Vai al contenuto

Le Debolezze


kiary
 Share

Recommended Posts

Quante volte arrivo in maneggio, mi guardo in torno e mi chiedo

"Cosa ci faccio io qui?"

Tutti vestiti con la loro divisa da 1000 euro anche se devono pulire il cavallo, anche se sono passati solo x chiedere la data della prossima gara o se la nuova copertina da 800 euro che hanno ordinato è arrivata!

Parlando con le amiche spesso mi sento dire

"Il tuo è uno sport costoso e inutile, perchè tanto se non hai i soldi non arrivi da nessuna parte!"

E inizio a crederci anche io!

Come vorrei iniziare qualche garetta, con il mio cavallo, con il quale sono sicura si creerebbe un feeling stupendo e starebbe con me fino a quando la salute glielo permetterebbe, perchè x me sarebbe un regalo speciale, un compagno che non lascerei mai solo perchè la categoria che faccio mi sta scomoda, perchè sarei consapevole che averlo avuto sarebbe costato sacrificio a qualcuno!

Però ogni volta arrivo in maneggio, salgo sul cavallo e inizio la lezione!

Rimproveri, correzioni, penso davvero che non potrò farcela perchè forse avrei bisogno di più lezini o forse non sono davvero portata e la mia è solo passione!

Ma ad un certo punto l'istruttrice mi chiede

"Quante lezioni hai fatto fino ad ora?"

Io sono timorosa, penso che voglia rimproverarmi perchè non sto migliorando e con un filo di voce rispondo

"Sei, con questa!"

Lei sorride soddisfatta

"Dai, così poche? Sei migliorata tantissimo! Vai a vederti i video della prima lezione e vedrai anche tu! Sei arrivata che avevi problemia partire al galoppo e ora salti senza barriera prima del salto! Non ti sembra un miglioramento?"

"Dici che c'è speranza?" chiedo ancora troppo incerta

"Eccome! Impari in fretta, non hai paura di provare cose nuove, ti impegni....certo che ci sono speranze!"

Così mi carico, sono contenta ma il pensiero che forse io, tra quei campi verdi e quegli ostacoli colorati, non potrò mai arrivarci perchè le possiblità economiche non me lo permettono, mi tira di nuovo giù!

Com'è brutto avere una passione così grande, avere le potenzialità x arrivare lontano e non poterle sfruttare!

Scusate ma sto guardando per la trentesima volta il video di Domenica del mio primo percorso e mi sono venuti questi pensieri!

Penso di non essere l'unica ad averli, anzi credo che in questo monto molti nella mia situazione li condividono!

Link al commento
Condividi su altri siti

Io personalmente non ho mai voluto fare agonismo e nemmeno concorsi....per via delle mie teorie...bla bla bla...

Però adesso ho un lavoro e con il mio raga manteniamo ben 3 cavalli più 2 in arrivo....

Certo non li tengo in una scuderia con porte dorate.....ma penso che sono molto più felici così...tutti insieme in grandi paddock!

L'equitazione E' uno sport costoso.....e chi frequenta quel giro E' proprio SNOB....perchè? Perchè la gente con i quattrini è ad un gradino superiore.....loro hanno il cavallo da 50,000 euro o più...hanno la copertina Tat....i da 1.000 euro....la sella Pr...ge....da 5.000 euro e bla bla....

Al cavallo però non può fregar di meno di questo! A lui bastano attenzioni e cure quotidiane....e stare insieme a noi e ai suo simili!

Quindi kiary non ti sgomentare.....vedrai che quando crescerai riuscirai ad avere il tuo cavallo....e sarà fantastico!! Magari se non hai possibilità economiche non potrai arrivare in alto....è brutto lo so...ma il mondo è così....

Però l'amore che ti darà il tuo cavallo ti farà dimenticare anche quello! :bigemo_harabe_net-146:

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao! Anch'io spesso penso la stessa cosa tua...

è un anno che faccio equitazione e già è un sacrificio andarci pechè costa molto di più di qualsiasi altro sport e perchè è abbastanza lontano da casa. Però mi diverto tantissimo ed inutile dire che è la mia passione...

