Vai al contenuto

Mamma Impazzita


banshee
 Share

Recommended Posts

Dramma in famiglia.

(E per famglia intendo :Kiba,mamma gatta di due anni e Sid suo figlio di quasi un anno).

Più di 2 settimane fa ho portato Sid dal veterinario per delle strane crosticine che aveva in testa,tutto bene,il veterinario ha detto che è particolarmente sensibile al morso delle zanzare,e nel mio orto ce ne sono a bizzeffe.

Il fatto è che il piccolo si è spaventato tantissimo e durante il tragitto ,oltre a fare versi mai sentiti tipo possessione demoniaca ,si è fatto pure la pipì addosso.Così arrivata a casa ho dovuto fargli il bagno.

Dal fatidico giorno la sua mamma non lo riconosce più,gli soffia appena lo vede e non lo lascia avvicinare.

Lui fa davvero pena,le prime volte quando lei soffiava correva a nascondersi perchè pensava che il pericolo fosse da qualche parte per casa...non capiva che la mamma ce l'aveva con lui.

Adesso si è più abituato e si limita a venire da me a farsi consolare.

Io non so più che fare,prima giocavano e si facevano le coccole...adesso per lei lui è solo un nemico.

Mi aspettavo una reazione simile per il fatto degli odori,quello della paura che i gatti fiutano e quello dello sciampo che magari le impediva di riconoscere l'odore del figlio....però pensavo che sarebbe stata una questione di qualche giorno...non così tanto...

In più la gatta ,siccome forse si sente sottosopra dalla situazione ha iniziato a fare pipì sui tappeti...

Aiuto,avete consigli da darmi?Questa sera darò un colpo di telefono al veterinario...oppure cercerò psicanalista felino!

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao, secondo me la gatta potrebbe voler manifestare una forma di gelosia nei confronti del figlio..per questo farebbe anche la pipì sul letto, per farti un dispetto..I più esperti potranno darti i giusti consigli per attenuare questi comportamenti..cmq se è solo un fatto di gelosia cerca di coccolare la mamma come coccoli il piccolo..

Fammi sapere come va!

Link al commento
Condividi su altri siti

qui ci vuole la ns zarina .....la avviso del tuo post ......

nel frattempo potresti provare a "strofinare" il gattino con qualcosa che abbia tracce del suo odore precedente,che era familiare a mamma gatta...non so una copertina ,un cuscino su cui stavano accoccolati insieme.......

dopo un po' di tempo è normale che la gatta non lo riconosca piu come "figlio"....ma tutto questo "odio" solo per un po'di shampo effettivamente mi sembra eccessivo............

Link al commento
Condividi su altri siti

I problemi purtroppo sono due: la visita dal veterinario con tutta la paura che il povero micio ha avuto, e lo shampo. Il gatto ha cambiato il suo odore, diventando per la mamma un estraneo! E purtroppo il fatto che la cosa non accenni a passare è segno che occorre mettere in atto una terapia comportamentale.

Innanzitutto compra i diffusori di feromoni (F******Y) e piazzali in casa. Questo dovrebbe migliorare la situazione. Evita assolutamente che i due gatti si scontrino! Se puoi tienili separati in due camere divise da una porta. Quando devi nutrirli fai in modo che magino entrambi vicino la porta, in modo che sentano il loro odore e lo associno ad una cosa piacevole. I gatti vanno scambiati di camera OGNI giorno evitando di farli incontrare (in modo che l'uno ri-familiarizzi con l'odore dell'altro e non si creino rivalità territoriali). Puoi passare una cordicella sotto la porta con un giochino attaccato da entrambi i lati, in modo che quando uno gioca anche l'altro è attratto dal movimento, così avranno un'altra occasione piacevole per stare insieme. Occorre moltissima pazienza, ma se intervieni subito i risultati sono buoni. Dopo una settimana puoi provare a lasciare la porta APPENA SOCCHIUSA e fermata in modo che non possano assolutamente incontrarsi ma giusto intravedersi. Se si soffiano richiudi la porta e ricomincia daccapo!

Per adesso incominciamo questa fase della terapia, ci teniamo in contatto per qualsiasi spiegazione e per il suo proseguimento. E' importantissimo che non si scontrino più, perciò spero che tu possa tenerli effettivamente separati per un po' di tempo.

Link al commento
Condividi su altri siti

Allora...

Grazie a tutt per i consigli.

Rispondo in ordine:kitty ,per fortuna non è un problema di gelosia,visto che questo comportamento è avvenuto solo dopo la visita del veterinario,prima erano sempre stati affettuosi tra loro,a parte qualche zuffa-gioco.

Zarina e Dona hanno compreso al meglio la situazione ...anche se il separarli così drasticamente secondo me potrebbe solo peggioarare la situazione.

Comunque le cose stanno pian piano migliorando..

