Vai al contenuto

Cane Ucciso Da Una Vipera


Excalibur84
 Share

Recommended Posts

Buongiorno, sono nuovo in questo forum.

Purtroppo ieri il mio cane, che avrebbe compiuto a breve un anno, è morto in seguito al morso di una vipera, avvenuto martedì pomeriggio.

Inizialmente non aveva manifestato particolari sintomi, eccetto un gonfiore al viso ed un certo torpore. Non ho sentito nessun guaito, il cane era stranamente silenzioso, per questo non ho subito reagito. E' stato portato dal veterinario circa un paio d'ore dopo e lui ha scambiato il morso per una puntura da vespa, facendo un'iniezione di cortisone.

Il giorno dopo il cane si gonfiava sempre di più, continuando a vomitare, dovendo portarlo d'urgenza nel pomeriggio; in macchina iniziava a gemere e solo una flebo l'ha tenuto in vita risollevandolo provvisoriamente. L'esame del sangue con centrifuga ha testimoniato che era stato morso da una vipera.

Dopo la flebo il cane riusciva a rimettersi sulle zampe, apparendo più lucido e scondinzolando vedendoci; il veterinario ha parlato di buone possibilità di ripresa, a patto che venissero effettuate regolari cure nei giorni successivi, dando appuntamento per le 9 del giorno dopo e senza considerare necessario un ricovero dell'animale.

Tuttavia nella notte il cane non riusciva a urinare, rimettendo il poco che aveva bevuto; verso le 5 ha avuto una nuova crisi e purtroppo è morto in macchina durante un disperato tentativo di portarlo di nuovo dal veterinario.

Mio padre ha provato in giornata a chiedere il parere di alcuni esperti cinofili, i quali hanno condannato l'operato del veterinario, dicendo che senza una trasfusione totale nelle due ore immediate al morso il cane non avrebbe avuto nessuna possibilità di salvezza, mentre il medico si era limitato ad una semplice flebo oltre ad una seconda dose di cortisone. Erano rimasti stupiti dall'ottimismo di fronte ad un quadro clinico ormai compromesso, in particolare i reni distrutti. Secondo loro sarebbe stata preferibile una soppressione, risparmiando al cane inutili sofferenze.

Purtroppo a suo sfavore giocavano la piccola taglia e il fatto di essere stato morso nella bocca (probabilmente avrà visto il serpente in movimento e avrà cercato di afferarlo). La cosa strana però è che i sintomi avevano tardato a manifestarsi, apparendo solo come un semplice gonfiore.

Volevo chiedere se qualcuno del forum aveva avuto in passato esperienze simili e se queste ultime si erano concluse con un lieto fine.

Link al commento
Condividi su altri siti

Mamma che brutta storia.

Comunque a parer mio dora in avanti cambia veterinario.

Possibile che non abbia capito che fosse stato morso da una vipera? Quando si era accorto di questo, possibile che non gli abbia somministrato un antiveleno da serpenti? Molti allevatori che vivono in aperta campagna, possiedono un antiveleno da morso da serpente, possibile che capita molto spesso che ci sono allevatori che ne sappiano più di un veterinario?

Mi è capitato molto spesso di aver avuto problemi con animali e mi hanno aiutato molto di più i forum con le esperienze degli utenti, che quello dei veterinari. Questo come può essere possibile?

Forse c'è una risposta a tutte le mie domande.

In Italia abbiamo dottori che molte volte non sanno fare una diagnosi alle persone, figuriamoci agli animali.

Che non me ne abbiano a male i dottori, purtroppo è la realtà che si vede tutti i giorni.

Ora diamo la colpa al governo, diamo la colpa alle strutture, ma queto rimane sempre un problema che dovrebbe essere risolto.

Mi spiace per il tuo cane, spero che in futuro possa avere più fortuna e persone che sappiano consigliarti meglio.

Link al commento
Condividi su altri siti

Mi dispiace moltissimo per quello che è accaduto e purtroppo posso solo ribadire che l'operato di questo veterinario è stato non solo MOLTO MA MOLTO superficiale, ma anche negligente.

In questo periodo ci sono gli insetti ma anche le vipere che sono ancora intontite dall'inverno e quindi più pericolose perchè invece di scappare mordono qualunque cosa gli dia fastidio.

