Vai al contenuto

Adozione Cavia Da Associazione Adozioni


Anny76
 Share

Recommended Posts

Stamattina ho contattato l'associazione adozioni per una cavia maschio giovane da mettere con Yury per non lasciarlo solo.

Con mia grande sorpresa mi hanno risposto gia',dicendomi che hanno dei maschietti giovani in buona salute e subito disponibili.Mi hanno addirittura gia' mandato il regolamento e il modulo di adozione.

Li avevo gia' contattati altre 2 volte e mi avevano subito detto di no perche' non adottavano un solo esemplare.

Poi il regolamento dice di dare 15 euro alla consegna.E' sicuro solo 15 euro,non vorrei che una volta a casa vogliono di piu'.

Le cavie sono sane? Mi posso fidare?

Poi sul modulo c'e' scritto che entrano a casa per vedere la situazione,ma lo fanno davvero?

Insomma,avrete notato che ho un po' paura,ma voglio dare un compagno a Yury evoglio fare un'opera buona salvando una cavietta.

C'e' qualcuno che ha avuto questa esperienza? Sul forum mi e' capitato di leggere che qualcuno l'ha fatto.Aiutatemi,grazie.

Link al commento
Condividi su altri siti

Si qualcuno di noi ha adottato....io no, ma non per motivi seri....solo che quando ho visto Ichi mi sono innamorata e l'ho preso, per fortuna da una negoziante che ama tantissimo i suoi animali e che li alleva in maniera impeccabile.

La cifra che chiede l'associazione è più una donazione che altro...serve per mantenere altri animali: comprare loro il cibo, il fieno, le cure.....ecc.

Io fossi in te non avrei paura ....chiaramente loro si devono accertare che tu non sei una persona che li tratta male....non fanno certo gli investigatori privati :D ed è un bene che si accertino a chi danno gli animali perchè anche se si è portati a credere che chi adotta ha sempre buone intenzioni, purtroppo a volte capita che non sia così!

Comunque non penso che sia il tuo caso....quindi non hai da temere niente.

Purtroppo non avendo esperienza non ti so dire se le caviette che danno hanno qualche difficoltà o no, però sinceramente io penso che si rischia che siano malati molto di più a comprarli a fiere e negozi.

Chiaramente all'inizio li dovrai tenere separati per fare una quarantena....questo è obbligatorio ma per qualsiasi nuovo elemento che porti in casa :P

Sinceramente Yury un amichetto se lo merita......e pure tu....in due è tutta un'altra cosa :D

Link al commento
Condividi su altri siti

Sai qual'e' la mia paura Buba? E' che se prendo l'amichetto a Yury,il suo "rapporto" con me cambi e io non voglio.E' cosi' bello! E' quasi come avere un cagnolino. L'altra mia paura e' che mi diano un esemplare malato,il mio Yury e' sanissimo.
Link al commento
Condividi su altri siti

Il rapporto forse un pò cambia perchè in pratica ora lui ha solo te....però non cambierà radicalmente a meno che tu non inizi a cambiare atteggiamento con lui.

Per esperienza ti dico che una compagnia per loro è quasi fondamentale....sono meno timidi in due e fanno delle chiaccherate infinite, giocano....insomma per farla breve un soggetto della stessa specie non sarà mai paragonabile a nessun altro compagno.

Alla fine è naturale!!!!

Ti dico solo che quando è venuta la Patty Ichi l'ha sentita da lontano.......non si dava pace.....correva verso la gabbia dove l'avevo messa e dalle sbarre gli dava i bacini.

Non penso che questo sarebbe successo con un coniglio, un cane o un essere umano.

Per il discorso malattie è una paura che fai bene ad avere....ma questa dovrebbe esserci in ogni caso, di fatti diciamo sempre quando arriva un nuovo esemplare di tenerli separati almeno per un mesetto....questo giusto perchè se si dovessero presentare malattie non se le attaccano a vicenda.

Io addirittura consiglio sempre di non portare l'animale a casa ma di fare subito una sosta dal veterinario (esperto in esotici) per un controllo generico.

Che dire....beh io sinceramente te lo consiglio di prendere un secondo!

Link al commento
Condividi su altri siti

Io ho adottato i due fratellini da un'associazione che si occupa principalmente di conigli.

Non mi hanno chiesto soldi, quindi non so dirti nulla riguardo al pagamento (ho deciso io successivamente di iscrivermi versando una quota all'associazione).

Ho dovuto compilare prima un modulo di "idoneità", poi il vero e proprio modulo di adozione.

