Vai al contenuto

Vi Prego Aiutatemi...Che Malattia Hanno..?


Recommended Posts

Salve a tutti...ancora prima di salutare e presentarmi, mi preme farvi delle domande piuttosto urgenti...perchè di pesci non so assolutamente niente e me ne sono ritrovati ben 6 nella mia vasca da bagno!

Senza perdermi nel dettagli, vi dico solo che sono pesci che stavano nella fontana del paese, non so di che specie siano..sono grigio/verde lago e la forma è la stessa dei pesci rossi. Uno di loro è molto grosso, come le trote all'incirca. Ieri 2 di loro sono morti dopo 2 giorni di agonia, e vi spiego che cos'avevano e che cosa hanno anche quelli ancora vivi:

- all'inizio sono spuntate delle escoriazioni rosso sangue sui fianchi

-poi sono spuntate macchie rosse anche sulla coda, con striature tipo capillari

- le escoriazioni sono poi spuntate anche alla base della coda, in alto, e in altri punti del corpo, tutte sanguinolente, e sembrava si staccassero dei pezzi bianchi...:/

-ad uno dei pesci poi è cominciata quasi a marcire la faccia...oddio...poverino..si staccavano proprio i pezzi

-il colore del corpo non era più uniforme

-inappetenza (gli ho dato il mangime per pesci rossi in fiocchi)

-emorragia dalle branchie, a ritmo di battito cardiaco

Vi dico subito che purtroppo non ho un acquario...li ho dovuti salvare in extremis dall'asfissia e me li sono messi nella vasca, altro non potevo fare :(

Ho solo vaschette trasparenti, senza filtri nè altro...e quello più grosso non posso spostarlo da lì perchè non ci sta da nessuna parte :(

L'acqua non l'ho mai sostituita tutta, apro di solito il tappo, ne faccio scendere la metà, le cacchine e le impurità finiscono nel buco e poi riempio col rubinetto l'altra metà con acqua pulita. L'ho fatto ogni giorno...ma dopo una settimana 2 di loro sono morti e ora ne ho altri 2 con queste chiazze rosse e ferite, e due invece senza ancora sintomi.

Ho isolato quello con più chiazze in un'altra vaschetta, mentre l'altro non riesco a prenderlo :(

Ora vi chiedo: che malattia hanno?

Ho possibilità di salvarli, c'è qualche cura? Devo sciogliere una medicina nell'acqua?

E' stato giusto cambiare metà acqua tutti i giorni?

Senza un acquario, e quindi un filtro, è impossibile non farli ammalare? Esite un filtro di emergenza che posso applicare alle semplici vaschette per pesci?

C'è qualcuno in provincia di Milano che può aiutarmi con questi poveri pesci..? :( L'unico negozio di acquari che posso raggiungere è sempre chiuso..il parco ittico che mi aveva promesso di prenderli subito, non è riuscito a organizzarsi...e io mi ritrovo i pesci malati senza sapere nulla di loro..nè di come si curano...:( uf.

Vorrei poter salvare almeno i due che ancora non mostrano sintomi...magari li prendo in tempo...:(

Grazie a chiunque mi aiuti.... e se volete sapere la loro storia, se abitate nel milanese comprate la Gazzetta della Martesana di oggi, sono i prima pagina :)

Ciao a tutti...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, credo di esserti di aiuto, ho in Sicilia un allevamento amatoriale di pesci rossi, tratto un centinaio di Carassius Auratus (Pesce rosso), dalla mia esperienza credo che i tuoi pesci siano affettmi da Una malattia cutanea causata da un batterio, (Pseudomonas fluorescens), colpisce prevalentemente gli Anabantidi; è stata segnalata anche nei Caracidi e nei Ciclidi.

Di solito con esito infausto, è riconoscibile dalla comparsa di macchie sia bianche sia rosso sangue lungo tutto il corpo, proprio come descrivevi. E' doveroso dire che non esiste un trattamento efficace.