Ieri sera li ho tenuti d'occhio parecchio per capire a che punto eravamo.

Ci sono stati buoni segni.

Per primo gli ho dato la pappa e l'hanno mangiata assieme,testa vicina, senza fiatare...

Poi metre facevo le coccole alla mamma il piccolo è arrivato e ha iniziato a leccarle la testa come faceva sempre per coccolarla , lei non ha soffiato ed è rimasta li per un pò a fare fusa a tutti e 2 e poi è scappata via.

E questa mattina la mamma faceva dei timidi tentativi di gioco acchiappando la coda di Sid attraverso i cuscini del divano.

Per fortuna che il piccolo sta facendo il bravo e adesso aspetta che sia lei ad avvicinarsi...i primi giorni gli saltava addosso,come alla fine era abituato a fare,scatenando scatti d'ira da parte della mamma.

Speriamo...ora mi chiedo cosa dovrò fare alla prossima visita...mi sa che sarebbe il caso di portarli entrambi ogni volta.

Vi terrò aggiornate sugli sviluppi.

Link al commento
Condividi su altri siti

Già..davvero molto strano..eppure mi ricordo che quando Punto era piccolo e la sua mamma c'era ancora fui costretta a lavarlo perchè le sorelle gli facevano i bisogni sopra..aveva appena 15 giorni..lo lavai con acqua saponata e poi lo riportai alla mamma..per lei non cambiò assolutamente nulla! Forse dipende anche dall'età..cmq la mamma di PUnto era molto particolare, quando le morivano i piccoli ci si metteva davanti impedendoci di prenderli e li leccava per risvegliarli, miagolando tristemente..che pena mi faceva!! Purtroppo la micia è stata avvelenata 2 anni fa e non ce l'ha fatta..

Un bacione!

Link al commento
Condividi su altri siti

Bo in effetti sono molto perplessa...più che altro temo la prossima visita...

Comunque sto dedicando + attenzioni ad entrambi per aiutarli a superare questo periodo,li coccolo e li faccio giocare il doppio del solito.Ieri notte hanno dormito quasi vicini...nel senso che lei si è messa sul letto con me e Sid è partito da lontano e pian piano si avvicinava senza dare nell'occhio...lei brontolava ma non è scappata.

E stamattina la mamma ha fatto un agguatino giocoso al piccolo,speriamo in bene...

Non vedo l'ora che il loro rapporto torni come prima.

Però in compenso non ho trovato + pisciatine in giro... :bigemo_harabe_net-117:

I gatti hanno un carattere così complicato a volte....sob sob

Link al commento
Condividi su altri siti

Allora...

Grazie a tutt per i consigli.

Rispondo in ordine:kitty ,per fortuna non è un problema di gelosia,visto che questo comportamento è avvenuto solo dopo la visita del veterinario,prima erano sempre stati affettuosi tra loro,a parte qualche zuffa-gioco.

Zarina e Dona hanno compreso al meglio la situazione ...anche se il separarli così drasticamente secondo me potrebbe solo peggioarare la situazione.

Comunque le cose stanno pian piano migliorando..

Ieri sera li ho tenuti d'occhio parecchio per capire a che punto eravamo.

Ci sono stati buoni segni.

Per primo gli ho dato la pappa e l'hanno mangiata assieme,testa vicina, senza fiatare...

Poi metre facevo le coccole alla mamma il piccolo è arrivato e ha iniziato a leccarle la testa come faceva sempre per coccolarla , lei non ha soffiato ed è rimasta li per un pò a fare fusa a tutti e 2 e poi è scappata via.

E questa mattina la mamma faceva dei timidi tentativi di gioco acchiappando la coda di Sid attraverso i cuscini del divano.

Per fortuna che il piccolo sta facendo il bravo e adesso aspetta che sia lei ad avvicinarsi...i primi giorni gli saltava addosso,come alla fine era abituato a fare,scatenando scatti d'ira da parte della mamma.

Speriamo...ora mi chiedo cosa dovrò fare alla prossima visita...mi sa che sarebbe il caso di portarli entrambi ogni volta.

Vi terrò aggiornate sugli sviluppi.

Portarli entrambi potrebbe non risolvere il problema perchè questo deriva dal cambiamento di odore del gatto dovuto allo stress. L'unica precauzione da prendere è tenerli separati quando ritorni dal veterinario e dare tempo al piccolo di calmarsi e di "riappropriarsi" dell'odore di casa. Di solito una notte basta.

Benissimo per il riavvicinamento, fra poco dimenticheranno tutto.

:bigemo_harabe_net-117:

Link al commento
Condividi su altri siti

Scusa ma secondo me lavare un gatto è un delitto, probabile che abbia perso il suo odore originale, anche se alla lunga tutto dovrebbe tornare alla normalità...

