Vai al contenuto

Salvataggio Lucertola


Rocco Testa
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti.

Mi chiamo Rocco, un paio di mesi fa, ho trovato una lucertola quasi morta di freddo in una strada piuttosto trafficata di Milano. So perfettamente che non si dovrebbero tenere animali strappati al loro ambiente naturale (sempre che si possa parlare di ambiente naturale a proposito di una via milanese...), ma era una situazione critica, faceva già molto freddo e la piccola Lizzy (così è stata battezzata) sarebbe sicuramente morta di lì a poco, così ho deciso di portarla a casa. Si è lasciata prendere senza nemmeno tentare di scappare ed era talmente rintronata che probabilmente non si è nemmeno spaventata troppo. Fatto sta che l'ho portata a casa, le ho allestito un bel terrario, arredato con sassi, torba, sabbia, muschio secco, corteccia e tutto quello che sono riuscito a trovare per crearle un ambiente confortevole. La mia intenzione era di tenerla qualche giorno aspettando che il tempo migliorasse e poi liberarla in un posto adatto. Ma poi è venuto l'inverno e le temperature non sono mai salite di molto sopra lo zero. Così le ho messo la sua vaschetta per l'acqua, la sua lampada Uvb 5%, la nutro con tarme della farina e (da qualche giorno) piccoli grilli, tanto per variare, e di tanto in tanto le metto anche della frutta che non mangia, ma lecca. Pare stia bene, mangia parecchio ed è bella grassa e attiva: applica continue migliorie al suo ambiente scavando gallerie cercando di spostare sassi e ha più paura di noi (quando metto la mano nel terrario per cambiarle l'acqua o mettere un verme nella vaschetta del cibo non scappa). Però si gratta. Ultimamente si gratta spesso, il collo e il muso con le zampe posteriori come fanno i cani e i gatti: è normale? Non è che ha qualche parassita? Nel caso cosa si può fare? O forse è colpa della lampada? Non è che magari è troppo forte, essendo pensata per animali che vivono nel deserto? Per quanto tempo deve stare accesa e quanto vicina deve stare?

Prurito a parte, c'è un altro problema che mi preoccupa: è pensabile in primavera liberarla dopo tutto questo tempo di cattività? A me non dispiacerebbe tenerla (è un animaletto sveglio e intraprendente e mi sono molto affezionato), ma non mi va di tenere un animale selvatico se non è strettamente necessario alla sua sopravvivenza. E d'altra parte non vorrei neanche rimetterla in libertà sapendo che non è più in grado di nutrirsi e badare a se stessa: sarebbe come abbandonare un cane in autostrada...

Insomma, questa è la situazione. Chiedo scusa se mi sono dilungato.

Ciao e grazie.

Rocco.

Link al commento
Condividi su altri siti

Non era ferita o malata. Era solo mezza congelata, perché fuori faceva molto freddo.

Avrei voluto liberarla prima, ovvero dopo pochi giorni dal salvataggio, sperando che le temperature sarebbero risalite col bel tempo. Ma invece sono scese, perché è arrivato l'inverno, e hanno continuato a scendere.

Naturalmente vorrei ancora liberarla. Ma non posso farlo ora: a Milano ieri la minima era -5 e la massima + 1. Devo aspettare primavera e mi chiedo:

non è che per caso (come, tra l'altro, mi hanno lasciato intendere nel negozio dove le ho comprato il cibo e la lampada...) un così lungo periodo di cattività disabitua un animale selvatico a cercarsi cibo da solo e a diffidare dei pericoli rendendolo di conseguenza incapace di sopravvivere autonomamente?

Francamente, non mi sembra una domanda bizzarra e comunque mi pareva di essere stato chiaro circa la situazione.

Grazie lo stesso.

Ciao a tutti.

P.S. Qualcuno, per caso, mi sa dire qualcosa circa il fatto che si gratta che ai risvolti legali ci pensa il mio avvocato?

Link al commento
Condividi su altri siti

E ci credo che era mezza congelata , si stava preparando per l'inverno ! : )

Ora non devi liberarla, con questo freddo la condanneresti a morte certa ( ti capisco, quà a Brescia c'erano - 3 ).

Ti ricordo che prelevare rettili dalla fauna locale è illegale, e sei perseguibile legalmente ( con multe salatissime ).

Aspetta la primavera e liberarla su un muro ben soleggiato e con abbastanza ripari, alla fine è la cosa giusta da fare. Prova a pensarci su, lei è sempre stata libera , e di colpo si è trovata chiusa dentro un quadrato di vetro ...una sorta di prigione ...capisco benissimo i rettili allevati e nati in cattività ( cb ), che ormai sono stati selezionati propio per vivere dentro rack,teche,terrari, ma un rettile che viene prelevato dal suo luogo d'origino no.

Nel primo messaggio dici che non vuoi rimetterla in libertà, sinceramente la vedo come una forma di egoismo nei confronti della povera lucertolina , il suo posto non è li da tè, ma in natura, dove era prima ....

Poi meglio evitare di trovarsi a casa la forestale con una bella multa da pagare e altri problemi con la legge , e fidati, in commercio ormai si trovano miriadi di rettili stupendi ( dai gechi, dalle pogone , dai vari ofidi , TUTTO ), meglio optare per uno di quelli fidati ! :D

Link al commento
Condividi su altri siti

Ragazzi, scusate, ma sembra proprio che non ci capiamo: ho detto e ripetuto che ho tutta l'intenzione di liberarla. Tuttavia, per quanto possa sembrare ovvio ai più, mi sono trovato a dover spiegare perché non posso liberarla ora che siamo abbondantemente sotto lo zero. E fin qui mi pare che ora ci siamo.

