Vai al contenuto

Cetacei


13 discussioni in questo forum

    • 1 risposta
    • 3,6k visite
    Stick
  1. Addestrare Delfini

    • 1 risposta
    • 1,6k visite
    • 21 risposte
    • 9,9k visite
    • 4 risposte
    • 5,5k visite
  2. Orfina

    • 2 risposte
    • 2,5k visite
    • 1 risposta
    • 2k visite
  3. Nuovo Sottoforum

    • 10 risposte
    • 3,8k visite
  4. Sistema Sonar

    • 3 risposte
    • 3k visite
    OrkaLoca
  5. Allattamento

    • 2 risposte
    • 4,9k visite
    flessio
  6. Denti E Fanoni

    • 21 risposte
    • 10,9k visite
    OrkaLoca
    • 5 risposte
    • 3,3k visite
  7. I Cerchi Dei Delfini

    • 8 risposte
    • 3,8k visite
    *SerY*
    • 4 risposte
    • 3,8k visite
    kyky
  • Risposte

    • Ho fatto sei anni di equitazione con due lezioni a settimana tutto l'anno e nonostante avessi buona padronanza in tutto ho iniziato i percorsi a galoppo dopo 4 anni e galoppo dopo tre, non ti preoccupare si che ripetere sempre le stesse cose è noioso però ti aiuta a sviluppare maggior padronanza del cavallo perciò quando inizierai a saltare potrai dimostrare tutto l'impegno e tu accorgerai del importanza del lavoro fatto per ora cerca di svolgere tutto con precisione e impegno vedrai che il tuo istruttore lo noterà e magari chissà una volta migliorata ti farà saltare😉. P.S per le cadute non preoccuparti ne farai tante e dopo un po' ti sblocchi non vederla come un umiliazione e una dimostrazione che sei in capace vedrai la prossima volta riuscirai a stare in sella e vedrai che soddisfazione saper gestire le cadute 😉😘❤️
    • Ciao a tutti ragazzi mi chiamo Sofia ho 13 anni e  faccio equitazione da sei anni però nonostante io abbia imparato un milione di cose ho un problema sin dalla prima lezione di cavallo le punte dei piedi.... nonostante tutto il mio impegno non riesco a tenere i piedi a posto più provo più faccio peggio voi avete dei consigli da darmi? Esercizi o altri trucchi da imparare? Grazie mille vi prego rispondetemi ne ho veramente bisogno!🙏😘❤️
    • Io con il mio cavallo avevo un problema simile in quanto lui non tollerava i più piccoli movimenti scorretti allora io per fermarlo mantenevo il sangue freddo non tiravo tanto per non dargli modo di appoggiarsi e continuare a correre ma oltre ai segnali vocali puntavo bene i piedi e lo mettevo a circolo sempre più piccolo finché non si calmava e tornava a trotto spero ti sia utile ciaoo😘
    • Se hai un cavallo adulto che ha un mantello invernale ben sviluppato, un riparo adeguato, acqua e fieno sempre disponibili, una buona salute e buone condizioni fisiche, molto probabilmente non avrà bisogno di una coperta.  Dai un'occhiata qui per capire se questo grafico può aiutarti: https://www.passionecavalli.it/il-mio-cavallo-ha-bisogno-della-coperta/  
    • Ciao a tutti il mio cavallo dovrebbe essere un argenti per quarter del 2001. So che è stato domato qua da un argentino e non so molto di lui. Ho avute tante difficoltà nel avvicinarmi e i compromessi sono stati veramente tanti (esempio io non posso assolutamente legarlo a meno che non è circondato da soli cavalli tranquilli). Se alzi la voce dietro di lui si spaventa a tal punto a volte da scappare e non si fa avvicinare da nessun uomo a meno che non ci sia io vicino. La mia domanda in realtà era un altra: se qualcuno riconosce i marchi del mio cavallo o se sono marchi di importazione. Purtroppo non ho la possibilità di mettere foto quindi ve li descrivo.  È un cavallo alto quasi 1.50 sauro con criniera e coda bionda e una lista sul muso spezzata ha due balzane posteriori ma tutti i piedi bianchi. Ha un marchio sul lato sinistro della chiappa con il numero 37 e sulle due gambe posteriori presenta a sinistra uno zero e a destra un 1. Grazie mille per chi ha voglia di rispondermi❤
    • Salve, Vorrei copiarvi un articolo che ho trovato molto interessante sull'equitazione western: Molte persone vogliono iniziare a cavalcare western, ma non hanno idea da dove iniziare. Alcune persone pensano che tutto quello che devono fare è cambiare la loro sella e questo è tutto, ma no. Per alcuni anni ho cavalcato con una sella convenzionale, anche se non avevo mai fatto un corso. Quando ho iniziato il corso, l'istruttore era inorridito dal fatto che potevo cavalcare molto bene tutte e tre le andature, ma che stavo "pasticciando" con le mani e le gambe. In breve, ho preso un bel colpo quando ho imparato a cavalcare in modo classico. Ma sai qual è la cosa peggiore? Molti degli aiuti si contraddicono a vicenda! Quindi, come si fa a determinare quale stile è giusto? Qual è il modo giusto per farlo? La verità è che... entrambi i modi sono buoni! Si reggono molto bene e hanno