Comunque insisto, alcuni studiosi ritengono che i gatti non vadano assolutamente lavati, hanno un loro delicato equilibrio cutaneo e uno shampoo, anche se delicato e apposito a mio avviso puo' solo fargli male, oltre al fatto che i piccoli felini non sono grandi amanti dell'acqua.

Link al commento
Condividi su altri siti

Allora...a distanza di 3 settimane le cose non sono ancora tornate alla normalità...ma migliorano.

I giochi sono ripresi,non più come prima ma pian piano lo torneranno.

In pratica ora iniziano per gioco e poi se menano davvero!Invece prima stavano le ore a rotolarsi e mordicchiarsi che era un piacere stare a guardarli.

Forse il carattere di Kiba,la mamma,è così particolare che ci mette molto ad adattarsi...ad esempio lei si fa coccolare solo da me mentre dagli altri si fa fare solo una carezza e poi morde...è fatta così.

Comunque almeno adesso non soffia + come una pazza a suo figlio!

Rispondo ad Alcor.I miei gatti vivono per lo + in casa,sui tappeti,sul divano e dormono con me.

Ogni giorno però si concedono delle passeggiatine di un paio di ore per gli orti dei vicini...alcune volte è capitato che tornassero sporchi di terra ,di olio(????) e pure di letame che non si sa perchè li attira molto...

Non so cosa direbbero gli studiosi che citi ma in quei casi è stato necessario lavarli,altrimenti avrei dovuto lasciarli fuori casa.

Insomma è una cosa che faccio solo in caso di estrema necessità...e capiterà al massimo 3 volte in un anno,uso lo shampo neutro preso in farmacia per loro ed essendo stati abituati fin da piccoli non fanno una piega.Stranamente non hanno paura dell'acqua,quando faccio il bagno devo stare sempre attenta che non mi cadano nella vasca perchè si mettono sul bordo e tentano di acchiappare le bolle di bagno schiuma a pelo dell'acqua...non ti dico che disastro alla fine.

I delitti verso gli animali sono ben altri...fidati.

Link al commento
Condividi su altri siti

Il termine "delitto" non era inteso in senso letterale, comunque anch'io ho avuto gatti in casa e non li ho mai lavati, tutt'al piu' ho provato a spazzolarli con guanti appositi e non credo di essere una persona che non cura l'igiene, non so ma l'idea di vedere un animale come il gatto sottoposto a bagni e lavaggi mi intristisce, mi sembra di umiliarne il carattere, è un'idea mia, non voglio mica farti la predica, è solo un'opinione di uno che ama fortemente il gatto oltre che gli altri animali... Certamente sei libera di fare come credi.

Link al commento
Condividi su altri siti

Il termine "delitto" non era inteso in senso letterale, comunque anch'io ho avuto gatti in casa e non li ho mai lavati, tutt'al piu' ho provato a spazzolarli con guanti appositi e non credo di essere una persona che non cura l'igiene, non so ma l'idea di vedere un animale come il gatto sottoposto a bagni e lavaggi mi intristisce, mi sembra di umiliarne il carattere, è un'idea mia, non voglio mica farti la predica, è solo un'opinione di uno che ama fortemente il gatto oltre che gli altri animali... Certamente sei libera di fare come credi.

Come dicevo mi capita di lavarli solo in casi di estrema necessità,non per divertimento,e questo accade al massimo 2 o 3 volte in un anno...Per fortuna.

Forse i tuoi non andavano in posti sporchi...ti giuro che quando la gatta è caduta nel secchio del concime del vicino altro rimedio al bagno non c'era, e penso che una volta pulita anche lei ne fosse contenta.

Anche io ho avuto per 12 anni una gatta che non ho mai dovuto lavare,ma lei era una signorina ,lo sporco lo fiutava a distanza...questi 2 invece se lo vanno a cercare e ci sguazzano.

Non sarei certo qui a chiedere consigli se non avessi pure io estremo rispetto per il gatto e per la sua natura.

^_^

Link al commento
Condividi su altri siti

Certo, non volevo dire che non hai rispetto per la natura del gatto... se si tratta di letame ti perdono :P ...

La mia micia appena sentiva rumore d'acqua schizzava via come una freccia.....

Anche lei è rimasta con me per 12 anni e probabilmente ci sarebbe restata anche piu' a lungo se non me l'avessero rapita a fine 2004.... Purtroppo (come recita un famoso motto) piu' conosco gli uomini, anzi, in questo caso le donne, piu' amo gli animali.

Link al commento
Condividi su altri siti

anche io lavo i miei gatti solo in casi estremi..ad es. c'è la gatta femmina che non l'ho mai lavata in dieci anni, mentre i maschi almen una vlta sì..quando tornano pieni di olio di macchina devo per forza lavarli, c'è anche rischio di avvelenamento..

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...