Penso sia normale che ognuno di noi che ama così i cavalli ne desidera uno proprio con cui instaurare quel rapporto magico, con cui passare le giornate... e non sono poche le volte che giro per siti di allevamenti sognando davvero di possederne uno.

Ma a parte la poca esperienza ancora, il problema vero è proprio quello dei costi.

Lì dove vado io l'ambiente non è così tanto snob ma qualuno che lo è c'è di certo, mi ricordo una volta che guardavo insieme ad una ragazza una rivista, c'era la pubblicità di un'insegnante di dressage di un certo livello che dava lezioni anche a domicilio. Lei ha guardato il riquadro e ha detto "Eh, interessante..." a me è scappato di dire "Si ma chissà quanto costa!" e ho ricevuto un'occhiata del tipo "e a me che me ne frega?". Da dire che questa ragazza ha un cavallo suo che però ha lasciato in fida ad un'altra ragazza così può pagarsi la fida per un cavallo del maneggio. Io non potrei mai, il mio cavallo!

Da un lato se penso a tutte le spese mi scoraggio tantissimo, dall'altro non smetto mai di sognare. Le gare si, mi piacciono, ma non troppo. Credo di essere d'accordo con te se dico che rinuncerei ad una gara per impiegare gli stessi soldi in cure mediche per il cavallo, no?

Chissà che un giorno, in un modo o nell'altro, questo sogno non si avveri...

Link al commento
Condividi su altri siti

Quante volte arrivo in maneggio, mi guardo in torno e mi chiedo

"Cosa ci faccio io qui?"

Tutti vestiti con la loro divisa da 1000 euro anche se devono pulire il cavallo, anche se sono passati solo x chiedere la data della prossima gara o se la nuova copertina da 800 euro che hanno ordinato è arrivata!

Parlando con le amiche spesso mi sento dire

"Il tuo è uno sport costoso e inutile, perchè tanto se non hai i soldi non arrivi da nessuna parte!"

E inizio a crederci anche io!

Come vorrei iniziare qualche garetta, con il mio cavallo, con il quale sono sicura si creerebbe un feeling stupendo e starebbe con me fino a quando la salute glielo permetterebbe, perchè x me sarebbe un regalo speciale, un compagno che non lascerei mai solo perchè la categoria che faccio mi sta scomoda, perchè sarei consapevole che averlo avuto sarebbe costato sacrificio a qualcuno!

Però ogni volta arrivo in maneggio, salgo sul cavallo e inizio la lezione!

Rimproveri, correzioni, penso davvero che non potrò farcela perchè forse avrei bisogno di più lezini o forse non sono davvero portata e la mia è solo passione!

Ma ad un certo punto l'istruttrice mi chiede

"Quante lezioni hai fatto fino ad ora?"

Io sono timorosa, penso che voglia rimproverarmi perchè non sto migliorando e con un filo di voce rispondo

"Sei, con questa!"

Lei sorride soddisfatta

"Dai, così poche? Sei migliorata tantissimo! Vai a vederti i video della prima lezione e vedrai anche tu! Sei arrivata che avevi problemia partire al galoppo e ora salti senza barriera prima del salto! Non ti sembra un miglioramento?"

"Dici che c'è speranza?" chiedo ancora troppo incerta

"Eccome! Impari in fretta, non hai paura di provare cose nuove, ti impegni....certo che ci sono speranze!"

Così mi carico, sono contenta ma il pensiero che forse io, tra quei campi verdi e quegli ostacoli colorati, non potrò mai arrivarci perchè le possiblità economiche non me lo permettono, mi tira di nuovo giù!

Com'è brutto avere una passione così grande, avere le potenzialità x arrivare lontano e non poterle sfruttare!

Scusate ma sto guardando per la trentesima volta il video di Domenica del mio primo percorso e mi sono venuti questi pensieri!

Penso di non essere l'unica ad averli, anzi credo che in questo monto molti nella mia situazione li condividono!

