Vai al contenuto

Allestimento Passo Dopo Passo


insa-lata
 Share

Recommended Posts

Ciao, io sto proprio allestendo l'acquario in questo periodo, quindi sono fresca di studi.

Per prima cosa bisogna tenere in considerazione la propria esperienza, se si è alle prime armi è bene cominciare con qualcosa di facile mantenimento, si possono ottenere ottimi risultati di ottima estetica anche con piante e pesci di semplice gestione, inoltre puntando troppo in alto si rischia di fare un flop fragoroso.

La prima cosa da fare è scegliere il posto adatto per la vasca e vedere di quanto spazio si dispone per scegliere la dimensione della stessa, un filtro adeguato e un impianto di illuminazione efficace. Poi la scelta dei pesci (solo la scelta ideale) per organizzare il futuro della vasca; numero e specie di ospiti, vanno calcolati con molta attenzione in base alle dimensioni, alle esigenze di valori dell'acqua (temperatura, acidità ecc...) e alla compatibilità caratteriale o di abitudini. Da li in poi si comincia ad organizzare il fondo, gli arredi, le piante e compagnia bella. L'acquario è una scienza praticamente, ci vuole tanta pazienza perchè oltre alla pianificazione ci sono tempi lunghi di attesa dalla prima immissione dell'acqua, all'inserimanto delle piante per poi finalmente mettere i pesci. Possono passare anche 40 giorni.

Mi raccomando di diffidare di chi dice che se metti qualche prodotto per fare maturare il filtro più velocemente te la cavi in 15 giorni. Non è la strada giusta.

Quindi capirai che i consigli passo passo, sono lunghetti....

Link al commento
Condividi su altri siti

Prima di tutto ti ringrazio per la risposta!Poi volevo ricapitolare il tutto:

Io prenderò un'acquario di massimo 10 litri per un solo pesce(guppy o betta,ma penso più guppy),metterò un piccolo filtro,un riscaldatore e una buona illuminazione...fin quì ci sono...:) grazie!

Ma avrei ancora dei dubbi:

Come si fa a controllare i valori dell'acqua?come funziona il fatto dei batteri nel filtro?

Grazie in anticipo per la pazienza!!!!!!:D

Link al commento
Condividi su altri siti

In una vaschetta da 10 litri risulta difficile qualsiasi operazione, non saprei neppure parlarti del filtro adeguato per una situazione così piccola. Penso che una pompetta di ricircolo con la spugna sia l'unica soluzione, ma non è un vero filtro con le funzioni che gli si richiedono, fa solo girare l'acqua.

Io ti sconsiglio una vasca così piccola, non ti consente davvero nulla di soddisfacente. Una betta è fuori discussione e un solo guppy ti muore di solitudine, inoltre più la vasca è piccola, più la gestione è difficile. Diventa impossibile stabilire gli equilibri che sono necessari per la vita sia delle piante che degli abitanti.

Se vuoi avere soddisfazione devi partire da 30/40 litri, potrai immettere un elemento di arredo, qualche bella pianta e 4 o 5 guppy e un pesce pulitore per il fondo.

Non farti trarre in inganno da una vaschetta che in negozio sembra carina, in verità non è un vero acquario, non da soddisfazione e non fa vivere bene chi ci abiterà.

Link al commento
Condividi su altri siti

No no!Non in 10 litri!(poverini!tutti e 3 lì starebbero un po' stretti!:) )Intendevo in 20 o 30 litri!(Scusa se non lo scritto,me ne sono dimenticata!:D)...comunque che ne pensi,in venti o trenta litri tutti e 3 con 1 o 2 piante ci stanno bene?

Grazie per la pazienza fin'ora a me dedicata!!!!!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

perfetto, esistono cubi da trenta litri che possono andare benissimo per il tuo scopo. In genere sono forniti con un filtro a cartuccia che poi si sostituisce ogni 6 mesi ma non so come funzionino. C'è la possibilità di comprare un vero filtro biologico adatto al litraggio, sarebbe l'ideale.

