Vai al contenuto

Trasloco: Sono Disperata!


penelope06
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti!

Come dicevo nel titolo, sono disperata. Fra una settimana esatta dovrò cambiare casa: lascio una villetta con giardino in cui il mio gatto e il mio cane hanno sempre vissuto e vivono tutt'ora in totale libertà per un appartamento al secondo piano... e mia madre non vuole in alcun modo sentir parlare di portare entrambi nella nuova casa!

Da un lato, la capisco: io e mia sorella siamo fuori tutto il giorno per lavoro; mia madre ha 66 anni e vari acciacchi e diventerebbe davvero troppo pesante, per lei, dover portare 3/4 volte al giorno il cane a passeggio (un cane che, purtroppo, non è nemmeno abituato ad essere portato a spasso con il guinzaglio, né a "socializzare" con altri cani) con tutto quello che ha già da fare. Per quanto riguarda il gatto è convinta che, non amando i cambiamenti, non si abituerà mai all'idea di non avere più lo spazio che aveva prima in cui scorrazzare tranquillamente (benché il mio gatto sia molto mansueto, docile e affettuoso e preferisca cercare continuamente di entrare in casa :P), né a fare le sue cose in una lettiera e né, tanto meno, a smettere di marcare il territorio. Probabilmente, se riuscissi a convincere mia madre (come cerco di fare da mesi) che tutto questo non sarebbe un problema, almeno sul gatto la spunterei. Ma la verità è che non ne ho certezza e, ripeto, sono davvero disperata.

Stiamo cercando da tempo, quindi, di trovare al cane una sistemazione confortevole almeno quanto quella in cui si trova attualmente, ma nessuno sembra volere un cane di 9 anni che non è "nemmeno" di razza... quanto al gatto, che alternative avrei? Tenendo presente che non sopporto l'idea di rinunciare a lui perchè lo amo alla follia, ho comunque il timore di sradicarlo dal posto in cui è nato e in cui ha sempre vissuto e, in ogni caso, per quanto la gente non faccia che ripetere che i gatti sanno "badare a loro stessi" non è una spiegazione sufficiente, per me!

Non so cosa fare, sono in uno stato di tensione da settimane e questa è una delle varie ragioni per cui non ho la minima voglia di cambiar casa, benchè sappia di non avere altra scelta! :bigemo_harabe_net-102:

Link al commento
Condividi su altri siti

Se i tuo animali hanno un buon rapporto affettivo con voi non vedo il problema di trasferirli in un appartamento. Certo se il cane non è abituato al guinzaglio ci vorrà un po' di tempo e pazienza, e se voi non ci siete tutto il giorno e tua madre non può occuparsene, forse trovare un nuovo proprietario è un'idea da prendere in considerazione. Per quanto riguarda la sua cattiva socializzazione, farlo castrare ridurrebbe la sua aggressività.

Per il gatto invece vedo ancora meno problemi. Per la lettiera basta mettere terra e sabbietta mescolati per i primi tempi e poi ridurre la terra, ma di solito i gatti si adattano subito.

Sicuramente dovrai farlo castrare per evitare le marcature, e per ridurre il suo istinto territoriale che potrebbe portarlo a voler fuggire per raggiungere la vecchia casa. Se dici che però vorrebbe entrare dentro (e sicuramente lo fa per stare in vostra compagnia) credo si abituerà facilmente alla vita di appartamento.

Ti consiglio di effettuare l'intervento subito, in modo che le urine perdano il caratteristico odore prima del trasloco.

Anche il cane è rieducabile, ma occorre tempo e pazienza.

Se è sempre stato in giardino dubito che sporchi in casa, quindi basterà portarlo a passeggio in orari regolari ed imparerà a sporcare fuori.

Cercate d'impegnarti con tua sorella in modo da far capire a tua madre che il peso non cadrà solo sulle sue spalle, noi siamo qui per qualsiasi consiglio!

Link al commento
Condividi su altri siti

non temere si abituano i miei animali, prima che ci trasferissimo qui 25 anni fa, hanno fatto un bel po' di traslochi inizialmente erano abituati a cortile e giardino ma quando mi sono sposata li ho portati con me in appartamento (80mq con tre cani due gatti ed un acquario e poi anche un fuglio) si sono sempre adattati! basta un po' di pazienza

Link al commento
Condividi su altri siti

Antonella, Paola, grazie mille per i vostri consigli e la vostra disponibilità.

In giro per il forum e su internet in generale mi sto facendo una cultura: non avendone mai avuto bisogno, non immaginavo nemmeno che esistessero lettiere chiuse, sabbiette particolari e prodotti a base di feromoni per i gatti! Lo dico perchè sono tutti elementi che devono sostenere la mia opera di convincimento nei confronti di mia madre che, per quanto abbia leggermente alleggerito la sua posizione, sostiene ancora tutte le ragioni per le quali il gatto "non può stare in casa".

Per cui, visto che siete così gentili, vi pongo altre domande: ad esempio, la castrazione. L'intervento in cosa consiste esattamente e dopo quanto tempo posso riavere il gatto? E' più facile che un gatto "libero" si abitui di più ad una lettiera normale o ad una chiusa (visto che, se riesco a reperirla, presumo sia meglio acquistarne una chiusa, per via dei cattivi odori). I feromoni sono davvero utili? Qual è il loro effetto su un gatto? Qual è la sabbietta migliore dal punto di vista pratico? Infine: la lettiera (così come le ciotole della pappa e dell'acqua) verrebbero collocate su un balcone. Quante possibilità ci sono che il mio gatto rischi di cadere o di finire su un balcone che non è il nostro?

