Vai al contenuto

Tosatrici


C1P8
 Share

Recommended Posts

voi fate tosare il cavallo???? e come reagisce quest'ultimo alla macchinetta?

giovedì (che tra l'altro nevicava, povero cicco) mi hanno tosato il cavllo. prima abbiamo chiesto a mio zio se era bravo a farsi tosare. questo ha risposto assolutamente no!!!ha il terrore della macchinetta!!!!!

eravamo abbastanza preoccupati(soprattutto ero). ero già sicura che nn gli avrebbero fatto le gambe, xchè non sarebbe stato fermo un secondo(ha i capelli sulle gambe, nn dei peli). e poi temevo che addirittura me ne sarei trovato metà cavallo tosato e metà no!

ieri ho chiamato per sapere come era andata.....e .....mi hanno detto che è stato bravissimo, che gli hanno fatto anche le zampe e meta muso!e mi hanno detto anche che è bellissimo!!!!!!

sono felice, ho un cavallo bravo!!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 55
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Io faccio tosare solo Fanny, il vecchio se ne sta in paddock con tutta la sua pelliccia :P

Fanny è abbastanza bravino, solo che dopo un pò si stanca. Lo faccio tosare circa due volte nella durata dell'inverno.

Link al commento
Condividi su altri siti

boh?????per evitare che sudi adesso che arriva il caldo(cioè adesso che dovrebbe arrivare il caldo!)

Innanzitutto la tosatura non si fa perchè il cavallo non sudi, ma perchè sia più facile asciugarlo. Secondo, ho sempre saputo che l'ultima tosatura va fatta a gennaio, una tosatura tardiva non fa ricrescere il pelo bello che resterà sempre come appena tosato, dunque tagliato e privo di punta. Trovo che da febbraio in poi non sia più tempo per togliere via il pelo, perchè si estirpa quello sotto che è nuovo..e più avanti crescerà solo arido, bruciato.

cosa vuoi dire i motivi di quei peli???? xchè fa freddo??!!!!!?

Le gambe dei cavalli non sono come le nostre, non patiscono di sicuro il freddo.

Semplicemente hanno dei peli (spesso tagliati..) che servono come protezione, un po' come se fossero dei parastinchi.

Link al commento
Condividi su altri siti

Innanzitutto la tosatura non si fa perchè il cavallo non sudi, ma perchè sia più facile asciugarlo

beh ma scusami,(nn ne so molto xchè è il rpimo cavallo, quello che avevo in fida nn lo tosavano proprio) più facile asciugarlo anche se suda!!!

poi, cmq parastininchi li ha, quindi nn sono certo indispensabili!!

e poi nn lo so, io nn sto andando al maneggio x motivi di salute quindi nn mi sto interessando tantissimo(cioè nn fraintendete, ma siccome s m va bene vado al maneggio un ora alla settimana e a guardare e basta, nn sono molto informata su cosa succeda) e mi hanno telefonato sett scorsa x dirmi se volevo tosarlo così poi nn sudava in primavera ecc e ho detto d si!!cmq nn so!!!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Secondo, ho sempre saputo che l'ultima tosatura va fatta a gennaio, una tosatura tardiva non fa ricrescere il pelo bello che resterà sempre come appena tosato, dunque tagliato e privo di punta. Trovo che da febbraio in poi non sia più tempo per togliere via il pelo, perchè si estirpa quello sotto che è nuovo..e più avanti crescerà solo arido, bruciato.

Non avevo mai sentito di questa cosa del pelo *-+-+-*

io ho sempre tosato a ottobre/novembre e tra gennaio e febbraio *-+-+-*

Link al commento
Condividi su altri siti

Non preoccuparti Kyky, non è la distanza di qualche settimana a fare il danno. ;) Però una tosatura a marzo mi sembra quanto meno strana..e abbastanza inutile visto che, oltre i problemi già esposti sopra..quindi una brutta crescita del nuovo pelo, dovrebbe arrivare il caldo (speriamo!!) e quindi esso dovrebbe sfoltirsi da solo.

beh ma scusami,(nn ne so molto xchè è il rpimo cavallo, quello che avevo in fida nn lo tosavano proprio) più facile asciugarlo anche se suda!!!

Scusami tu, se non capisco questa frase. Potresti spiegarla?

[sul perchè si tosi un cavallo e sulle varie idee in proposito se n'era parlato in un altro topic.] Un cavallo suda che abbia tanto pelo oppure no. Il fatto di tosarlo è semplicemente una comodità nostra in quanto, durante i mesi freddi, non si perda tempo con asciugature troppo lente.

In primavera che senso ha avere un cavallo senza pelo??

