Vai al contenuto

3 Consigli


Amalasunta
 Share

Recommended Posts

ciao ragazzi avrei bisogno di tre consigli che riguardano i miei gattini e mamma gatta :)

sarò breve come di solito non sono ;)

-prima della gravidanza mamma amalasunta non mangiava mai umido (Gliene compravo poco ma soprattutto a lei non piaceva) ...dopo il parto è diventata magrissima e le ho somministrato molto umido (ho letto che è normale durante l allattamento che vogliano umido più che crocchette) che ha iniziato a mangiare con molto appetito ed ora continua a richiederne e non vuole più mangiare crocchette. sia per motivi economici che per la sua salute, preferirei tornare alle vecchie crocchette... c'è un metodo magico per convincerla? oppure dite che è ancora presto? (i piccoli hanno 80 giorni)

-un piccolo andrà nella casa di un mio vicino e lo terrà fuori casa (tra casa mia e casa sua ci sono due villette a schiera e basta) ...come si può fare ad abituarlo a stare a casa del mio vicino e non a casa mia? non intendo che io non lo voglia vedere ovviamente, ma che dovrebbe identificare quella come casa sua e passare a casa mia solo gironzolando... mangiando dal vicino, e così via...

-infine, una piccolina andrà in una casa (in appartamento e la terrà dentro casa) dove c'è già una gatta di un anno circa... potrebbero esserci degli scontri tra le due gatte?

Link al commento
Condividi su altri siti

Per quanto riguarda l'umido puoi provare a mescolasrglielo alle crocchette e poi man mano diminuirlo.

Il gattino si abituerà alla nuova casa anche se non è da escludere che abitando vicini, tenderà a venire anche da te. La mamma gatta molto probabilmente lo scaccerà perchè lo riconosce come gatto indipendente e non più come figlio.

Attenta poi che se la tua gatta o il gatto del vicino all'età opportuna non vengono sterilizzati, potrebbero accoppiarsi. Questo non è consigliabile in quanto sono consanguigni.

Per quanto riguarda l'inserimento della gattina a casa della tua amica dove c'è un'altra gatta, l'importante è fare un inserimento graduale. All'inizio fare incontrare le due gatte attraverso una porta vetro in modo che non possano venire a contatto ma si possano vedere oppure fare incontrare sempre in oresenza di qualcuno e sempre lasciando alle gatte delle possibili vie di fuga. Mai lasciare le due gatte da sole insieme finchè non si sono abituate alla reciproca presenza. Quando sono sole chiuderle in due stanze separate e ogni tanto invertire la stanza, così come le ciotole, i giochi e i loro oggetti, per abituarle al reciproco odore

Link al commento
Condividi su altri siti

penso che Marty ha risposto benissimo alle tue domande..

per quanto riguarda il micio che andrà a stare in appartamento anch'io proverei prima a lasciarli da soli.. in camere separate.. poi piano piano farli incontrare..

visto che il micio è piccolo sarà difficile che il gatto di 1 anno lo attacchi..però mai dire mai..

Link al commento
Condividi su altri siti

Per quanto riguarda l'umido puoi provare a mescolasrglielo alle crocchette e poi man mano diminuirlo.

Il gattino si abituerà alla nuova casa anche se non è da escludere che abitando vicini, tenderà a venire anche da te. La mamma gatta molto probabilmente lo scaccerà perchè lo riconosce come gatto indipendente e non più come figlio.

Attenta poi che se la tua gatta o il gatto del vicino all'età opportuna non vengono sterilizzati, potrebbero accoppiarsi. Questo non è consigliabile in quanto sono consanguigni.

Per quanto riguarda l'inserimento della gattina a casa della tua amica dove c'è un'altra gatta, l'importante è fare un inserimento graduale. All'inizio fare incontrare le due gatte attraverso una porta vetro in modo che non possano venire a contatto ma si possano vedere oppure fare incontrare sempre in oresenza di qualcuno e sempre lasciando alle gatte delle possibili vie di fuga. Mai lasciare le due gatte da sole insieme finchè non si sono abituate alla reciproca presenza. Quando sono sole chiuderle in due stanze separate e ogni tanto invertire la stanza, così come le ciotole, i giochi e i loro oggetti, per abituarle al reciproco odore

innanzitutto ti ringrazio molto per la risposta :)

per quanto riguarda l'accoppiamento non ci sono problemi perché amalasunta sarà sterilizzata a metà settembre, prima che il piccolo raggiunga la maturità sessuale... e comunque il nuovo padrone mi ha detto che farà sterilizzare il mio bellissimo tigrone (che rinomineranno Silvio o Lapo... preferivo tigrone :) era più tenero come nome!) ...