Scusate tutte queste domande che probabilmente vi parranno sciocche, ma purtroppo come vi dicevo non ho esperienza sotto questo punto di vista e il tempo sta riducendosi sempre di più!

Link al commento
Condividi su altri siti

la castrazione nel masschio è semplice, senza conseguenze ed il gatto torna a casa dopo poche ore. per la lettiera scegline una coperta,la trovi anche nei supermercati, dato che deve stare fuori e, mafari posizionala sotto ad un tavolino o simili.il mangiare non metterlosul balcone attirerebbe le mosche e gelerebbe in inverno, megliio un angolino tranquillo magari vicino alla cuccia. oltre ai ferormoni per rassicurarlo mettigli nella cuccia un tuo indumento usato che anbbia il tuo odore. quanto alla madre che rompe: sam e sally sono arrivati qui per una situazione analoga e si sono ambientati benissimo (avevano 8 anni) idem fasalbalà arrivata a11 da una colonia e romeo arrivato a dulto non si sa da dove.. devo continuare?

Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie ancora, Paola!

Davvero hai un gatto che si chiama Romeo? E' anche il nome del mio!!! :D

Queste informazioni mi rassicurano: credo che in ogni caso poi dipenda pure dalla personalità del gatto, ma quando io penso al mio mi riesce difficile immaginare che non riesca ad abituarsi in un appartamento, anzi! Come dicevo, cerca sempre di entrare in casa, è sempre molto tranquillo (non mi ha MAI graffiata) la sua massima aspirazione è mangiare, dormire e avere un po' di coccole ed è la pigrizia fatta a persona (quando vuol accompagnarci fino al cancello, ci trotterella dietro per un po', ma dopo pochi passi si stanca, ci rinuncia e si siede! :D). Sembra fatto apposta per l'appartamento! :D

E ciononostante, devo ancora proseguire con l'opera di convincimento! :(

Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie ancora, Paola!

Davvero hai un gatto che si chiama Romeo? E' anche il nome del mio!!! :D

Queste informazioni mi rassicurano: credo che in ogni caso poi dipenda pure dalla personalità del gatto, ma quando io penso al mio mi riesce difficile immaginare che non riesca ad abituarsi in un appartamento, anzi! Come dicevo, cerca sempre di entrare in casa, è sempre molto tranquillo (non mi ha MAI graffiata) la sua massima aspirazione è mangiare, dormire e avere un po' di coccole ed è la pigrizia fatta a persona (quando vuol accompagnarci fino al cancello, ci trotterella dietro per un po', ma dopo pochi passi si stanca, ci rinuncia e si siede! :D ). Sembra fatto apposta per l'appartamento! :D

E ciononostante, devo ancora proseguire con l'opera di convincimento! :(

anch'io penso che in appartamento sarà felicissimo! ti assicuro che ho una vasta esperirnza!

Link al commento
Condividi su altri siti

Rispondo alle tue domande una per volta.

La castrazione consiste nell'asportazione dei testicoli. E' un intervento che viene effettuato con una leggera anestesia ed il gatto viene restituito dopo poche ore. Dodici ore prima dell'operazione deve restare digiuno, ed una volta tornato a casa dovrai fare attenzione che non salti o mangi finchè non si è svegliato completamente.

Credo che per un gatto "libero" sia più facile abituarsi ad una lettiera aperta, nascosta sotto un tavolo come ti ha suggerito Paola. La chiusa però permette una maggiore pulizia del terrazzo evitando spargimenti di sassolini. Prendine una chiusa e per i primi tempi lasciala senza coperchio. Ti consiglio di evitare quelle con lo sportellino perchè non tutti i gatti imparano ad usarlo.

Le ciotole non vanno mai collocate vicino alla lettiera, per i gatti cibo e feci sono inconciliabili (e chi di noi apparechierebbe la tavola in bagno?)

I feromoni sono composti chimici che i gatti rilasciano quando marcano il loro territorio strofinandovi le guance. Essi servono a far sentire "a casa" un gatto che entra in un ambiente nuovo, dandogli una sensazione di benessere e tranquillità. Sono utilissimi in caso di trasloco.

Per quanto riguarda la fuga dal balcone, bisogna vedere quanta voglia di evadere avrà il tuo Romeo. Non si possono fare previsioni. Ti consiglio però, per la prima settimana che starete nella nuova casa, di farlo uscire fuori solo sotto vostro controllo.

Dai che la mamma si convince, siamo tutti con te!

Link al commento
Condividi su altri siti

Paola, il tuo Romeo è stupendo!!!!

Antonella, grazie ancora per le utilissime informazioni.

Vi aggiorno e vi comunico che ho ottenuto un piccolo progresso: Romeo sì, ma mia madre lo vuole sul balcone. -_-

Ho provato a spiegarle che dovremmo lasciare "almeno" che si abitui alla vita di appartamento prima di lasciarlo sul balcone/terrazzino, non fosse altro che vorrei evitare che si gettase dal secondo piano (nota: non so quanto lontano riesca a saltare un gatto, ma mi sembra che il balcone più vicino ad uno dei nostri sia sempre nostro, ma ripeto... non so quanto lontano possa saltare ed io ho ovviamente paura che si faccia male) e inoltre dubito di riuscire a farlo castrare prima del trasloco, perchè non c'è materialmente in tempo.

Sono ancora in pieno caos per il cane! Non posso proprio portarlo con me e stiamo cercando in tutti i modi di trovargli una sistemazione degna, ma sembra davvero impossibile! :(

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...