Vai al contenuto

La Mia Gattina, Minù, Sta Male.


Dakar
 Share

Recommended Posts

Buonaera, mi sono appena iscritto a questo forum in quanto mi trovo in una situazione che non riesco a comprendere del tutto e che mi sta davvero esasperando e vorrei chiedere il vostro parere.

Sono proprietario di una bellissima gatta, un Persiano bianco di 12 anni di età. E' un gatto esclusivamente casalingo che non è mai uscito di casa e che non si è mai reso protagonista di salti che andassero oltre i 50 cm (mia madre l'ha letteralmente addestrata a non poter usufruire di altro che del pavimento in pratica...). Circa 3 anni fa subì una operazione di rimozione di utero ed ovario a causa di una presenza cistica elevata. A parte questa problematica, posso dire che è un gatto che non ha mai avuto alcun problema di salute nella sua vita..fino ad ora. Senza alcuna minima avvisaglia, il 18 gennaio il gatto emette un miagolio intenso ed ha una elevata perdita di sangue dalle vie urinarire. Nemmeno a dirlo, quella stessa mattina l'abbiamo portata subito dal veterinario che abbiamo chiamato apposta (era di domenica mattina). La veterinaria ha parlato di possibili calcoli renali e le ha prescritto un antibiotico di tipo sottocutaneo che le abbiamo somministrato per dieci giorni con riduzioni della presenza di sangue nelle urine. la mia gattina Minù, intanto, ha ripreso la sua vita normale mentre le analisi di sangue ed urine non hanno evidenziatonulla di particolare.D'improvviso, però, abbiamo notato che Minù ha smesso di defecare seppur avesse ancora lo stimolo di mangiare. La Veterinaria allora, mezzo radiografia, ha diagnosticato la presenza di un fecaloma (una massa di feci disidratata bloccata nell'intestino) e quindi un blocco intestinale. Il Gatto non riusciva più a camminare, essendo che utilizzava le zampe d'avanti per trascinarsi mentre quelle di dietro erano quasi un peso morto. Dico quasi perchè non lo erano in realtà; esse rispondevano agli stimoli e lei stessa, seppur non riusciva a porsi in piedi su di esse, le muoveva quasi come se "nuotasse" per aiutar ela deambulazione.Per risolvere ciò, circa una settimana fa, la veterinaria le ha aplicato una cannula intravenosa tramite la quale le abbiamo dovuto praticare una flebo di soluzione fisiologica una volta al giorno (metà al mattino e metà alla sera) continuando la somministrazione dell'antibiotico. Mercoledì il gatto ha avuto una scarica diarroica potente avendo sciolto il fecaloma grazie all'idratazione della flebo...quasi mi è esploso il cuore dalla felicità...giovedì e venerdì il gatto è resuscitato, mangiando, bevendo, addirittura camminando perfettamente, miagolando, cercando cibo, giocando e via dicendo...è da questo punto in poi che non ho capito più nulla. Mercoledi, la veterinaria ci aveva detto di continuare la soluzione fisiologica per continuare ad idratare il gatto...e così noi abbiamo fatto. Sabato mattina il gatto non è riuscito ad alzarsi ed a camminare, riperdendo di nuovo la possibilità di rimettersi sulle zampe posteriori, cessando di mangiare e bere...e la veterinaria, ipotizzando dolori artrotici ci ha dato delle pilloline di cortisone da darle...oggi, domenica, stesso scenario, con la piccola Minù che ormai reagisce solo scodizolando, urinando copiosamente, defecando, e muovendo velocemente le zampe posteriori quasi in un movimento a ciclette mentre con quelle anteriori tenta ancora di muoversi...ma non miagola ed è debole...io non so più che fare: vorrei vostri pareri. Forse avrò omesso qualcosa nel lungo racconto...se è così spero che mi verrà in mente in seguito. Grazie a tutti.

Link al commento
Condividi su altri siti

Mi dispiace un sacco per la tua micina..purtroppo non saprei che consiglio darti siccome non mi sono mai trovata in una situazione del genere..

Posso solo augurarti tanta fortuna.. spero che la piccola si riprenda al più presto..

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao e benvenuta nel forum!

Sembra che alla tua povera micina sia accaduto tutto insieme! Da quello che racconti mi vengono da ipotizzare soltanto tre cose: la prima è che il fecaloma non si sia del tutto sciolto e che in questo momento transiti in un punto che dà molto fastidio alla gatta, tanto da impedirle di alzarsi. Esso potrebbe essere causato da una massa di peli (visto che è una persiana) e che quindi la flebo abbia "sciolto" la parte alimentare del bolo, mentre abbia lasciato quella composta dai peli. Ha sempre la diarrea o le sue feci sono normali?