la mamma lo caccerà. mi hai detto... e questa è una buona cosa, perché gli permetterà di determinare il suo territorio... ma dato che è così piccolo siamo sicuri che non lo riprenderà indietro? ...secondo te quanti mesi deve avere per non essere più accettato? ha praticamente tre mesi ora...

grazie mille anche per i consigli delle due gatte... mi fa sorridere perchè anche con i gerbilli ho utilizzato gli stessi procedimenti, per cui credo di poter capire bene come fare... riferirò alla nuova padrona non appena le consegnerò la piccolina... quello che mi preoccupa un po' è che lei è così impaurita di ogni cosa...speriamo che non abbia problemi con l'altra gatta...

per le crocchette/umido vi farò sapere! grazie mille :)

hai ragione eriselda...però ho notato che all età di un anno la mia gatta è diventata davvero "adulta" e quindi purtroppo so che non potranno diventare amiche di giochi... non so che carattere abbia quella gatta ma di una cosa sono sicura: la mia amalabis non andrà mai ad infastidirla! ...è talmente timida e solitaria, impaurita e tranquilla che non gioca nemmeno coi fratelli...se ne sta sempre in disparte... so che non è la stessa cosa ma ho notato nei cani che di solito il problema è dei più grandi che non accettano i cuccioli (magari perché questi vogliono giocare e infastidiscono l adulto) e non ho mai notato il contrario...

c'è una cosa che non ho detto: la femmina di un anno non è sterilizzata...potrebbe essere più aggressiva nei confronti di amalabis, dato che potrebbe sentirla come "rivale"?

Link al commento
Condividi su altri siti

Prego, se hai bisogno di consigli chiedi pure

I gattini in genere diventano completamente autosufficent dalla madre intorno ai 3 mesi. Può darsi che la gatta i primi tempi accetti ancora il piccolo nel suo territorio ma poi con il passare del tempo è probabile che lo scacci.

Non credo che il fatto che la gatta della tua amica non sia sterilizzataa possa influire sull'inserimento della cucciola. L'importante è fare un inserimento graduale come ti ho consigliato

Link al commento
Condividi su altri siti

grazie marty...

la gattina è ancora con me, mentre l altra che ho dato via ho scoperto che non sarebbe stata da sola ma mi hanno detto che le due gatte hanno fatto amicizia fin da subito (ma che fa fatica ad accettare i nuovi padroni...)

l'altro gatto sta dentro casa per ora, però ho visto che la mamma non guarda più e non si interessa più dei due piccoli che ha con sé per cui credo che rivedendolo non avrà nessun moto materno...potrebbe però averlo lui :)

approfitto della tua gentilezza per altre tre domande:

-La prima riguarda la mamma:è sempre stata trattata con amore e gentilezza, è stata viziata e sono sempre stata presente con lei, soprattutto da piccola... eppure non è per nulla coccolona e anzi è piuttosto scontrosa e aggressiva. spero che con la sterilizzazione (a fine mese) migliori ma ho dubbi che diventi proprio "buona" ... può esserci motivo di tanta aggressività? ...va bene il carattere però avrebbe tutte le premesse per una crescita dolce (non a caso i piccoli sono veramente dolcissimi!) ...per parlare più concreto: spesso se la prendi in braccio non vuole e ti morde con forza e cattiveria...a volte vuole le coccole e mentre fa ancora le fusa (non le fa quasi mai) per dirti basta (non saprei per quale altro motivo) ti arpiona con le unghie la mano e inizia a mordere forte... idem ovviamente se provi a alzare la voce contro di lei o provi a darle un ordine, ma queste ultime due cose posso capirle... stamattina mentre rifacevo il letto le ho messo la sua copertina in fondo in modo che lei si mettesse così; si è sdraiata sul cuscino ma io non volevo, così l ho presa in braccio e spostata sulla sua coperta. lei piuttosto contrariata è saltata contro la mia mano, l ha graffiata e morsa.

insomma, è un gatto che vuole assolutamente comandare (come molti ^^) ma lo fa con molta prepotenza e non accetta altro se non ciò che vuole...e non vuole essere toccata! ...so che molti comportamenti potrebbero essere normali per molti gatti però in lei mi sembrano esagerati e anzi, leggevo su un libro sui gatti che è difficile che mostrino questi atteggiamenti a meno che non siano troppo infastiditi e posso giurarti che noi non lo facciamo

-Le altre due cose riguardano invece il piccolino che teniamo: ha tre mesi esatti e la sera lo tengo con la sorellina e la mamma chiuso in modo che non si cacci nei guai..abito un po' in campagna per cui temo altri animali...i piccoli accettano di buon grado mentre la madre no. presto la sorellina andrà in un'altra famiglia per cui rimarrò con piccolo e mamma. potrò tenere chiuso il piccolo e lasciare la mamma fuori? o c'è il rischio che si cerchino e "disperino" non potendosi trovare? è meglio continuare a tenere chiusa dentro anche la madre? ..oppure lasciare libero anche il piccolo perché ci bada la madre?

