Vai al contenuto

Parfum De Cavion


Birba84
 Share

Recommended Posts

Io e il mio Birbetto conviviamo da ormai un anno in uno spazio abbastanza ristretto...teneto conto che sono una studentessa e Birba rimane sempre nella mia camera.

Anche se io ormai non faccio molto più caso agli odori (praticamente il mio naso non li avverte neppure ^_^ ) diverse persone mi han fatto notare che entrando in camera mia non c'è certo odor di rose :wacko: ...ma che fare? :unsure:

pur arieggiando la stanza, l'odore resta (a dir loro)...

la lettiera che uso è moooooolto assorbente( 1 strato:giornale 2:bentonite 3:segatura 4:fieno) ma non cambia nulla pur cambiandola ogni 2 -3 giorni.

Qualcuno di voi ha qualche rimedio per attenuare un po il problema? qualcosa come candele profumate, deodoranti per ambienti, olii profumati, rimedi della nonna, piante profumate <_< ?

sapete per caso se i deodoranti per ambienti posson far male o dar fastidio alla cavia?

Link al commento
Condividi su altri siti

In effetti l'odore è forte.....non so cosa consigliarti, o meglio, io ho notato che l'incenso per un pò dona profumo alla casa però non ho idea se alla cavia possa fare male, anche se a noi non succede nulla magari per lei può essere un problema...chiedere consiglio al veterinario prima di fare qualche cavolata? anche perchè ora che fa freddo non si può arieggiare troppo la casa e gli odori fanno festa!!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Birba è un problema che ci perseguita tutti qui, il problema è la paglia bagnata(magari proprio di pipì) è lei che fa puzzare così tanto! Chi viene a casa ormai ha soprannominato la stanza di Danny "la stalla" infatti è proprio così..

A parte far arieggiare la stanza ogni tanto, io ho adottato 2 metodi (che però non risolvono del tutto il problema, ma lo migliorano di tanto):

Uso uno spray che cattura gli odori e lascia un buon profumo di vaniglia per un bel pò, specie se lo spruzzi sulle tende, cuscini tappeti(così non dà fastidio a Birba). l'ho comprato all'ipermercato Non lo spruzzo tutti i giorni però, per precauzione.

E poi ho messo nella stanza un deodorante a batterie, che ogni 3o minuti o ogni ora, lo decidi te, spruzza un pò di profumo nella stanza. E' una marca famosa, la trovi al super o nei negozi per casalinghi-detersivi. Dura per più di un mese e ho visto che funziona parecchio.

Lo tengo distante dalla gabbia di Danny e l'ho posizionato vicino la porta, così lo sente chi entra. Arieggiando spesso la stanza, non penso che a Danny faccia male.

Se vuoi nello specifico le marche, dimmelo che ti mando un messaggio pvt.

Baci Mel

Link al commento
Condividi su altri siti

mi sembra un ottima idea^^

la bentonite però forse è meglio se la eviti come lettiera per un roditore.

è mega trattata per essere ultra-assorbente,studiata appositamente per gatti,che non ingeriscono cose del genere,in un roditore c'è il rischio che ne ingoi qualcuna di troppo e gli si gonfi troppo la pancia.

anchio ho il tuo stesso problema,ma essendo la gabbia nella mia stanza,e la stanza essendo per diritto mia zona personale posso farci (quasi) quello che voglio,l'odore non mi tange affatto,e anche con le minacce paterne di cambiare più spesso la lettiera io mi ci trovo alla grande :D

Link al commento
Condividi su altri siti

Dal mese di luglio ho una soluzione a questo problema:

1) sul fondo va uno strato alto di bentonite (5 cm) che viene parzialmente sostituito ogni 3-4 giorni,

2) sopra un po' di segatura (appena appena per coprire la bentonite, comunque quest'ultima non si vede), che viene sostituita ogni 3 -4 giorni,

3) il fieno si trova solo in un'angolo, non sparso in tutta la gabbia.