Hai ragione, non sei l'unica ad avere questi pensieri. Sembra che hai letto nella mia mente e hai scritto tutto quello che pensavo.

Però poi penso alla mia istruttrice. Anche lei ha inziato come abbiamo iniziato noi.. dal nulla.. senza il papino con il portafoglio pieno che comprava tutto quello che desiderava. Eppure adesso è arrivata ad aprire un maneggio tutto suo. Perchè? perchè la sua passione era più grande di ogni altra cosa e con pazienza e impegno è arrivata fino a qui, e penso che se ce l'ha fatta lei possiamo farcela anche noi se vogliamo.

Ci sono giorni che mi chiedo perchè continuo a far spendere tutti quei soldi ai miei perchè tanto non ce la farò mai .. ma poi penso a loro ..i cavalli.. creature così belle.. e cerco di farmi forza per riuscire a realizzare i miei sogni.

Sicuramente non arriverò mai alle olimpiadi.. ma sicuramente un cavallino tutto mio riuscirò ad averlo e con lui farò anche qualche gara. Devo solo aspettare di crescere ... perchè ho ancora una vita intera davanti per realizzare ciò che voglio.

Link al commento
Condividi su altri siti

Hai ragione, non sei l'unica ad avere questi pensieri. Sembra che hai letto nella mia mente e hai scritto tutto quello che pensavo.

Però poi penso alla mia istruttrice. Anche lei ha inziato come abbiamo iniziato noi.. dal nulla.. senza il papino con il portafoglio pieno che comprava tutto quello che desiderava. Eppure adesso è arrivata ad aprire un maneggio tutto suo. Perchè? perchè la sua passione era più grande di ogni altra cosa e con pazienza e impegno è arrivata fino a qui, e penso che se ce l'ha fatta lei possiamo farcela anche noi se vogliamo.

Ci sono giorni che mi chiedo perchè continuo a far spendere tutti quei soldi ai miei perchè tanto non ce la farò mai .. ma poi penso a loro ..i cavalli.. creature così belle.. e cerco di farmi forza per riuscire a realizzare i miei sogni.

Sicuramente non arriverò mai alle olimpiadi.. ma sicuramente un cavallino tutto mio riuscirò ad averlo e con lui farò anche qualche gara. Devo solo aspettare di crescere ... perchè ho ancora una vita intera davanti per realizzare ciò che voglio.

E sì non sei l'unica,che pensa così.....però devi cercare di farti forza impegnarti sempre,e sperare in un futuro con un cavallino tutto tuo. In quel girno penserai:"Tutti i miei sforzi sono stati ricompensati!!!!".

ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

Avete ragione, devo crederci!

Da piccola ho fatto ginnastica artistica x tre anni e mezzo, ero brava, facevo le gare ma non riuscivo a raggiungere quello che volevo perchè c'era sempre qualcuno più bravo di me e io finivo x essere messa da parte; spesso questo succede negli sport di squadra!

Cercavo in tutti i modi di far vedere quello che sapevo fare, perchè negli occhi dei miei genitori apparisse una luce di soddisfazione, perchè potessero dire

"Eh Domenica ho accompagnato la mia bambina alla gare ed è stata bravissima!"

Essere figlia unica è bello, ma è un impegno, grande, troppo grande, perchè vorresti essere sempre motivo di orgoglio x i tuoi!

Nella scuola non sono mai stata una cima, la ginnastica artistica l'ho lasciata dopo un infortunio durante una gara, tutti gli altri sport che ho praticato non sono mai durati tanto da diventare qualcosa di serio; quindi l'equitazione può farmi dimostrare a me stessa ma anche a loro che posso arrivare lontano, che posso farcela anche io in qualcosa; mi sto allenando tanto, troppo!

Domenica avevo le pieghe che sanguinavano sulle gambe perchè ho fatto tanti esercizi, troppi, a casa e in maneggio; sto facendo di tutto x migliroare, x togliermi i difetti ma è difficile!

