Vai al contenuto

Educare Una Piccola Labrador


Giak1982
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti!

Ho una piccola Labrador di 3 mesi, Arianna; sta con noi in casa dal 27 dicembre. Ora non so se è ancora troppo piccola per imparare qualche comando di base, come vieni, no, seduta, basta ecc.

Devo dire che con il comando "seduta" se la cava abbastanza bene, basta ripeterlo max 2 volte e si siede.

Già con "vieni" è più difficile, se è impegnata in qualcosa che ritiene più divertente non mi si fila, a meno che non le proponga un croccantino, ma una volta mangiato se ne torna a fare quello che faceva prima e l'unico modo per richiamarla è un altro croccantino. mica posso farla iventare un san bernardo!

Con "basta" o "no" non mi si fila proprio.....se azzanna qualcosa che non deve e le dico "no" continua imperterrita, l'unica è darle un suo giocattolo, ma al solito dopo poco lo lascia e torna ad azzannare l'oggetto di prima....

Comunque in generale ho notato che si stufa spesso dei giochi in pochissimo tempo.

Sarà ancora troppo piccola? Basta saperlo perchè se così fosse non intendo forzarla in alcun modo, mi limito ad usare croccantini per non farle fare delle cose sbagliate.

Grazie!

Link al commento
Condividi su altri siti

Allora...pretendere che una cucciola a tre mesi abbia già appreso qualche comando è esagerato....Innanzi tutto ricordati che il croccantino o comunque la ricompensa in cibo va utilizzata esclusivamente come ricompensa...intendo dire che non è un mezzo per attirarla, perchè altrimenti le insegnerai a obbidire solo quando vede ciò che vuole, ma ti serve solo per premiare un suo comportamento corretto.

E' ancora piccola, è semplice dissuadere un cucciolino da ciò che fa...per il VIENI, per esempio, non farle vedere il croccantino, ma mettiti a saltellare nella direzione opposta a quella verso cui va lei, dicendo "vieni" una sola volta(ricordiamoci che il suono, per esempio, di "vieni" è diverso da "vieni quì" e da "vienivienivienivieni" e dobbiamo usarne uno soltanto)...vedendoti correre ti seguirà sicuramente e solo una volta che ti avrà raggiunta tira fuori il premio.

Per il SEDUTA e il TERRA invece puoi aiutarti con un bocconcino, ma solo finche non sarai sicura che avrà associato il comando al gesto, poi gradualmente potrai alternare le volte in cui la ricompenserai solo con un "brava!" e quelle con il cibo. Per insegnarle il TERRA aspetta che abbia imparato bene anche il SEDUTA.

Per distrarla da qualcosa che mordicchia evita gli urli e i NO...è sufficente mostrarle qualcosa, come un giochino, e premiarla, magari giocandoci con lei, se lascia ciò che aveva per l'oggetto giusto...distrarla con un bocconcino avrebbe l'effetto contrario!

Fai bene a voler iniziare da subito, soprattutto il VIENI è importantissimo, abituala sin da ora a stare anche fuori senza guinzaglio e a seguirti...se inizi ora avrai un cane educatissimo!

Hai già iniziato a farla socializzare? Sappi che comunque l'educazione di un cane non è solo il saper rispondere ai comandi, ma soprattutto farlo vivere correttamente fra gli uomini e i suoi simili....portala più che puoi fra gli altri cani, maschi e femmine, e lasciali giocare sciolti e senza scandalizzarti al primo ringhio dell'adulto...è normale, funge da insegnameto delle corrette maniere canine!!!! Forse lo sai già, ma è davvero importante...il segreto con i cani è abituarli a qualsiasi cosa si troveranno ad affrontare durante la loro vita...stare soli, i gatti, la macchina, i cani, le persone, ecc...nell'indecisione, quando non si sa cosa sia corretto insegnare loro, è sufficente porsi la domanda: "E' naturale per un cane fare ciò?"...