Quel che puzza è il fieno e l a segatura pisciati (anche i giornali puzzavano, ho smesso di usarli). Quindi basta sostiuire spesso la segatura e non farli far pipì sul fieno. Vi assicuro che non ho più nessun odore! Ho tre(!!) gabbie nel salotto, dietro il divano e nessuno si accorge di niente.

P.S.1 Per non dire che la bentonite costa un terzo rispetto alla segatura e dura tantissimo di più.

P.S.2 Io non userei nessun deodorante chimico perché sono loro, insieme a vari detergenti e disinfettanti, che provocano le allergie. La gabbia si pulisce a meraviglia con una soluzione metà acqua/metà aceto bianco. Non serve nient'altro.

Link al commento
Condividi su altri siti

arianna, non saprei...sicuramente come dici tu è il fieno bagnato che puzza ma non mi fido a lasciar che Birba sia a contatto diretto con la segatura per vari motivi: casi di ingestione, polveri, infezioni da ferite.

lui adora dormicchiar sul fieno, anche per questo non potrei toglierglielo.

steve, Birba non puo entrar in contatto con la Bentonite,sopra ci son strati e strati di segatura e di fieno e lui non si mette mai a scavar e quando gli cambio la gabbia lo tengo comunque ben lontano.

il fondo della gabbia che gli faccio in questo modo è ottimo, molto assorbente, caldo e non ha il rischio di entrar in contatto con cose che gli possan far male, l'unico problema è il fieno puzzoso di urina

Link al commento
Condividi su altri siti

non mi fido a lasciar che Birba sia a contatto diretto con la segatura per vari motivi: casi di ingestione, polveri, infezioni da ferite.

Infezioni da ferite?? A causa della segatura?? Ma dai, per favore, ma chi te l'ha detto? Quali ferite si può farsi con la segatura e col fieno no? _----_

Io non capisco questa vostra paura nei confronti della segatura e della bentonite. La bentonite è la semplice argilla, solo che lavorata a palline porose per assorbire meglio. E' come tenere le cavie all'aperto per terra, come fanno per esempio negli zoo in Austria, Germania e Olanda. Come mai la gente in tutto il mondo che tiene le cavie all'aperto non si preoccupa tanto che possano ingoiare la terra o sassolini, o della polvere? Allora secondo voi non si dovrebbe neanche tenerle all'aperto?

La segatura la mangiucchiano volentieri qualche volta (le mie cavie), e io gli ho sempre lasciato fare. Tengo le cavie da 5 anni e mezzo, ne ho avute 9 (6 ancora oggi) e a nessuna è mai capitato niente a causa di questa segatura, quindi non capisco da dove viene questa vostra paura. Mangiano addirittura la plastica e la carta! Ve l'ha detto forse il vostro veterinario?

E di polveri ce ne sono anche di più nel fieno stesso, se vogliamo, per non parlare di quella che cade nelle gabbie sollevata da noi.

Ma certo, ognuno decide da solo come fare.

*+++*

Link al commento
Condividi su altri siti

io sapevo fosse un silicato :huh:

ma do ragione a Birba,più e più volte è capitato di rinvenire nel trucciolato per animali pezzi di legnetti mal tagliati,facendo si che assumessero una forma appuntita,raramente è capitato che l'animale si ferisse,ma il rischio è comunque alto,e nel legno germi e batteri proliferano alla grande.

quindi anchio eviterei di tenerle troppo a contatto con la segatura.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ari non so se ti ricordi, ma ci sono stati 1-2 casi di persone qui dentro che si preoccupavano di pezzi di segatura che hanno ferito le zampette dei propri caviotti non ricordi?

Secondo me dipende anche dal tipo di segatura, in commercio ci sono quelle lavorate più finemente di altre,ma perchè rischiarsela, specie se sei alle prime armi?Sicuramente se tu ti ci trovi bene è perchè hai la segatura giusta, l'esperienza giusta ecc., ma secondo me qui dentro è bene spargere questo tipo di voci, anche solo a scopo preventivo, perchè entra gente nuova alle prime armi...