Dopo la lezione ho visto mio papy soddisfatto di me, contento perchè io ero la ragazza che avava fatto il percorso bene e non l'altra che aveva sbagliato tutto, contento perchè io ero soddisfatta di me!

So che è brutto da dire ma io voglio uscire in gara, perchè dimostrare a me e al mio cavallo che i nostri forzi ci portano lontano è una cosa bellissima; certo, a lui non gli interesserà molto arrivare primo, secondo o terzo, perchè preferirebbe una passeggiata in un bosco, ma x me è importante dimostrare che posso riuscire in qualcosa!

Link al commento
Condividi su altri siti

Beh Kiary..ci sono passata e ci passo tuttora anch'io..

Ho frequentato e frequento ancora una scuderia dove il cavallo meno costoso costa 50000 euro..dove la mia cinquecento sporting nel parcheggio sembra un minuscolo scarafaggio da schiacciare rispetto ai supermacchinoni che gli stanno accanto. :bigemo_harabe_net-163: .dove il mio cap logoro sembra uno straccio vecchio rispetto al loro cap di ultima generazione..ma sono tutte cose che ora non guardo più..

Da piccola impazzivo dall'invidia vedendo i miei amici(perchè amici lo erano e lo sono tuttora)con i loro bei ponini..mentre io non potevo permettermi(i miei non finanziavano)neanche una mezzafida..

Sono cresciuta così..facendomi la gavetta sui pony della scuola e poi assaporando il sogno montando i super cavalli e i suèer pony dei miei amici..

Era bellissimo salire su quegli animali così belli..così addestrati..così facile immaginare per quell'oretta che il cavallo fosse solo mio..che ci stavamo allenando per quella gara così importante..che il van fuori dal campo fosse lì ad attendere noi..e invece non è mai stato così..gli anni sono passati inesorabilmente senza che io potessi assaporare l'emozione di un campo gara diverso da un sociale(anche se in quelle occasioni mi lasciavano saltavo alto)o da qualche interregionale organizzato in scuderia..

E poi..osservavo gli altri..in molte cose ero indubbiamente molto più brava io..indubbiamente avevo acquisito una particolare affinità con certi cavalli che ascoltavano più me che il loro proprietario..ma quelli che il fine settimana partivano..erano loro..mentre io stavo a casa a sognare per loro in attesa dei racconti delle loro gare o,al massimo,mi fiondavo a bordo campo col cuore che batteva a mille per tifare per loro..

Poi è arrivato Antar.."cavallaccio"della peggior specie..cavallo che mi ha dato grandi soddisfazioni ma che al massimo mi porterà a fare qualche B100(che comunque,per lui,è un risultato enorme!!)..ma non importa..non sarà un gran premio ma l'entusiasmo che ho credo che sia lo stesso..perchè quel cavallo è il mio..perchè abbiamo e continuiamo a fare passi da giganti..perchè siamo un binomio..perchè quello che abbiamo costruito va oltre una gara..

Mi ricordo ancora quando un mese fa ho portato Antar nella mia scuderia..è arrivato facendo il suo solito casino..impennandosi e nitrendo come un disperato..poi abbiamo accompagnato dei bimbi in gara attraverso i boschi..si è comportato benissimo..durante la apsseggiata ha piovuto e quindi ci siamo lavati completamente e allora ho portato Antar nel maneggio coperto..mi ricordo ancora la faccia dei miei amici quando ho chiesto al bestiolino il permesso di salire a pelo(lo so che fa un po' strano ma è un modo di comunicare tra noi)..e sono salita..la terribile peste mi scorrazzava sereno e tranquillo senza imboccatura e senza sella in mezzo a così tanti super cavalli..e allora ho capito..non importa che categorie si fanno col proprio cavallo..quanti soldi si hanno..quante frustrazioni si subiscono..l'unica cosa che conta realmente è il feeling profondo che si instaura col proprio cavallo..e..in fondo..per una volta..anche io mi sono sentita invidiata!!! :lol:

In futuro non escludo il fatto di acquistare un cavallo da salto ma ora questo mio desiderio non è così bruciante..