E' il tuo primo cane questo?

Un bacio alla piccola!

Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie per la lunga risposta!

Si è la prima cucciola, ora sta dormendo accanto a me^^

Quindi mi consigli di usare i croccantini solo in casi speciali e invece di utilizzzare di più un giocattolo? Ho provato spesso con il suo osso di pelle e se è per questo viene quasi sempre quando vede quello, ma dopo che l'ha preso lo porta con se per 1-2 metri e lo lascia a terra, tornando, ad esempio, dalle piante.

Ieri appena lasciava l'osso lo recuperavo e l'attiravo di nuovo, veniva, lo prendeva e poi lo lasciava e tornava ai suoi interessi. Forse servirebbero più giocattoli?

Sapevo che è necessario dedicare pareccuio tempo al cane, soprattutto quando piccolo, ma ora come ora sta occupando tutta la mia vita^^ Anche quando è sveglia conviene che a volte non ci gioco ma lasci che giochi da sola? E' che se non ci gioco mi guarda con quegli occhioni neri e mi fa pena, ho paura che lasciandola sola si deprima, dopotutto sono solo 15gg che ha lasciato la madre e i 6 fratelli.....

Grazie ancora!

Link al commento
Condividi su altri siti

Eheheh! E' perfettamente normale che tu non ti senta in grado di staccarti da lei, ma questo è l'errore che facciamo quasi tutti noi proprietari novelli, di fronte ad un tenero cucciolino con le orecchione e gli occhi teneri....molto probabilmente già lo saprai, ma è necessario che ogni cucciolo che entra in una nuova famiglia, oltre a tutto il resto, sia abituato a stare solo in casa o comunque senza proprietario per un po di tempo....in natura i cuccioli restano legatissimi alla madre fino a 3-4 mesi, queste ultime quando i loro cuccioli hanno raggiunto questa età mettono in atto una sottospecie di "distaccamento"...tutto inizia con lo svezzamento e segue il lasciarli soli tra loro o tra gli alri membri del branco, farli dormire non più nella tana...i cuccioli ci mettono pochissimo ad abituarsi alla non più costante presenza della madre...noi umani, invece, con i nostri cuccioli non siamo capaci di effettuare questo "distacco", o meglio è bene che ci mettimo avanti con l'opera e iniziamo sin da subito a rendere il cucciolo più indipendente. I labrado sono una delle razze più affezionate e legate al padrone esistenti, ed a maggior ragione vanno posti subito i limiti...il cucciolo che non è stato abituato da piccolo, si sentirà anche negli anni futuri totalmente dipendente dal padrone, e potrebbe facilmente svluppare un disturbo chiamato "ansia da separazione", il più frequente difetto comportamentale fra i nostri cani, non è affatto raro, io stessa e il mio cane ne eravamo (per fortuna dopo tanto lavoro "ERAVAMO") esempio. Tutto ciò porta al cane ad entrare in un vero e proprio stato di ansia ogni qual volta la sua figura di riferimento si assenta, ovvero il padrone, e nel migliore dei casi a mordicchiare qualche pantofola, nel peggiore a distruggere tutto ciò che gli capita a tiro e ad abbaiare costantemente. Non devi spaventarti, me è bene che tu sappia che la eccessiva protezione nei suoi confronti gli farà più male che bene; è suffiucente iniziare con un'assenza di 15 minuti, poi 20 e via via crescendo e, come hai detto tu, a passare qualche momento ignorandolo completamente, magari chiudendolo fuori dalla cucina durante i pasti vostri...le prime volte egli reagià mugulando e cercandovi, poi si abituerà e otràa sopportare anche intervalli di tempo lunghissimi in balia di se stesso...fondamentale è che in corrispondenza dei suoi uggiolii e dei lamenti non gli venga prestata nessuna attenzione e che venga coccolato solo una volta tranquillizzato; anche al momento di lasciarlo solo e al vostro rientro è bene ignorarlo e fargli le feste solo una volta calmo...non devi prenderla come un gesto di crudeltà, è normalissimo, tutti i cuccioli, lupi o cani, in cattività o allo stato brado, vengono lasciati soli, a lamentarsi senza consolazioni...per loro non è una tortura, ma l'unico modo per imparare.

