Vai al contenuto

Mantidi Un Po' Di Domande


sonnyyy77
 Share

Recommended Posts

In primis un saluto a tutti

Premetto che sono moltoooo ignorante in materia, quindi mi scuso per le domande

sicuramente banali

1-Le Mantidi hanno delle ali, ma le usano per volare, o solo per aiutarsi a fare salti piu' lunghi?

2-Se le tengo piu' di una in un contenitore piccolo si scannano?

3-Quanto costano?

4-Quanto costa mantenerle?

5-Quali sono le sue prede?

6-Quali sono i suoi "nemici"?

per ora ho finito la carrellata di domande

ciao a tutti

Link al commento
Condividi su altri siti

benvenuto!

-le ali non sono presenti in tutte le specie, e non in tutte le specie allo stesso modo. vi sono specie in cui entrambi i sessi hanno le ali, altre in cui entrambi i sessi non le hanno e altre in cui i maschi le hanno e le femmine no, oppure se le hanno queste ultime si presentano con ali ridotte. detto questo... sì, le ali servono per volare. considerata la struttura fisica di questi insetti però di norma a volare bene sono solo i maschi: le femmine, appesantite dal loro carico di uova, sono assai goffe in volo.

- a parte poche specie tropicali difficili da reperire, in generale le mantidi devono sempre essere allevate da sole. più mantidi in uno stesso terrario si mangeranno tra loro volentieri....

-costo: dai tre-cinque euro di una baby Sphrodomantis, genere africano frequente sul mercato, ai 150 euro di un baby Idolomantis diabolicum, specie incredibilmente bella ma apparsa sul mercato europeo non più di 7-8 volte negli ultimi 20 anni.

-mantenimento: costo bassissimo per le specie rustiche che richiedono solo un terrario, la temperatura di casa e buon cibo, un pò più elevato per le specie delicate che richiedono particolari condizioni di temperatura e umidità.

-prede: qualunque cosa si muova e sia per loro commestibile. mosche, farfalle, bruchi, ragni, api, scorpioni, formiche, lucertole, persino uccellini....

-nemici naturali: ragni, imenotteri parassiti, altre mantidi, ortotteri predatori, uccelli, rettili, mammiferi....

se vuoi informarti meglio, ti consiglio di visitare ISOPODA. ciao!

Link al commento
Condividi su altri siti

nemici naturali: ragni, imenotteri parassiti, altre mantidi, ortotteri predatori, uccelli, rettili, mammiferi....

Fra i nemici naturali ci sono anche imenotteri del genere Mantibaria (famiglia scelionidi): sono lunghi circa 1 mm e depongono le uova nelle ooteche delle mantidi. Le loro larve si sviluppano a spese delle uova della mantide. Se si tiene un'ooteca in incubazione, potrebbero uscire alcuni di questi parassitoidi.

Ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

Mitici grazie per le risposte

potreste anche indicarmi qualche negozio che le vende? (io sono in emilia romagna, piu' precisamente milano marittima).

Ora spero di non scatenare l'ira di nessuno, ma

io ho sempre amato vederle lottare fra di loro,

e vorrei fare qualche filmato da condividere,

ma vorrei evitare beghe legali,

in italia e' permesso condividere questi tipi di filmati?

Chiedo scusa a tutti per questa domanda, ma ognuno ha le sue manie, purtroppo la mia non e' delle migliori...

Ultimissima cosa.....

se si feriscono e' possibile addormentarle e curarle?

Se si cosa si usa per addormentarle?

Ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

non conosco negozi in emilia romagna,e francamente, dopo la tua ultima affermazione... se li conoscessi non so se te li consiglierei. un conto è nutrire un animale con un cibo vivo, un altro e costringerlo a lottare senza scopo.... a parte che le mantidi non lotterebbero lì a bella posta solo per farsi filmare, sarebbe una crudeltà inutile nei loro confronti. se due mantidi lottano, di norma non ci sono vincitori e vinti, ma prede e predatori:l'una mangia l'altra. il tutto si risolverebbe in un atto di predazione assai poco spettacolare di un esemplare su un altro. e comunque sofferenze inutili agli animali potrebbero essere certificate come maltrattamenti e legalmente perseguibili... se cerchi animali che lottino come gladiatori per il tuo "divertimento".... beh, prendi due trudini e armati di tanta fantasia. farai solo del bene.