Per ciò che riguarda il fieno...beh vaglielo spiegare te a Danny che non deve prendere il fieno e sparpargliarlo per tutta lal gabbia :bigemo_harabe_net-163:

Birba ti invio il mess privato delle marche ok?

Link al commento
Condividi su altri siti

No, non ho letto quei messaggi, forse ero assente in quel periodo. Infatti nella mia segatura non ho mai trovato nessun pezzo grosso.

Si, Melanie, hai ragione, se la segatura non è fine, potrebbe succedere di tutto...

Solo che allora non capisco come mai la gente mette dei pezzi di legno così grossi nella gabbia? La segatura la prendiamo con le mani, possibile che dei pezzi taglienti passano per le nostri mani senza che ce ne accorgiamo?

Scusami, ma allora forse queste persone non sono adatte a tenere le cavie, prendano meglio un cavallo... Io la penso così.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ripeto: uno deve essere consapevole di quel che fa, se no, non gli riuscirà tenere neanche un cavallo.

Ma non la devi sminuzzare con le mani, la segatura? E' pressata, come fai a distribuirla senza sminuzzarla? E' impossibile.

Chi ha le mani così insensibili, da non sentire scheggi sotto le dita, potrebbe anche cambiare la marca della segatura. La mia è "Gi........rn", una confezione grande da 60l. Non ci sono i pezzi e se dovessero capitare, li sentirei mentre la sminuzzo e distribuisco e li allontanerei subito.

E comunque a ferire sono pezzi di legno e non la segatura, fa' attenzione. E i pezzi non fanno parte della segatura, come non lo faranno pezzi di metallo o di plastica. La segatura di buona qualità è soffice e morbida come carta, è impossibile ferirsi.

Passiamo ai fatti: tutti i siti ufficiali che io abbia potuto trovare, in italiano, inglese, tedesco...ecco solo un paio di esempi:

http://cavies.lightskies.net/

http://guinealynx.com/bedding_wood.html

, propongono la segatura come lettiera. Certo con i "pro" ed i "contro", come, d'altronde, qualsiasi altra lettiera, nessuna è perfetta.

E nessun sito, nessuno, dice "evitare che l'animale venga a contatto con segatura", , come fosse soda caustica o candeggina, ecc! Questa è la cosa che fa rimanere a bocca aperta! Per favore non esgeriamo. Sarebbe come dire: " Non beviamo l'alcol, perché alcune persone sono diventate alcolizzate" oppure: "Non guidiamo più le macchine perché alcuni si sono schiantati".

Steve, se dici che nel legno i batteri proliferano come non mai, allora il tuo pellettato è da evitare assolutamente (ed il tuo sito preferito cavies.lightskies dice proprio così), nei pezzi di legno così grossi proliferiranno alla grande, molto più che nella segatura che è sottile, e fanno anche un sacco di polvere.

Per favore mi mandate un link di qualsiasi sito sulle cavie o dei veterinari che dice che la segatura è pericolosa, più pericolosa di qualsiasi altra lettiera, da evitare? Si, vorrei proprio una citazione che dice che è da evitare. Grazie e buona fortuna. :P

Link al commento
Condividi su altri siti

Steve, se dici che nel legno i batteri proliferano come non mai, allora il tuo pellettato è da evitare assolutamente

non mi sto contraddicendo,e anche il pellettato che uso io sicuramente ha molti batteri(vabbè che si possono moltiplicare solo in presenza di umidità,quindi basta pulire quotidianamente "l'angolo urinatoio" e la parte sottostante al beverino e si possono contenere queste colture di batteri)ma basta coprirlo con una buona dose di fieno e già c'è meno pericolo

il tuo sito preferito cavies.lightskies dice proprio così

che magnifico sito :wub:

