Vai al contenuto

Allestimento Piccolo Pollaio.


Ospite
 Share

Recommended Posts

Buon giorno a tutti,

sono un nuovissimo iscritto, ma da qualche settimana sto spulciando i vari interventi.

Lo spazio che ho a disposizione tra orticello (sul retro della casa) e giardino (sul davanti)

è di circa 100 mq e pensavo di ricavare un piccolo spazio per allevare un paio di galline

principalmente per le uova e poi per scopi educativi ai miei tre figli che conoscono meglio

i gormiti dei polli (e degli animali in genere).

Lo spazio che dedicherei sarebbe di circa 2 mq. per il casotto ed una recinzione di circa 3-4 mq.

Mi sono imbattuto però in questo sito http://www.agraria.org/anatre/anatre.htm dove nel paragrafo Vantaggi dell'allevamento delle anatre rispetto a quello dei polli

presenta alcuni punti che mi sembrano allettanti

1) L'anatra non razzola, quindi le potrei dedicare tutto lo spazio senza recinzione dedicata?

2) Sembra essere meno delicato del pollo, richiede meno vaccinazioni

3) Maggiore produzione di uova (uova più grosse)

4) Allevamento più semplice (e di questo ne ho bisogno)

Cosa ne pensate?

Da tenere in considerazione (questo per qualsiasi animale) che sul retro confino con 2 famiglie e davanti con 1, potrebbero esserci dei problemi di buon vicinato? L'anatra mi volerebbe dai vicini?

abito in un paese di campagna ma la mia casa è in un contesto residenziale :bigemo_harabe_net-102:

un saluto a tutti

e grazie a chi vorrà rispondere.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao e benvenuto! :D

E' una gran bella cosa ciò che vuoi fare, oltretutto puoi unire l'utile al dilettevole. Quello che hai trovato scritto sul quel bel sito è tutto vero: l'anatra domestica non razzola quindi non rovina il terreno, anzi avrai nell'anatra un prezioso alleato dato che, essendo sempre alla ricerca di cibo, ti libererà il giardino da larve, insetti e molluschi. Il loro allevamento è molto semplice, dato che sono poco esigenti (non hanno bisogno di una casetta vera e propria come riparo, basta anche un semplice ricovero, e possono essere alimentate facilmente), e sono particolarmente resistenti.

L'anatra domestica emette dei deboli richiami, raramente, quindi non avresti problemi nemmeno per il rumore. Inoltre, potresti optare nel caso per delle anatre mute, anatre che derivano dalla specie Chairina moschata, specie originaria dell'America del Sud. probabilmente le avrai viste, sono quelle anatre che hanno una sorta di caruncola rossa attorno agli occhi fino al becco. Son dette mute proprio perchè sono afone, quindi non ci sarebbero problemi per il rumore. Va detto però che l'anatra muta ha una più spiccata propensione per il volo.

Le anatre hanno sicuramente più vantaggi rispetto alle galline. Nel caso dell'anatra muta poi, puoi anche fare a meno di una pozza di acqua, perchè è una specie meno legata all'acqua dell'anatra domestica.

Link al commento
Condividi su altri siti

Innanzitutto grazie,

i vantaggi delle anatre rispetto ai polli

1) non rovinano il terreno (quindi posso dedicare loro più spazio)

2) minori esigenze,

3) particolarmente resistenti

se poi aggiungiamo che mi liberano da larve ed insetti mi potrebbe alleviare il fastidio delle zanzare che nel mio giardino (pianura padana) vivono a secchiate.

Per quanto riguarda l'anatra muta, forse è un po sacrificata nel mio giardino. Ho letto che è altra 80 cm con un'apertura alare di 120.

Altro neo, è la propensione al volo. Non che io sia geloso della mia anatra, se lei dovesse andare a svolazzare (senza arrecare danni....) non ho problemi, ma il timore è di non vederla più tornare quando ha raggiunto la taglia giusta per andare in forno.

Considerando poi che l'anatra muta è pregiata per la carne......

Da wikipedia ho preso le razze considerate da "uova" e facendo un po di ricerche ho trovato:

Campbell 40 cm 1,8 kg. 250 uova anno

Corritrice Indiana, 200 uova anno

Bali, 2,5 kg (nessuna informazione)

Orpington, 2,5kg 160 uova anno

Welsh Harlequine, 2kg (275 uova anno)

cosa ne pensate?

ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao!

Delle razze che citi, bisogna considerare la loro effettiva presenza sul mercato italiano e quindi la loro reperibilità. Razze come la Bali o la Welsh Harlequin non sono affatto diffuse.

Inoltre, considera che la Bali e la Orpington hanno scarsa attitudine alla deposizione: la prima depone circa 100/200 uova l'anno, la seconda 160/180 l'anno. Al contrario, la Campbell e la Corritrice Indiana (diffusa in Italia) sono ottime produttrici di uova.

Il più sarebbe trovare degli allevatori che le abbiano!

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...