In queso caso puoi mettere tre guppy e un pulitore, una piccola radice e tre piante. Ti farai un bell'acquarietto.

Si comincia con l'acquisto quindi.

Ti servirà un chilo circa di fondo fertilizzante e tre chili di ghiaietto fine di colore che preferisci, nero , grigio o color sabbia (se ci metti quello colorato, non ti rispondo più hehehehehehe).

Poi parliamo di come fare....

Link al commento
Condividi su altri siti

Forse ho sbagliato qualche conto, però diciamo che il primo strato che metti è quello fertilizzante (ce ne sono di tante marche, non farti il problema, scegline uno normale) che deve essere alto 2 cm, quindi forse ce ne vorranno 2 kg.

Poi sopra stendi il ghiaietto normale, di questo ce ne vogliono 3/4 cm. quindi 3 kg, dovrebbero andare bene, scegline uno a grana fine. I due strati devono essere separati e non mischiati insieme.

Poi, metti la pompa, installi tutto, assicurati che tutto funzioni, per ultima aggiungi l'acqua in questo modo: metti un piatto (da cucina) appoggiato sul fondo e butta l'acqua li sopra in modo da non fare in buco nella ghiaia quando versi l'acqua. Quando acquisti la vasca, fatti dare i batteri per cominciare ad attivare il filtro in modo che cominci a maturare. Se poi mi dici che pompa hai scelto e le dimensioni della vasca, magari si può essere più precisi

Link al commento
Condividi su altri siti

Quindi:

Dopo aver comprato tutto:riscaldatore,filtro,pompa,vasca(ovviamente!!!!!!!!!:D ) devo mettere sul fondo 2 cm di fondo fertilizzante e 3 o 4 cm di ghiaietto(per la quantità mi regolo con le misure della vasca che ti comunicherò più avanti),dopo inserisco l'acqua mettendo un piatto da cucina per evitare che si formi un buco nella ghiaia,poi (dopo aver controllato che tutto funzioni)metto i batteri nel filtro(casomai come si fa me lo faccio spiegare dal negoziante)...

Il mio dubbio è sempre stato:

Come si controllano i valori dell'acqua?

E per la pompa e le misure della vasca,il tipo di filtro ecc. ancora non posso dirti niente,perchè sto cercando una bella vasca completa e se è possibile più grande quindi ce ne vorrà di tempo....:)

Link al commento
Condividi su altri siti

Hai ragione, non ti avevo risposto.

Si comprano in negozio i kit per fare le analisi a casa. Ne esistono di due tipi, a bastoncino, formato da una striscia di carta con le caselline dei reagenti. Si mettono nell'acqua, si tolgono e le caselline si colorano in modo da poterle confrontare con quelle sul foglietto annesso. Una confezione contiene all'incirca 20 striscette e si possono ottenere 5 valori contemporaneamente: Ph, cloro, nitriti, nitrati, durezza.

Poi esiste il tipo a reagente, ovvero si preleva l'acqua e la si mette in un contenitorino che poi appunto reagisce dandoti la misura dei valori.

questo per quanto riguarda i valori base che un acquario deve avere, poi ci sono altri valori che si possono misurare, sui quali però non sono molto preparata.

Come in tutte le cose c'è chi preferisce una o l'altra.

Link al commento
Condividi su altri siti

Sicuramente è il più a buon mercato perchè seppure forse più approssimativo, è il più semplice e comunque in una vasca senza grandi pretese ti da comunque un parametro corretto. Se non ricordo male siamo sui 20 euro a confezione . Secondo me per iniziare può andare bene, se poi ci si mette a fare cose più complicate quelli a reagente saranno più professionali, ma bisogna comprarli uno ad uno, ovvero test per test e sono piuttosto costosi. Ma se ne parla quando si allevano pesci e piante di un livello da esperti.