Due anni fa il cane dei miei suoceri è stato morso da una vipera vicino casa alle zampe posteriori, ce ne siamo accorti fortunatamente poco dopo e non avendo visto il serpente eravamo anche noi perplessi perchè il cane non guaiva e stava immobile ma le zampe si stavano gonfiando. Siamo comunque corsi dalla veterinaria che ha subito notato i segni dei denti della vipera ( il cane è nero ma lei l'ha visti subito i segni, cosa che avrebbe dovuto notare anche il tuo veterinario fin da subito). Quindi le ha fatto delle iniezioni e prelievo del sangue e l'ha tenuto ricoverato per due giorni con prognosi riservata, ma alla fine il cane si è ripreso e sta benissimo.

Purtroppo spesso non si riesce a far in tempo ad intervenire, per questo quando vado a spasso con il mio cane mi porto dietro una siringa con del cortisone, che se dovesse succedere una cosa del genere la puntura mi darebbe il tempo di portarlo dal vet.

Purtroppo nessuno potrà dirti se con un vet diverso il tuo cagnolino sarebbe ancora vivo, ma visto il grosso errore di diagnosi che ha fatto all'inizio, io non ci tornerei più!

un abbraccio

Link al commento
Condividi su altri siti

Mamma che brutta storia.

Comunque a parer mio dora in avanti cambia veterinario.

Possibile che non abbia capito che fosse stato morso da una vipera? Quando si era accorto di questo, possibile che non gli abbia somministrato un antiveleno da serpenti? Molti allevatori che vivono in aperta campagna, possiedono un antiveleno da morso da serpente, possibile che capita molto spesso che ci sono allevatori che ne sappiano più di un veterinario?

Mi è capitato molto spesso di aver avuto problemi con animali e mi hanno aiutato molto di più i forum con le esperienze degli utenti, che quello dei veterinari. Questo come può essere possibile?

Forse c'è una risposta a tutte le mie domande.

In Italia abbiamo dottori che molte volte non sanno fare una diagnosi alle persone, figuriamoci agli animali.

Che non me ne abbiano a male i dottori, purtroppo è la realtà che si vede tutti i giorni.

Ora diamo la colpa al governo, diamo la colpa alle strutture, ma queto rimane sempre un problema che dovrebbe essere risolto.

Mi spiace per il tuo cane, spero che in futuro possa avere più fortuna e persone che sappiano consigliarti meglio.

Secondo il veterinario i sintomi da vipera dovrebbero essere stati vomito e cedimento delle gambe. Invece il cane era solo gonfio in volto; per questo quando ha detto che era solo una vespa, il ragionamento in un certo senso poteva avere anche una sua logica. Il gonfiore permanente poteva essere anche spiegato dall'iniezione di cortisone.

Il giorno dopo, vedendo che le gambe iniziavano a tremare, si è capito che non si trattava di una semplice puntura di vespa e l'esame del sangue l'ha confermato (non poteva farlo il giorno prima?).

Riguardo al siero non ne aveva, a quanto pare non se ne produce più. La flebo serviva per riattivare la circolazione e disperdere il veleno, ma se l'apparato renale è ormai compromesso non poteva più ormai essere espulso.

Purtroppo ho avuto l'impressione che ci capisse ben poco riguardo alle vipere, tant'è che ne parlava come di una cosa non gravissima se curata, mentre le varie testimonianze sentite dopo erano più o meno concordi nei danni permanenti che lascia il veleno.

Link al commento
Condividi su altri siti

Mi dispiace moltissimo per quello che è accaduto e purtroppo posso solo ribadire che l'operato di questo veterinario è stato non solo MOLTO MA MOLTO superficiale, ma anche negligente.

In questo periodo ci sono gli insetti ma anche le vipere che sono ancora intontite dall'inverno e quindi più pericolose perchè invece di scappare mordono qualunque cosa gli dia fastidio.

