Vai al contenuto

La Mezza Fermata


LadyD
 Share

Recommended Posts

Una mezza fermata,se eseguita corettamente e nel momento giusto,predispone il cavallo ad una nostra richiesta...gli fa capire che sta per cambiare qualcosa.Il suo maggior campo di applicazione sono proprio le transizioni,nel video da un'andaatura all'altra,ma anche all'interno di una stessa andatura,per passare da un movimento riunito ad uno allungato,o da uno di lavoro ad uno medio,ecc.

Serve a richiamare l'attezione,a fare ordine.Partendo dal fatto che si parli di un filetto,il modo migliore per realizzare una mezza fermata o una fermata o anche una flessione laterale è proprio quello di alzare le mani;tirando verso di sè e verso il basso,anche il filetto più dolce comincia a fare male:si comincia ad agire sulle barre,a fare leva sulla lingua che resta schiacciata.Come fa la mascella a decontrarsi,a masticare e a rilassarsi?

Alzando le mani(sempre con i dovuti riguardi,non stiamo giocandon a basket!),si agisce sulle commessure,il sito d'azione ideale per il filetto,si stimolano le ghiandole salivari senza schiacciarle e inevitabilmente il cavallo è portato a masticare decontraendosi.Con queste semplici azioni lo si predispone ad un cambiamento,rendendolo attento e sensibile,ottima "terapia" per i soggetti giovani,distratti o che tendono ad anticipare l'azione del cavaliere.

Da notare ed è evidente sopratutto nella trasizione dal trotto al galopppo come,subito dopo la mezza fermata e prima della partenza al galoppo,i posteriori vengano raccolti sotto la massa e il cavallo parte subito al galoppo giusto...permette inoltre mantenendo alta l'incollatura,di far abbassare schiena e anche,cosa che come abbiamo visto nella discussione sulla rollkur,non avviene quando la testa è troppo bassa.Quando un cavallo si ferma all'improviso,magari al paddock,alza l'incollatura che è il suo bilanciere...se si fermasse di botto con la testa a terra si ribalterebbe.

Questo è quanto dedotto da miei studi personali e dalla pratica,è molto più leggero un cavallo che viene avvisato per tempo di un cambiamento,anche a salire e non solo a scendere...i piccoli tocchi in bocca le chiamate,che lo staccano dalla mano qunado è pesante e lo richiamano quando è assente.Spero di non avervi annoiato e aspetto commenti e opinioni!

Link al commento
Condividi su altri siti

... rimasti senza parole...? :P

Si, se facessi un lavoro del genere con i miei cavalli me li ribaterei addosso.

Anche se avessero solo la capezza.

Poi ci sono cavalli e cavalli.

Comunque sono in accordo con MyLord che la mezza fermata serve ad "avvisare" il cavallo. Ma dobbiamo ricordarci che esistono dei cavalli che non sempre seguono le regole dell'equitazione e che perdono la pazienza a fare certi esperimenti (vd. video). Del resto anche loro hanno un carattere.

Ripeto, dipende dal soggetto che sto montando.

Sir Hiss

Link al commento
Condividi su altri siti

Credo si stia facendo un pò di confusione...e voglio subito precisare che non è assolutamente mia intenzione fare polemica o disprezzare,anzi trovo utilissimi questi confronti,che servono anche ai neofiti per allargare la loro cultura!!

Fatta questa debita premessa,mi interessa molto il tuo concetto di "regola dell'equitazione"

Se intendi che non tutti i cavalli si sottomettono all'uomo,che non tutti riusciranno ad accettare serenamente la cattività,le regole e la compagnia degli umani...siamo perfettamente d'accordo!

Ma è altrettanto vero che le leggi,fisiche,aerodinamiche e biomeccaniche che regolano il movimento sono uguali per tutti gli equini...per intenderci tutti hanno bisogno di poter fare gli stessi movimenti per galoppare,tutti devono poter distendere l'incollatura per saltare ecc...

Se poi un cavallo,magari per traumi,per cattivo addestramento o per proprietari precedenti scellerati(NON conosco il tuo caso specifico),rifiuta o non sa eseguire un determinato tipo di lavoro è un altro paio di maniche...

Ma non è un asperimento dire che il filetto è fatto apposta per agire sulle commessure labiali,e lo puo fare proprio se le mani vengono tenute leggermente in alto...non è un esperimento,ma un dato di fatto dimostrato da centinaia di vet,che se il medesimo filetto viene tirato verso di sè e verso il basso comprime la lingua e irrigidisce la mascella!

Quante volte abbiamo detto:il morso più cattivo se usato sapientemente diventa l'imboccatura più dolce,al contrario il filetto più innocuo usato male diventa un coltello nelle mani di un macellaio.