Link al commento
Condividi su altri siti

Immaginavo , di farvi un po' incavolare,

ma preferisco essere cosi' e dirlo apertamamente(anche se un po' me ne vergogno),

che fare l'animalista, e poi buttare le prede e gardarli mentre le divorano

(non sentirti tirato in causa, non e' un attacco nei tuoi confronti)

lo so' che da un punto di vista il mio "divertimento"

puo' sembrare brutale,

ma il risultato che si ottiene , tra sfamare, e farli lottare fra di loro(e quindi farli sfamare)

e' il medesimo, una vita persa.

E aggiungo che trovo meno crudele questo mio "divertimento" che tenere chiuse per tutta la loro breve vita in una vetrinetta 20 x 20, con il solo scopo di "vedergli girare la testrolina"

io almeno la liberta' gliela rido'....

Spero di non scatenare un flame

e che nessuno si senta tirato in causa

Lo so' non sono perfetto...........ma almeno lo ammetto

ciao belli

Link al commento
Condividi su altri siti

....1, 2, 3......

............

....20155, 20156, 20157....

...ooooooooooooooooooooooooook.........

premesso che la mia acidità deriva dalla rabbia provata nel leggere simili affermazioni dopo aver personalmente passato tre lustri a cercare di allevare e riprodurre insetti nel miglior modo possibile, cercando sempre di offrire loro le migliori condizioni di vita....

ma il risultato che si ottiene , tra sfamare, e farli lottare fra di loro(e quindi farli sfamare) e' il medesimo, una vita persa.

Ma neanche per sogno....c'è una bella differenza tra lo sfamare un animale e giocare a fare cesare al colosseo...

immagino che per te un atto necessario ed un atto prettamente ludico siano assolutamente identici. per me no. la differenza tra una persona che alleva mantidi e te è che l'allevatore serio non prova alcun compiacimento nell'osservare la predazione di un animale: la preda, offerta viva o appena morta, è solo il mezzo attraverso cui un altro vivente sopravvive. ma la lotta di due mantidi della stessa taglia in natura avviene solo in condizioni disperate. le mantidi fuggono le prede troppo grosse e di norma anche i cospecifici, a meno che non vi siano costrette dalla fame. significa che se riesci a far lottare due mantidi, le hai dovute affamare oltre misura... segno questo evidente di un mantenimento scorretto e di maltrattamento inutile nel confronto dell'animale.

aggiungo che trovo meno crudele questo mio "divertimento" che tenere chiuse per tutta la loro breve vita in una vetrinetta 20 x 20, con il solo scopo di "vedergli girare la testrolina"

già... come ho fatto a non capire.... è molto meno crudele costringere un animale (dopo avergli fatto patire la fame) ad una lotta che usualmente fuggirebbe, e dalla quale potrebbe uscire ucciso, piuttosto che allevarlo nel migliore dei modi cercando di osservarne e studiarne con attenzione il ciclo vitale... meglio fargli gare i gladiatori nell'arena piuttosto che cercare di farli vivere il più a lungo possibile e riprodurre... vero?

Senti, l'unica cosa buona delle tue affermazioni è il saper riconoscere di avere un problema: la necessità di vedere degli organismi viventi lottare e morire per provarne soddisfazione. rinnovo la mia richiesta: acquista due bei trudini o due insetti di plastica, e giocaci. meglio ancora, prendi un bel tamagotchi e lascialo morire di fame: ti divertirai serenamente senza far male a nessuno.

Link al commento
Condividi su altri siti

-----------------------

già... come ho fatto a non capire.... è molto meno crudele costringere un animale (dopo avergli fatto patire la fame) ad una lotta che usualmente fuggirebbe, e dalla quale potrebbe uscire ucciso, piuttosto che allevarlo nel migliore dei modi cercando di osservarne e studiarne con attenzione il ciclo vitale... meglio fargli gare i gladiatori nell'arena piuttosto che cercare di farli vivere il più a lungo possibile e riprodurre... vero?

-------------------------

Non ci capiamo.....

Io non dico che il mio modo di agire sia giusto (e sul fatto del piu' o meno crudele, potremmo discuterne per anni...facciamo che io rimango della mia idea tu della tua)

ma mi da fastidio che qualcuno tenga in una vaschetta 20 x 20

e possa ritenersi apposto con la coscenza,

perche'...studia.....

puoi studiare il loro comportamento, in natura, e non dentro una vaschetta,

poi potrai curarlo come ti pare, ma sempre un carcerato resta (o credi che i carcerati con tv via cavo, buon cibo siano felici?)