Dopo questa lunga digressione passioamo ad altro...

Quindi mi consigli di usare i croccantini solo in casi speciali e invece di utilizzzare di più un giocattolo?

Forse non mi sono spiegata chiarissimamente...soprattutto nei primi periodi dell'educazione i bocconcini vanno benissimo e vanno usati quasi in abbondanza (considerando la capacità dello stomaco del cucciolo, ovviamente!!), poihè è una ricompensa che il cane accetta quasi sempre, con il cibo si può convincerli a fare qualsiasi cosa!!! Ciò che non bisogna fare, per esempio nell'insegnare il comando VIENI, è di utilizzarli come esca...il cucciolo va attratto verso di se in altri modi, come quello del correre, magari battendo le mani, che ho scritto sopra e solo in seguito va tirato fuori il bocconcino. La differenza, anche se minima, è grande per il cane. Nel primo caso egli decide ed impara ad ubbidire solo se viene attirato da un premio già disponibile, nel secondo impara che il premio è conseguenza della sua azione, eseguita correttamente. Anche i giochini funzionano, ma in questo casil'interesse del cane per questi ultimi va aumentato giocandoci con loro, preferibilmente al lancio e riporto (passatempo che, avendo tu una labrador, dovrai imparare ad amare!), per far si che il cucciolo non perda interesse e non lo consideri come una ricompensa, tornando a fare ciò che faceva prima (magari mordicchiare un oggetto non suo).

I labrador, come tutti i retriever, sono animali che amano affondare i denti in qualsiasi cosa capiti loro a tiro, perciò nei primi tempi sta attenta che non trovi schifezze per terra (se si avvicina basta richiamarla correndo via) e lavora sodo sul SEDUTA e successivamente sul FERMA, per insegnarle a mangiare a comando, ovvero ad avventarsi sulla ciotola(o su un osso) solo dopo un tuo cenno...sarebbe meglio che non le venissero dati bocconcini da estranei, anche se dotati delle migliori intenzioni, per rinforzare ancor di più questo comprtamento. Per lo stesso motico limitate più che potete i giochi come la lotta o il "tira e molla", sempre perchè l'uso della bocca venga un po' inibito quando si tratta di divertirsi.

Infine ho letto che le dai delle ossa di pelle...le opinioni sono discordanti in merito, ma io ti dico di non fidarti troppo...una ogni tanto va bene, ma se vuoi regalarle qualcosa da rosicchiare è preferibile un bell'osso CRUDO di pollo...non spaventarti, queste ossa da crude sono ottime, tenerissime e flessibili, solo da cotte sono pericolosissime.

Ora basta, ho male alle dita...se c'è qualcos'altro non esitare a chiedere, io mi dilungo spesso perchè mi piace far capire alle persone a cosa stanno andando incontro...gli errori si fanno lo stesso, ma informandosi per tempo si riducono notevolmente!

Hai qualche foto della tua piccolina? Deve essere bellissima! Mettile nella sezione I MIEI CUCCIOLI...

Bacini alla piciula! :bigemo_harabe_net-146:

Link al commento
Condividi su altri siti

Wow, grazie ancora per la lunga risposta!

In effetti allora ho sbagliato, facevo venire la cagnolina verso di me facendogli vedere il croccantino in mano...>_< Proverò come dici tu!

Per quanto riguarda il distaccamento stavamo pensando di metterle la cuccia fuori al balcone. In questi 15gg è stata a dormire in cucina, però a causa di questo spesso fa i bisogni lì, invece che fuori. Non so, sembra quasi che ogni tanto regredisca, magari per un paio di giorni, prima di fare i bisogni dove capita, se ne esce fuori e lì fa nel classico posto. Poi di punto in bianco li rifà tutti in cucina. Non vorrei che fosse disorientata, anche se quando li fa fuori si prende un piccolo premio!