Link al commento
Condividi su altri siti

non capisco sincermante come facciano a puzzare cosi tanto!!!!

io ho 3 cavie in una gabbia piuttosto ampia posizionata in cucina ( perkè è grande e perkè è la zona piu abitata dalla casa ).....per lettiera uso la segatura ( ben setacciata x evitare che faccia male alle caviotte) e tanto tanto fieno perchè oltre a mangiarlo ci giocano, ci dormono e lo usano anche per coprirsi.......il tutto viene cambiato un giorno si e uno no in estate e una volta ogni due giorni in inverno e vi assicuro che di puzza non ce nè!!!!!!................non uso nemmeno deodoranti.....apro ogni giorno ovvio la finestra x cambiare aria alla stanza......ma nulla di piu (ovvio che in estate la finestra è sempre aperta).......le persone che mi vengono a trovare non si sono mai lamentate anzi si stupiscono di come non ci sia alcun odore nonostante 3 bei porcellini in casa!!!!!eheheeh!!!!!.......non so da cosa possa dipendere una puzza coi forte se il fondo viene cambiato molto spesso come leggo e considerato che i porcellozzi sono molto puliti di natura!!!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

bhe personalmente posso dirti che la gabbia del mio porcello è in camera mia, una camera da letto piccola e che per ovvie ragioni in inverno non può aver le finestre aperte perennemente se non quel paio di ore aperte durante il giorno. e poi io non cambio la lettiera un giorno si e uno no perche avendo una cavia sola non ne sento la necessità, ma bastan anche solo 2 urinate sul fieno appena cambiato per diffonder nell aria quel bel odorino

Link al commento
Condividi su altri siti

Io uso la lettiera più semplice e forse più sconsigliata, ovvero giornali e tanto fieno.

Ed anche io tengo la super gabbiona in camera mia davanti al letto, perciò sto attenta agli odori come un'ossessa!

Devo essere onesta, pur avendo deciso ultimamente di cambiare la lettiera ogni tre giorni, rimuovendo totalmente i giornali, pulendo il fondo con acqua e aceto e salvando il fieno buono per poi riposizionarlo con quello nuovo, non si forma puzza per niente.

Prima era un gesto quotidiano, però avevo una gabbia di legno e l'odore si formava in un giorno; in effetti una lettiera del genere ammetto che era semi inconcepibile, ma essendo la gabbia di una dimensione umana, riuscivo a cambiarla in pochissimo tempo ogni giorno.

C'è da aggiungere che negli ultimi anni ho avuto solo femmine, però quando avevo il maschietto mi ricordo che insomma, faceva un pò di puzza extra lettiera! Credo che i maschi abbiano qualche ghiandolina che emette un odore particolare, ma non ci metto la mano sul fuoco.

Link al commento
Condividi su altri siti

Bisognerebbe fare una ricerchina su sta cosa! Ma poi il mio, poco tempo prima di morire, non riusciva più a fare popò e gliela facevo fare io (schiacciandogli il sederino tipo tubetto di dentifricio) e poi lo dovevo pulire tutto povero topo! E l'odore non era dei migliori!

Sotto questo punto di vista le femmine sono leggermente più facili da accudire.

Link al commento
Condividi su altri siti

I maschietti purtroppo alle volte vanno incontro a questo inconveniente. Al mio è capitato verso la fine della sua vita ma ad altri può venire prima. In inglese si chiama impaction.

Così lo devi aiutare a svuotare la sacchettina dove si raccolgono le cacchine.

Per la cura del maschio poi bisognerebbe anche controllare il pisellino (passatemi il termine :lol: ) e controllare che sia a posto.

Link al commento
Condividi su altri siti

In effetti mi veniva da ridere quando ho scritto del pisellino, che mi sembrava di dare consigli in una rubrica porno!E vabbè è giusto avere cura degli animali e fare anche le cose più strane, in fondo è a fin di bene!:-)

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...