Pero' se hai pesci non ancora colpiti, ti consiglio di allontanarli da quelli malati, e' una malattia contagiosa.

Riguardo l'allogio devi procurarti un acquario di dimensioni modeste almeno 150 L, se vuoi dare una vita decorosa ai tuoi pesciolini, non importa se non ha il riscaldatore ma almeno una pompa ed un filtro per il riciclo di ossigeno dell'acqualo devi avere, adesso ti spiego meglio: devi avere però questi accorgimenti tassativi:

SE SI OSSERVANO QUESTI ACCORGIMENTI VIVONO ANCHE 15 ANNI:

1) 20 litri di acqua per ogni pesce, amano nuotare ed è del tutto inutile l'arredamento di rocce legni piante (che mangerebbero sono fitofagi) quindi ad esempio è inutile comprare un acquario di 200 litri e riempirlo di ostacoli come rocce, legni, pietre piu o meno grandi e per giunta aguzze con spigoli pericolosi..

2) acquario quadrato con filtro efficiente (lana biofibre della sera, cannolicchi, carbone attivo da cambiare ogni 20 giorni) in acquario regolerei la pompa sui 400 l/ora per 100 litri,

3) mai da soli sempre in compagnia almeno una coppia,

4) sifonare spesso il fondo, i pesci "rossi" producono tanti escrementi e siccome di notte dormono posandosi sul fondo vanno soggetti a patologie, effettuare cambi d'acqua settimanali del 15 % dell'acqua ....ed uso del biocondizionatore che annulla l'effetto del cloro e lega i metalli pesanti contenuti nell'acqua di rubinetto, utilizzare ghiaino di fiume multicromatico di granulometria 3/4 mm amano aspirarlo non deve essere aguzzo se non si feriscono la bocca.

5) cibo 1 volta al giorno di tipo scaglie e granulare (marca S***, T****, J**, A*****) e 2 volte la settimana integrare con pezzetti di zucchine cotte e pisellini schiacciati tra le dita, sbucciati e la poltiglina data al pesce a motivazione di ciò devi sapere che hanno gli organi interni ravvicinati e sono soggetti a diverse costipazioni e a infezioni alla vescica natatoria, prevenirle dandogli il cibo a pezzetti vegetale (pisellini, mais, carotine, zucchina cotta in pezzetti, tutto sarebbe ottimamente spezzettato e frullato e la poltiglina data al pesce..

6) mettere un areatore in acquario visto che amano affollare solo una parte dell'acquario

7) RAGGRUPPARLI in varietà similari ad esempio queste varietà vanno bene insieme: 1) shubunkin, cometa sarasa, wakin, pesce rosso normale, e 2) testa di leone, chicco di riso, pinne a velo 3) black moor, orifiamma, oranda, riukin

In bocca a lupo................................. ciao

Modificato da martyfloo
Da regolamento non è possibile mettere i marche
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao e benvenuto, La tua è una battaglia ardua. Non sarà facile farli sopravvivere in cattività se non con spazi molto ampi. Sono animali adulti abituati a vivere in condizioni ben diverse da una qualsiasi vasca per quanto ben allestita possa essere e se per giunta sono malati, la guerra è ancora più difficile. Per prima cosa, non so quanto siano grossi i pesci, ma potresti metterli in una grande vasca di plastica e cambiare una parte dell'acqua (diciamo un terzo) lasciandola prima decantare per 12 ore per fare evaporare i cloro e aggiungendo un biocondizionatore per eliminare i metalli pesanti. Acquistare un filtro adatto può costare qualche centinaio di euro a seconda dei litri che si devono far circolare e comunque la sua messa in funzione dura un mese circa, quindi prima di allora non potresti mettere i pesci.