Proprio per questo volevo metterle proprio la cuccia fuori, in modo tale che dorme fuori ed è costretta a fare i bisogni lì; si tratta comunque di un balcone largo 2m e lungo 12m, di spazio ne ha. Meglio abituarla ora che magari farla dormire 2-3 mesi in cucina e poi di punto in bianco fuori, no?

Da quanto so i Labrador sopportano bene il freddo, e qui a Roma non è che raggiungiamo temperature artiche; anzi, all'allevamento i cuccioli dormivano all'aperto sotto una tettoia, e si trova a Verona. Diciamo che sono solo un pò preoccupato per la notte....

Dici che c'è pericolo di traumatizzarla spostandogli la cuccia dopo 15gg in un altro luogo, più freddo?

Provvedo in giornata con le foto!!

Link al commento
Condividi su altri siti

In linea di principio sono daccordo con quanto ti ha detto aaka. Ma vorrei aggiungere delle cose:

-innanzitutto ti consiglio subito di cercare in internet o con altri mezzi un campo di educazione cinofila vicino a casa tua e di farci una visita per magari chiedere consiglio ad un esperto di persona. Questo perchè è il tuo primo cane e sarebbe importante avere consigli e soprattutto esempi pratici e poi perchè hai un labrador, cane sicuramente dolcissimo e molto attacato all'uomo, ma anche cane sopratutto da lavoro con molta energia in corpo, una vita casalinga non va affatto bene. Devi assolutamente garantirgli almeno due ore al giorno di attività fisica e mentale. Quindi oltre ad impartirgli un'educazione di base, pensa seriamente quale sport potrai praticare con lui ( agility, freestyle, o semplicemente footing o trekking). Considera fin da ora che è un cane super sportivo e pieno di energie che vanno scaricate in maniera positiva.

-Tornando ai tuoi piccoli problemi, direi di essere paziente per quanto riguarda i bisogni. Premiala tantissimo quando li fa fuori ( balcone ma sopratutto in passeggiata) non sgridarla quando li fa in casa, ignorala e pulisci quando non ti vede. mettere la cuccia nel terrazzo non servirà a risolvere il problema, i cani tendono a sporcare lontano da dove dormono e mangiano, se metti la cuccia nel terrazzo sporcherà comunque dentro. Il labrador è un cane da famiglia quindi non va assolutamente messo in un terrazzo da solo, meglio lasciarlo in casa.

-Per i comandi usa i bocconcini come premio e non come esca e gioca tantissimo con lui e fai tante passeggiate, se instauri un buon rapporto con lei allora imparerà ad obbedirti senza problemi. Ci vorrà tanto impegno e sacrificio da parte tua, ma sarà un'esperienza bellissima crescerla e vivere con lei. :bigemo_harabe_net-146:

Link al commento
Condividi su altri siti

Fin'ora l'ho portata spesso a passeggiare, con parecchi difficoltà, ma, da oggi, quando mi hanno detto che senza la terza vaccinazione è rischioso portarla in giro, ho smesso. Ci gioco in terrazzo, domani penso di portarla al parco. Purtroppo abito in una zona parecchio sporca, portarla a passeggio qui, con quel che rischia, sarebbe controproducente. Almeno così ho capito.

Per il campo di addestramento ho già visto e trovato uno a Roma, devo ancora passarci. Ma 3 mesi (compiuti oggi) non è poco per cominciare l'addestramento? Sapevo che ce ne volevano almeno 5-6. Magari vado per qualche consiglio^^

Link al commento
Condividi su altri siti

Ah un'altra cosa: per il fatto dei bisogni io avevo capito che se li fa nel posto giusto si gratifica in ogni modo e si eliminano SENZA farsi vedere; al contrario se li fa nel posto sbagliato si ignora e si puliscono con lei presente. Giusto?