Comunque ricordati che,se hai le capacità giuste e se ti trovi al posto giusto nel momento giusto,qualche occasione pèotresti trovarla anche tu senza essere strapiena di soldi(ad esempio se non avessi avuto come primo obiettivo lo studio..avrei potuto lavorare montando e portando in gara cavalli altrui)

in bocca al lupo!!

Link al commento
Condividi su altri siti

concordo con tutto.

mi spiace che tu sia capitata in un maneggio così snob. fortunatamente il mio nn lo è per niente. non interessa a nessuno se sei vestita di marca, se hai la sella o il cap dell'ultima generazione.....e per fortuna..

cmq nn smettere mai di sperare, di sognare e di crederci. continua con umiltà, interesse e voglia, e vedrai che prima o poi capiterà anche a te il cavallo della tua vita.

anche noi siamo messi piuttosto maluccio con i dindini. sarei ancora coi cavalli della scuola se......il giorno del funerale di mia nonna, mio zio nn si fosse avvicinato a mi avesse detto "ma tu vai ancora a cavallo? perhcè io vendo il mio e se vuoi lo lascio a te" e così è stato...a cosa + impensabile del mondo, nessuno se lo aspettava eppure ora campus è qui con me e lo adoro.....per quanto nn andremo a afre campionati o cose del genere,(e già mi ha fatto prendere il brevetto che già è tanto) anche se morfologicamnete a schifo e se da monatre è una faticaccia.....fa niente è il mio cavallo e mi piace così com'è!

(p.s. e che ci crediate o no una settimaìana prima che mio zio mi parlasse il maneggio mi aveva chiesto di lasciare la cavalla che avevo in mezzafida xchè ormai mi aveva portato fino a dove poteva, e che ora doveva insegnare a qualcun'altro)

questo x dre che le buone noizie, gli avvenimenti, le occasioni sono dietro l'angolo, bisogna aspettare quello giusto!!!!!!

quindi continua con passione, senza farti fermare dalle firme, dalle marche e dai soldi.....si è uno sport costoso ma si può risparmiare su altre cose....come le marche!

Link al commento
Condividi su altri siti

Anche io come voi ho sempre avuto questa paura, questa snesazione....il maneggio dove andavo fino a poco tempo fa non era esattamente snob...ma c'era un gruppo di ragazzine davvero "odiose"..di quelle so tutto io, tu che cavolo ci fai qui che tanto non arriverai mai da nessuna parte....tutte avevano il loro cavallo, una di queste, addirittura, senza MAI essere salita su un cavallo un giorno ha deciso che voleva praticare questo sport e prima di prendere qualsiasi lezione si è fatta comprare una puledra di 4anni...tutta pepe...naturalemente dopo svariati sforzi è stata obbligata a venderla e subito dopo è arrivato un altro cavallo..Io erano anni che cavalcavo...mai però fatto gare...sempre sognavo un cavallo tutto mio...e vedere lei così menefreghista mi faceva davvero male....volevo imparare tante cose, tutto il possibile sui cavalli...così facevo domande, chiedevo se potevo sellare io, se potevano seguirmi un attimo...ma c'erano sempre queste di mezzo che occupavano tutto il tempo dei nostri istruttori...loro promettevano qualcosa...non erano come me che volevano solo imparare e basta...io insomma facevo loro perdere tempo..Il mio maneggio...un piccolo maneggio di provincia...aveva con queste ragazzine la possibilità di "sfornare" gente in gamba..e così tutti i loro sforzi erano concentrati su di loro...non mi piaceva più andare li, non mi sentivo a mio agio...e per il carattere che ho questo era davvero faticoso....

Le gare, a dire la verità, mi sarebbero piaciute..tanto..l'emozione di avere tutti gli occhi puntati su di te..sapere i tuoi genitori a bordo campo che ti guardano...gli amici che in un certo senso t ammirano...bellissimo...già...ma non ho mai avuto il coraggio..mi dispiace dirlo..ma non ce l'ho mai fatta...troppa paura...sono stata sicuramente moooolto più debole di voi....e di questo un po' mi dispiace...

