posso risolvere questo problema dei grilli cannibali ?

Link al commento
Condividi su altri siti

Grande Homer ! Non dare il cibo per tartarughe non è adatto. Limitati al cibo vivo a rotazione, vermi, grilli, camole, limacce ecc.. ma solo vivo. A proposio di grilli di allevamento non ne so. I grilli che hai sono di allvamento, e non so come si gestiscono ma non credo sia facile riuscire adirittura a farli riprodurre ed è normale che si manifestino episodi di cannibalismo. Io ti consiglio di darglieli fin che ne hai e poi eventualmente li compri ma dagli i vermi che sono migliori come alimentazione e molto più facili da reperire e cosano pochissimo. Inoltre ho letto che i grilli lasciati liberi se non vengono mangiati mordono la salamandra creando problemi.

Io ho gli amby da anni e non ho mai dato grilli, solo vermi, limacce , quando le trovo in giardino, e camole del miele o della farina e vitamine. Le mie sono sui 23 cm e cresceranno ancora.

Link al commento
Condividi su altri siti

In mini bulldozer! figurati che i miei mi distruggono le piante tra scvi e calpestamenti. Comunque 23 cm. non sono ancora nulla, possono arrivare in natura a 35 cm. in cattività forse potranno arrivare a misurarne una trentina, comunque hanno uno sviluppo un pò lento, in un annetto dovresti già ragiungere una buona misura ma attenzione che tendono a diventare obesi se li nutri troppo. Vanno bene un pò cicciotti ma non pancionissimi.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao Ela ... sono un po' preoccupato , da 4 giorni la mia salamandra era praticamente sotterrata viva cosi' oggi di mattina ho pensato il peggio e l'ho smossa da sotto la terra. Quando l'ho riportata alla luce sembrava lenta nei movimenti , poi si è ripresa e le ho dato un grillo.

Adesso ho fatto male a spostare Homer dalla sua tana?

Quando hanno fame risalgono di loro spontanea volonta o aspettano ,come stupide, che il mangiare sia portato loro in profondità?

Link al commento
Condividi su altri siti

Il mio Paolino è rimasto tre settimane sotto terra, poi l'ho ripescato, ha mangiato e via di nuovo sotto.

Ho fatto un'analisi della situazione, aiutata da un amico molto molto esperto di urodeli. Se tengo il terreno ben umido, l'amby si sotterra poco e riemerge ogni giorno in cerca di cibo, se il terreno è secco scende in profondità il più possibile. L'altro , se c'è secco stà a mollo nella vaschetta.

Facciamo il punto della situazione:

Si sotterrano di loro spontanea volontà, lo fanno anche in natura. Quando hanno fame risalgono ma il tuo è ancora in fase di ambientamento ,quindi è ancora spaventato.

Hanno bisogno di terreno ben umido, non inzuppato ma annaffiato (con lo spruzzino dei panni) ogni giorno.

Dagli dei vermi e qualche camola del miele (compri tutto a tre euro circa nel negozio di caccia e pesca e ti basta per un mesetto) , i grilli non bastano, sono troppo poco nutrienti.

Toccalo il meno possibile, hanno una pelle molto delicata.

Tieni presente che lo hai solo da pochi giorni e deve ancora ambientarsi.

Fin che è bello cicciotto non preoccuparti ma tienilo d'occhio, i primi tempi sono i più difficili.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao Ela, mi chiamo Gabriele, ho acquistato sabato un'Ambystoma Maculata, è un maschio. In passato mio fratello aveva una Tigrinum però non mi ricordo di averlo mai visto darle vitamine o calcio..eppure è vissuta 13 anni (causa del decesso: alcuni giorni di fatale scarsa umidità), in ogni caso volevo sapere se è bene dargliene o meno (ad es. girando in internet ho trovato gente che gli da calcio+D3, e questo l'avrei, ma altri che danno invece solo vitamine, e in questo caso vorrei chiederti proprio che prodotto usare e anche se la vitamina A gli è dannosa, oppure se basta dare da mangiare ai Tenebrio Molitor che allevo polline d'api e spirulina).

Ti ringrazio per l'attenzione dedicatami, ciao!

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao drag, benvenuto. La specie che hai non è comune. E' piuttosto insolito trovarne in commercio ed è bellissima, complimti per la scelta. Se già sai che è un maschio, evidentemente è un adulto di dimendioni discrete, ancora più difficile da reperire.