No...semmai il contrario....non pulire mai davanti ai suoi occhi quando sporca in posti sbagliati...questo perchè il vedere che la traccia lasciata viene rimossa i cani lo percepiscono come un'incitamento a farne di nuovo... :P

Fin'ora l'ho portata spesso a passeggiare, con parecchi difficoltà

Perchè con parecchia difficoltà??? Sappi che un cane, soprattutto un labrador, ha bisogno di tantissimo tempo e spazio per sfogarsi, non puoi pensare di farla vivere perennemente in terrazzo e in casa...non andrebbe bene nemmeno se tu avessi un mega giardino...un cane per essere felice ed equilibrato deve avere la possibilità di sfogare le proprie energie e di conoscere, giovcare e confrontarsi con altri cani...

Purtroppo abito in una zona parecchio sporca, portarla a passeggio qui, con quel che rischia, sarebbe controproducente. Almeno così ho capito.

Non riesci a portarla , magari in macchina in un posto dove ci sia un area per cani??? Prima di entrare chiedi se tutti i cani sono vaccinati e entri....o comunque un parco pubblico...devi stare be attenta, ma anche segregarla in casa è controproducente!

Per quanto riguarda il distaccamento stavamo pensando di metterle la cuccia fuori al balcone. In questi 15gg è stata a dormire in cucina, però a causa di questo spesso fa i bisogni lì, invece che fuori. Non so, sembra quasi che ogni tanto regredisca, magari per un paio di giorni, prima di fare i bisogni dove capita, se ne esce fuori e lì fa nel classico posto. Poi di punto in bianco li rifà tutti in cucina. Non vorrei che fosse disorientata, anche se quando li fa fuori si prende un piccolo premio!

Per il distaccamento non è necessario chiudere il cane da qualche parte per la notte intera....magari sarebbe meglio chiudere la porta della tua camera...terrazzo o cucina è uguale, io ti consiglierei di lasciarle l'intera casa a disposizione, eccetto le vostre camere...in ogni modo ti sconsiglio vivamente di insegnarle a fare i suoi bisogni in terrazzo....ora è un modo per non farle sporcare in casa, ma ben presto potrebbe diventare un comportamento sgradevole, che da cattivi odori e difficile da farle rimuovere...secondo me è molto meglio dedicarle un tappetino assorbente e insegnarle a fare li i bisogni...quello in futuro lo potrai togliere e lei li farà esclusivamente fuori....in ogni modo comincia da subito a portarla fuori, almeno per le pipì, e premiala in quelle occasioni...è ora il momento giusto!!!

Ciao...!!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

anch'io una un labrador, uno di quei labrador terribili :-D e da cucciola lo era ancor di più.

in poco più di un anno e mezzo di vita e di addestramento e in base alla conoscenza di labrador selezionati, a mio avviso il cibo come premio, ricompensa va bene ma senza esagerare o diventa controproducente.

Deve essere "simbolico" e come premio, copo che compiono una cosa, ma no come motivazione per farla o come distrazione per non fare un determinato atteggiamento.

Occore esser "duri" (con dolcezza), secchi, decisi, ma senza essere cattivi, occore agire con astuzia.

A lungo a dare il cibo dato come premio, con la mia è stato controproducente sotto tutti i punti di vista, i primis salute...ma è servito ad impostare un corretto rapporto e soprattutto a insegnare a noi padroncini alcune nozioni e basi del rapporto uomo-cane.

Un ottimo rimedio, in alternativa al cibo sono le carezze e i "brava", parole dette con tono molto dolce...anche se soprattutto all'inizio possono non sortire molto effetto.

Tra una carezza e un croccantino....ma riescano a capire e girare il tutto.

La mia per esempio arrivava a snobbare da sotto le narici qualsiasi cosa (formaggio, fegato ecc ) quando aveva altro per la testa...poi si ricordava.