Ma quest'anno dal giorno alla notte mi sono trovata ad imparare una cosa che nessuna di quelle ragazzine sarebbe mai in grado di fare (almeno oggi come oggi)...ho addestrato il MIO cavallo...non lo avrei mai immaginato..ma lo sto facendo...l sto addestrando...sono l'uinca persona ad essergli salita sulla schiena...l'unica ad averlo mai montato...la prima e l'unica...sto costruendo un bellissimo rapporto con lui..è giovane, per ciò bello frizzante ma andiamo d'accordo...non è facile costruire un rapporto ma ce la stro facendo...per ora già il fatto che mi viene incontro quando mi vede arrivare mi rende molto felice...e poi il fatto che mi permette di montarlo e che segue i miei insegnamenti sneza esitare mi fa ben sperare...poi siamo solo all'inizio...ma ora sono felice così e non rimpiango nulla del passato..anzi!!!!!

Vedrete che realizzerete i vostri sogni...prima o poi accade..e forse sarà proprio quando meno ve lo aspettate!!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Diva so bene ciò che senti!

L'emozione di tirare su un cavallo dal nulla è FANTASTICO! Alla fine del lavoro lo guardi....ammiri i suoi progressi e pensi "E' merito mio se è così"!

Perchè nel bene o nel male il merito/colpa è nostro.....!

Queste sono emozioni più forti di qualsiasi tipo di gara....

Link al commento
Condividi su altri siti

Esatto...davvero..non c'è niente di più bello di vederlo migliorare volta per volta...risolvere i problemi che certamente si incotnrano quando si inizia un'esperienza del genere...vederlo crescere...tutto questo non potrà mai eguagliare l'emozione di una gara..e sicuramente mi rende anche più prgogliosa che vincere...ora infatti sono davvero felice...ma prima, quando questo sogno sembrava così distante e improbabile stavo davvero male...volevo diventare brava, volevo fare gare..ma non ne avevo il coraggio....

Questo mi ha insegnato che nella vita bisogna saper aaspettare...le cose belle prima o poi arrivano...basta non smettere di sognare....

Link al commento
Condividi su altri siti

il posto dove vado è abbastanza snob perchè i privati sono tutti ricconi, ma io sto poco con loro perchè vado, monto, dissello, pulisco il cavallo e vado a casa! l'istruttrice è fenomenale, sembra anche lei di alto livello ma la scorsa volta mi ha detto "Sai, anche mia madre non voleva che facessi equitazione!" e io "aveva paura?" e lei "no, diceva che costava troppo! poi ho iniziato, sono andata avanti, ho preso l'attestato di istruttrice e ora faccio le mie garette!"

Potrebbe essere un'idea quella di diventare istruttrice perchè sarei avvantaggiata ma è una strada che non ho ancora deciso; ho saputo però che in maneggio ci sono due cavalli e un pony da concorso che escono in gara con gli allievi....magari potrebbe essere un inizio! :bigemo_harabe_net-146: grazie x aver condiviso le vostre esperienze! :bigemo_harabe_net-146:

Link al commento
Condividi su altri siti

ah ragazze pensate che l'esperienza di diventare "qualcuno" per me è cominciata da una stupida lezione...

l'istruttore che mi segue ora era venuto nel mio maneggio vecchio per mettere su una squadra, mettiamola cosi..."trovare nuovi talenti"...io fino a quel momento montavo normalmente 1 volta a settimana,ero bravina si ma la mia vecchia istruttrice ha sempre pensato a portare avanti l'agonismo e io in quel momento non ne facevo parte.

non sapevo neanche di essere guardata mentre facevo lezione quando poi mi sento chiamare, lui è entrato in campo e ha cominciato a farmi fare degli esercizi...aveva una faccia compiaciuta, io ero soddisfatta. da quel giorno mi ha fatto lezione sempre lui,mi ha portato avanti,sono migliorata, ho cominciato a muovere i pony della squadra che andavano in gara...poi ne sono diventata io stessa un membro e dovevo trovarmi un cavallo non mi bastavano più i ponetti di scuola.

