Vai al contenuto

Infezione Sconosciuta


clod32
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti,

ho un serio problema con il mio Maine Coon. Da mesi ha problemi alla coda con escoriazioni e croste. Tutto è iniziato con un bozzolo che lui ha iniziato a leccare e mordicchiare (puntura di qualche insetto?)Su consiglio del veterianario ho somministrato antibiotico e giù con il be....ne.

Ieri mattina sono rimasta shokkata, la coda aveva sul dorso 4 buchi uno di circa 4 mm, da cui fuoriusciva, se si premeva, del pus bianco di consitenza di un dentifricio tanto per rendere l'idea. I buchi sono distanziati tra loro ma sono tutti sul dorso. La coda ovviamente è tutta gonfia e vuota dentro come se si fosse creata una fistola.

Ho riportato il micio dal veterinario e appena l'ha visto ha preso un campione del materiale che fuoriusciva da uno dei buchi e ha somministarto antibiotico in iniezione. Mi ha detto che in tutta la sua carriera (lui esercita da molto) nn ha mai visto una cosa del genere, nn riesce a spiegarsi quei buchi che percorrono la coda. Mi ha prescritto Ce******na in fiale per iniezioni per una settimana. Mi ha poi detto di fargli sapere tra 7 giorni poichè se la situazione nn migliora lo porterà in Università per farlo vedere. Mi ha anche prospettato la possibilità che senza miglioramenti si dovrà tagliare la coda fin alle vertebre coccigee perchè l'infezione è arrivata fin li. Sono disperata e in pena da morire, qualcuno ha idea di cosa possa essere, ha avuto esperienze simili con il proprio micio??? Grazie a chi vorrà rispondermi.

Modificato da martyfloo
i momi di farmaci si devono oscurare
Link al commento
Condividi su altri siti

Premetto che non sono un vet. Prima di questi episodi ha mai avuto il pelo della coda grasso? Quanti anni Ha? E'sterilizzata/castrata?

Ha due anni, è un maschio e si, aveva il pelo grasso nella coda, come se secernesse un liquido appiccicoso. Non è castrato.

Link al commento
Condividi su altri siti

Preciso che la mia è solo un ipotesi e ripeto non sono un vet. Non è che forse è un infezione dovuta alla coda dello stallone?

La coda dello Stallone si manifesta con del sebo,soprattutto nella parte superiore delle coda con generalmente assenza di pelo, ed è dovuto a un problema ormonale che infiamma le ghiandole sebacee della coda. Di frequente succede ai gatti interi. Raramente può coinvolgere anche le femmine

Link al commento
Condividi su altri siti

Preciso che la mia è solo un ipotesi e ripeto non sono un vet. Non è che forse è un infezione dovuta alla coda dello stallone?

La coda dello Stallone si manifesta con del sebo,soprattutto nella parte superiore delle coda con generalmente assenza di pelo, ed è dovuto a un problema ormonale che infiamma le ghiandole sebacee della coda. Di frequente succede ai gatti interi. Raramente può coinvolgere anche le femmine

Il mio veterinario in effetti inizialmente appena aveva visto escoriazioni mi ha detto che probabilmente il gatto si mordeva perchè nn era castrato, ma ora come ora nella coda si sono formati i buchi e lui nn ha idea di cosa possa essere, anche perchè come lo ha visto esclude che siano morsi del gatto stesso. Può essere che castrandolo la situazione si possa risolvere? Adesso è talmente conciato male che rischia di perderla la coda, ha dei buchi spaventosi e dentro è vuota! continua a suppurare, povero chissà che male avrà! Lui è bravissimo e nn si lamenta, sta dimagrendo ed è molto triste, se ne sta in disparte...

Link al commento
Condividi su altri siti

Cmq martyfloo, ripercorrendo la storia della sua coda (va avanti cos' da mesi) i problemi sono sorti con gonfiore proprio quando c'era questa eccessiva produzione di sebo.Può essere che le ghiandole si siano infiammate e da li sia partita un infezione. Lo suggerirò al veterinario, magari si riesce a risolvere con la sterilizzazione. Speriamo!

Link al commento
Condividi su altri siti

Anche io ho pensato quello, se spurga in fondo è un bene! Quello che ha lasciato perplessa me ed ancor più il veterinario è che questi buchi percorrendo la parte alta della coda, seguono una linea come se fosse stata fatta una sutura che si sta aprendo in punti precisi... il veterinario nn riesce a spiegarsi questo... dice che è come se si stesse aprendo la coda.. Cmq oggi ha iniziato con antibiotico (scusa per aver citato il nome), vi informo su come procede la terapia e sul seguito. Grazie mille!