Io spero che ci sia qualcuno un po' organizzato che ti può dare un aiuto e magari dopo una quarantena adeguata possa mettere i pesci i un'altra peschiera o laghetto privato ma è una brutta situazione perchè non si possosno ne liberare in natura, nemmeno se sani,e non è facile trovare qualcuno disposto ad ospitarli.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie :)

Come sono triste nel sapere che non ci sono cure....quello grosso e quello piccolo, che ancora non mostrano segni della malattia, sono belli vivaci..e quello piccolo è un mangione. Anzi, a dire il vero ho visto mangiare solo lui, fino ad ora...

Solo che non sono riuscita a catturare il secondo con le macchie rosse e a dividerlo, in 1 ora di tentativi.. non ho un retino purtroppo...:( Domattina ci riprovo.

Dici che almeno quello piccolino dovrei separarlo subito? Ma ormai non è infetto anche lui, se sta nella stessa vasca? :(

Poveri...prima stavano morendo asfissiati..e ora pure questa...che brutto destino :(

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao e benvenuto, La tua è una battaglia ardua. Non sarà facile farli sopravvivere in cattività se non con spazi molto ampi. Sono animali adulti abituati a vivere in condizioni ben diverse da una qualsiasi vasca per quanto ben allestita possa essere e se per giunta sono malati, la guerra è ancora più difficile. Per prima cosa, non so quanto siano grossi i pesci, ma potresti metterli in una grande vasca di plastica e cambiare una parte dell'acqua (diciamo un terzo) lasciandola prima decantare per 12 ore per fare evaporare i cloro e aggiungendo un biocondizionatore per eliminare i metalli pesanti. Acquistare un filtro adatto può costare qualche centinaio di euro a seconda dei litri che si devono far circolare e comunque la sua messa in funzione dura un mese circa, quindi prima di allora non potresti mettere i pesci.

Io spero che ci sia qualcuno un po' organizzato che ti può dare un aiuto e magari dopo una quarantena adeguata possa mettere i pesci i un'altra peschiera o laghetto privato ma è una brutta situazione perchè non si possosno ne liberare in natura, nemmeno se sani,e non è facile trovare qualcuno disposto ad ospitarli.

Sono una femminuccia, ehehe :D

Grazie per la risposta, sono davvero triste per questi pesci....se la sono passata bruttissima perchè hanno tolto l'acqua dalla fontana e li ho trovati agonizzanti sul fondo (ecco perchè sono finita sul giornale :) ), ma toccandoli con le mani devo averli feriti..lì per lì non potevo fare altro, per metterli nel secchio di emergenza!

Il fatto è che uno è davvero grosso, non potrei prenderlo se non con un retino grosso di quelli che si usano al mare!

Non conosco assolutamente nessuno che abbia acquari, neppure vuoti, e che possa aiutarmi :(

Spendere soldi per comprarne uno no, anche perchè se questi moriranno per forza, poi mi rimane lì...non posso permettermi un acquario neanche piccolo dati i prezzi, ho già un gatto e nemmeno un lavoro :( sigh..

Mi chiedevo: quindi l'acqua, per ora che non possiedo nemmeno un filtro piccino e stanno nella vasca, la devo cambiare comunque NON tutti i giorni, vero? E mai tutta. Se ho capito bene è meglio se la lascio lì com'è, e quando vedo che ci sono troppe impurità ne tolgo pochina e la sostituisco con dell'altra, ma depurata..giusto? Quindi devo comprare tutte quelle cose che mi hai detto, tipo il biocondizionatore, e l'acqua ottenuta miscelandolo la aggiungo a quella già esistente?

Ma è vero che va usata anche l'acqua distillata? ma quella per stirare? Cioè, io metto nella vasca un tot di acqua distillata e un tot di acqua del rubinetto?

Ma mi chiedo: perchè nella fontana stavano bene? Nonostante tutta la roba che ci cade dentro, nonostante l'acqua fosse sicuramente acqua dell'acquedotto..?! Boh..

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
×
×
  • Crea Nuovo...