Purtroppo non sono in grado di rispondere alla tua domanda sulla vitamina A ma posso informarmi. Pr quanto riguarda il solo calcio o complesso vitaminico esistono scuole di pensiero e l'unica cosa che posso fare è domandare ad un amico allevatore (io sono solo un'appassionata) cosa sarebbe meglio per la tua specie.

Io mi limito ad un'alimentazion molto varia e ogni 15/20 giorni somministro il complesso vitaminico per anfibi.

Inanto ti dò in indicazione di come alimento i miei animali solo con cibo vivo. Somministro in prevalenza lombrichi. Alterno con camole del miele(poche) e della farina (quindi quelle che allevi vanno benissimo, sei a cavallo, sono nutrienti e non grasse come quelle del miele che lo sono fin troppo) , grilli e limacce. Parlando di un pasto per 15 gg. considerato che li nutro ogni 2 gg. dò: 3 volte lombrichi, 2 volte camole della farina o grilli (dipende da cosa ho ma le camole della farina sono più gestibili), 1 volta camole del miele. In questa stagione , ogni volta che le trovo in giro (vado anche a caccia), le limacce - le somministro anche al posto dei lombrichi, seguo le stagioni.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao a tutti. Sono nuovo del forum e ho deciso di iscrivermi a questa discussione perché ho "ereditato" uno splendido, adorabile esemplare maschio di Ambystoma Tigrinum che mi sta dando non poche preoccupazioni. Tralascerei qui la complessa e tortuosa vicenda che, un po' mio malgrado, ha portato Bernt (così l'ha battezzato la mia fidanzata) fino a me. Tuttavia ci tengo a chiarire che non ho mai allevato anfibi e, sebbene li abbia sempre amati moltissimo, fino a oggi li avevo sempre osservati nel loro habitat. Ho accettato di prendermi cura di Bernt solo perché si trattava di una situazione di emergenza e appena me l'hanno portato mi sono accorto con sorpresa che non era quello che pensavo (i precedenti proprietari avevano parlato genericamente di una salamandra gialla e nera e io, sciocchino, avevo dato per scontato che si trattasse di una Salamandra salamandra) e ho avuto la sgradevole impressione che non se la passasse troppo bene: mi sembrava un po' "sbiadito e decisamente addormentato rispetto alle salamandre che ho osservato in montagna, ma non avendo esperienza non sapevo esattamente cosa pensare. Una volta appurato che si trattava di una salamandra tigrata, mi sono un po' tranquillizzato, visto che i testi ne parlano di un animale estremamente placido e tranquillo.

L'indomani però i miei peggiori sospetto si sono materializzati quando l'ho trovato disteso pancia all'aria apparentemente morto. Panico. Sorprendentemente (almeno per me) una volta girato e lavato si è ripreso. Chiamando i padroni sono venuto a sapere che gli capita spesso. Loro sostengono che se si "ribalta" poi non riesce più a raddrizzarsi e sta lì finché qualcuno non lo toglie d'impaccio. A me sembra impossibile: qualcuno sa dirmi qualcosa? A questo punto mi si sono presentato i due problemi che ancora mi assillano: alimentazione e habitat.

Quanto all'alimentazione, i suoi padroni l'hanno alimento per sette mesi solo ed esclusivamente con pezzi di pollo somministrati una sola volta la settimana e temo che la cosa andasse avanti già da un po', perché a loro volta l'hanno ereditato da non so chi. Ho pensato: è denutrito ecco cos'ha e mi sono precipitato a procurarmi dei lombrichi, sapendo che gli anfibi dovrebbero mangiare solo cose vive e che le salamandre tigrate ne vanno ghiotte. Il fatto è che Bernt (mi rendo conto che è assurdo) sembra avere paura dei lombrichi. Volendo accertare se rifugge i lombrichi perché non ha fame o perché non gli piacciono provo anch'io con un pezzo di pollo. So che non si dovrebbe darglielo, ma se è vissuto sette mesi così un pezzettino non lo ucciderà... risultato: Bernt adora il pollo e odia i lombrichi e io non so come fargli cambiare parere... se qualcuno ha un'idea.

