Vai al contenuto

Gatti Randagi Sterminati In Cina Ecco Dove Protestare


mayacoya
 Share

Recommended Posts

GATTI RANDAGI STERMINATI PER OLIMPIADI A PECHINO, ECCO DOVE PROTESTARE

1 apr 08

Lasciati morire in gabbie, petizione per fermare sterminio.

1 aprile 2008 - Il governo cinese sta facendo piazza pulita dei gatti randagi per dare al mondo un'immagine di sè di paese pulito in vista dei Giochi olimpici. Gli animali vengono stipati in gabbie strettissime e 'stoccati' in veri e propri lager dove muoiono di malattie con una lenta agonia. Una crudeltà che emerge da un reportage, con tanto di foto scioccanti, del Daily Mail.

Purtroppo Pechino ha lanciato una campagna contro i felini, accusati di portare gravi malattie, come la Sars, che ha scatenato la psicosi tra i cinesi. Cosí in molti abbandonano il proprio gatto per la strada che viene poi catturato dalle "squadre di raccolta". In realtà gli animali non sono affatto contagiosi, ma la campagna di disinformazione gioca a favore di Pechino, sicura di arrivare alla data di inizio delle Olimpiadi, l'8 agosto, senza gatti in circolazione.

Christie Yang, dell'Associazione Animals Asia, ha dichiarato: "Siamo molto preoccupati. Abbiamo capito che il governo cinese vuol far apparire Pechino in una buona luce, ma catturare i gatti in un modo cosi' inumano avra' l'effetto contrario".

Per questo in Italia è stata promossa una petizione per fermare lo sterminio all'indirizzo internet www.firmiamo.it/sterminiogatticinesixolimpiadi

(Apcom)

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...