Link al commento
Condividi su altri siti

Intanto che ci sono ti dico un paio di cose per l'acquisto del materiale, perchè stò litigando un po' con la pompa. Tu non avrai problemi, ma assicurati che abbia il getto di uscita regolabile, altrimenti ti accade come è successo a me, che ho una buon filtro da 250 litri ora, ma con un getto di uscita troppo poco potente e la superficie della vasca rimaneva immobile per buna parte e mi si formava una patina. Ho dovuto ricorrere ad una pompa di ricircolo per aiutarmi...

Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie ancora per le risposte attente(e veloci!!!!!!!^_^)e per i consigli,e riguardo alla pompa...me ne ricorderò,seguendo i tuoi consigli alla lettera il mio acquario sarà bellissimo!Ma mi rimane un'ultimo dubbio(be' più o meno l'ultimo!!!!!!:D ):

Ogni tanto dovrò pur pulirlo l'acquario no?Se si ogni quanto tempo?

Grazie ancora!:)

Link al commento
Condividi su altri siti

Eh, si, questa è la parte un po' più noiosa. in genere si pulisce ogni 2/3 settimane, sifonando la ghiaia (compatibilmente con chi lo abita e cosa c'è dentro) e facendo un cambio parziale dell'acqua di circa 1/3 e pulendo il fitro, ma solo il materiale filtrante ovvero sostituzione o lavaggio della lana, pulizia degli altri eventuali filtranti, in spugna (se ci sono) il resto cioè i cannolicchi ed eventuali pallette, non va toccato mai per nessun motivo perchè è li che vivono i batteri. Poi però bisogna anche potare le piante, ma questo va a seconda delle specie e della velocità di crescita delle stesse.

per queste operazioni serve usare un secchio (o una tanica) di adeguata capienza da utilizzare solo e solamente per l'acquario, non deve mai venire in contatto con il detersivo.

Link al commento
Condividi su altri siti

Hai davvero ragione...non sembra molto divertente...però va bene:tutto ha i suoi pro e i suoi contro...la cosa che non ho capito bene è come pulire il filtro,ma me lo spiegherà il negoziante!!! :D

Comunque...tu che ne pensi di questa idea?:

Se io non metto piante vere come fondo posso mettere sassolini?

Link al commento
Condividi su altri siti

Dipende da cosa intendi per sassolini. Il ghiaietto è di varie granulometrie, c'è quello fine e quello medio (grosso come due o tre chicchi di riso). se intendi mettere un fondo più grosso, esistono comunque piante, come le anubians che hanno una ottima radicazione e vivono perfettamente anche con un fondo del genere. Però po devi fare i conti con i pesci da fondo, non puoi chiedergli di andare a scavare come dei matti per pulirtelo ed è più difficile da sifonare.

Però se metti delle piante atificiali, non avrai mai un risultato estetico apprezzabile, inoltre non danno un contributo all'ambiente. IL bello dell'acquario sta nella simbiosi tra flora e fauna. Il gioco sta tutto li, ricreare un ambiente vitale e capirne l'equilibrio.

Perchè vuoi mettere del ghiaietto grosso? E per grosso, quanto intendi?

Link al commento
Condividi su altri siti

Mi ero scordata di chiederti se hai già visto qualcosa di interessante, perchè almeno è importante partire da una base, altrimenti ci possiamo fare tutte le domande e dare tutte le risposte del mondo. Bisogna cominciare dalla scelta della vasca.

Link al commento
Condividi su altri siti

Era un dubbio ma prenderò il ghiaietto col fondo fertilizzante perchè intendo prendere piante vere!:)

E riguardo alla vasca ancora non la prendo però sarà sicuro 30 litri...e come pesci 3 guppy (però vorrei prenderli tutti maschi,non so se si può)perchè vorrei evitare avere avanotti! :D

E penso più avanti un pulitore di fondo...o tutto insieme

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...