Due anni fa il cane dei miei suoceri è stato morso da una vipera vicino casa alle zampe posteriori, ce ne siamo accorti fortunatamente poco dopo e non avendo visto il serpente eravamo anche noi perplessi perchè il cane non guaiva e stava immobile ma le zampe si stavano gonfiando. Siamo comunque corsi dalla veterinaria che ha subito notato i segni dei denti della vipera ( il cane è nero ma lei l'ha visti subito i segni, cosa che avrebbe dovuto notare anche il tuo veterinario fin da subito). Quindi le ha fatto delle iniezioni e prelievo del sangue e l'ha tenuto ricoverato per due giorni con prognosi riservata, ma alla fine il cane si è ripreso e sta benissimo.

Purtroppo spesso non si riesce a far in tempo ad intervenire, per questo quando vado a spasso con il mio cane mi porto dietro una siringa con del cortisone, che se dovesse succedere una cosa del genere la puntura mi darebbe il tempo di portarlo dal vet.

Purtroppo nessuno potrà dirti se con un vet diverso il tuo cagnolino sarebbe ancora vivo, ma visto il grosso errore di diagnosi che ha fatto all'inizio, io non ci tornerei più!

un abbraccio

Effettivamente non so se sarà il caso di tornarci, visto che non ha nemmeno pensato a fare il prelievo; in certi casi meglio effettuare il maggior numero di esami possibili. Purtroppo è difficile dire se si sarebbe salvata perché i morsi erano proprio all'interno della bocca, quindi in un punto pericoloso (nonostante sostenesse che la pericolosità è la stessa da qualunque parte, tesi che mi lascia perplesso).

Se il cane avesse guaito forse me ne sarei accorto prima, ma l'avevo visto solamente apatico che si riposava, come spesso gli capitava nel pomeriggio, quindi non ho dato tanto peso alla cosa. E purtroppo mi vengono i sensi di colpa...

Link al commento
Condividi su altri siti

Ma non scherzare, tu non hai nessuna colpa.

Tu quello che dovevi fare l'hai fatto.

Peccato che non l'abbia fatto anche il tuo veterinario

Più che altro non mi sono reso immediatamente conto del problema; vedevo che tossiva un pò e stava in disparte, ma non era la prima volta che gli capitava. A volte mangiava qualcosa di strano che poi vomitava. Non guaiva né gemeva, come si poteva immaginare ad una vipera nel giardino di casa?

Se però gli avessi subito aperto la bocca per vedere forse me ne sarei accorto. Ormai è andata purtroppo, bisognerà trovare il modo per bonificare il giardino da questi animali.

Link al commento
Condividi su altri siti

esperienze simili...

non si tratta di morso di vipera,ma di mal sanità si.

la mia wendy,bassottina ai tempi di 6 anni,soffriva di calcificaizoni alla colonna vertebrale.

ogni tanto le veniva mal di schiena,le davamo i giusti farmaci e dopo pchi giorni stava meglio,il tutto ovviamente monitorato da una neurologa.

un pomeriggio di agosto,ovvero il giorno prima della nostra partenza x il mare,wendy ha iniziato a zoppicare con le zampe dietro,ci siamo allarmati e la sera l'abbiamo portata al CVT,un centro veterinario.

il veterinario che l'ha guardata le ha fatto una lastra,l'ha guardata e dicendo "signora non le facciamo neanche un antidolorifico altrimenti finisce x non sentire il male,muoversi e peggiorare" ci hanno rimandati a casa.

non sto neanche a raccontare le sofferenze della mia bimba durante la notte,così al mattino abbiamo chiamato la veterinaria,ci siamo fatti dare il nome di un veterinario e siamo partiti.

45 minuti di macchina,una mielografia affrettata e una domanda "sopprimiamo o operiamo?"

abbiamo operato.

il veterinario ha detto che se l'avessero operata la sera stessa non avrebbe sicuramente perso l'uso delle zampe e se non fossimo intervenuti immefiatamente il giorno dopo l'unica alternativa sarebbe stata la soppressione.

io ancora oggi mi chiedo come siano possibili questi sbagli,come sia possibile che dopo anni di studi ci si perda in un bicchiere d'acqua e ancora mi chiedo se ci siano possibili vie legali quando succedono questi fatti.