La seconda, e purtroppo non molto fausta ipotesi, è che abbia una compressione del midollo spinale, provocata da qualche massa tumorale.

Ti consiglierei una nuova radiografia per controllare che effettivamente il fecaloma sia stato espulso, con particolare attenzione alla colonna vertebrale, poichè nel gatto non sono infrequenti linfomi al midollo spinale.

La terza ipotesi è quella di un problema circolatorio, che le abbia potuto provocare una trombosi a livello arterioso delle zampe posteriori, riducendo la sua capacità di reggersi su di queste. Questa patologia è collegata frequentemente a malformazioni/malattie cardiache.

Facci sapere come sta la piccola, mi raccomando!

Link al commento
Condividi su altri siti

Vorrei ringraziare tutti coloro che hanno partecipato a questa conversazione ed in particolar modo a Zarina che è stata tanto paziente.

Non voglio tenerlo ancora per me quindi lo dirò e basta. La Mia piccola Minù questa mattina è andata a giocare in cielo per sempre lasciandomi...la situazione si era aggravata oltre il sostenibile con azoto che era penetrato nel cervello con conseguente perdita delle facoltà intellettive e fisiche: alla fine il suo piccolo cuoricino (che però era tanto grande da contenere tutto l'amore dell'Universo) ha cessato di battere e lei ha attraversato definitivamente l'arcobaleno portando con sè ogni residuo della mia speranza, della mia bontà, della mia semplice voglia di guardare oltre il pavimento, che fisso di continuo nella speranza di vederla uscire da un anfratto, magari miagolando chiedendo la pappa o magari per nascondersi sotto la mia poltrona dopo aver combinato qualche marachella a mia madre. E' un pavimento che guarderò invano ed a lungo nel tentativo di metabolizzare un dolore che mi ha attraversato da parte a parte con tutta la violenza che può avere il silenzio di una casa che è improvvisamente svuotata, dopo più di 12 anni, della sua anima.

Pochi minuti fa, d'istinto, ho preso in mano la sua pallina di gomma, quella che rimbalzava dapertutto e che sin da cucciola è stato il suo passatempo preferito; l'inseguiva per ore se qualcuno la lanciava...questa volta l'ho lanciata e non è giunto nessuno a saltarle dietro. Mi sono trovato stupido in questo gesto, eppure anche questo ripeterò ancora ed ancora.

Non ho idea di dove sia ora la mia piccola Minù, ma spero che sia un posto interessante. E' drammatico e quasi patetico dirlo, ma spero che possa aver incontrato, aldilà dell'arcobaleno, mio padre. Lui e la mia Minù, seppur vissuti in periodi differenti, avevano in comune la passione per i divani e per il latte; mi piace immaginarli insieme...e magari mio padre riuscirà anche a procurarle qualche croccantino e qualche pallina di gomma che le lancerà.

Prego di non mancarle tanto quanto lei ora manca a me, poichè davvero il suo cuoricino non meriterebbe di essere lacerato e vuoto come lo è il mio ora...ora deve giocare, fare la pappa e farsi fare tante coccoline da mio padre su di un bel divano, lassù.

Ringrazio tutti voi per i consigli; ora il Sole si è spento; le Stelle sono, oramai, inutili poichè non hanno nulla più di bello da illuminare e quindi le butterò giù dal cielo una dopo l'altra a colpi di piccone. Getterò un velo sulla Luna e pregherò che congeli il Mare. Lei non c'è più.

Link al commento
Condividi su altri siti

Prego di non mancarle tanto quanto lei ora manca a me, poichè davvero il suo cuoricino non meriterebbe di essere lacerato e vuoto come lo è il mio ora...

Con questa frase hai davvero espresso tutto l'infinito amore per la tua Minù.....hai usato delle parole delicatissime nell'esprimere il tuo dolore e io sono orgogliosa di averle potute ascoltare, di poter condividere con te il tuo dolore......hai espresso i sentimenti che ognuno di noi ha provato nella perdita del proprio peloso...tante volte è difficile riuscire a dire ciò che si prova....leggere le tue parole è come capire ancora una volta quanto dolore lascia chi amiamo quando lo si perde.

un abbraccio sincero

Link al commento
Condividi su altri siti

Buonasera...torno in questo forum dopo 78 giorni per ringraziarvi di quanto mi siete stati vicini all'epoca. Sono stati 78 giorni davvero molto intensi e...avrei tanto voluto avere con me la mia piccola Minù a cui non ho smesso di pensare nemmeno per un giorno...vedremo tra altri 78 giorni se le cose miglioreranno. Grazie ancora.

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Crea Nuovo...