Link al commento
Condividi su altri siti

Si lecca la coda per pulire la ferita che sta secernendo di tutto, pus, siero e quel poco di sangue rimasto dentro la coda. Lecca anche il disinfettante che gli metto. Il vet. non ha detto di mettergli il collare elisabettiano. Ha consigliato come coadiuvante della terapia di mettergli antibiotico locale direttamente nei buchi . Mi ha sconsigliato di fasciarglielo ma se metto l'antibiotico nei buchi la coda essendo vuota si riempie e poichè macchia molto è quasi impensabile nn fasciarglielo. Tra l'altro una volta l'ho fatto la fasciatura l'ha tenuta traquillamente.

Link al commento
Condividi su altri siti

Magari cerca di tenergli la fasciatura solo a momenti in modo che la coda possa prendere anche aria. Il disinfettante che hai citato anche se leccato non dovrebbe creargli problemi, non so se lecca l'antibiotico se può provocargli qualcosa. E' meglio che chiedi al vet

Link al commento
Condividi su altri siti

Intanto bisognerà aspettare l'esito degli esami effettuati sui campioni della secrezione. Ma se abiti in una città in cui c'è una clinica veterinaria universitaria, potresti pensare di portare il micio a fare una visita. Anzi io te lo consiglierei. Se funziona come a Parma, c'è la clinica (ospedale veterinario) , puoi telefonare o passare per prendere un appuntamento oppure andare direttamente (con un po' di pazienza magari, da normale sala di aspetto) e li ti visitano il gatto, fanno gli esami e tutto quello di cui necessita.

Link al commento
Condividi su altri siti

Sicuramente se dopo antibiotico non ci sono miglioramenti andrò in clinica, o come mi ha detto il veterinario lo porterà lui stesso all'Università poichè dice che li arrivano i casi più strani. Che dite, mi faranno assistere? Sono un pò in ansia a lasciare micio nelle mani di sconosciuti... Mi è anche venuto un dubbio su dose antibiotico. il vet. mi ha scritto 3 fiale da 1 grammo, dosaggio : 0,5 due volte al giorno. Presumo siano da fare 2 ml due volte al giorno visto che la soluzione diluente è di 4 ml ma lui nn ha specificato se sono 0,5 ml (mi sembra pochino) oppure 0,5 g. Il dubbio mi è venuto perchè ha prescritto 3 fiale e con questo calcolo basterebbero solo per 3 gg non per 6 come da terapia antibiotica corretta!!!!! Domani lo chiamerò per accertarmi meglio. Per il momento sto facendo 2 ml.... Secondo voi quadra?

Link al commento
Condividi su altri siti

Dimenticavo, è il secondo giorno di antibiotico e Arturo sta così così nel senso che ha appetito ma ha qualche sintomo di vomito ogni tanto (credo per effetto della terapia). La sua coda ha ancora i buchi, esce ancora del materiale ma ho iniziato solo ieri con l'antibiotico per via topica e mi aspetto miglioramenti (speriamo) . Ho optato per notte con fasciatura ( dopo aver messo farmaco e disinfettato) e giorno senza in modo che la ferita possa asciugare.

Link al commento
Condividi su altri siti

Di solito, ma può variare da struttura a struttura, durante gli esami il proprietario può star vicino al proprio animale. Se hai dubbi sulle dosi ti conviene sentire il vet. La dose di un farmaco, infatti viene prescritta dal vet in base, al soggetto, al suo peso corporeo

Link al commento
Condividi su altri siti

Oggi la coda ha un aspetto migliore anche se i buchi ci sono ancora e credo ci sia ancora materiale. Ieri sera nn sono riuscita a fargli antibiotico in nessun modo. Ci sono stata dietro una mattina intera quasi tentando di tranquillizzarlo, ma alla fine ho desistito perchè aveva la pelle talmente dura che l'ago si è piegato. Fermo nn restava assolutamente. Stamattina chiamo il veterinario al cellulare spiegando l'accaduto, dice che verrà lui a casa è proverà a farà un antibiotico ogni 48 ore. Spero che cambiando farmaco i progressi continuino. Arturo ora è bello che traumatizzato, appena gli si tocca collottola o vede siringa incomincia a ringhiare...

Link al commento
Condividi su altri siti

Poverone! Il problema è che i gatti se si arrabbiano sono ben difficili da gestire. Dai , speriamo che in qualche maniera si riesca a fargli le cure senza traumatizzarlo ulteriormente e soprattutto che funzionino. Facci sapere come va. Auguri!

Link al commento
Condividi su altri siti

Purtroppo come dice giustamente Ela, i gatti in genere non accettano facilmente i farmaci soprattutto per bocca. Ci vuole nolta pazienza e tante coccole prima e dopo la somministrazione dei farmaci. Sicuramente l'iniezione è una terapia forse più pratica.