Link al commento
Condividi su altri siti

mi dispiace tantissimo per il tuo cucciolo

mi dispiace perchè penso di capire la paura, il tuo dolore, i rimorsi, i sensi di colpa e la delusione per la persona che pensavi la tua ancora di salvataggio e invece ...

concordo pienamente con gli altri, è vero che siamo umani e errare è umano, ma qui io ci vedo tanta tanta negligenza

E NON GIUSTIFICO

hai sollevato un problema che spaventa anche me

fino ad oggi nn mi si è mai presentato, una volta solo ho pensato che il mio cane avesse trovato una vipera, l'ho sentita cainare...

PAURA

l'ho guardata e rigirata come un calzino, passavano le ore e la vedevo tranquilla, mi sono convinta e rasserenata.

MA STA COSA DELLE VIPERE MI SPAVENTA!

Ancora un abbraccio

Link al commento
Condividi su altri siti

Ma non scherzare, tu non hai nessuna colpa.

Tu quello che dovevi fare l'hai fatto.

Peccato che non l'abbia fatto anche il tuo veterinario

Più che altro non mi sono reso immediatamente conto del problema; vedevo che tossiva un pò e stava in disparte, ma non era la prima volta che gli capitava. A volte mangiava qualcosa di strano che poi vomitava. Non guaiva né gemeva, come si poteva immaginare ad una vipera nel giardino di casa?

Se però gli avessi subito aperto la bocca per vedere forse me ne sarei accorto. Ormai è andata purtroppo, bisognerà trovare il modo per bonificare il giardino da questi animali.

Non fartene una colpa, non ne hai motivo. Tu hai fatto quello che ognuno di noi avrebbe fatto e non essendo noi veterinari non possiamo certo capire cosa accade..coraggio non sentirti in colpa!

Link al commento
Condividi su altri siti

si vabbe' e' raro trovare un veterinario con gli attributi. Però non fare subito un prelievo con centrifugazione mi sembra da negligenti come giustamente detto.

Comunque mi dispiace per il piccolo. Poverino a solo un anno di vita.

La vita e' proprio ingiusta. Io ho una gatta fuori e non vorrei mai che le succedesse questo visto che abito in campagna.

Ho anche un cane e d'ora in avanti starò attentissimo. Non vorrei mai che le succedesse questa cosa.

Io comunque tengo il miglior veterinario presente sulla mia citta' quindi diciamo che sono per un certo senso tranquillo.

Mi dispiace ancora.

:bigemo_harabe_net-102:

E non rimproverarti niente che non è colpa tua te lo stanno dicendo in tanti e te lo dico anch'io.

Link al commento
Condividi su altri siti

bruttissima storia :bigemo_harabe_net-102:

di veterinari incompetenti , o svogliati e pieno pultroppo! l'unica cosa utile sarebbe segnalarli , e fare un passaparola!

il morso di vipera tanto per.... e visibile ! lo si nota da 2 forellini con distanza media tra i 2cm 2cm e mezzo!

lo si nota per il gonfiore intorno al morso, e rossore .

un consiglio pratico, per evitare questi brutti e spiacevolissimi incontri:

esistono in commecio 3 tipi di anti veleno:

1 il siero con validita annuale e dai costi elevati,( che per la cronaca , potrebbe anche peggiorare la situazione se intolleranti al tipo di siero)

2 un kit anti veleno, composto da una siringa, e vari adattatori a ventosa. si applica la ventosa piu adatta al beccuccio della siringa e si aspira il veleno! (va effettuato subito dopo il morso , se ci si accorge dopo un ' ora , il veleno e gia in circolo! poi i cani hanno il battito molto piu accelerato rispetto a noi umani!)

3 esiste un'accessorio poco piu grande di un telecomando per auto , che rilascia una piccola scossa elettrica, questa scossa spezza la truttura del veleno, rendendolo innoquo sia per umani che per i nostri amati cani, o gatti.

fate una ricerca su google , solitamente chi va a tartufi vi puo indirizzare.

il periodo primaverile e estivo e il periodo in cui vipere , scorpioni, e altri animali o insetti piu o meno velenosi si fanno vivi! sopratutto in campagna, bosci , montagna ecc. occhio!!

spero tanto che riuscirai a superare il dolore, e magari avere la forza di adottare un'altro amico.

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...