una loro logica. Quindi sta a voi decidere quale è giusto per voi. Ma per oggi, per un momento, vi chiedo di dimenticare quello che sapete e di cercare di capire la logica dell'equitazione western. Prima di parlare degli aiuti, penso che sia importante menzionare tutto ciò che NON esiste nell'equitazione western: La gamba che si piega: ce ne dimentichiamo! Nell'equitazione western, le mani dettano la curva. La gamba funge solo da muro, come vedremo più avanti. L'half-stop: Onestamente, non ho mai capito bene cosa fosse ma... beh, non esiste nel western. Almeno non con queste parole. Contatto: Il contatto esiste nell'equitazione western, ma è completamente diverso dal contatto classico. Nell'equitazione western, le redini non devono mai essere tese in modo permanente. Il cavallo deve essere in grado di governarsi da solo con il peso delle redini. Raccolta: Dato che il contatto non è permanente, la raccolta e tutto ciò che ne consegue non si applica. È più che altro un raduno. Se dovessi dare un motto all'equitazione western, direi la SEMPLICITÀ. Vedrai, è facile! Forza, andiamo. La voce La voce è molto importante nell'equitazione western. Permette di chiedere cambiamenti di velocità e di andatura. Cloc: il clacking della lingua è usato per chiedere la camminata e il trotto. Un semplice clic per chiedere la camminata, e alcuni clic di seguito per chiedere il trotto. Alcuni diranno anche semplicemente "cammina" o "trotta" per cambiare andatura. Kiss: questo è il suono che si fa quando si chiama un cane. È il suono di un bacio tenuto a lungo. Si usa per chiamare il galoppo. Whoa: pronunciato "woooh", con voce lunga e bassa, si usa per chiedere una fermata, e solo una fermata. Easy: la parola "easy", pronunciata con voce dolce, serve a rallentare il cavallo e a calmarlo. Alcuni preferiscono dire 'softly', anche se questa parola può essere confusa con 'woah'. Per lo stile western, raccomando questo negozio: Tana dei Cowboys (cappelli, stivali, camicie, vestiti ecc.) Le mani Le mani nell'equitazione western Nell'equitazione western, le mani dirigono le spalle e la testa del cavallo. Il rinforzo di apertura: Il rinforzo di apertura si esegue come se si volesse aprire una porta. Si usa per indicare la direzione al cavallo e dovrebbe essere sempre un po' più alto del freno di supporto. Il rinforzo d'appoggio: il rinforzo d'appoggio accompagna sempre il rinforzo d'apertura. Non dovrebbe mai essere più alto del corno della sella, altrimenti la testa del cavallo verrebbe tirata nella direzione opposta. Le redini dirette: le redini dirette si eseguono tirando leggermente verso i fianchi, entrambe le redini allo stesso tempo, con una pressione uguale. Si usano per chiedere un movimento all'indietro e come ultima risorsa per chiedere un arresto. Infine, c'è un ultimo tipo di freno: quello di opposizione. È una combinazione dei tre tipi di redini visti sopra. È quindi più tecnico da mettere in atto. Si usa principalmente per correggere il cavallo, e non dovrebbe essere applicato sistematicamente per chiedere qualcosa. Può per esempio essere utile per correggere la flessione del cavallo sul cerchio, o per chiedergli esercizi di flessibilità. Le gambe Nell'equitazione western, le gambe dirigono i quarti posteriori del cavallo così come il corpo nel suo insieme. Spingere: la gamba è usata per spingere il cavallo in una direzione. Per esempio, la gamba sinistra verrebbe appoggiata sul sottopancia per chiedere un perno posteriore a destra. Si usa quindi per fare perno, per i movimenti laterali, per certi esercizi che un hip-in, e alcuni lo usano anche per girare. Entrambe le gambe sono anche usate contemporaneamente per spingere il cavallo in avanti. Blocco: la gamba è usata anche per bloccare il posteriore del cavallo. Può essere utile per correggere un cavallo che, per esempio, si lancia all'interno del cerchio. Crea anche un muro, se necessario, quando il cavallo devia in altri trucchi come i pivot posteriori o le pressioni. Raduno: le gambe servono anche per radunare il cavallo. Spingono il cavallo in avanti, incoraggiandolo a impegnare i suoi quarti posteriori sotto di lui, mentre la mano resiste delicatamente in modo che ceda dal collo. Quando il cavallo viene raccolto, le azioni devono fermarsi immediatamente. Per raccogliere il loro cavallo, molti cavalieri usano un'azione della gamba diversa da quella indicata per accelerare. Si tratta di picchiettare dolcemente i fianchi del cavallo con i polpacci. Così tanto per gli aiuti per l'equitazione western. Con queste basi dovresti essere in grado di condurre il tuo cavallo a tutti e tre i passi, fare cerchi e volée, così come le transizioni.   
×
×
  • Crea Nuovo...