Venendo all'habitat: il povero Bernt viveva chissà da quanto su una distesa di fango melmoso (che in realtà era in effetti torba fradicia) cosparsa di sassi qua e la e confinante con una pozza profonda dove (ne sono certo) se per caso fosse caduto non sarebbe mai riuscito a tirarsi fuori. Io basandomi sulle descrizioni del suo habitat che ho trovato su vari libri di divulgazione scientifica gli amorevolmente creato un ambiente che, guarda un po', coincide quasi esattamente con le istruzioni che si trovano in questo sito: argilla, torba, piantine (ho usato del potus, può andare?), tana ricavata da una corteccia d'albero e tutto quanto. Ho messo anche del muschio sopra la torba perché mi sembrava più confortevole (e gradevole alla vista), ho fatto male? Bernt sembra gradirlo, ma posso anche toglierlo. Gli diamo da mangiare più spesso e sembra stare meglio mi pare che sia un po' più colorito e un tantino più vispo, anche se vispo non è proprio la parola adatta: è normale che non faccia assolutamente niente tutto il giorno? Non scava nemmeno... Rimane un problema: la vaschetta d'acqua. Temendo che, tonto com'è, potesse annegarsi in una vasca troppo spaziosa, ho usato un coperchio di plastica 6 cm x 6 cm alto 2, 5 cm. Ebbene, ieri, rincasando, l'ho trovato di nuovo disteso pancia all'aria con la testa rovesciata dentro i due centimetri d'acqua. Lo so che è incredibile, ma è la pura verità. Forse vuole suicidarsi. A parte gli scherzi, io non so più cosa fare, quando l'ho visto così, poverino, mi sono sentito morire...ora gli ho messo un'altra vaschetta, più ampia, ma meno profonda, però quando non sono in casa gliela tolgo per paura che gli succeda qualcosa. Per fortuna lavoro a casa ed esco poco, quindi lui ha quasi sempre la sua vaschetta. E poi sono preoccupato perché ha caldo, almeno credo, comunque, ieri a Milano c'erano 32 gradi e lui dovrebbe stare sotto i 25, come faccio a rinfrescare il suo ambiente? Passo le giornate (e parte della notte) a spruzzare acqua nebulizzata nel suo terrario...

oggi ha mangiato, come sempre...pollo.

Aiutatemi voi!

Grazie.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao, benvenuto nel forum.

Hai fatto una desrizione accuratissima della situazione, l'unica cosa che mi lascia perplessa è il ribaltamento della salamandra. Hai fatto bene ad allestire il terrario in quel modo, tienilo molto umido ma non fradicio, la vaschetta che hai messo sarebbe l'ideale se non fosse per il tentativo di suicidio. In altrenativa al pollo che come hai già detto non è l'alimento ideale, puoi cominciare a dargli le camole del miele che in genere sono gradite, le trovi nei negozi di caccia e pesca . Un altro buon alimento sono le tarme della farina, quelle sono un pò più difficili da reperire perchè non tutti i caccia e pesca li hanno ma girando un pò li trovi o lì o sicuramente da chi vende rettili. Vedri che le camole non lo terrorizzano, anch'io ho una ambstoma che addirittura sputa i vermi se li mangia per sbaglio. Sono animaletti voraci che in condizioni normali vengono chiaramente a chiedere il cibo. L'importante è non farsi intenerire. Dagli il pasto ogni due /tre giorni. Se non accetta le camole subito tienilo a digiuno qualche giorno e prendilo per fame. Ricoed che le camole sono molto grasse quindi parti da quelle del miele poi passa a quelle della farina e non dargliene molte.

Se l'animale non ha problemi, dovrebbe ambientarsi e ritrovare la sua serenità nell'habitat che gli hai creato, la tana è importante , io ho comprato una mini tegola di quelle da decoupage al garden store, puoi usare mezzo vaso di coccio, l'importante è che il "garage" sia gradito all'animale che ne troverà grande giovamento.

Ti chiedo quanto è lungo il tuo nuovo amico e ti assicuro che se riuscirai a tirarlo fuori dai guai sarà una bestiolina simpatica. Ricordati che sono animali notturni e sono dei grandi pigroni.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao a tutti e grazie Ela: mi hai tranquillizzato.

Anch'io avevo pensato alle camole del miele, ora non mi resta che trovarle... speriamo bene. Per il resto sono assolutamente convinto che Bernt sarà una bestiola simpatica, a dire il vero me ne sono innamorato fin dal primo momento (con quegli occhietti e quella faccia da scemo), anzi forse mi sono affezionato fin troppo , nel senso che tendo a essere iperprotettivo. In realtà lui non sembra stare male e, suicidio a parte, mi pare che si sia già ambientato: apprezza la tana e... bèh, non fa molto altro, ma mi par di capire che sia normale. Ad ogni modo Bernt è già bello grosso, circa 21 cm, ed è nero a macchie gialle, classico ed elegante direi.

A presto e grazie ancora.

P.S. Dimenticavo! scusa se insisto, ma non mi hai detto nulla circa il caldo: può creargli problemi?