------------------------------

Ma neanche per sogno....c'è una bella differenza tra lo sfamare un animale e giocare a fare cesare al colosseo...

immagino che per te un atto necessario ed un atto prettamente ludico siano assolutamente identici.

-----------------------------------------

Assolutamente no.....

ma non e' neanche prettamente necessario catturarle sbatterle in vetrina e nutrirle...

-------------------------------

per me no. la differenza tra una persona che alleva mantidi e te è che l'allevatore serio non prova alcun compiacimento nell'osservare la predazione di un animale: la preda, offerta viva o appena morta, è solo il mezzo attraverso cui un altro vivente sopravvive. ma la lotta di due mantidi della stessa taglia in natura avviene solo in condizioni disperate. le mantidi fuggono le prede troppo grosse e di norma anche i cospecifici, a meno che non vi siano costrette dalla fame. significa che se riesci a far lottare due mantidi, le hai dovute affamare oltre misura... segno questo evidente di un mantenimento scorretto e di maltrattamento inutile nel confronto dell'animale.

-------------------------------

Io mi ricordo che da piccolino per farle lottare, le mettevo una vicino all'altra,

e le avevo appena catturate, e credo quindi che non fossero denutrite.....

pero' non sono esperto e mi fido di quello che dici.

Per il resto, non essendo un allevatore mi fido.

Io cerco solo di dire che io saro' pure un pessimo elemento,

con i miei giochi da bambino

Ma che anche voi "allevatori"

non siete tanto meglio di me,

se io amo realmente gli insetti, non togliero' mai loro la liberta' .....

a meno che questo non serva ad evitare l'estinzione di quella determnata specie,

in questo caso e' ammirevole,

e per quanto possa contare, quella persona avra' la mia stima.

Link al commento
Condividi su altri siti

puoi studiare il loro comportamento, in natura, e non dentro una vaschetta,

In molti casi lo studio in natura di organismi come insetti e altri invertebrati è semplicemente impossibile.. studi di etologia, biologia, embriologia, tassonomia, spesso possono essere svolti solo in condizioni controllate. ripopolamenti? da due anni sto portando avanti un miniprogetto di reintroduzione di Saturnia piry (la più grande farfalla europea) in una zona in cui si è estinta. senza l'esperienza maturata con specie più comuni di farfalle e falene, non ci sarei riuscito. allo stesso modo, un progetto simile che sto portando avanti con un coleottero scarabeide abbastanza raro sarebbe stato impossibile se non avessi imparato dall'allevamento di svariate altre specie, alcune nostrane (catturate, riprodotte e poi reintrodotte) altre tropicali (riprodotte da molte generazioni in cattività) di scarabeidi.

Discorso cattività: è il medesimo per qualunque animale.Non esistono animali che ricerchino la compagnia dell'uomo in condizioni di vita selvatica, a parte forse in certe occasioni cani e gatti. qualunque animale che viva con noi è forzatamente un recluso. Che l'atto di tenere un animale vicino a noi, qualunque animale, sia egoistico, non ci son dubbi. nessuno lo nega. ma se permetti il paragonare la detenzione di un animale offrendogli comunque le condizioni di vita più appropriate per la sua specie con la stessa detenzione in condizioni però di maltrattamento... beh, non è proprio la stessa cosa! sarebbe come dire che eticamente si può porre sullo stesso piano da un lato la detenzione di un cocker spaniel in appartamento e dall'altro il suo utilizzo in combattimenti clandestini tra cani!

Link al commento
Condividi su altri siti

Andrea sono dell'idea che se si vuole nulla e' impossibile, forse ci vuol piu' tempo...pero' questo e' un altro discorso

Ritornando nel discorso, io non attaccavo te, e se fai quello che dici, hai la mia amirazione, ma a tutti quelli che si fingono animalisti, e poi hanno un animale particolare, che tengono solo per fari i ganza con gli amici,o per osservarli senza un secondo fine,

forse io parlo perche' purtroppo so' cosa vuol dire esser privati della propria liberta'(fidati, impari a capire il suo valore, solo quando non la possiedi piu'),

Per quonto riguarda se meglio o peggio

io la vedo a modo mio , e tu a modo tuo, io non cambiero' idea a te e viceversa.

Mettila cosi' io non mi sento piu' "bastardo" di uno che come dicevo primo tiene un animale solo per il gusto di averlo.

Detto questo ti saluto *+++*

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...