arrivarono per me 4 cavalli in prova uno di questi era Magic, era in condizioni disastrose ma non ho potuto resistere a quello sguardo, con molto lavoro si è riusciti a riportarlo in alto, dopo un anno io e lui siamo tornati in campo gara, insieme. gli altri 3 erano bravissimi, ma non sono riusciti a rubarmi il cuore come lui ha fatto. è stata un emozione fortissima la nostra prima gara insieme, tutti quelli sguardi erano su di noi ad apprezzare il lavoro che avevamo fatto,il nostro feeling era invidiabile per qualsiasi super-dotato-snob. abbiamo accumulato vittorie su vittorie fino ad arrivare ai nazionali, e abbiamo vinto anche li, quegli applausi per me sono stati la ricompensa migliore, due anni di sacrifici solo per lui solo perchè gli volevo bene.

ma tutte le cose belle devono finire e purtoppo è finita anche questa bellissima esperienza, ho dovuto venderlo per motivi che non stò ad elencare ancora una volta.

scusate se sono andata un pò OT...cmq kiary fregatene e continua per la tua strada, arriverà anche il tuo momento ;)

:bigemo_harabe_net-146:

Link al commento
Condividi su altri siti

ah ragazze pensate che l'esperienza di diventare "qualcuno" per me è cominciata da una stupida lezione...

l'istruttore che mi segue ora era venuto nel mio maneggio vecchio per mettere su una squadra, mettiamola cosi..."trovare nuovi talenti"...io fino a quel momento montavo normalmente 1 volta a settimana,ero bravina si ma la mia vecchia istruttrice ha sempre pensato a portare avanti l'agonismo e io in quel momento non ne facevo parte.

non sapevo neanche di essere guardata mentre facevo lezione quando poi mi sento chiamare, lui è entrato in campo e ha cominciato a farmi fare degli esercizi...aveva una faccia compiaciuta, io ero soddisfatta. da quel giorno mi ha fatto lezione sempre lui,mi ha portato avanti,sono migliorata, ho cominciato a muovere i pony della squadra che andavano in gara...poi ne sono diventata io stessa un membro e dovevo trovarmi un cavallo non mi bastavano più i ponetti di scuola.

arrivarono per me 4 cavalli in prova uno di questi era Magic, era in condizioni disastrose ma non ho potuto resistere a quello sguardo, con molto lavoro si è riusciti a riportarlo in alto, dopo un anno io e lui siamo tornati in campo gara, insieme. gli altri 3 erano bravissimi, ma non sono riusciti a rubarmi il cuore come lui ha fatto. è stata un emozione fortissima la nostra prima gara insieme, tutti quelli sguardi erano su di noi ad apprezzare il lavoro che avevamo fatto,il nostro feeling era invidiabile per qualsiasi super-dotato-snob. abbiamo accumulato vittorie su vittorie fino ad arrivare ai nazionali, e abbiamo vinto anche li, quegli applausi per me sono stati la ricompensa migliore, due anni di sacrifici solo per lui solo perchè gli volevo bene.

ma tutte le cose belle devono finire e purtoppo è finita anche questa bellissima esperienza, ho dovuto venderlo per motivi che non stò ad elencare ancora una volta.

scusate se sono andata un pò OT...cmq kiary fregatene e continua per la tua strada, arriverà anche il tuo momento ;)

:bigemo_harabe_net-146:

Non esiste la faccina con gli occhioni lucidi?!?

Link al commento
Condividi su altri siti

Io ho avuto la mia cavalla con enormi sacrifici, miei e dei miei genitori. Non ho sottosella da 1000 euro, l'unico che ho è della dechatlon, vale nuovo dieci euro me lo hanno regalato a natale.

La sella (non smetterò mai di ringraziarlo) mi è stata regalata dal mio istruttore, così come la testiera che uso.