Link al commento
Condividi su altri siti

Scusate se intervengo pur non essendo un'esperta, ma faccio un'ipotesi sul "capovolgimento" della salamandra. Visto che finora è vissuta in un habitat inadatto e con un'alimentazione sicuramente carente, non potrebbe avere delle difficoltà nella muta?

Non potrebbe darsi che la sua pelle sia diventata "rigida" e non riesca a liberarsene, e per questo quando si capovolge non si rimette in piedi?

E' soltanto una supposizione, però ho notato che (acquistai i miei tritoni che ormai erano allo stremo), quando si ripresero ed incominciarono ad ingrassare ebbero notevoli difficoltà nel cambiare pelle.

Link al commento
Condividi su altri siti

Chissà, io personalmente, dall'alto della mia abissale ignoranza, non mi sento di scartare nessuna ipotesi. Va detto che chi l'aveva prima sostiene che ha sempre fatto così, quindi la sua sembrerebbe più una debolezza cronica che legata alla muta (denutrizione? Ma non parrebbe deperito a vederlo...). Inoltre quando l'ho trovato non si stava sforzando di rigirarsi, non sembrava nemmeno a disagio: sembrava proprio morto. E quando l'ho girato si è ripreso subito e aveva l'aria stizzita. Lo so che è assurdo, ma mi sono anche chiesto se non si fosse addormentato in quella posizione. La seconda volta è stato diverso, perché è rimasto con la testa sott'acqua per chissà quanto e ci ha messo un po' per riprendere a respirare normalmente. Faceva una tenerezza con le bollicine che gli uscivano dal naso... Comunque oggi Bernt ha divorato avidamente la sua prima gigantesca camola del miele... altro che pollo! Ora si è rintanato sotto la sua corteccia e sembra esausto (come sempre) e appagato. Triplo Hurrà per Bernt!

Per qualche giorno stiamo tranquilli, per lo meno sul fronte cibo...

Ciao a tutti e grazie ancora.

Link al commento
Condividi su altri siti

Parto col caldo prima di dimenticarmi di nuovo. Amano il fresco di sicuro, quindi è preferibile tenerlo al fresco, magari in cantina se necessario. Dipende anche da dove vivi, se stai al nord e in campagna , fa meno caldo, se stai a Capri come Zarina è un pò più difficile. Quindi fai tutto il possibile per tenerlo alla temperatura più bassa che puoi e spruzza più volte l'acqua durante il giorno e lascia un pò d'acqua a disposizione, anche solo pochi millimetri se riesci perchè è importante soprattutto se fa caldo.

Il cappottamento è strano, sono scemotti, ma se serve sono agili e non rimangono immobili se ribaltano, tirano fuori tutte le energie e si rimettono in ordine. Penso sia una questione neurologica. Comunque potremo parlarne meglio dopo un mesetto di camole , delle quali tra l'altro , ti consiglio di darne poche perchè sono molto grasse e ti diventa una botticella in men ch non si dica. Dagli anche qualche goccia di vitamine per rettili una volta ogni 10 giorni e vedrai che tontolone starà alla grande in un batter d'occhio.

Facci sapere gli sviluppi.

Link al commento
Condividi su altri siti

Sarà fatto!

Nel frattempo vi posso già dire che Bernt sembra rinato. Vi confesso che in effetti mi sono lasciato intenerire (Ela non mi sgridare) e gli ho dato un'altra camola. Forse ho sbagliato, ma credo che ne avesse bisogno perché è molto più attivo e molto più energico (oggi si è impantanato in una posizione assurda e si è tirato fuori dai guai con un'agilità impensabile fino a ieri). Ho anche trovato le tarme della farina, ma aspetto qualche giorno a dargliele (mica lo voglio tutto ciccia e brufoli...), e ho comprato in un negozio specializzato un complesso vitaminico + integratore alimentare in polvere, ideato per i Fire Belly Toads, ma, a quanto pare, adatto a tutti gli anfibi. Cosa faccio mi fido? Il negoziante mi ha assicurato che è il non plus ultra... infine, ma non per ultimo, un mio collega ha ideato (e costruito) un sistema fantastico per rinfrescare l'ambiente e Bernt sembra trarne grandissimo giovamento. E' tanto complesso da spiegare, quanto semplice da fabbricare, perciò se qualcuno è interessato posso inviare uno pratico schema di costruzione (anch'esso opera del mio precisissimo collega) che in confronto le istruzioni dell'Ikea fanno ridere i polli.

Ciao a tutti e a presto.

