Vai al contenuto

Tondino Si O No?


viaggiatore alato
 Share

Recommended Posts

Buonasera Viaggiatore Alato,

sicuramente è più "semplice" usare un tondino che girare ilo cavallo alla corda.

Inotre dipende da cosa vuoi dal cavallo.

Personalmente giro i cavalli solo per sgranchirli e per farli svagare. Per esempio nella monta classica il lavoro alla corda è essenziale per dare più consapevolezza al cavallo sulla sua musculatura (incluso anche il lavoro da terra) e per farli fare esercizi precisi.

Nella Mw so che molti usano il tondino per insegnare l'alt al puledro.

Non saprei risponderti, come detto sopra dipende davvero da cosa vuoi dal tuo cavallo.

Sir Hiss

Link al commento
Condividi su altri siti

Buona sera, Sir Hiss.

La domanda è più che giusta;

dopo un periodo di tranquillità e ottimi risultati a seguito di un lavoro costante.

io e la mia cavalla siamo in fase di "lotta" a causa del suo innervosirsi.

Svolgo sempre una preparazione di fondo costante con alternanza negli esercizi,

ma ultimamente dopo mezz'ora (solitamente monto sempre circa un'ora) non se fà più niente.

Ieri sera una persona che frequenta il maneggio, mi ha consigliato di alternare più frequentemente il tondino con la monta normale,

ecco perchè chiedo se veramente può influire molto sul suo comportamento (ovviamente della mia cavalla)

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao viaggiatore

Sinceramente capisco poco il nesso tra l'innervosirsi della tua cavallo con il lavoro in tondino.

Come diceva bene Sir, il tondino si può utilizzare per un lavoro da terra... o per un lavoro per neofiti o per esercizi di assetto (nel tondino ci si deve preoccupare poco di controllare la direzione sul cavallo e può concentrarsi su altre cose, tipo l'assetto, appunto).

Utilizzare il tondino nel tuo caso... non so che senso avrebbe. Dici che la cavallo comincia a bloccarsi dopo 30 minuti: significa che devi lavorare per più di trenta minuti in tondino? E poi...? E qualce tipo di lavoro ti hanno consigliato di fare?

Piuttosto cercherei di capire come mai esiste questa soglia: la cavalla è giovane? In che modo si innervosisce? Cosa fai quando si innervosisce? Si agita facendo qualcosa di particolare? Ci sono magari problemi fisici (magari non veterinari, ma prettamente muscolari)?

Sono solo alcune domande a cui si dorebbe cercare di avere una risposta per arrivare al problema scatenante... e lavorare su quello.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao Lady,

il discorso è nato a seguito di azioni che sono cambiate in questo ultimo periodo,

cerco di spiegarmi:

sia in novembre che in dicembre il lavoro con lei è aumentato anche in vista del campionato regionale di team pennig che si svolge presso il nostro maneggio.

La cavalla che è un quaerter e ha 8 anni, veniva montata fino ad ottobre 2-3 volte a settimana;

mentre nell'ultimo periodo almeno 5 volte a settimana fino ad arrivare alla prima del campionato in piena forma e con un'attimo risultato personale (il migliore fino ad ora)

Poi sabato-domenica abbiamo fatto un clinic di w.c. e li sono iniziati i primi problemi,

fino a ieri sera dove abbiamo toccato l'apice.

La persona che mi ha consigliato il tondino dice che probabilmente ha avuto un periodo "pieno" e che l'aternanza con il tondino gli dà una certa forza e tranquillità.

Link al commento
Condividi su altri siti

5 volte alla settimana sono un buon numero, ma non mi sembra eccessivo... a meno che gli allenamenti non siano veramente troppo lunghi ed impegnativi... Cosa fai esattamente? Quanto durano?

Dopo la gara è seguito magari un periodo di riposo?

Da quel che ho capito la cosa scatenante è stato il clinic.. giusto? È successo qualcosa di particolare, risultato poco gradito alla cavalla? Hai cambiato il tuo modo di affrontare certe situazioni dopo il clinic? Il fastidio di manifesta come? E dopo qualche esercizio particolare?

Sinceramente continuo a non capire quale apporto positivo possa apportare al cavallo il tondino. Se volessi dare una pausa al cavallo sinceramente non è il tondino quello che sceglierei, perché (a parte il sovraccarico costante degli arti interni) è un lavoro se vuoi "noioso" per il cavallo...

Piuttosto allora lavora da terra in campo, dove puoi variare alternando per esempio circoli a rette e mettere ostacoli (assi da saltare, barriere da passare al trotto, quadrati in cui entrare e far ruotare il cavallo su sé stesso, slalom in avanti ed indietro, passi laterali,...).

Passeggiate ne fai? Come si comporta?

Link al commento
Condividi su altri siti

Rieccomi.

Ho visto l'utilizzo del tondino in una scuderia dove praticavano rening.

Personalmente penso cio' che ti ha gia scritto LadyD, amenochè tu non voglia fare un lavoro specifico per il cavallo è noioso.

Opterei anche io per le passeggiate. La cavalla va anche a paddok?

Che problema ti ha dato il cavallo? Ti fa delle difese o divena "semplicemente" apatica?

Sir Hiss

Link al commento
Condividi su altri siti

Quoto sia Sir che Lady, vorrei fare un'ipotesi di carattere psicologico.

Non tutti i cavalli sopportano lo stress del lavoro che precede un impegno importante, per questo bisogna essere anche un pò psicologi.

Il lavoro impegnativo deve avvenire in maniera graduale. Bisognerebbe anche capire se la tua cavalla è abituata al lavoro impegantivo che precede gli appuntamenti o se è un una tantum.

In genere i cavalli sportivi sono sottoposti a periodi discendenti di allentamento del lavoro, diciamo di riposo, e altri di risalita nell'impegno, sempre per gradi, fino al top della forma per l'appuntamento clou.

Comunque questo è un discorso teorico generale e personale.

Ritorno alla domanda di Sir, che tipo di rezione ha quando chiude il rubinetto, e aggiungo che tipo di programma gare affronta?

Link al commento
Condividi su altri siti

Alla fine penso che un pò tutti avete detto cose interessanti;

comunque dopo un aver studiato questo comportamento,

ho notato che se gli davo vinta la partita, la seduta successiva combinava ancora meno.

Mi spiego:

notavo appunto che dopo mezz'ora cercava di fare i suoi comodi,

io, vuoi la stanchezza della giornata lavorativa, vuoi che non ci pensavo,

la metteve in box e finita li.

Errore gravissimo!

Ho cambiato del tutto il registro,

infatti nelle sedute successive invece di desistere e chiudere li,

ho allungato la seduta gradualmete facendo spesso il gioco del bastone e la carota,

cioè continuando il lavoro di preparazione per le gare di team penning,

ma alternando gli esercizi con galoppini (cosa che a lei piacciono molto).

Sarà anche una tecnica "strana" ma adesso il lavoro viene svolto bene,

e domenica in occasione della seconda tappa del campionato ha fatto il suo dovere come un orologio svizzero.

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...