Vai al contenuto

Ospiti Indesiderati


Mistery
 Share

Recommended Posts

Dopo quello che sta passando la ns Cinzia,forse è meglio leggere questo articolo:

Fastidiosi inquilini

I parassiti esterni rappresentano una delle più importanti e frequenti cause di dermatite nel gatto. La prevalenza di queste parassitosi riguarda i gatti cosiddetti "outdoor", ovvero quelli che hanno la possibilità di scorrazzare per prati e giardini, mentre i gatti "indoor", quelli che vivono in appartamento, molto raramente sono ospiti di questi fastidiosi, e talvolta pericolosi, parassiti. Un'altra condizione che facilita la propagazione dei parassiti è la densità degli animali e questo è vero in generale un po' per tutte le malattie infettive. All'interno di un'oasi dove vivono cento gatti è impresa titanica tenere lontani i parassiti, esattamente come in una scuola materna è impossibile impedire la circolazione di virus influenzali.

Il parassita della pelle che si riscontra con maggiore frequenza nel gatto è la pulce, con una netta predominanza per la specie Ctenocephalides felis che può solo occasionalmente interessare anche l'uomo. In altri termini, le pulci che colpiscono il gatto, di solito, stanno bene attaccate al felino. Il sintomo principale di quasi tutte le malattie da parassiti esterni è il prurito che può diventare veramente preoccupante se il gatto soffre di quella che viene chiamata " dermatite allergica alle pulci". Vi sono casi in cui bastano pochissimi di questi parassiti per scatenare un prurito devastante. Ricordo che spesso il gatto dimostra di avere prurito, non tanto grattandosi, quanto leccandosi ossessivamente il pelo, fino a strapparlo o a farlo cadere. Per inciso sarà bene sottolineare che le pulci sono i vettori della tenia (il cosiddetto verme solitario). Per combattere e allontanare definitivamente le pulci vi sono oggi in commercio ottimi prodotti comodi da somministrare (spot on) e realmente efficaci. Ormai quasi tutti i prodotti antiparassitari per gatti vanno verso la formulazione spot on (quella che si somministra su una piccola area dietro le scapole), in quanto è ben nota la difficoltà di somministrare farmaci per bocca che sarebbero comunque talvolta troppo tossici. A questo proposito è bene fare molta attenzione alle etichette perché ci sono prodotti eccellenti per il cane, ma molto pericolosi se somministrati al gatto.

E' necessario avere particolare cura dell'igiene ambientale perché le pulci offrono uno dei più meravigliosi meccanismi di resistenza esistenti fra gli insetti e gli artropodi. Questi parassiti emettono uova che si trasformano in larve, ninfe e adulti in modo temporizzato, a seconda delle condizioni ambientali. I tappeti e i solchi delle mattonelle sono gli ambienti preferiti dalle forme di resistenza delle pulci ed è lì che bisogna agire in profondità tramite aspirapolvere e centigradi per snidarle dagli anfratti in cui vivono e dove si alimentano con minuscoli detriti organici. Sui balconi si possono utilizzare delle bustine di acido borico, da mescolare al disinfettante, in quanto si tratta di un agente essiccante, in grado di ostacolarne la riproduzione.

Oscar Grazioli

Link al commento
Condividi su altri siti

Aggiungo che le pulci sono capaci di sopravvivere senza cibarsi anche per un periodo di tre anni, nascondendosi in luoghi polverosi e fessure, e si risvegliano da questo stato di "letargo" quando avvertono le vibrazioni prodotte dal calpestio di un animale che si avvicina al luogo dove sono nascoste.

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...