Vai al contenuto

In Viaggio Con La Cavia


tartaluna
 Share

Recommended Posts

Potete aiutarmi? tra un mesetto dovrei partire per le vacanze a Palermo, andrò a casa dei miei suoceri per cui un posto tranquillo, potrei portarmi la mia caviotta in aereo e farla viaggiare fin là con noi senza che resti traumatizzata? Non vorrei lasciarla con chiunque...preferirei saperla con me.. Datemi dei consigli ma soprattutto mi piacerebbe sapere se qualcuno di voi ha già affrontato una situazione del genere.

Grazie

Link al commento
Condividi su altri siti

Certo che puoi (eehhehe vieni nella mia città :P ) l'unica cosa da fare è di informare la compagnia aerea prima di partire e chiedere se per loro ci sono problemi, se il trasportino con cavia dentro non raggiunge i 10kg non ci sono in teoria problemi, ma meglio che parli con loro e che li avvisi prima. Io anche quest'anno me le porto, ma noi siamo in auto.

Silvia

Link al commento
Condividi su altri siti

silvia, visto che hai parlato di auto tu le trasporti senza problemi?e dove le metti?perchè tra un po' partirò anche io e non ho nessuna intenzione di lasciare nipsi senza d me

Link al commento
Condividi su altri siti

Se parti in aereo le puoi mettere in un trasportino, anzi è la soluzione migliore perché essendo parzialmente chiuso non si stressano, io in macchina le metto in una gabbietta più piccolina e sono ok. Per trasportini ci sono diversi modelli, io ho qua con tutti i pelosi una gran fornitura, e l'ultimo che ho preso mi sembra molto adatto, anche se magari è se si hanno più cavie, perché è grandetto, è quello per i viaggi, fatto apposta, ha un buco che si apre e si chiude per carezzare l'animale, un porta documenti e tutto quanto, io l'ho preso qui in offerta 6,90€.

Per la gabbia o te la spedisci prima di partire, o non te la porti e poi crei un recintino (bastano due valigie messe di lato, con il trasportino aperto come nido...io uso due zanzariere di solito.

Non hanno alcun problema di salute le cavie a viaggiare in aereo, conosco gente che è partita senza problemi, e in aereo sono partiti persino petauri, conigli, furetti, criceti, etc...certo ho esperienze di tenerli dentro non in stiva, in quel caso non so.

Silvia

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao a tutti!

Come va? Spero tutti bene.

Volevo chiedervi dei consigli. Tra un paio di messi ci trasferiamo in Argentina e sono un po stressata nel cercare risposte a i miei dubbi sul trasporto dele cavie in aereo. La parte burocratica con rispeto al paese mi sono gia informata un po, ma piu che altro, quello che mi preocupa è questo lungo viaggio in aereo, saranno almeno 13 ore e con un cambio di aereo da qualque parte. Ho sei cavie (tre maschi e tre femmine) e non voglio propio partire senza di loro.

Avete consigli o informazioni da darmmi?

Grazie a tutti per essere sempre molto disponibili e di grande aiuto.

Link al commento
Condividi su altri siti

ciao a tutti, volevo anch'io informazioni sul viaggio delle cavie. il rpossimo anno cambio università e voglio portare la mia ginger con me ovunque andrò, quindi penso che viaggerò o in treno o in autobus, qualcuno sa qualcosa di come funziona lì? poi volevo sapere se farla vivere praticamente in due gabbie le creerebbe o no troppi problemi, visto che avrebbe un ambiente quando la riporto a casa mia e un altro nella casa dove vivrei in affitto.

kisses

Link al commento
Condividi su altri siti

da quel che ne so io se si trasporta una cavia all'estero deve esser vaccinata, se non erro per la rabbia

per viaggi in aereo o in macchina o cambiamenti d'ambiente non so, ve lo saprò dir ad agosto quando sarò costretta anchio a portarla giu da me e a sottoporlo a questo cambiamento..sigh..speriamo bene

Link al commento
Condividi su altri siti

Tendenzialmente le cavie si stressano un pò a viaggiare...il mio Danny l'ho spostato per tragitti di massimo 30-40 minuti (sempre in macchina) in una scatola di cartone con dei buchi abbastanza grandi per respirare e tanto tanto fieno!!! Dopo un pò inizia a grattare ovunque e a lamentarsi ma, tuttosommato, reagisce bene perchè lì dentro quasi al buio non si rende conto di quello che succede...

Per spostamenti maggiori ogni 30-40 minuti bisognerebbi fermarsi 5 minuti e dargli un pò da bere, per il resto non ci sono indicazioni particolari, ma non avendolo mai fatto parlo solo per sentito dire!

Dell'aereo e delle vaccinazioni invece non ne ho mai sentito parlare quindi non saprei proprio che dire...

Comunque le cavie sono parecchio abitudinarie quindi cambiare spesso la gabbia le innervosirebbe alquanto...se proprio è una necessità a cui non puoi rinunciare ti consiglio di portati sempre la stessa ciotolina per il cibo da una gabbia all'altra!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Le cavie non si ammalano di rabbia, cos'è 'sta storia delle vaccianzioni? E' per cani!