Un ottimo rimedio in alcuni contesti è la distrazione.

Fa una cosa sbagliata, tipo rosicchiare qualcosa, fai un rumore che non associ a te....quando sta buona la premi, o meglio le dici brava e una carezza...o la chiami a te così si distrae ancor più.

Io ho riempito una bottiglia di sassolini che a volte agito o faccio rotolare...o faccio un rumore ecc ecc

In bocca al lupo!

Link al commento
Condividi su altri siti

aaka, il mio "con non poche difficoltà" era riferito al fatto che non è facile farla muovere, si ferma sempre, si impunta, tira....insomma le solite cose, non che io non abbia tempo :bigemo_harabe_net-104: La portavo almeno 3 volte al giorno per un giretto da almeno 45 minuti.

Ora però la porto più volte (5-6) per pochi minuti (max 10) sotto casa, per il fatto dei bisogni, e poi al parco in macchina una volta al giorno. Questo perchè le manca la terza vaccinazione.

Per la notte ho qualche dubbio.....Stanotte le abbiamo messo il trasportino-cuccia fuori, la cuccia morbida in cucina, così che fosse più libera di muoversi, nella speranza che facesse i bisogni fuori (e non è andata malissimo visto che ha fatto pupù fuori e pipì dentro). L'unica cosa è che alle 5:30 imperterrita si stufa e comincia a guaire e se dopo 15-20 minuti nessuna va da lei comincia a fare rumore.....

Sicuramente è perchè è già troppo tempo che sta sola, però non possiamo farla venire anche nelle camere da letto, ti pare?

Dici che magari lasciandogli tutta casa tranne le camere da letto rimane calma?

Link al commento
Condividi su altri siti

Volevo aggiungere:

Tu mi dici che non è bene abituarla a fare i bisogni in balcone, ma è bene abituarla a farli fuori. Il problema è che fuori non ne vuol sapere di farli, mi è anche capitato di tenerla fuori 1 ora e poi ritrovarmi pupù fumante appena rientrati.

Se fosse possibile la terrei anche tutto il giorno fuori per farle capire che bisogni fuori = bene, ma con la storia che le manca la terza vaccinazione la posso tenere solo per periodi di max 15 minuti, e in quell'arco di tempo non li fa.....Son confuso sul da farsi....

Link al commento
Condividi su altri siti

Io ti ho consigliato di non aituarla al balcone perchè è un errore che ho fatto anche io...il fatto che una volta cresciuto il cane si rischia di ritrovarsi con mega pozze dappertutto, che, soprattutto d'estate, puzzano da matti...per esperienza ti dico che è difficilissimo disabituarli, anche se con il passare del tempo cresce la loro territorialità e preferiscono farla fuori....fidati, metti i tappetini, cosicchè avrà un posto fisso e unico per farla in casa, che quando avrà imparato a farla fuori potrai togliere di mezzo...! Invece per le pipì premiala come se avesse fatto la cosa più bella del mondo ogni volta che accenna a fare qualcosa....portala fuori immediatamente dopo che ha mangiato o dormito e portala a giocare con gli altri cani in modo che si senta più libera...l'importante è che ogni volta tu la lodi sempre e che invece quando la fa in casa, balcone o appartamento che sia, la ignori...

Per la notte per me non dovresti preoccuparti....lasciale tutta la casa tranne le camere a disposizione, i suoi giochini e le ciotole (e se segui il mio consiglio il tappetino) e mi raccomando, non andare da lei quando piange o fa qualsiasi altro rumore...la prima notte dormirete male, la seconda non bene, ma la terza non si sentirà volare una mosca...seconda cosa è sbagliato consolarla quando piange, poichè le si fa credere che ciò per cui sta piangendo sia davvero importante e non imparerà mai...

Bacini!!! Facci sapere...

Link al commento
Condividi su altri siti

vai comunque con lei al campo di educazione che avevi visto, anche se è molto piccola ti servirà comunque per avere consigli di persona sul cane.

