Vai al contenuto

Usa, Scoperto Nuovo Scarafaggio


SANSONE
 Share

Recommended Posts

USA, SCOPERTO NUOVO SCARAFAGGIO. SARA' CHIAMATO BUSH §#§

E'l'omaggio di alcuni entomologi americani della prestigiosa Cornell University di Ithaca.

18 aprile 2005 - Potrebbe sembrare l'ennesimo gesto di protesta contro George Bush e la sua amministrazione, e invece la decisione presa da alcuni entomologi altro non è che un curioso omaggio: tra nuove specie di scarafaggi in via di classificazione prenderanno il nome del presidente, del suo vice Dick Cheney e del segretario alla Difesa Donald Rumsfeld.Due entomologi della prestigiosa Cornell University di Ithaca, nello Stato di New York, Quentin Wheeler e Kelly Miller, avevano il compito di catalogare 65 nuove specie di scarafaggi scoperti di recente. Così hanno deciso che tre di loro sarebbero stati battezzati Agathidium bushi Miller e Wheeler, Agathidium cheneyi Miller e Wheeler e Agathidium rumsfeldi Miller and Wheeler.Secondo gli standard codificati dalla International Commission on Zoological Nomenclature, la prima parola del nome identifica il genere, la seconda deve terminare con la "i" e fare riferimento a una persona mentre la parte finale del nome cita la persona e le persone che hanno per prime catalogato la specie.Dare il nome degli insetti a Bush, Cheney e Rumsfeld non è un una scelta dettata dallo spirito polemico nei confronti dei tre esponenti di spicco dell'amministrazione neo conservatrice ma piuttosto un gesto di omaggio. Almeno è quello che dice Wheeler che da 24 anni è stato un docente presso l'università di Ithaca e ora lavora al Natural History Museum di Londra."Ammiriamo questi leader e nostri compatrioti per il coraggio con il quale hanno seguito le proprie convinzioni e hanno fatto scelte difficili e impopolari in nome del principio della libertà e della democrazia anzichè‚ accontentarsi di ritorni di popolarità temporanei". Tra gli altri nomi attribuiti alle nuove specie di insetti da Wheeler e Miller anche quello del "cattivo" di Guerre Stellari Darth Vader, quelli delle loro mogli, di Pocahontas, Hernan Cortez e degli aztechi. Speciale menzione anche per le parole "brutto" e "strano", rispettivamente in greco e latino.

Link al commento
Condividi su altri siti

E come al solito c'è confusione e disinformazione:

infatti al genere Agathidium appartengono NON scarafaggi (ordine blattodei), ma COLEOTTERI della famiglia Leiodidi (che fino ad ora non conoscevo).

Ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

un nome molto adatto ad uno scarafaggio (senza offesa per questi ultimi) ))(( §#§

Link al commento
Condividi su altri siti

Qualche notizia su queste bestie (non ho trovato moltissimo):

al genere Agathidium (Coleoptera Leiodidae) appartengono specie micetofaghe, cioè che si nutrono di funghi e muffe.

Le larve sono oligopode (presenza di zampe, non di pseudozampe).

In alcune specie, nei maschi si osserva un’asimmetria mandibolare con presenza di una protuberanza (corno) sulla mandibola sn, utilizzata durante i combattimenti nel periodo riproduttivo.

Per chi sa l'inglese, questo è un link interessante

Agathidium

Ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

che caruccio però.... dai...

a me personalmente fa un po... senso... ma nel complesso se non fanno del male a nessuno perchè calpestarli? o ucciderli?

d'altronde se esistono a qualcosa serviranno pure no??

e a proposito flessio... a che servono...? voglio dire sono in qualche modo utili alla natura?

Link al commento
Condividi su altri siti

a che servono...?

Beh, non sono a conoscenza di una loro utilità specifica, ma se si sono adattati a vivere in un determinato ambiente senza devastarlo significa che sono ben inseriti nell'equilibrio biologico...

Spesso, soprattutto in agricoltura, si fa una distinzione tra insetti (o comunque artropodi) "utili, dannosi ed indifferenti", basata su un criterio prettamente economico. Tuttavia, a volte un insetto che veniva ritenuto indifferente può provocare seri danni, magari perché nel suo ecosistema sono stati stravolti gli equilibri ecologici da trattamenti insetticidi fatti senza criterio, e che hanno azzerato i suoi limitatori naturali. A questo punto l'insetto indifferente diventa dannoso, e si parla di insetto "acquisito" (che non equivale ad introdotto, cioè che proviene da un'altra zona geografica). Si tratta comunque di una definizione puramente teorica, ed anche qui ci sono diverse correnti di pensiero: era solo per dirti che comunque gli ecosistemi risentono di qualunque variazione, e non si sa mai come possano reagire.

Fra i coleotteri leiodidi ci sono alcune specie segnalate come dannose ai tartufi ed ai funghi coltivati, ma non mi risulta che sia il caso del genere Agathidium.

Ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...