Vai al contenuto

Info


ilcheco
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti,

è il mio primo post in questo forum e vorrei subito rompervi le scatole chiedendovi se avete info relative al dogo dei caraibi....se asecondo voi potrei riuscire a trovare un allevamento dove prendere un bel cucciolino...

Siccome sò che praticamente sarà impossibile trovare il dogo dei caraibi, sapete se qualcuno alleva i Broholmer?

Grazie a tutti per le risposte...

Link al commento
Condividi su altri siti

Quindi nessuno mi può aiutare...

Non pensate male, non intendo maltrattarli o renderli cattivi, non sono un uomo di merda...

Non è il mio primo cane, ma volevo cambiare un po' genere...ho sempre avuto boxer (miglior razza del mondo) e nessuno ha mai aggredito nessuno, ne morso altri cani o persone...

Link al commento
Condividi su altri siti

Quindi nessuno mi può aiutare...

Non pensate male, non intendo maltrattarli o renderli cattivi, non sono un uomo di merda...

Non è il mio primo cane, ma volevo cambiare un po' genere...ho sempre avuto boxer (miglior razza del mondo) e nessuno ha mai aggredito nessuno, ne morso altri cani o persone...

A questo punto Vi presento la mia cagnolona, si chiama Queen...

Questa è una foto un po' datata...era ancora una cucciolina...

http://img215.imageshack.us/img215/329/queen4vg9.jpg

Link al commento
Condividi su altri siti

Innanzitutto benvenuto!

Penso che il cane che tu stia cercando sia il Dogo Canario. C'è un allevamento famosissimo a Tenerife che fa dei bellissimi cani, ma in Italia esistono pochissimi soggetti e sono davvero rari e difficili da trovare.

Ti consiglio comunque di mandare una email all'allevatore di Tenerife ( puoi trovare l'indirizzo del suo sito via internet senza problemi basta digitare dogo canario) e chiedere info a lui.

Se vuoi c'è anche un allevamento in Italia che si occupa della razza da un pò di tempo ( trovi pure questo su internet)

E' un cane con un carattere duro, che non si adatta facilmente alla vita cittadina. Non tollera cani del suo stesso sesso e occorre impartigli fin da subito un'ottima educazione. Ama moltissimo l'uomo ed è un ottimo cane da guardia.

Per quanto riguarda l'altra razza da te citata, il Broholmer, è una razza ancora più rara del Dogo, nata per la difesa dei castelli in Danimarca è molto comune nel suo paese d'origine, ma in Italia non ce ne sono. Non conosco allevatori di questa razza e comunque quando si parla di razze così rare è sempre bene informarsi nei club di razza del paese d'origine o rivolgersi all'Enci per sapere se ci sono allevatori italiani. :bigemo_harabe_net-172:

Link al commento
Condividi su altri siti

Innanzitutto benvenuto!

Penso che il cane che tu stia cercando sia il Dogo Canario. C'è un allevamento famosissimo a Tenerife che fa dei bellissimi cani, ma in Italia esistono pochissimi soggetti e sono davvero rari e difficili da trovare.

Ti consiglio comunque di mandare una email all'allevatore di Tenerife ( puoi trovare l'indirizzo del suo sito via internet senza problemi basta digitare dogo canario) e chiedere info a lui.

Se vuoi c'è anche un allevamento in Italia che si occupa della razza da un pò di tempo ( trovi pure questo su internet)

E' un cane con un carattere duro, che non si adatta facilmente alla vita cittadina. Non tollera cani del suo stesso sesso e occorre impartigli fin da subito un'ottima educazione. Ama moltissimo l'uomo ed è un ottimo cane da guardia.

Per quanto riguarda l'altra razza da te citata, il Broholmer, è una razza ancora più rara del Dogo, nata per la difesa dei castelli in Danimarca è molto comune nel suo paese d'origine, ma in Italia non ce ne sono. Non conosco allevatori di questa razza e comunque quando si parla di razze così rare è sempre bene informarsi nei club di razza del paese d'origine o rivolgersi all'Enci per sapere se ci sono allevatori italiani. :bigemo_harabe_net-172:

Sei un tesoro, grazie mille...