per ultima cosa: ho notato che da un po' di giorni il piccolo puzza molto e il cattivo odore viene dalla zona dell'ano-dei genitali...si sente a distanza anche di una spanna quasi. può essere semplicemente che non si lavi bene o potrebbe esserci qualche problema a livello di salute? devo portarlo a fare il vaccino e a sverminarlo, per cui se continua chiederò al vet. ma intanto vorrei sapere una tua opinione..

grazie ancora :bigemo_harabe_net-146:

Link al commento
Condividi su altri siti

Eccomi

Per quanto riguarda il carattere della gatta, secondo me con la sterilizzazione può calmarsi un po'. Quando graffia e morde prova dirle NO e non guardarla per un po'.

Ti consiglio di tenere chiusa anche la gatta assieme al piccolo fino a che non la sterilizzi.

Riguardo all'odore anale hai visto se il gattino fa le feci molli? Potrebbe essere dato dalla presenza di parassiti intestinali. Quando vai dal vet chiedi anche a lui.

Link al commento
Condividi su altri siti

magari marty!! se faccio la voce grossa a amalasunta e dico "no" lei tira indietro le orecchie e salta sulle mie mani e morde... :bigemo_harabe_net-102: ma perché fa così? tra l altro dopo che ha partorito è diventata molto più arrabbiata e facile all'ira... non so mai come comportarmi con lei...

per quanto riguarda IAn invece ha feci solide, normali ma continuo a tenerlo controllato...amalasunta dovrò portarla verso il 22 a far sterilizzare, dici che potrebbe essere troppo tardi per far vedere anche Ian? mi sembra stia bene a parte l odore

Link al commento
Condividi su altri siti

Se il gattino sta bene e non ha diarrea potresti anche aspettare.

Quando morde la gatta, interrompi subito qualsiasi rapporto con lei per alcuni minuti, questo le farà associare il suo comportamento a qualcosa di negativo. Vedrai che con la sterilizzazione un pochino potrebbe calmarsi.

Link al commento
Condividi su altri siti

sempre per dovere di completezza e di correttezza per chi mi risponde, scrivo che ho portato ian dal vet (non avevo feci perché stranamente non ha usato la lettiera per due giorni di fila! ...ma so che spesso lascia i bisognini nel campo, nel giardino, nei vasi, ecc... sì, in effetti ha la cattiva abitudine di fare i bisognini un po' dove capita... basta che riesca a fare una simil -e dico SIMIL- conca... l altro giorno ha scavato su un paio di pantaloni che avevo sul letto e ha urinato lì! oppure un'altra volta ha defecato sul cuscino, che ho dovuto buttare via..... poi si addanna a coprire ma non ci riesce, ovviamente ...uffff) che l ha controllato anche in assenza di feci e mi ha detto che non pare sia da sverminare, tenendo conto tra l altro che non ha diarrea.

anche l odore è passato per cui qualunque fosse il motivo è passato, anch se ha continuato a puzzare per un bel po'! :o

Amalasunta sarà sterilizzata più avanti perché il vet deve essere operato per cui per un po' non potrà operarla e tanto non è più periodo di calori...

Link al commento
Condividi su altri siti

mmm sì, divide la lettiera con la mamma e prima con i fratelli oltre alla mamma.

sono due lettiere, pulite e entrambi usano un po' una e un po' l altra... non so se lo faccia per disagio, marty... perché a volte le usa... secondo me è un po' tontolone!

l altro giorno ha urinato nel giardino sopra ad un'erba particolare che copre ttta la terra ,è morbida e simile a tanti trifogli. si è dannato delle ore per cercare di ricoprire. ma non scavava sulla terra, bensì sull erba, sperando che questa coprisse.... così come sul cuscino cercava di coprire scavando il giardino...

disagi non mi vengon in mente tra l altro... certo è che in effetti è un po0 problematico come comportamento...

Link al commento
Condividi su altri siti

ah, capito! io avendo due gatti pensavo due lettiere bastassero...

comunque considera che amalasunta prima di restare incinta non usava proprio più la lettiera perché preferisce il campo o il giardino... e anche lui tende a preferire.... i vasi! ahah, ha sempre preferito i vasi, fin da piccolissimo...

per cui pensavo addirittura di arrivare a tenere una lettiera sola tra un annetto...

li lascerò sempre fuori casa a quel punto (tranne due-tre orette al giorno che vengon a dormire sul mio letto) e ricordo che amalasunta quando stava sempre fuori anche se le lasciavo la lettiera non la usava...

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...