Noi viaggiamo ogni anno in macchina (abbiamo anche un adesivo raffigurante una cavia dietro sulla macchina, tipo "Cavie a bordo"), il tragitto dura da 6 a 11 ore. Ci fermiamo quando serve a noi. A loro diamo l'insalata fresca ogni due-tre ore, la mangiano anche mentre stiamo andando. Mai avuto problemi. Naturalmente se fa caldo non rimaniamo a mangiare nell'Autogrill, ma portiamo sulla macchina per non permettere al sole di surriscaldare l'abitacolo chiuso mentre stiamo via. Quando andiamo c'è l'aria condizionata.

Per il viaggio in aereo invece...Se la cavia è una sola, so che si può prendere come bagaglio a mano con se, nel salone. Ma se saranno 6, non lo so. Allora bisognerà consegnarle nella parte dei bagali, come cani e gatti forse.

Link al commento
Condividi su altri siti

Da non dimenticare la pappa... le cavie non mangiano cibo "da aereo",

se uno fa un viaggio di oltre 13 ore senza fieno ne insalata le caviette rischiano di morire.

E poi dove si va a fare le vacanze? se siamo in Italia, francia,germania .. tutto ok!

Ma consideriamo mete esotiche.. come alimenteremo le bestiole?

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao a tutti, eccomi,

Se vi ricordate sono quella che deve portare sei porcellini in Argentina. Ho delle informazioni da condividere con voi che possono anche essere utili a qualcuno che deva viaggare al estero.

Per primo ho parlato con L'ente di Sanita Animale in Argentina (SENASA) e loro mi hanno spiegato cosa serve per portare i piccoli là, non sono molte cose, piu che altro carte che certificano che loro sono in salute e chiedono anche di spedirle con 21 giorni di anticipo alla partenza, oltre a un controllo veterinario propio il giorno del imbarco; per quello vi consiglio che se andate al estero coi vostri animaleti di informarvi bene prima di cosa hanno bisogno cosi li lasciano entrare senza problemi e non li tengono in quarantena.

Sono anche stata dal Veterianrio che mi ha deto di domandare se serve anche la vaccinazione antirabbica.. quindi.. esiste (lo dico per quelli che non credevano che serviva la antirrabbica per i porcellini, inclusa me).

In aereo abbiamo preso un volo diretto Milano_Buenos Aires, cosi non stiammo a cambiare aereo, piu che altro per loro; drovrano andare in stiva gia che in cabina li lasciano andare soltanto in una gabbia a persona di misure di una scatola di scarpe, siccome noi abbiamo 6 porcellini non si parla ne anche, andrano in estiva con una gabbia molto piu grande e comoda.

Ho paralto anche con veterinari italiani ed argentini, tutti mi hanno deto che loro si stressano a viaggiare (cosa che sapevo gia) ma basta sistemarli in modo che si trovino molto comodi e senza rendersi molto conto di cosa sucede fuori dalla gabbia; quindi sistemero la gabbia con molto fieno cibo ed acqua e li faro tipo una fodera con fori per l'aria cosi sono piu tranquilli e non vedono niente.

Inoltre il veterinario mi ha consigliato di non dare a loro nessun tipo di tranquillante.

Non ho possibilita di lasciarli con nessuno qui, nessuno li vuole e comunque io farei molta fatica a darli via. In Argentina faranno vita da Nababbi sicuramente, adesso abitiamo in un apartamento e la avremo molto piu spazio con giardino e tutto.

Per il momento e tutta la informazione che ho, se mi arriva qualche novita sicuramente la condividero con voi e dopo vi racconto come e andato il viaggio.

Saluti e grazie a tutti!

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao..

Si continua con la storia...

Il mio vet mi ha deto di andare da un altro veterinario che sarebbe uno apposta per queti documenti. Sono anbdata ieri da Lui, molto disponibilee gentile.

E un veterinario del servizio USL; li ho spiegato che mi chiedono il certificato in spagnolo e mi dice che addiretura hanno gia dei modelli preparati in spagnolo!!! Forte!

Il certificato si finisce il giorno del imbarco in aereo perche deve essere anche certificato che propio quel giorni stanno bene e le gabbie per il volo sono apposto.

Il problema adesso e la compagnia aerea, che al inizio ci aveva conbfermato che potevano andare tutte e 6, e ora un giorno ci dicono di si, l'altro non so, l'altro ancora di no.. che stresss, ne ssuno si prende la responsabilita e ci passano di un numero di telefono a un altro... e dovremo partire tra due settimane!!!

Quando avro delle novita vi scrivo ancora.. è un caso strano il mio, ma magari a qualcuno servira questa informazione un giorno.

Piu avanti vi mandero le foto di tutti e 6 che fanno vita da Nabbabi nella Pampa Argentina!!!

Baci!

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...