Comunque sei libera di gestire il tuo cavallo come meglio credi e non sarò certo io a giudicarti. Semplicemente ho avuto sempre il grande difetto (o pregio) di voler sapere il perchè delle cose..soprattutto in un mondo in cui ognuno dice tutto e il contrario di tutto. E penso che la responsabilità dell'avere un cavallo, sia proprio quella di preoccuparsene in ogni "piccolo" dettaglio. ;)

Stessa cosa vale per i peli sulle gambe. I parastinchi sono accessori nostri..se non è necessario, perchè privare il cavallo di ciò che gli ha regalato Madre Natura??

Link al commento
Condividi su altri siti

sono daccordissimo anche io che normalmente si tosino novembre/dicembre, ma nn co xchè a nessuno è venuto in mente prima.

cmq pnso che lo abbiamo tosato cmq anche se tardi xchè ora inizierà a perdere pelo(che è una gran seccatura) e cmq anche se arriva il caldo e lo sta perdendo c'è un lungo periodo in cui ha cmq un bel elo folto e asciugarlo è cmq una cosa lunga!!!!

Comunque sei libera di gestire il tuo cavallo come meglio credi e non sarò certo io a giudicarti. Semplicemente ho avuto sempre il grande difetto (o pregio) di voler sapere il perchè delle cose..soprattutto in un mondo in cui ognuno dice tutto e il contrario di tutto. E penso che la responsabilità dell'avere un cavallo, sia proprio quella di preoccuparsene in ogni "piccolo" dettaglio.

cmq tranquilla, critiche costruttive sono sempre bene accette, e non ti ho mai nanche pensato che mi stessi giudicando, anzi grazie!! sicuramente gli anni prossimi ci penseremo tutti prima!!!!!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

cmq pnso che lo abbiamo tosato cmq anche se tardi xchè ora inizierà a perdere pelo(che è una gran seccatura) e cmq anche se arriva il caldo e lo sta perdendo c'è un lungo periodo in cui ha cmq un bel elo folto e asciugarlo è cmq una cosa lunga!!!!

Per la perdita del pelo bastano brusca e striglia. Tre o quattro settimane e la Natura avrebbe seguito il tuo corso.

Comunque i miei son pensieri da prendere con le pinze, confrontarsi è sempre positivo, ragionare e porsi domande pure. ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

si, non tutto, solo le guance:se proprio il cavallo si rifiuta di collaborare, è possibile rifinire bene la parte della mascella e lasciare il pelo sulla testa.

no riesco a trovare delle foto, se qualcuno le avesse potrebbe metterle, o cmq se le trovo le metto io!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Per la perdita del pelo bastano brusca e striglia. Tre o quattro settimane e la Natura avrebbe seguito il tuo corso.

Earendil, ti prego spiegami questa cosa...allora:

Se il cavallo non viene tosato ha il pelo "lungo"...ma quando arriva la primavera il pelo gli torna da solo "corto" o gli rimane lungo???

Link al commento
Condividi su altri siti

Da Cavallo Magazine:

GROOMING - TOSATI PER L'INVERNO

La naturale difesa del cavallo dal freddo è la crescita abbondante del pelo. Un cavallo allo stato brado può tranquillamente sopravvivere alle basse temperature, addiritura nella neve, semplicemente con la naturale muta del pelo, che diventa non soltanto più lungo, ma folto e spesso. Infatti i cavalli che vivono all'aperto o le fattrici e i puledri negli allevamenti non vengono mai tosati, proprio per garantire loro la naturale difesa dal freddo.

La natura fa il suo corso anche per i cavalli che vivono nel tepore delle scuderie e anche per loro l'avvento dell'autunno determina la crescita del pelo, provocando però un grosso disagio: quando lavora il cavallo suda molto e, dato lo spessore del pelo, impiega molto tempo ad asciugare, al punto che a volte non asciuga affatto a causa dell'umidità e, una volta rientrato nel box, rischia raffreddori e addirittura influenze e malattie polmonari. Ecco perché diventa indispensabile la tosatura.

Il periodo migliore per rasare il pelo è tra novembre e dicembre, e in particolare quando la luna è calante. Infatti, se tosiamo il cavallo durante i giorni di luna crescente rischiamo che il pelo, seguendo in modo naturale le fasi della luna, ricresca in fretta. Prima di "denudare" il nostro cavallo, ricordiamoci di procurarci le coperte indispensabili per coprirlo immediatamente in modo da sostituire la mancanza del pelo e proteggerlo dall'inevitabile e immediata sensazione di freddo. Inoltre, se non copriamo adeguatamente il cavallo, il suo pelo ricrescerà in pochissimi giorni a causa del freddo, costringendoci a tosarlo di nuovo.