Non sono venuti a controllare casa, ma sulla base del modulo mi hanno dato consigli su alimentazione, visite veterinarie (con relativo indirizzo di clinica specializzata in esotici) e comportamento. La cosa mi ha fatto sinceramente piacere.

Non credo ti diano un esemplare malato, al massimo la possibilità che accada non è superiore a quella che si ha acquistando un caviotto al negozio.

I miei erano stati visitati e "microchippati" meno di una settimana prima del loro arrivo a casa, quindi ero piuttosto tranquilla.

Per quanto riguarda il fattore "compagnia", tieni conto che sono animali che soffrono molto la solitudine e la noia correlata. Oltretutto Yury è piccolino, quindi sarebbe meglio trovargli ora un compagno, specialmente se dello stesso sesso, in modo che crescano insieme.

Link al commento
Condividi su altri siti

Io ho da poco adottato dalla stessa associazione che dici tu due fratellini, sui 6 mesi, potrai leggere in qualche vecchio post del forum che anch'io all'inzio ero un pò spaventata da tutte quelle clausole e controlli che avrebbero fatto, ma ho capito che lo fanno solo nel caso i caviotti vengano tenuti male... se li tieni bene non c'è niente da temere e non fanno controlli.

A me hanno chiesto solo i 15 euro come iscrizione all'associazione, ma al ritiro dei caviotti non mi hanno chiesto niente, e sono sanissimi, li fanno sempre visitare da veterinari esperti prima di metterli in adozione.

Anch'io penso che sia molto più facile trovarne uno malato in un negozio.

Quindi te lo consiglio^^

Link al commento
Condividi su altri siti

bé allora dalle testimonianze mi sembra che tu ti possa fidare. anche se secondo me come principio non dobrebbero chiedere nulla per le cavie e nemmeno obbligare ad iscriversi all'associazione... però é solo una mia opinione ;D

Link al commento
Condividi su altri siti

anche se la discussione è vecchiotta vorrei specificare che l'aae

chiede un contributo minimo non obbligatorio di 15 euro per una cavietta non sterilizzata e un contributo minimo non obligatorio di 80 euro per caviette sterilizzate

cito testualmente:

All’atto dell’adozione, l’associazione gradirebbe una piccola offerta libera (suggerita di un minimo di 15 euro per cavia)

per il mantenimento e le spese sostenute fino al momento dell’adozione. Nel caso di adozione di una cavia sterilizzata

tale offerta si suggerisce di 80,00 € dato l’elevato costo della procedura veterinaria

il ragionamento: tanto vale acquistarla

è completamente errato

adottare una povera bestiola cavia cocorita capibara che sia è un atto buono che salva la vita di un essere vivente salvato da condizioni di malrattamento ecc.

la suddetta associazione chiede un contributo minimo, come precedentemente detto, solo ed esclusivamente per cprire le spese da loro sostenute per le cure mediche cibo fieno ecc.

naturalmente quei soldi non servono per comprarsi di vestit ecc.

ma per acquistare cibo fieno ecc. per nuove cavie che arriveranno

queste associazioni non ci guadagnano nulla ma al contrario molto spesso ci perdono denaro

quindi voglio ribadire il concetto e voglio far capire che i soldi non vengono dallo spirito santo

e se la gente non fa donazioni per le cavie (ripeto non obbligatorie) loro come devono mantenere gli animali?

e con questo chiudo

Link al commento
Condividi su altri siti

Beh! Ale sicuramente il ragionamento che hai fatto ha una sua logica e infatti il principio per cui viene chiesto un contributo credo anche io che sia proprio quello di consentire ai volontari di non rimeterci di tasca non per tirchionaggine ma per consentire comunque di poter "salvare" altre caviette.

Io però vorrei spezzare una lancia a favore dei negozianti. Non tutti sono da demonizzare. C'èchi ama il proprio lavoro e gli animali che vende, chi è informato a riguardo e da informazioni utili alle persone e ai clienti.

In tanti sono quelli che tracurano gli animali, hanno poca igiene nel loro negozio e non sanno neanche chi stanno vendendo. Ma è giusto dire che non tutti sono cosi. Ci sono negozianti professionali.

Anche chi li vende ha delle spese di gestione da sostenere, molto piu che un volontario, perchè quella è la sua attività.

Io non voglio fare pubblicità ne all'una ne all'altra sponda. Riporto solo il mio pensiero.

Acquistare una cavia non lo vedo un atto disumano. Io ho comprato Maya e neanche per un secondo l'ho vista come un oggetto.

Se un negoziante lavora bene, è giusto che lavori, per me. Non sono tutti uguali e questo è bene che si sappia! :bigemo_harabe_net-104:

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Crea Nuovo...