Vai al contenuto

In Trailer...


chocolatedream
 Share

Recommended Posts

oggi sono rimasta sconvolta...

:bigemo_harabe_net-102:

sono andata a vedere un maneggio vicino a dove abito e c'era il proprietario di un puledro che cercava di farlo salire sul carrello...

non vi dico i numeri cinesi:

tironi, pacche, frustate...

e in più il poverino che tremava e, quando cercava di scappare batteva la testa contro le pareti del trailer...

dico... per fortuna si è fatto poco male (aveva solo un taglietto sulla coscia) ma è il modo di trattarlo?

ok, il rispetto... ma ci vuole anche della fiducia...

P.S.

(per non aprire un altro topic)...

su una fiaccatura non cresce necessariamente pelo bianco, vero???

Link al commento
Condividi su altri siti

Per quanto riguarda la fiaccatura, non non è detto che per forza ricrescano i peli bianchi.

Per quanto riguarda il modo di fare salire i cavalli sul trailer, nella mia vita ne ho visti di tutti i colori e non mi stupisco più di nulla..

Una cosa ho imparato che non bisogna avere fretta soprattutto con i puledri!

Ma calma e rassegnazione.!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

grazie pedrainne!

sto pensando al mio puledro che è salito solo 2 volte in trailer...

penso che dovrei farlo "familiarizzare" un pochino...

Link al commento
Condividi su altri siti

Quello non fa mai male...

Più si abituano e meglio è!

Link al commento
Condividi su altri siti

se si prende più con calma da piccoli poi non avranno resistenze mai più! E' proprio le prime volte che li traumatizza....

Prima di arrivare al giorno del trasporto bisogna fare molte prove facendo salire e scendere il cavallo più volte e non arrivare al momento decisivo e fare le cose di fretta e con la forza!!

Jessi sale e scende tranquillamente dal van e dal trailer, la prima volta le ho mostrato la cosa come un nuovo gioco..!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Non è una garanzia, ma lasciare un secchio di mangime sul trailer aperto, ( non succede in un'ora, e nemmeno in un giorno) in modo che il cavallo vada spontaneamente a mangiare e contemporaneamente salire sul mezzo, può essere un aiuto per chi ha avuto brutte esperienze.

Se si tratta di caricare un cavallo le prime volte, è un discorso differente.

Link al commento
Condividi su altri siti

Concordo:le prime volte per i puledri,sarebbe meglio farlo con le madri(che si spera siano già abituate e salgano senza problemi,sennò è un disastro!).In questo caso,loro le seguono automaticamente senza problemi ed è il modo migliore per familiarizzare e non aver paura in seguito.

Per un cavallo traumatizzato,come sempre,è più complicato:dose infinita di pazienza e premiare anche solo quando sposta leggermente il peso del corpo in avanti,ache se non fa un passo.

se indietreggia,lasciarlo fare,anzi,farlo indietreggiare ancora di più.oppure farlo girare su se stesso molto stretto e premiarlo non appena avanza in linea retta verso il trailer.

fargli trovare dentro qualcosa di piacevole e non legarlo,in modo da non farlo sentire subito in trappola...lasciamo che salga e scenda per un bel pò.

Naturalmente sarebbe meglio se,prima di fare tutto ciò,il cavallo in questione,avesse un minimo di fiducia,rispetto e serenità nei nostri confronti e in nostra presenza.

Link al commento
Condividi su altri siti

concordo con My lord! ... piccoli passi e tanta pazienza! ... se il cavallo si fida di noi ci seguirà... però la fiducia dobbiamo meritarcela e non obbligarlo a fare una cosa è un buon inizio! Per chi deve caricare il cavallo sul trailer penso sarebbe importante dedicare un po' di tempo a desensibilizzare il cavallo al trailer... non possiamo pretendere che il mattino arriviamo in scuderia carichiamo sella, finimenti e cavallo... come fossero valigie... purtroppo non sempre si ha il trailer a disposizione per fare dell'allenamento però ci si può inventare qualche "tunnel" improvvisato con archi e nylon .. no??? Il mangime è un escamotage che molti adottano... ma, a mio avviso, non è risolvere il problema.

Personalmente non ho mai avuto problemi (fin'ora... ma è questione di fortuna!) però penso che conti molto il tempo che si lascia al cavallo per familiarizzare con l'oggetto, lo si fa avvicinare finchè non manifesta disagio (non paura eh?) a quel punto si fa un bel giro e lo si riporta in un luogo tranquillo dove ritorni ad essere rilassato, lo si rassicura, poi ci si riavvicina ... e via così finchè non si nota che si avvicinerà sempre di più. Alcuni cavalli capiscono e seguono.. altri ci mettono più tempo... è la fretta che ci fa compiere gesti sbagliati che confondono e spaventano.

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...