:bigemo_harabe_net-117:

Cmq non parlavo del dogo canario, ma del dogo de cuba o dogo dei caraibi, ma credo che sia una razza estinta...

Link al commento
Condividi su altri siti

Forse tu intendevi questa razza, che però non è riconosciuta:

Il Dogo de Cuba (Mastino di Cuba) nasce dall’incrocio tra il Bloodhound, segugio per grossa selvaggina, ed il Perro de presa spagnolo, ormai scomparso ed utilizzato da sempre per la tauromachia. Il Mastino di Cuba aveva ereditato in parte le caratteristiche principali di tutte e due le razze. Agli inizi il Dogo de Cuba veniva usato per i combattimenti contro gli Indiani, nei quali quest’ultimi venivano per la maggior parte delle volte sbranati. Questi Mastini vennero impiegati a Cuba, dopo la conquista del Centro America, per la sorveglianza degli schiavi nelle piantagioni di zucchero e soprattutto per il recupero dei fuggitivi. In seguito la schiavitù venne abolita nel 1878 e alla rinuncia nel 1895 da parte della Spagna a tutti i suoi diritti sull’isola cubana, non c’era più la necessità di utilizzare questi cani per la loro funzione originaria, che non era certamente nobile. In conseguenza a questa circostanza, il Dogo de Cuba non venne più allevato e scomparve velocemente.

Aspetto generale: cane di taglia superiore alla media, intorno ai 65 cm al garrese, massiccio, a peplo raro e ispido. Il suo colore era rossiccio o bruno con o senza macchie; la radice del manto aveva una tonalità più chiara. Aveva una maschera nera al muso. La sua testa era molto massiccia, con un cranio rotondeggiante e con un muso piuttosto corto e largo con voluta labiale. Le sue orecchie erano pendenti e con attaccatura larga. Il suo peso si aggirava intorno ai 65 kg.

Informazioni tratte da www.agraria.org (ottimo sito su una moltitudine di razze)

Link al commento
Condividi su altri siti

Forse tu intendevi questa razza, che però non è riconosciuta:

Il Dogo de Cuba (Mastino di Cuba) nasce dall’incrocio tra il Bloodhound, segugio per grossa selvaggina, ed il Perro de presa spagnolo, ormai scomparso ed utilizzato da sempre per la tauromachia. Il Mastino di Cuba aveva ereditato in parte le caratteristiche principali di tutte e due le razze. Agli inizi il Dogo de Cuba veniva usato per i combattimenti contro gli Indiani, nei quali quest’ultimi venivano per la maggior parte delle volte sbranati. Questi Mastini vennero impiegati a Cuba, dopo la conquista del Centro America, per la sorveglianza degli schiavi nelle piantagioni di zucchero e soprattutto per il recupero dei fuggitivi. In seguito la schiavitù venne abolita nel 1878 e alla rinuncia nel 1895 da parte della Spagna a tutti i suoi diritti sull’isola cubana, non c’era più la necessità di utilizzare questi cani per la loro funzione originaria, che non era certamente nobile. In conseguenza a questa circostanza, il Dogo de Cuba non venne più allevato e scomparve velocemente.

Aspetto generale: cane di taglia superiore alla media, intorno ai 65 cm al garrese, massiccio, a peplo raro e ispido. Il suo colore era rossiccio o bruno con o senza macchie; la radice del manto aveva una tonalità più chiara. Aveva una maschera nera al muso. La sua testa era molto massiccia, con un cranio rotondeggiante e con un muso piuttosto corto e largo con voluta labiale. Le sue orecchie erano pendenti e con attaccatura larga. Il suo peso si aggirava intorno ai 65 kg.

Informazioni tratte da www.agraria.org (ottimo sito su una moltitudine di razze)

Esatto, parlavo proprio di questo genere di cane...

Esperti mi hanno detto che è un cane molto dolce con i famigliari ma cattivello con estranei e siccome mi servirebbe per tenere alla larga sconosciuti dalla proprietà, mi sembrava un cane ideale per me...

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...