Tuttavia, fermo restando che voglio liberarla, mi chiedevo anche: non è che per caso, dopo tutto questo tempo non è più in grado di badare a se stessa. Pongo questa domanda perché i tipi del negozio di rettili dove mi servo (e che mi sembrano a prima vista affidabili e professionali) mi hanno detto che c'è questa possibilità. Anche il buon senso, d'altronde, suggerisce che non è da scartare. Questa mattina si è arrampicata sulla mano di mio papà mentre le cambiava l'acqua: quanto può vivere in natura una lucertola che non ha più paura di mammiferi molto più grandi di lei? Con ciò ripeto che non la voglio tenere. Forse mi sono espresso male, ma quando nel primo messaggio ho detto che non mi sarebbe dispiaciuto tenerla, intendevo che me ne sento responsabile e non mi va di comportarmi come chi abbandona cani in autostrada. Forse avrei dovuto dire: se e solo se venissi a sapere con assoluta certezza che questi animali una volta vissuti in cattività non sono più in grado di riadattarsi al loro ambiente originario, sarei anche disposto a tenerla, sempre che non si trovassero soluzioni migliori...

Detto questo, ora che so tutto dei rischi cui vado incontro tenendo questa lucertola, continuo a non sapere:

1) Quando in primavera la lascerò andare, sarà in grado di sopravvivere?

2) Se non fosse in grado di sopravvivere, come dovrei comportarmi, non volendo/potendo tenerla?

3) il fatto che si gratti è un problema?

Sembra che quest'ultima domanda passi misteriosamente inosservata, ma se avesse qualche parassita o malattia della pelle potrebbe non arrivarci a primavera...

Ciao ciao e tranquilli... la libero! :lol:

Link al commento
Condividi su altri siti

P.S. Quando l'ho trovata non credo che si stesse "preparando al letargo": non era in una tana, e nemmeno in un posto riparato; era in bella vista su muro in una via piuttosto trafficata. Secondo me si è fatta sorprendere dal mal tempo. Il giorno prima era stata una giornata soleggiata e insolitamente calda per la stagione. Lei dev'essere uscita a farsi un giro in cerca di cibo. Poi sono arrivati improvvisamente vento e pioggia e la temperatura è scesa di colpo di una decina almeno di gradi (forse anche quindici)... e la stupidina c'è cascata.

Link al commento
Condividi su altri siti

Caro Rocco,

capisco che tu in buona fede abbia voluto salvare una lucertola, ma in realtà la natura non è gentile e premurosa, se la lucertola si fa fregare dal freddo in quel momento (forse, gli animali sono capaci di cose che nemmeno immaginiamo) è la natura che decide che quel determinato esemplare non dovrà sopravivere all'inverno e lasciare spazio ai più forti...brutto, crudo, atroce...natruale...

Fatta questa premessa, aggiungo una piccola nota, se mai ti ricapitasse di trovare una lucertola su un muro in stagione fredda (o quasi), prendila e nascondila in un lugo riparato lungo la stessa via, tipo una crepa/buco in un muro, in una finestra di una cantina, insomma posizionala in un luogo dove potenzialmente potrebbe passare l'inverno, se poi proprio non ce la farà...era così che doveva andare.

In fine, una qualsiasi lucertola nostrana resiste tranquillamente fino a temperature di -5 (sotto queste potrebbe iniziare ad avere danni cerebrali), quindi spostare un esemplare da un luogo esposto a correnti fredde in un luogo riparato, potrebbe essere più che sufficiente a salvarlo.

Venendo al tuo caso, a questo punto liberare la lucertola in inverno non avrebbe alcun senso, perchè passerebbe rapidamente dal caldo di casa tua al freddo dell'esterno e morirebbe per il colpo di freddo.

Quindi, mentre rimane alloggiata da te il primo consiglio è di basare la dieta dui grilli, le tarme sono troppo grasse dalle saltuariamente per variare l'aliementazione e non dare più di un 10-15 insetti alla settimana. Liberare una lucertola obesa non sarebbe una buona mossa ;)

Da quanto si gratta? A me viene da pensare che si strofini perchè sta per cambiare la pelle, quindi lo strofinarsi aiuterà la lacerazione del derma morto e di conseguenza ne aiuterà il distacco.

Una rettile NON perde MAI il suo istinto predatorio, forse alcuni pitoni che sono riprodotti da diverse decine d'anni in cattività avrebbero qualche problema a prendere una preda viva, ma una lucertola messa in terrario qualche mese sarà sicuramente in grado di procurarsi il cibo. Forse è possibile che abbia un po' più di condifenza con l'uomo, ma sicuramente non rimarrà a farsi mangiare facilmente da cani e gatti, alcune popolazioni di lucertole sono talmente abituate alla presenza dell'uomo che accettano cibo dalla sua mano, ciò non toglie che davanti ad un predatore se la diano a gambe.

Quindi non preoccuparti, appena inizierà la bella stagione rimetti Lizzy dove l'hai trovata ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Crea Nuovo...