Vai al contenuto

Giornata Dei Gatti Neri


tiberts
 Share

Recommended Posts

16 novembre 2007 - Specchi rotti, date infauste, sale che cade a terra e i temuti 13 invitati a tavola: questi alcuni dei simboli della 'sfortuna'. Ma il re di tutte le sciocche superstizioni e' sicuramente il gatto nero, ora riscattato da un'originale iniziativa editoriale. Sulla scia della proposta, avanzata dall'Associazione italiana difesa animali e ambiente, di dedicare la giornata del 17 novembre proprio allo sfortunato felino, la casa editrice Mursia propone di riscoprire, per quella data, pagine "felinamente noir" di grandi scrittori. Primo fra tutti, 'Il gatto nero' di Edgar Allan Poe.

Mursia partecipa cosi' alla Giornata del gatto nero, nata per sensibilizzare l'opinione pubblica sulle violenze inferte agli animali, proponendo titoli come "I gatti" di Ulthar di H. P.

Lovecraft, "La gatta venuta dalla notte" di Bruna Sibille-Sizia e "Il gatto bianco" di Drumgunniol di Joseph Sheridan Le Fanu, tutti editi nella collana Felinamente & C. nata nel 1990 per iniziativa di Fiorenza Mursia, presidente della casa editrice e convinta animalista.

A favore della giornata del gatto nero si schiera anche Roy, ex randagio che da anni vive in casa editrice. Roy, ovviamente, e' un gatto nero.

(Per/Pe/Adnkronos)

Link al commento
Condividi su altri siti

--------------------------------------------------------------------------------

SABATO E' LA GIORNATA DEL GATTO NERO,

A ROMA L'ARCA FESTEGGIA CON LICIA COLO'

Partecipano a Roma Anpana, LAV, 6Zampe onlus, Associazione Volontari Canile Porta Portese. Madrina dell'evento il nostro direttore editoriale Licia Colò. Aperte anche le Oasi feline di Porta Portese e Villa Flora, e il Canile della Muratella

16 novembre 2007 - “Gatto nero, Amico vero”, è il titolo della manifestazione di adozione e sensibilizzazione promossa dall’Arca (Associazione romana cura animali e ambiente) e patrocinata dall’Ufficio Diritti Animali del Comune di Roma, che si terrà Sabato 17 novembre, dalle ore 11.00 alle 16.00 alla colonia felina della Piramide Cestia, con stand adozioni di gatti neri, mercatino gattofilo e premiazione delle storie più belle sui felini neri di Roma (inviare testi e foto a matilde.ta@libero.it , entro venerdì 16, ore 20). A consegnare ai vincitori l’attestato su carta pergamena “Amico dei Gatti Neri”, sarà la nota presentatrice Licia Colò (sabato ore 11.30). Non mancherà la mascotte della manifestazione “Bodyguard”, il gatto nero della colonia felina della Piramide che ha fatto da guida a Rosso, un felino cieco abbandonato. All’evento hanno aderito le associazioni: Anpana, LAV, 6 Zampe onlus, Associazione Volontari Canile Porta Portese e Aidaa, che la scorsa estate ha proposto di istituire la giornata di sensibilizzazione ai gatti neri. Sabato, oltre alle adozioni alla Piramide, saranno aperte anche le strutture: Oasi Felina di Porta Portese, gestita dall’Arca (ore 10-13, via Portuense 39), Oasi Felina della Villa Flora gestita dall’Anpana (ore 12.00-17.30 via Portuense 601, altezza largo La Loggia) e Canile comunale della Muratella, gestito dall’Associazione Volontari Canile Porta Portese (ore 10-17, via della Magliana 856).

“Il nero è sempre stato un colore trend, si indossa per vestirsi eleganti, fa moda. Eppure per gli animali non vale lo stesso principio: i gatti neri vengono allontanati e scacciati, erroneamente associati a stupide superstizioni e a simbologie negative legate alla sfortuna. Nulla di più sbagliato”, precisa Monica Cirinnà, delegata del sindaco ai diritti degli animali, che ha dedicato l’evento a Lupo, il suo gatto nero adottato dalla colonia felina della Piramide. “Con la manifestazione ‘Gatto nero, amico vero’, - prosegue Cirinnà - vogliamo lanciare un’inversione di tendenza: affinché anche il colore nero diventi ‘trend’ per gli animali” e non si registrino più così tanti abbandoni sia di gatti che di cani neri”. Un dato preoccupante confermato da Matilde Talli, organizzatrice dell’evento di sabato prossimo e presidente dell’associazione Arca, che gestisce la colonia felina della Piramide e l’oasi felina comunale di Porta Portese: “Non solo la scorsa estate sono notevolmente aumentati gli abbandoni dei gatti – spiega Talli - ma quelli relativi ai felini neri sono cresciuti del 30 per cento. Solo alla Piramide sono arrivati altri 85 gatti negli ultimi sei mesi. Per questo ci auguriamo che sabato quanti più romani vengano ad adottare i nostri mici liberi”.

ALLA MURATELLA 272 CANI NERI

Preoccupante anche la numerosa presenza di cani neri nel canile comunale della Muratella, gestito dall’ Associazione Volontari Canile Porta Portese: tra i 677 cani presenti, quelli neri o nero-focati sono 272, il 40% del totale degli animali. Purtroppo le persone hanno un’idea negativa del cane nero, come se fosse più pericoloso di altri, meno gestibile. Mediamente i cuccioli chiari, bianchi, tricolore o pezzati, vengono adottati immediatamente, mentre quelli neri, hanno più difficoltà. Per finire un dato positivo: nel mese di ottobre alla Muratella è stato registrato un vero e proprio record storico: 226 adozioni, di cui 212 cani e 14 gatti.

120.000 GATTI A SPASSO PER LA CAPITALE

A Roma si contano circa 300.000 gatti, dei quali 180.000 vivono nelle case e 120.000 nelle strade, sono i così detti "gatti liberi", molti dei quali neri, distribuiti in circa 2000 colonie finora censite.

PREMIAZIONE DELLA STORIE DI GATTI NERI

Tra le numerose storie già pervenute saranno premiate quelle di: “Filippo”, tutto nero con una macchia bianca sul petto, proprio come gatto Silvestro, trovato abbandonato, malato e smagrito dalla cantante Giorgia, che lo ha adottato e pur di non separarsene, spesso lo porta persino in giro con sé in tournee; “Koco”, trovato in un cassonetto, buttato dentro una busta di plastica coi fratellini e poi salvato; “Gattino”, che si è sacrificato per salvare una bambina; “Zante”, trovato in una notte di Capodanno, tremante di freddo e paura e poi felicemente adottato; “Batuffolo”, la gattina abbandonata trovata sul pianerottolo di casa da Claudia e Marco, dell’associazione “6zampe onlus”.

GATTI E MAGIA

Nella storia, il gatto è sempre stato legato alla magia e alla superstizione. In alcune civiltà, come quella egizia ad esempio, il felino è anche stato considerato simbolo sacro. “In Sicilia, il gatto nero indica protezione dagli spiriti malvagi e per questo si tiene in casa dicendo "gatto nero, amico vero", precisa Cirinnà. Perché proprio il 17 ? Il suo anagramma, in romano, dà "VIXI", e solo il gatto, che ha vissuto sette vite, può dire ‘ho vissuto, da vivo’.

(animalieanimali.it)

Link al commento
Condividi su altri siti

io ho un gatto nero..è bellissimo e dolcissimo..e anche un po obeso.. :D

presto ve lo presenterò

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...