Vai al contenuto

Non Riesco A Far Camminare Il Cavallo


Ele
 Share

Recommended Posts

Ho ricominciato equitazione e ho un problema, non riesco a far mantenere al cavallo una normale andatura, quando vado al trotto all'inizio pate veloce poi rallenta fino a quasi fermarsi e io faccio un sacco di fatica...

Non so proprio come fare, il mio istruttore mi dice di sedermi e usare le gambe, ma se mi siedo batto sulla sella e le faccio male (non ho ancora imparato ad andare al trotto seduta); anche il frustino non serve a niente perchè le poche volte che lo uso poi lei ricomincia a rallentare.

Sono un disastro.. aiuto!

Link al commento
Condividi su altri siti

l'equitazione è uno sport fatto di coordinazione.

non è semplice come sembra... devi riuscire a far mantenere al cavallo un giusto impulso, comunque concentrandoti sulla posizione, battere la sella, non tirare le redini ecceccecc...

consiglio? approfitta del tempo seduta per dare gamba. quando ti siedi mentre batti la sella, avvicina la gamba...

ma non farlo se il cavallo mantiene l'andatura che vuoi... agisci solo quando senti che inizia a "spegnersi".

se non mi sono spiegata bene, chiedi pure

Link al commento
Condividi su altri siti

Anche secondo me, il segreto sta tutto nell'impulso che devi dare al cavallo...

Devi cercare di concentrarti di più sulla pressione che usi con le gambe mentre monti... Poi vedrai che pian piano tutto ti ritornerà naturale! *+++*

Link al commento
Condividi su altri siti

consiglio? approfitta del tempo seduta per dare gamba. quando ti siedi mentre batti la sella, avvicina la gamba...

Intendi quando mi siedo mantenendo comunque il trotto normale?

Ma è normale che non riesco a stare seduta mentre lei va al trotto? Mi sento un'incapace!!

Poi però quando tiene la velocità costante vado bene, a parte qualche difetto che non riesco ancora a togliermi...

Link al commento
Condividi su altri siti

Se non sbaglio non monti da molto, è normale sbatacchiare un pò prima di capire bene come fare, credo ci siamo passati tutti...

come ti ha detto Michela quando trotti un tempo sei seduta e uno no (so bene che dovrei usare termini più tecnici ma forse così si capisce di più)

Puoi dare gambe anche senza fare il trotto seduto, basta che sfrutti il tempo seduta accostando la gamba al cavallo.

Link al commento
Condividi su altri siti

Se non sbaglio non monti da molto, è normale sbatacchiare un pò prima di capire bene come fare, credo ci siamo passati tutti...

come ti ha detto Michela quando trotti un tempo sei seduta e uno no (so bene che dovrei usare termini più tecnici ma forse così si capisce di più)

Puoi dare gambe anche senza fare il trotto seduto, basta che sfrutti il tempo seduta accostando la gamba al cavallo.

Ho montato ma ho perso completamente l'allenamento e ricominciare sta diventando più difficile di quello che credevo.

Prima facevo come dicevate voi (cioè quando stavo seduta davo gambe) però ogni tanto sbagliavo e confondevo il cavallo quindi l'istruttore mi ha detto di sedermi semplicemente ma ho paura di fare male al cavallo!

Come si fa a stare seduta mentre trotta? Cioè, devo stringere le gambe al cavallo?

E poi anche se accellera poi torna a rallentare, mi pare una crudeltà stare sempre lì a dare gambe, oltre tutto non ho ancora un'ottima coordinazione...

Voi che ne pensate dell'uso del frustino?

Ho fatto mille domande, scusate...

grazie

Link al commento
Condividi su altri siti

allora vediamo un pò...

Io personalmente credo che il frustino possa essere un aiuto per il cavaliere, se (e solo se) usato correttamente. Potrebbe aiutarti ma secondo me per imparare è meglio evitare di usare frustino e speroni, in modo che impari bene a coordinarti e a usare le gambe.

Non ti preoccupare, se hai già montato le cose torneranno pian piano, non hai scordato niente, devi solo dare olio agli ingranaggi....

Per quanto riguarda il trotto seduto la faccenda si complica.

In linea di massima devi allargare le spalle, scendere bene con le ginocchia nei quartieri, scendere con i talloni e cercare di seguire il più possibile con il bacino il movimento delle anche.

Non credo che stringere le gambe possa aiutarti, anzi, per imparare spesso si trotta senza staffe.