Non agitarti troverai il giusto equilibrio con lei man mano che imparerete a conoscervi a vicenda, ora devi avere molta pazienza e giocare tantissimo con lei per instaurare un buon rapporto. Per i bisogni ci vuole solo tanta tanta pazienza. Per la terza vaccinazione va bene essere prudenti ma non segregarla in casa. Portala fuori al guinzaglio sempre sotto il tuo controllo.

Ribadisco che visto che sei alla tua prima esperienza vai in un campo di educazione così potrai conoscere persone che come te hanno cani e un esperto che potrà aiutarti.

Link al commento
Condividi su altri siti

anch'io una un labrador, uno di quei labrador terribili :-D e da cucciola lo era ancor di più.

in poco più di un anno e mezzo di vita e di addestramento e in base alla conoscenza di labrador selezionati, a mio avviso il cibo come premio, ricompensa va bene ma senza esagerare o diventa controproducente.

Deve essere "simbolico" e come premio, copo che compiono una cosa, ma no come motivazione per farla o come distrazione per non fare un determinato atteggiamento.

Occore esser "duri" (con dolcezza), secchi, decisi, ma senza essere cattivi, occore agire con astuzia.

A lungo a dare il cibo dato come premio, con la mia è stato controproducente sotto tutti i punti di vista, i primis salute...ma è servito ad impostare un corretto rapporto e soprattutto a insegnare a noi padroncini alcune nozioni e basi del rapporto uomo-cane.

Un ottimo rimedio, in alternativa al cibo sono le carezze e i "brava", parole dette con tono molto dolce...anche se soprattutto all'inizio possono non sortire molto effetto.

Tra una carezza e un croccantino....ma riescano a capire e girare il tutto.

La mia per esempio arrivava a snobbare da sotto le narici qualsiasi cosa (formaggio, fegato ecc ) quando aveva altro per la testa...poi si ricordava.

Un ottimo rimedio in alcuni contesti è la distrazione.

Fa una cosa sbagliata, tipo rosicchiare qualcosa, fai un rumore che non associ a te....quando sta buona la premi, o meglio le dici brava e una carezza...o la chiami a te così si distrae ancor più.

Io ho riempito una bottiglia di sassolini che a volte agito o faccio rotolare...o faccio un rumore ecc ecc

In bocca al lupo!

Come tutte le cose i premi vanno usati in maniera corretta. Essi non devono diventare la motivazione per cui il cane fa qualcosa, ma semmai, soprattutto all'inizio con il cucciolo, deve essere uno stimolo, il premio finale per aver fatto bene qualcosa.

Il premio è dato sempre dopo che il cane ha fatto la cosa da noi desiderata e mai prima o per indurlo a fargli fare qualcosa.

Il cane deve fare le cose perchè è spinto dal desiderio di far bene per il suo compagno umano, perchè alla base c'è un rapporto stretto con lui.

Quello che spesso si dimentica è che un cane diventa ben educato e socievole se ha alle spalle un compagno affidabile e presente. Una persona in grado di comunicare correttamente con lui e di saper prendere le decisioni giuste al momento giusto. Un cane amante del proprio compagno è un cane che aspetta sempre le decisioni dell'umano e che ama fare le cose per lui.

E' chiaro che se alla base non c'è questo il premio spesso diventa l'unico stimolo per fare qualcosa e alla fine il cane ne diventa saturo. Ci sono cani che non accettano più il cibo se sono in presenza di stimoli molto forti come altri cani, gatti e altro...

Questo va sempre evitato.

Ricordiamoci sempre che il cane collabora con noi ed è felice di farlo solo se noi stabiliamo con lui un rapporto stretto e di collaborazione con lui.

Link al commento
Condividi su altri siti

concordo in pieno ciberlaura .... non tutti gli addestratori sono davvero tali, e non tutti, pur amando i cani, son bravi, tavolta fanno danni altri miracoli...ma è un mondo a parte, un discorso complicato e troppo riduttivo dire che uno è addestratore e chiamrlo tale e dire bravo o no...credo che in questo sarai più praparata.

