Vai al contenuto
Trilly

La mia esperienza

Recommended Posts

Trilly    0

Salve a tutti la mia cavietta trilly di 2 mesi presa da moby dick portata a casa ci siamo accorti che sull orecchio e sul musetto aveva delle croste ricoperte di biancastro intorno ,preoccupata l ho portata dal veterinario che esaminando al vetrino un pezzettino di pelle tolto con il bisturi ha riscontrato la rogna parte con la prima puntura ma lei continuava a devastarsi l orecchio grattandosi in continuazione quindi mi sono fatta forza e con un batuffolo di ovatta impregnato di acqua ossigenata gli ho disinfettato l orecchio poverina ha gridato un pochettino ma ritornati x la seconda puntura il veterinario mi ha fatto i complimenti x la giarigione fatto sta che dove gli ha fatto la puntura mentre l accarezzavo ho sentito un rigonfiamento che con il passare dei giorni si e trasformato in una pallina dove ieri sera mentre gli facevo il bagnetto e l asciugavo con il phon mancano dei peli e in piu sotto la pancina sembra come se abbia un quadratino duro  questi giorni e molto nervosa e perde un sacco di peli devo aspettare lunedi x il veterinario con il fatto che e la mia prima cavia forse sbaglio io qualcosa ??nella sua gabbiona metto fieno la rotellina di sale frutta secca e nn so cosa siano ma me le ha date il negozio sembrano dei bastoncini verdi piccolini  e poi 100ml di acqua con 10 gocce di vitamina c 

20161001_134637.jpg

2016-09-28 14.03.51.jpg

2016-09-28 10.21.22.jpg

20160928_000125.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
simmy2805    69

Ciao Trilly, benvenuta!

Andiamo un po' per ordine: - il veterinario per le cavie deve essere un veterinario esperto in esotici. I veterinari per cani e gatti, anche molto preparati, non hanno le competenze per curare animali non convenzionali (tutti gli altri). Sia perché non conoscono la loro fisiologia nello specifico, sia perché alcuni farmaci sono tossici per le cavie. Se mi dici dove vivi posso aiutarti a trovare qualcuno.

- La rogna è una parassitosi comune in animali che provengono da allevamenti e negozi con sovraffollamento e scarse condizioni igieniche. Con alcune accortezze non è pericolosa ma poiché si espande facilmente e provoca croste e piaghe che possono infettarsi facilmente è opportuno prestare attenzione e non improvvisarsi con il faidate. Puoi evitare di far espandere l'infezione pulendo e igienizzando la gabbia e gli accessori una/due  volte a settimana (puoi usare acqua ossigenata o una pasta di bicarbonato);

- le cavie sono animali erbivori: l'alimento principe nella loro dieta è il fieno che deve essere sempre disponibile; il fieno apporta fibra indispensabile per il corretto funzionamento dell'intestino e lima i dentini (che nei roditori sono a crescita continua); oltre il fieno è opportuno fornire verdure fresche ogni giorno circa 100-150 gr. Cetrioli, carote,radicchio, indivia,lattuga, finocchio, sedano, catalogna, peperoni rossi e gialli, sono esempi di  verdure comunemente apprezzate. Ti rimando a questo link per maggiori dettagli: http://cavies.lightskies.net/text/text_vegetali.htm

La tua cavia al momento è abituata al mangime secco preso dal negozio (che sarà sicuramente di scarsa qualità come il 90% dei prodotti commerciali) quindi è importantissimo cambiare l'alimentazione gradualmente. Inizia a introdurre 15-20 gr di verdura al giorno scegliendo 1-2 tipi e inizia a ridurre il quantitativo di mangime. In questo modo inizierà a prendere confidenza con l'odore delle verdure e non creeremo squilibri intestinali. Per iniziare ti consiglio un pezzo piccolo di carota e uno di finocchio. Puoi anche provare con radicchio rosso o peperone rosso o giallo.

col passare dei giorni gradualmente aumenta la dose di verdure riducendo il pellet (mangime) finché nel giro di 10-15 giorni non avrai eliminato tutto il mangime. Puoi far fare 2-3 pasti al dì, senza superare i grammi giornalieri consigliati. Fieno sempre disponibile; meglio metterlo e rifornire un paio di volte al giorno, piuttosto che riempire tutta la fieniera per una settimana.

la frutta secca non è adatta alla cavia. È troppo calorica e ricca di grassi. È meglio fornire cibi semplici come le verdure e il fieno e occasionalmente premiare con un pezzettino di frutta fresca o pellet di buona qualità. 

La vitamina C viene assunta tramite la dieta (i vegetali ne sono ricchi) perciò si è soliti dare ogni giorno uno spicchio di peperone rosso. In alternativa di può integrare con il ce**on in gocce (4-5 gocce date con una siringhina da 1 ml senza ago, direttamente in bocca).

La vitamina C si denatura facilmente sia in acqua e che alla luce perciò metterla nel beverino non ha molto senso. 

A maggior ragione ora, che la cavietta è indebolita, puoi integrare con la vitamina C. 

Tutte queste informazioni avrebbe dovuto dartele il veterinario. Il fatto che non lo abbia fatto mi lascia pensare che di cavie ne sappia molto poco; ti invito pertanto a far seguire la tua cavietta da uno competente in materia.

se hai dubbi o vuoi chiarimenti specifici, siamo qui! 😊

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×