Link al commento
Condividi su altri siti

Non ti sgrido di certo, quei picoli maialini inteneriscono......

Viziarli un pochino è la cosa migliore. Anzi ti consiglio di cominciare con le camole della farina che sono meno grasse e puoi permetterti qualche vizietto in più. Date le dimensioni del FORTUNATO (lo chiamerei così , perchè non gli poteva andare meglio) puoi dargliene tre o quattro a pasto, il complesso vitaminico lo puoi dare tranquillamente ogni 10/15 giorni, intingendo uno degli animaletti da pasto nella polverina (senza esagerare). Suppongo che userai la pinzetta (con punte arotondate , di quelle da chirurgo o da cucina) per dargli la pappa, se non lo fai ancora, usala, e morirai dal ridere per come si abituano alla svelta a prendere il cibo che gli porgi. Ulima raccomandazione che ti posso fare, perchè per il resto sei stato bravissimo, la tana. Mettiglene una bella comoda e agevole e vedrai che il garage sarà moooolto gradito. A questo punto penso che tu possa rimettergli la vaschetta dell'acqua a disposizione.

Complimenti per il salvataggio e per la cura che hai dedicato al maialotto

Mandami via mp le istruzioni pechè sono sempre interessata.

Link al commento
Condividi su altri siti

Weilà ciao Ela , l'estate incombe , e qui a Napoli si skiatta dal caldo ti scrivo con il ventilatore messo al massimo.

Come tu ben sai io adesso ho la salamandra tigrata e l'axoloth stanno posti entrambi su un carrello che si puo' spostare. Adesso i 2 animali stanno in camera mia dove pero' con l'estate fa un sacco di caldo , abito in un appartamento in città quindi non ho possibilità di mettere gli animali in cantina pero' ho una camera della casa dove fa fresco.

Adesso il quesito è questo lascio gli animaletti in camera mia dove arriva un po' di luce pero' si skiatta dal caldo (ci batte sempre il sole a qualunque ora) oppure li trasferisco in quest altra camera dove pero' non arriva proprio luce pero' stanno al fresco?

All'interno dell'acquario dell'axoloth ci stanno pure delle piantine felciformi stavo pensando che pero' senza una sorgente di luce potrebbero morire.

Aspettando tue risposte ringrazio anticipatamente lo staff e qualsiasi utente voglia rispondermi .

PS:La mia salamandra Homer usa di rado la vaschetta dell'acqua non sò perchè ...è normale?

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao, ben trovato.

Il quesito non è da poco. Il buio totale è un pò troppo, l'ideale sarebbe anche una piccola finestra tanto per fare arrivare la luce. Per le piante è necessaria l'illuminazione, ma a questa puoi porre rimedio col classico neon per acquari con un fotoperiodo di 8 ore circa.

Non riesci a metterli in un altro posto o vicino al ventilatore? o a lasciare la luce accesa?

Per Homer non preoccuparti se usa poco la vaschetta, non sono dei bagnanti asidui, l'importante è che gli tieni l'acqua sempre pulita e lo spruzzi con l'aqua di frequente. Lo spruzzino inoltre lo rinfresca durante la giornata. A loro piace l'umidità, anche se i miei quando li spruzzo scappano a nascondersi. Rcordati di non esagerare comunque perchè il terreno fradicio non va bene.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ela ho 1 prob oggi 12/07/08 alle 9.30 del mattino la mia salamandra imbecille oltre a mangiarsi il solito vermetto che le davo si è mangiata 1 palluccia di argilla espansa!

Non era mai successo fino ad ora ..adesso come mi devo comportare? La sputerà fuori dopo 1 po'? Le posso dare da mangiare? Senno' c'è qualche modo per aiutarla ?

Grazie delle tempestive risposte!

Ps: Adesso la salamandra trova sempre rifugio sotto il condizionatore del terrario , si mette sempre vicino alle 2 tavolette di ghiaccio (quelle che si mettono nelle borse termiche per mantenere fresco). E sembra gradire.

Link al commento
Condividi su altri siti

Orcaaaa! scusa ma mi era sfuggito il post.

La paletta di argilla mi sembra grossa per tontolone homer! Spero l'abbia sputata, altrimenti temo che sarà difficile che la espella dall'altra parte.

Non ci sono modi per aiutarlo, purtroppo non è come per i cani o gatti ecc... non si riesce a farli vomitare forzatamente e una volta inghiotito bisogna solo sperare che ciò che è entrato, esca.

Scusami di nuovo per la svista anche se non avrei potuto aiutarti.

Dammi notizie per favore.

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...