Vai al contenuto

Cutting


Vale
 Share

Recommended Posts

  • Risposte 59
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

best avevo ragione...

Cutting.jpg

Il cutting è una gara che sintetizza in modo spettacolare il lavoro dei cowboy con una mandria. Consiste nella separazione di un capo dagli altri, ove il cavallo mostra tutto il suo cow sense (senso della mucca); il cavaliere, dopo aver indicato quale sia il capo da isolare, lascia fare tutto al cavallo, preoccupandosi solamente di rimanere in sella senza interferire con le redini.

kiss

Link al commento
Condividi su altri siti

Diana ma cosa dici?!

Il cavaliere che fa cutting non deve solo limitarsi a stare in sella...

Sarebbe bello che prima di scrivere certe cose ci si pensasse su...

Direi che non si può trovare una corrispondenza del dressage nella mw...

Forse un po' il reining ci si avvicina...ma non è detto...

Perchè il reining richiama i movimenti in natura del cavallo,mentre il dressage "obbliga" i cavalli a fare dei movimenti "innaturali"

Link al commento
Condividi su altri siti

Certo...anche se forse non sarò molto precisa,visto che mi ci sono avvicinata poco...

Lo scopo è,come ha detto la Dia di separare un capo dalla mandria...

Ovviamente il cavallo dev'essere svelto,scattante,dotato di cow-sense e molto molto attento ai comandi del cavaliere.

Il cavaliere,da parte sua,deve avere una grande prontezza visto che il tutto si svolge nel minor tempo possibile.

La cosa che vorrei far notare è che in apparenza i cavalieri"non fanno nulla" ma in realtà fanno un grande lavoro per portare i cavalli ad un certo livello...

Quindi forse dalle gare può apparire "semplice" ma il lavoro e la fatica che ci son dietro sono moltissime e meritano di essere evidenziate quando si parla di cutting,non vi pare??

Link al commento
Condividi su altri siti

Uhmmm.. qui c'è un po' di confusione..

Ciò che ha riportato Diahorse è vero: lo scopo, Martina, non è quello di "separare un capo dalla mandria", ma di tenerlo separato.

Il binomio entra lentamente nella mandria e isola un capo. A questo punto il cavallo viene lasciato libero di agire con lo scopo, ripeto, di mantenere isolato il manzo dal resto della mandria. Il cavaliere si attacca al pomo per aiutarsi a rimanere in sella durante i repentini cambiamenti di direzione effettuati dal cavallo, ma non interferisce minimamente con le redini o le gambe (ogni aiuto corrisponde ad una penalità). Un'altra penalità viene data se il cavallo si presenta troppo aggressivo nei confronti del capo (per esempio, lo allontana con i morsi). Il tempo complessivo della prova è solitamente di due minuti e mezzo.

Ovviamente, come dice bene Martina, il cavaliere deve svolgere un ottimo lavoro di preparazione (come in tutte le discipline), aiutato naturalmente dai manzi in carne ed ossa, ma anche da altre persone (che simulano di essere vitelli), oppure si usano veri e propri manzi meccanici.

Link al commento
Condividi su altri siti

Certo...anche se forse non sarò molto precisa,visto che mi ci sono avvicinata poco...

Grazie per la precisione e la correzione Lady... ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

ciao a tutti!

una precisazione: le penalità vengono date anche per altre cose, le gambe si possono usare(salvo azioni "scorrette) ma bisogna saperle usare. ogni aiuto dato con le redini quando il vitello è già separato è un punto di penalità.

Da non dimenticare è la presenza in arena dei quattro aiuti cioè i turn back davanti e gli herd holder ai lati della mandria.

il numero ideale di vitelli da "lavorare in genere è 3"

Link al commento
Condividi su altri siti

Ci sono tantissime altre penalità nel cutting...

Comunque la maggior parte del lavoro da parte del cavaliere viene svolto a casa, durante la sessione di addestramento. In gara ogni interferenza, fatta nel momento sbagliato è considerata penalità!!!

Comunque se qualcuno fosse davvero interessato ad alcuni approfondimenti sul cutting me lo faccia sapere... ho fatto gare per tanto tempo quindi posso essere, magari utile...

Comunque Martina io non direi che le stoppate del reining siano una manovra del tutto naturale.... Questa non è polemica, ma direi proprio che il reining è il dressage della monta western perchè: nel dressage si fanno i cambi di galoppo e anche nel reining vengono eseguiti; nel dressage vengono fatte delle pirouette e nel reining ci sono gli spin (direi che gli spin forse sono un po' meno naturali delle piroette del dressage per il fatto del perno del posteriore). Nel dressage si fa il galoppo corto e quello allungato; nel reining il galoppo lento e quello veloce...

Nel dressage ci si ferma a fine gara; nel reining si stoppa...

Quindi se vedi, ogni figura del reining è praticata ed effettuata anche in una ripresa di dressage. La differenza è che viceversa, in una ripresa di dressage ci sono molte più figure rispetto ad un go di reining...

Un' altra similitudine è data dalla musica. Sia reining con il Freestyle che il Dressage con la Kur eseguono le figure con una sequenza personalizzata a ritmo di musica...

Quindi direi proprio che l'affermazione che il reining è il dressage della monta western sia vera nonostante i metodi di addestramento e i cavalli siano diversi.

Link al commento
Condividi su altri siti

se vi interressa il 2 Luglio, vicino a Lomazzo si svolgerà una gara di cutting....

Link al commento
Condividi su altri siti

è venuto nessuno?

io e lin... PRESENTI! :P

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share


×
×
  • Crea Nuovo...