Coccole e carezze a Arturo anche da parte mia

Link al commento
Condividi su altri siti

Ho fatto tante carezze al micio anche da parte vostra, poverello, è dimagrito ed è un ammasso di solo pelo ! E' venuto il vet, gli ha fatto iniezione di un altro antibiotico come mi aveva accennato. .Il farmaco ha un emivita di 48 ore così Arturo risparmierà un pò di sofferenza. Ha detto di continuare a medicare la ferita con antibiotico e disinfettante . Dice che nn appena sarà guarito si potrà pensare ad un eventuale castrazione... Io nn vorrei privare Arturo dei suoi gioielli ma se è a rischio la sua coda... forse è meglio... il mio dubbio però è: se decidessi di farlo operare si risolverebbe qualcosa? Se così nn fosse? Al di la della coda nn mi sta dando alcun problema, non spruzza nn è esagitato... insomma è abbastanza equilibrato!

Link al commento
Condividi su altri siti

Ho sentito che per il problema delle secrezioni di sebo nel caso di gatti nn castrati è utile lavargliela frequentemente. Avevo provato, nn è stato semplice con tutto quel pelo; inizialmente, quando era sorto il problema gonfiore ma nn c'era ancora segno di lesione, lo avevo tagliato per lasciar respirare la cute. Ma a quanto pare nn è servito a molto. Non so rimane il dubbio del ponfo iniziale e della ferita che si è provocato (io ero in vacanza ma mi è stato detto che si è scarnificato brutalmente tanto che hanno chiamato vet per sapere cosa fare). Oggi il vet mi ha detto che secondo lui l'infezione è partita da un morso che si è provocato. Tra l'altro sostiene che nn è solo un problema dei Maine Coon avere la coda così collosa nella parte alta ma è presente in tutti i gatti nn castrati. Per il momento il mio pelosone dorme tutto rannicchiato... fa tenerezza vederlo con quella coda spelacchiata.

Link al commento
Condividi su altri siti

Vi aggiorno sulla condizione di Arturo: oggi è venuto il vet e gli ha appena fatto ultima iniezione di antibiotico. I buchi nn si cicatrizzano, gli ha premuto coda ed esce ancora del materiale. Buchi ancora comunicanti tra loro, quando metto antibiotico topico inoculo in uno ed esce dall'altro... dice di mettere anche cicatrene in pomata e continuare con terapia topica antibiotica. Dovrò informarlo nei prox giorni: se nn si chiudono le ferite lo porterà in Università. Gli ho parlato della coda dello stallone, spigandogli in cosa consistesse. Lui dice di nn aver mai sentito parlare di coda dello stallone e cmq sostiene che nn sia quello il problema. :( Non so più che fare... il micio ringhia di brutto solo se mi vede prendere il farmaco, quando lo medico devo mettere in conto che si aggiungerà un' altra escoriazione alle tante che ho :wacko: Oggi ha ringhiato anche al vet *-+-+-* nonsaprei

Link al commento
Condividi su altri siti

Il comportamento di Arturo è normale perchè ora è stressato. I gatti purtroppo sono facilmente s0tressabili durante le cure farmacologiche.

Trovo ottima l'idea se non gli passa di fare indagini più approfontite presso l'università.

Mi permetto di linkarti una esplicativa sulla patologia della Coda dello stallone

http://www.wikio.it/article/87288612

Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie Marty, ho letto il link. Secondo me ci potrebbe anche stare questa diagnosi. Arturo ha iniziato ad avere queste secrezioni appiccicose nn solo nella parte alta ma è sempre stato un fenomeno che ha coinvolto tutto il dorso della coda, quasi fino alla punta. Nel dorso era più evidente. Mesi fa per questo problema gli avevo accorciato i peli poichè era untuosa e molto gonfia.

La ferita vera e propria è comparsa con "carne viva", io nn ero presente ma conciarsi in quel modo credo sia stato lui, magari si è morso per il fastidio. Abbiamo subito disinfettato. Superficialmente sembrava andasse bene, l'infezione, invece, ha continuato a propagarsi internamente fino alla comparsa dei buchi ( ne ha ben 4 ). Tra l'altro mi ha detto che si potrebbe provare a castralo ma rischierebbe cmq di nn risolvere il problema. Dice che occorre prima capire il motivo di quell'infezione.

Link al commento
Condividi su altri siti

Sì prima di tutto bisogna capire la causa. La castrazione è vero, potrebbe non risolvere il problema, ma almeno potrebbe attenuarlo. Potrebbe, ma ripeto bisogna vedere qual'è la causa; potrebbe essere partita come Coda dello Stallone, trasformandosi poi in un infezione più grave

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...