Perchè si dice così?E' un'affermazione giustissima data dal fatto che non dipende dal soggetto,perchè hanno tutti una stessa conformazione muscolo scheletrica e le risposte biologiche sono le stesse,ma da come impostiamo la preparazione al lavoro e il lavoro vero e proprio...

Lungi da me,ripeto,ogni forma di attacco,e aspetto risposte per discutere insieme!

Link al commento
Condividi su altri siti

Penso che partiamo da basi diverse.

Ora io monto diversi cavalli dai quali voglio lo stesso risultato. Ok sicurmante non dedico tutto il tempo necessario che dedicano altri proprietari di cavalli al proprio equino anche perchè ho solo 24 ore al giorno.

Mi spiace cadere un po' in lontanaza dal concetto principale di questo topic.

Ora i miei cavalli devono:

-non avere dolori schiena, gambe, collo, denti, etc (priorità prima di lavorare, essere sani)

-mangiare a sufficienza

-avere la possibilità di uscire sia in passeggiata che a paddok

-avere tendenzialmente un corretto comportamento tra di loro e con l'essere umano

Certi i punti sopra, con onuno di loro c'è un lavoro differente.

Per esempio, noi umani abbiamo delle sensazioni soggettive. Abbiamo diverse soglie di dolore, sopportazione, felicità etc e vale anche per loro. Quindi credo che non ci sia uno standard di quanto alzare (o abassare -> pratica da me non condivisa) le mani per fare una mezza fermata o un alt o una flessione.

Posso solo aggiungere che non tutti cavalli tollerano le mani alte, come altri cavalli (un po più permissivi) non tollerano le cul..te date al galoppo etc.

Credo che l'equitazione non sia una scienza esatta come possa essere lo sci o tennis.

Quindi dobbiamo regolarci in base al soggetto che è sotto le nostre chiappe.

Sir Hiss

Link al commento
Condividi su altri siti

Adesso ho capito meglio,è chiaro che ognuno reagisce prima,dopo,con una pressione maggiore o una minore,alla prima lezione o alla tredicesima!!E che la loro salute sia al primo posto è vangelo.

Come ho detto più volte ogni volta diversa,ogni soggetto a sè stante e un giorno con l'altro potremmo trovarci a dover ridiscutere tutto!

Semplicamente non volevo fare confusione con dati accertati,che sebbene siano pochi in equitazione,comunque ci sono e non vanno ignorati...sta a noi adeguarli in base alla necessità e alla sensibilità di ogni singolo soggetto!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Beh, è chiaro che nel video è mostrato un cavallo all'inizio dell'addestramento (o meglio, all'inizio di QUESTO specifico tipo di addestramento). Ci sono cavalli talmente pesanti che devono essere staccati dal ferro attraverso delle piccole mezze fermate. Ovviamente, questo lavoro così accentuato, all'avanzare del lavoro, si affievolisce fino a diventare una piccola vibrazione verso l'alto. Ma se avessi postato un video così, non si sarebbe visto in maniera così eclatante l'effetto di una mezza fermata ;o)

Comunque... io sono convinta invece che tutti i cavalli sopportano un lavoro con le mani alte, perché questo non provoca dolore alla bocca. Viceversa, non tutti i cavalli sopportano il lavoro con le mani basse, come si può vedere in innumerevoli video in internet, oppure facendo un giro nei maneggi, dove si vedono cavalli che si sottraggono chiudendosi, o con la testa al vento.

Certo, ci vuole anche della tecnica, perché lo scopo finale è di avere il cavallo agli ordini avendo la mano in posizione normale (discesa di mano), non certo quello ti montare vita natural durante con le braccia al cielo :P

Ma come dici bene tu, ogni cavallo è diverso e presuppone un lavoro diverso. Per esempio, all'inizio del lavoro con Gringo non era affatto utile fare mezze fermate, sarebbe stato controproducente. Invece ora, che ha più fiducia nel ferro e ogni tanto ci si appoggia, utilizzo le vibrazioni per alleggerirlo. Ho montato invece cavalli con un collo importante, che utilizzavano per sbilanciare i cavaliere con strattoni verso il basso. In quel caso, il lavoro del video è sstato utilissimo, perché si è alleggerito il cavallo.

Link al commento
Condividi su altri siti

Siamo perfettamente d'accordo,anche io ho spiegato come tutti i cavalli abbiano medesime necessità motorie e ripsondano a delle sollecitazioni...può variare la rapidità,l'intensità,ma anche un cavallo infastidito dalle mani alte,risulterà comunque rigido e pesante se gli si nchioda la lingua e si impedisce la masticazione.

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...