Vai al contenuto

Phelsuma Laticauda


aury
 Share

Recommended Posts

Ho perso il bigliettino con l'elenco degli accessori da comperare prima dell'arrivo del phelsuma laticauda (----> foto :wub: ) che sto cercando (grrrrr...).

Quindi mi appello alla pazienza infinita del grande guru che avrà di certo la gentilezza di riscrivermi tutto l'elenco (ihihi :P ), comprese le piante, il materiale del substrato e soprattutto tutti i neon e le lampade che servono!!!

Grazie!!! =°°=

Link al commento
Condividi su altri siti

Ma bene....e io che ho spiegato a fare l'altra sera!? §#§§#§

Ricapitolando:

Fauna-box o terrario di 20x20x40cm

Come piante usa Pothos e bromelie

Qualche corteccia di sughero come riparo

Corteccia per rettili come substrato

Un neon UVB 2.0% come illuminazione + reattore per neon

Come riscaldamento se casa tua è fredda puoi mettere un piccolo spot(il wattaggio è in base alla dimensione del terrario)

Direi che per ora è tutto ;)

*+++*

Link al commento
Condividi su altri siti

ciao!

se vedeste come si comportano le Phelsuma in natura (anche le specie più piccole), le dimensioni di 20x20x40 cm per un terrario vi sembrerebbero minuscole.

In effetti questi gechi corrono, saltano, si muovono molto, il terrario dovrebbe essere abbastanza spazioso da farci crescere una vegetazione rigogliosa.

igua

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao, credo che il tuo discorso valga per tutti gli animali che teniamo in casa, per gli uccelli in gabbia che in natura invece percorrerebbero migliaia di km, per i pesci nell'acquario e così via...si parla però di animali nati in cattività che non hanno mai visto la natura, ma sono abituati all'uomo e al "terrario". Poi sono d'accordo che si debba mettere a disposizione lo spazio necessario e tutte le cure del caso.

Per quanto riguarda il fauna box per laticauda, credo 20 x 20 x 40 siano le dimensioni minime consigliate soprattutto per alloggiare phelsuma laticauda appena arrivate affinchè vengano tenute meglio sotto controllo i primi tempi, specialmente nel caso si trattasse di baby.

Se non fosse così correggetemi. ;)

post-541-1141299053_thumb.jpg

Link al commento
Condividi su altri siti

bhé si... non sono pratico sul mondo degli uccelli, ma mi pare che siano un po' costretti in gabbia. per quanto riguarda pesci e rettili, invece, studi in etologia dimostrano che sono piuttosto territoriali, cio ci permette di mantenerli in cattività in spazi a loro confacenti, nel senso che sono più o meno gli stessi che occupano in natura. questo vale anche per i phelsuma: non è che se ne vanno in giro per chilometri, un terrario spazioso e ben piantato conviene benissimo per permettergli di fare il moto che farebbero in libertà.

è chiaro: in caso di baby è sempre meglio preferire terrari piccoli, in modo da poterli tenere sotto controllo... 20x20x40 mi sembra corretto, per dei baby! ma non per degli adulti.

in un 20x20x40 non credo che un phelsuma si comporterebbe come in natura, è questo il mio metro di giudizio per gli animi in cattività.

igua

Link al commento
Condividi su altri siti

Per quanto riguarda gli uccelli (nati in cattività), alloggiati in gabbie con dimensioni adeguate alle diverse specie, stanno benissimo. Uccelli come canarini, ondulati etc...vengono allevati in cattività da secoli, la gabbia è il loro mondo, non conoscono un albero, non conoscono l'infinità dello spazio che trovano all'esterno. Anzi, nel caso fossero rimessi in libertà, sarebbero completamente spaesati e impauriti dall'ambiente circostante (anche se finirebbero di sicuro prima nella bocca di qualche gatto, o morirebbero congelati nel freddo invernale). (Comunque questo argomento qui è ot, nel caso volessi continuare a parlarne puoi aprire una discussione nel forum dei Volatili ;) )

Ritornando alle phelsuma, credo che sia in uno spazio di 20x20x40 che in uno spazio maggiore, questi gechi non si comporterebbero comunque come in natura. Per poter parlare di dimensioni corrette aspetto l'esperto, ma credo che 20x20x40 sia la dimensione minima per ospitare anche un adulto.

Link al commento
Condividi su altri siti

non metto in dubbio che 20x20x40 siano le dimensioni minime per mantenere un adulto, ho semplicemente detto, e ribadisco:

se vedeste come si comportano le Phelsuma in natura (anche le specie più piccole), le dimensioni di 20x20x40 cm per un terrario vi sembrerebbero minuscole.

questo lo affermo perché ho passato 2 mesi a guardare come vivono le Phelsuma nel loro ambiente naturale a Madagascar.

questo non implica che non si possa mantenere con sccesso in vita un esemplare di Phelsuma in un minuscolo terrario, non credo che muoiano infatti se le mettessi in un 10x10x30, per esempio.... non è questo che metto in discusione.

igua.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ognuno gestisce i proprio animali come crede sia meglio, sono convinta che ognuno di noi cerchi nel proprio piccolo di dare il massimo alle proprio bestiole. Non credere che tenendo una phlesuma in un terrario più grande questa possa vivere come in natura. Seguendo la tua linea di pensiero non dovresti avere nessun animale in casa ma limitarti ad osservarli in natura. ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

non posso che convenire con te: ognuno tiene gli animali come gli pare! chi l'ha mai messo in dubbio?

la mia linea di pensiero è questa: ci sono animali "selvatici" che si possono tenere facilmente in cattività in spazi che si avvicinano allo spazio che utilizzerebbero in natura, mentre ce ne sono altri per i quali questo è impossibile. la maggior parte dei piccoli rettili appartiene alla prima categoria, e fra questi le Phelsuma. Ritengo quindi che è più facile, in appartamento, tenere un Phelsuma in uno spazio che si avvicina a quello che utilizzano i suoi antenati in libertà, che, per esempio, fornire questo spazio ad un gatto... seppur domestico da millenni. questo non vuol dire che i gatti d'appartamento soffrino o vivano di meno, tutt'altro. soltanto che (a mio parere personale) sono sacrificati, ecco tutto.

penso che per una Phelsuma un terrario di 60x30x60 faccia una gande differenza per la sua qualità di vita, mentre per noi non è una grande differenza di spazio rubato nella nostra abitazione.

ecco quello che dico, ed ecco la mia linea di pensiero... che se permetti la delineo ancora io. Non attribuitemi linee di pensiero che non ho espresso, per piacere!

quello che affermi è comunque in parte vero: da quando mi sono interessato all'etologia di questi animali in libertà, preferisco osservarli in natura che in un terrario di 20x20x40.

igua

Link al commento
Condividi su altri siti

ecco quello che dico, ed ecco la mia linea di pensiero... che se permetti la delineo ancora io. Non attribuitemi linee di pensiero che non ho espresso, per piacere!

igua

Non lo metto in dubbio, sono contenta che tu abbia chiarito.

ps: comunque alla fine non ho scelto una phelsuma ma un ciliatus...;)

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...