Se incontri difficoltà puoi (se il cavallo te lo permette) con una mano prendere la paletta della sella, quindi con l'altra le redini.

Spingendo con la mano poggiata sulla paletta devi cercare di portare le tue anche leggermente più in avanti rispetto alle tue spalle e scendere il più possibile nell'inforcatura.

Non credo di essermi spiegata molto bene, comunque se ho detto castronerie correggetemi....

Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie della risposta Loe, ho capito cosa dici la prossima volta ci proverò.

L'altro giorno è andato tutto benissimo perchè con me c'era un'altra a fare la lezione e la cavalla, per stargli dietro a tenuto una velocità costante (anzi la dovevo pure far rallentare se non volevo che gli andasse addosso) però bisogna che impari da sola.

Link al commento
Condividi su altri siti

secondo me devi stringere le gambe fortissimo,e ogni secondo dare regolarmente gamba con la destra e poi con la sinistra (leggermente) e non devi mai attaccarti alle redini o far sentire libero il cavallo.no!!!!! deve sentire che ci sei tu sopra di lui.

Per le redini sono a posto so come vanno usate, ma quello che dici tu non potrebbe confondere il cavallo o farlo innervosire?

Da quanto tempo fai equitazione? Hai un cavallo?

Link al commento
Condividi su altri siti

secondo me devi stringere le gambe fortissimo,e ogni secondo dare regolarmente gamba con la destra e poi con la sinistra (leggermente) e non devi mai attaccarti alle redini o far sentire libero il cavallo.no!!!!! deve sentire che ci sei tu sopra di lui.

nella monta classica si usa dire "lascia che il cavallo ti passi tra le gambe".. ergo... il cavallo dele lavorare in leggerezza, senza un ippotrasportato che lo stritola da sopra.

la gamba alternata serve, generalmente, al passo, per allungare un poco la falcata, ottenendo passo di lavoro passo medio o passo allungato.

l'alternata al trotto serve per lavorare in estrema riunione a piaffe e passage, cose che non sto nemmeno a spiegare(si fanno nel gran premi, c'è tempo :P )

stringere la gamba(l'intera gamba) non serve a niente... il ginocchio deve potersi staccare dal quartiere(al contrario di ciò che molti sostengono), l'unica cosa che va a stringere verso il costato son polpaccio e tallone... per differenziare gamba interna e esterna bisogna un po' impratichirsi, comunque la interna controlla l'impulso, l'esterna le flessioni e le girate, al contrario delle redini, che agiscono esattamente al contrario.

ok mi son dilungata troppo.. pardon

Link al commento
Condividi su altri siti

Io dopo circa dieci lezioni o meno sono andata al galoppo per la prima volta. Ed è stato bellissimo, vabè che c'era da migliorare qualcosina.....Cmq nn credo sia possibile maria chiara dopo 2 interi anni di equitazione andare al galoppo per la prima volta. Anzi, di solito le prime cose che si fanno in un maneggio sono quelle di provare le tre andature, poi approfondirle e migliorarle. No? Mah...

Link al commento
Condividi su altri siti

infatti.. generalmente i "miei" ragazzi fanno anche qualche microsaltino durante le prime venti lezioni... non son una pazza ammazzaallievi, solo che aiuta un sacco, sia per l'assetto leggero, sia per il controllo del cavallo che per imparare a galoppicchiare(sì, saltan prima di aver galoppato ;) )

Link al commento
Condividi su altri siti

Infatti...dopo due anni provi per la prima volta a galoppare?? Mi sembra un pò strano...però dipende anche dalla frequenza...

Da noi si impara a galoppicchiare dopo circa una quindicina di lezioni... Quindi entro le venti qualche micro crocetta (tipo venti centimetri, e non esagero...) per migliorare l'assetto...per "trovarsi in sella"...

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao! Ho cominciato equitazione da qualche mese, ho un cavallo da scuola che non vuole partire al trotto (solo quando siamo nel campo più ampio) la mia istruttrice continua a dirmi di dare gambe, e mi ha dato anche un frustino (ma come si fa sono una principiante!). Vi prego consigliatemi voi, sono del parere che prima bisogna imparare ad usare il proprio corpo, e poi semmai ci si può concedere qualche aiuto! 

PS : sospetto che il cavallo sia un po pigro, o forse insensibile, secondo me non viene montato decentemente da tempo! Aiutatemi a fargli sprigionare l'energia nascosta dentro di luiiii. 

Grazie

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...