L'attrezzo indispensabile è la macchinetta tosatrice. Ne esistono in commercio diversi tipi e modelli, in vendita in tutte le sellerie e nei negozi specializzati.

Per evitare che il cavallo consideri la tosatura un'operazione da cui "fuggire", dobbiamo procedere con una precisa metodologia. Se lo tosiamo per la prima volta e non conosciamo quindi le sue reazioni oppure se sappiamo comunque che ha paura, dobbiamo abituarlo gradualmente. Facciamo scorrere la tosatrice ancora spenta lungo il corpo del cavallo, perché accetti innanzitutto la sensazione di questo strano oggetto sulla pelle. In seguito accendiamo la tosatrice restando lontano da lui e aspettiamo che si abitui al rumore. Avviciniamoci piano piano accarezzandolo e tranquillizzandolo. È importante che veda l'oggetto che causa la sua paura, in modo che si renda conto di che cos'è e si rilassi. Appoggiamo la tosatrice sul mantello, generalmente partendo dal collo, e facciamola scorrere lentamente contro pelo. Verifichiamo che la lunghezza del pelo tagliato sia quella giusta, in caso contrario modifichiamo la posizione delle lame, seguendo le istruzioni per l'uso allegate, per evitare di tagliarlo troppo corto o, al contrario, di lasciarlo troppo lungo. Esistono vari "modelli di tosatura", proviamo a indicare i più usati.

La tosatura completa prevede il taglio di tutto il pelo, compresi gli arti e la testa. Si inizia dalle zone più semplici, come il collo o il dorso, per arrivare gradualmente agli arti. Essendo la testa piuttosto delicata, esistono in commercio tosatrici specifiche per le zone "speciali": sono più piccole, maneggevoli e silenziose.Ci sono cavalli, particolarmente sensibili nella zona della testa, che si spaventano e si rifiutano di farsi avvicinare con la tosatrice. In questi casi possiamo utilizzare un tipo di rasoio manuale, quindi assolutamente silenzioso, oppure, se proprio il cavallo si rifiuta di collaborare, è possibile rifinire bene la parte della mascella e lasciare il pelo sulla testa. Se ben fatto, non risulta particolarmente evidente ed è esteticamente accettabile. La tosatrice manuale può essere utilizzata anche per rifinire al meglio le altre parti più delicate del corpo. Esiste inoltre la tosatura da caccia, che prevede l'eliminazione del pelo sul tronco del cavallo ad esclusione della testa e della sagoma della sella. In questo tipo di tosatura si tralasciano anche gli arti, rifinendo bene il pelo in modo che risulti esteticamente gradevole. Su alcuni cavalli particolarmente delicati, come i grigi o i sauri chiari, si tralascia invece soltanto la zona del garrese che senza la protezione del pelo rischierebbe di fiaccarsi più facilmente.

Quando passiamo con la tosatrice nei punti più delicati, come sotto la pancia, l'interno coscia, sotto la gola o sotto la coda, dobbiamo fare molta attenzione. Passiamo la tosatrice lentamente e in modo leggero, per non irritare il cavallo. Fermiamoci se manifesta impazienza o se si agita e aspettiamo qualche istante prima di ricominciare, dandogli il tempo di calmarsi.

Quando ci interrompiamo per pulire le lame approfittiamone per dare una spazzolata al cavallo e rimuovere il pelo già tagliato. Per procedere alla tosatura è consigliabile indossare una tuta o un camice, perché il pelo tagliato si infiltra ovunque, in particolare nei vestiti, e diventa poi difficile rimuoverlo.

Se il cavallo non viene tosato ha il pelo "lungo"...ma quando arriva la primavera il pelo gli torna da solo "corto" o gli rimane lungo???

La questione è semplicissima e non vale solo per i cavalli. Il pelo cresce a seconda della temperatura..il pelo lungo si sfoltisce da solo con l'aumento di temperatura. La Natura agisce sempre secondo logica..anche se, troppo spesso, non ce ne accorgiamo. ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

Se il cavallo non viene tosato ha il pelo "lungo"...ma quando arriva la primavera il pelo gli torna da solo "corto" o gli rimane lungo???

In primavera il pelo invernale viene perso e rimane quello sottile, corto, estivo.

Link al commento
Condividi su altri siti

non lo so gabry, chiedi a lui.. io ti dico che così gli rovini il pelo per il resto dell'anno... tosarlo ora significa bloccargli la muta del pelo e fargli crescer il pelo nuovo bruciato.

Link al commento
Condividi su altri siti

sempre pronta ad ascoltare i consigli... vedrai a maggio che pelo avrà.... uffff

pora bestia gli stai modificanto un ciclo importantissimo...

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share


×
×
  • Crea Nuovo...