Il rapporto, il buon padrone, quello ideale credo che non ci sia, occorre solo amare questi pelosi e cercare di capire il loro mondo il più possibile, stabilendo le giuste basi per un buon rapporto, in questo sicuramente il mio e/o un buon esperto puo' aiutare, ma occorre esser sempre vigili, occorre imparare soprattutto dall'esperienza, dall'osservare giorno dopo giorno il quotidiano, la vita assieme, e conoscersi, le regole e le teorie vanno bene, ma occorre vedere il cane e il padrone, i mille aspetti che caratterizzano la loro vita.

Dico questo perchè, sebbene l'addestratore che ho seguito, mi ha aiutato tantissimo e fatto conoscere un mondo diverso, impostato il giusto rapporto e tanto altro....per il resto non riusciva a vedere oltre e a fidarsi del parere di noi padroni, che pur sbagliando, avevamo un occhio diverso, uno panorma più ampio sul carattere del nostro cane e non dei cani in generale.

Trascurando questo aspetto, eravamo arrivati a un punto morte e tavolta quasi indietro....

Vero quando dici che ci vuole molta pazienza e amore e tempo per conoscersi....se poi ci si puo' farsi aiutare , tanto meglio.

Ricordo che quando ero piccola, sebbene "fossi preparata", mi sembrava davvero un aliena la mia cucciola e quando provavo a chiedere aiuto, nessuno riusciva a capirmi o a consigliarmi, perchè nessuno conosceva ancora la mia torella....tutto mi sembrava più grande di quel che era.

L'esperienza insegna. La mia torella è la mia vita. E' parte di me.

Link al commento
Condividi su altri siti

tutto mi sembrava più grande di quel che era.

E' esattamente come mi sento ora, ma sono contento che non sono io strano!

Grazie dei consigli a tutti voi!

Per i bisogni stiamo avendo una evoluzione: ieri ha sempre fatto tutto sul pannolone fuori al balcone, ma la cosa curiosa è stato che, quando è tornata mia madre e se ne è occupata un pò lei la sera, ha fatto pipì e pupù in casa^^ Ho pensato che forse il motivo è da riscontrare nel fatto che mia madre, non sapendolo, ha sempre pulito i suoi bisogni in casa davanti a lei, nei primi 10 giorni in cui Arianna è arrivata e io non ero a casa.

Può essere che abbia imparato che con me deve fare i bisogni sul pannolone e quando c'è mia madre è "abilitata" alla cucina?

Tra l'altro stamattina gli ho cambiato il pannolone fuori (il vecchio era ormai inutilizzabile), e me l'ha fatta dento la pipì! :bigemo_harabe_net-104: Magari perchè ha perso le tracce delle vecchie pipì? :bigemo_harabe_net-134:

Link al commento
Condividi su altri siti

nn so se è il modo giusto per fare una domanda ma è la prima volta ke entro...vorrei kiedere alcune informazioni! dunque..io per la prima volta ho una cane!è un cuciolo nato da un incrocio forse anke con un labrador..nn saprei! ha 2 mesi e da quasi un mese vive a casa con me!spesso però lo vedo aggressivo, quando gioca si esalta e quando deve mordere lo fain modo forte a tal punto ke fa molto male!come potrei fare per educarlo o almeno fargli capire ke nn deve farlo? oltretutto a volte abbaia e ringhia...la mia paura è ke diventi aggressivo una volta adulto!alcuni ,o hanno spiegato di kiudergli il muso ma sono tutti consigli d amici..nn so quanto possano valere come efficaci!spero ke qualcuno mi sappia dare una risposta ma soprattutto un modo concreto ke mi permetta d nn farmi "staccare la mano" ogni volta ke lo accarezzo!grazie

fabrizio

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...