La cavalla è italiana non ha il sangue di Capitol o di Ladykiller o di qualche altro importante stallone, ma è bella e sana, leggermente isterica ma la amo lo stesso.... Forse faremo qualche garetta insieme, mi porterà fin dove le ali che nasconde sotto il sottosella da 10 euro e il cuore, che sotto la scorza dura è d'oro, potranno.

A volte penso che potevo starmene tranquilla con i cavalli della scuola, che tutti i miei sforzi sono vani, che non arriverò mai da nessuna parte, che la cavalla è meglio che la monti qualcuno capace, non una ragazza che si sforza di essere migliore. Poi guardo lei, con i suoi occhi scuri e le ciglia bianche, occhi da principessa come ha detto qualcuno, la vedo che si affaccia dal box qualndo mi sente arrivare, lei che non ha mai dato confidenza a nessuno, la vedo che rimane ferma mentre le pulisco gli occhi, lei che non si è fatta mai toccare in faccia, la vedo che mi salva quando arrivo sbagliata su un salto, lei che qualche mese fa non ci avrebbe pensato due volte a frenare e catapultarmi giù.... allora penso che forse non è tutto inutile, che i miei piccoli risultati stanno arrivando, che forse anche la cavalla è felice di godersi una vita tranquilla con me piuttosto che una piena di impegni e di gare con qualcuno che, più capace di me, avrebbe sfruttato appieno le sue potenzialità.

E non mi importa di quelli che mi passano accanto dicendomi di lasciar stare, che l'equitazione è uno sport per ricchi, sono gli stessi che si rimangeranno le parole non appena potrò dimostrare che non è il capezzone che fa pendant con le fasce che sono intonate con la cuffiettina che sta bene con la testiera che da sola vale un mutuo in banca che rendono una persona un Cavaliere.

Link al commento
Condividi su altri siti

Io ho avuto la mia cavalla con enormi sacrifici, miei e dei miei genitori. Non ho sottosella da 1000 euro, l'unico che ho è della dechatlon, vale nuovo dieci euro me lo hanno regalato a natale.

La sella (non smetterò mai di ringraziarlo) mi è stata regalata dal mio istruttore, così come la testiera che uso.

La cavalla è italiana non ha il sangue di Capitol o di Ladykiller o di qualche altro importante stallone, ma è bella e sana, leggermente isterica ma la amo lo stesso.... Forse faremo qualche garetta insieme, mi porterà fin dove le ali che nasconde sotto il sottosella da 10 euro e il cuore, che sotto la scorza dura è d'oro, potranno.

A volte penso che potevo starmene tranquilla con i cavalli della scuola, che tutti i miei sforzi sono vani, che non arriverò mai da nessuna parte, che la cavalla è meglio che la monti qualcuno capace, non una ragazza che si sforza di essere migliore. Poi guardo lei, con i suoi occhi scuri e le ciglia bianche, occhi da principessa come ha detto qualcuno, la vedo che si affaccia dal box qualndo mi sente arrivare, lei che non ha mai dato confidenza a nessuno, la vedo che rimane ferma mentre le pulisco gli occhi, lei che non si è fatta mai toccare in faccia, la vedo che mi salva quando arrivo sbagliata su un salto, lei che qualche mese fa non ci avrebbe pensato due volte a frenare e catapultarmi giù.... allora penso che forse non è tutto inutile, che i miei piccoli risultati stanno arrivando, che forse anche la cavalla è felice di godersi una vita tranquilla con me piuttosto che una piena di impegni e di gare con qualcuno che, più capace di me, avrebbe sfruttato appieno le sue potenzialità.

E non mi importa di quelli che mi passano accanto dicendomi di lasciar stare, che l'equitazione è uno sport per ricchi, sono gli stessi che si rimangeranno le parole non appena potrò dimostrare che non è il capezzone che fa pendant con le fasce che sono intonate con la cuffiettina che sta bene con la testiera che da sola vale un mutuo in banca che rendono una persona un Cavaliere.

:bigemo_harabe_net-122::bigemo_harabe_net-122:

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...