Vai al contenuto

Come Tolgo Una Zecca Da Un Gatto Randagio?


mayacoya
 Share

Recommended Posts

Salve!

curo una piccola colonia felina sotto casa. Ieri ho notato che una delle micette ha in testa un grosso punto grigio. Ho pensato ad una ZECCA (non ho il coraggio di guardare on line di che colore possono essere le zecche!).

Come la tolgo? Mi sono avvicinata con batuffolo cotone imbevuto spirito ma la micia e' scappata.

Che faccio?

Link al commento
Condividi su altri siti

no no lo spirito brucia, devi prendere un batuffolo di cotone ben imbevuto di olio d'oliva, frizionare la zecca per farla soffocare poi con una pinzetta la levi. una volta levata devi pero' bruciarla altrimenti salterebbe addosso a qualcun altro.

Link al commento
Condividi su altri siti

signori e signore,

ho modificato un paio dei vostri post, perchè contenevano una nota marca di un prodotto e siccome va contro regolamento citare marche dei prodotti ho modificato...

per altro ricordo che si possono scrivere utilizzando gli ****** e coprirne il 70%.... grazie a tutti per la collaborazione.

Link al commento
Condividi su altri siti

ma no con l'olio due minuti e via se gli spruzzi l'altro prodotto è facile che vada negli occhi al gatto. e poi una volta tolta è talemente stordita che non salta per un po pero' devi bruciarla

Link al commento
Condividi su altri siti

va be non salteranno io intendevo dire dire di bruciarle alrtimenti possono riattaccarsi all'animale ... io ho sempre fatto cosi e tutte le volte il problema si è risolto

Link al commento
Condividi su altri siti

Allora...

mia sorella che studia microbiologia mi ha detto che durante una lezione il suo professore ha asserito che la maniera milgiore per togliere le zecche consiste nello strapparle via con delle pinzette e solo successivamente disinfettare la zona.

Questo perchè se si prova a soffocare la zecca, prima di mollare la presa essa rilascerà il sangue che aveva assorbito probabilmente infetto, dando maggiore possibilità di infezioni!!

ciao ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

quando mia figlia aveva circa 4 mesi le è andata una piccola (ma luridissima e schifosissima) zecca fra le ciglia, mi ricordo il viaggio da Piacenza (dov'ero in quel momento) sino a casa in provincia di Milano per correre dal pediatra..lui mise la bimba a testa in giù e spruzzo dell'etere sull'occhietto e di conseguenza sulla zecca che dopo due secondi tolse senza problemi. la fece analizzare e non risultò PER FORTUNA essere una zecca particolarmente nociva, anzi danni mia figlia non ne ha subiti, però ogni volta che sento parlare di zecche mi viene in mente quest'occhietto e il senso di repulsione per quell'animale così piccolo e così schifoso e nello stesso tempo mi viene l'immagine di questo etere spruzzato e della resa di 'sta bestiaccia!! Certo che fra "io la schiaccio così", "io l'ammazzo cosà" etc. etc. sembra che facciam parte di uno strano gruppo!!! :bigemo_harabe_net-172:

Link al commento
Condividi su altri siti

infatti si dovrebbe sempre fare cosi... ma ci sono molte teste e idee discordanti in merito, io personalmente ho sempre tolto le zecche in quel modo anche a mani nude se era il caso, ovvio con dei guanti, ma in ogni caso non ho mai usato disinfettanti prima di estrarle.

il mio veterinario mi ha detto che strapparle senza soffocarle si rischia che timangano nella pelle le zampe o i "denti" (vedi tra virgolette) rischiando così infezioni... io ho sempre fatto cosi' e mai nessun problema ...

Link al commento
Condividi su altri siti

La zecca andrebbe afferrata con una pinzetta, possibilmente a punte ricurve, il piu' possibile vicino alla cute, e lasciandole libero il corpo perché, se la zecca ha fatto il pasto, il reflusso di sangue potrebbe essere pericoloso per la inoculazione dei microrganismi patogeni; esercitare una leggera trazione ruotando la pinzetta in senso antiorario, evitandone così la rottura. Se il rostro della zecca resta nella pelle (aiutarsi eventualmente con una lente), estrarlo con un ago sterile, anche se con una certa scarificazione (certo, questa sui nostri animali non è un'operazione facile).

Prima dell'estrazione non è consigliato applicare sostanze varie sia perchè il piu' delle volte inducono soltanto nella zecca un dannoso riflesso di rigurgito, con aumento dei rischio di trasmissione di patogeni, sia perchè a zecca ha un metabolismo molto lento e respira ogni 15 minuti circa: o si ha la sfacciata fortuna che la zecca respiri subito dopo l’applicazione del mezzo per soffocarla, o si ha la pazienza di attendere 15-20 minuti.

é meglio evitare di schiacciarla e/o "romperla" , in quanto la sacca del parassita contiene oltre alle uova , sangue potenzialmente a rischio di infezione.

Link al commento
Condividi su altri siti

sALVE!

grazie dei consigli.

Ho messo il prodotto in commercio, antipulci front.... tra le scapole della gatta.

Sembra che non ci sia piu' nulla.

Gia' che c'ero ho messo l'altra fialetta anche su un'altra micia randagia.

Ma per evitare che si riattacchino altre zecche, devo rifare il trattamento una volta al mese come per i miei gatti casalinghi??

Link al commento
Condividi su altri siti

Io una volta ne ho trovato una su Oliver è ho fatto quanto segue: ho preso una pinza ricurva, ho acceso una candela in modo da avere del fuoco sempre a disposizione e ho arroventato la punta della pinza. Dopo aver arrostito ben bene la zecca l'ho tirata via.

Un po' cruente ma è stato molto efficiente e rapidissimo.

Ho visto se era rimasto il rostro infilato nella cute (per fortuna no) e ho disinfettato. Qualche ora più tardi l'ho cosparso tutto di F++++line.

Comunque le zecche sono molto pericolose perchè trasmettono malattie peggio delle pulci. Fagli comunque un bel controllo veterinario.

Baci

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 7 months later...

La zecca non andrebbe mai tolta tirandola via perchè le zampe e parte del muso potrebbero rimanere dentro l'epidermide. Tuttavia, se si vuole rimuovere, bisognerebbe effettuare (mentre si tira via) un movimento di rotazione, quasi a far girare il corpo del parassita su se stesso! In tal modo si diminuiscono le possibilità che la zecca lasci parti del suo corpo nell'animale. Tuttavia il discorso è un pò più complicato quando si tratta di gatti, soprattutto per quei gatti che, non addomesticati, non si lasciano molto avvicinare dall'uomo. In tal propostio vorrei farvi sapere che esiste un prodotto (di cui però non posso dire il nome per le regole del sito) che, dato via bocca, mischiato nel cibo, fa morire e poi cascare i parassiti da soli.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 3 weeks later...

Ciao, ormai saprete che ho tanti gatti, ed ho capito che l'unico modo per essere sicura di potermeli "godere" è quello di utilizzare mensilmente un prodotto da applicare alla base del collo molto facilmente :bigemo_harabe_net-117: In questo modo nè zecche(ODIOSE e PERICOLOSE),nè pulci(FASTIDIOSE) resistono...Sicuramente conoscete il prodotto e funziona alla grande!!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...