Vai al contenuto

Earth Day


 Share

Recommended Posts

192 nazioni e quasi mezzo miliardo di persone celebrano oggi, come ogni 22 aprile, la Giornata mondiale della Terra, l'Earth Day, indetta con l'obiettivo di sensibilizzare le persone sui temi della tutela ambientale. Questa edizione è in linea con la risoluzione del 2006 dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite che ha proclamato il 2011 Anno Internazionale delle Foreste. In occasione della giornata il motore di ricerca Google ha inoltre aggiornato lo storico logo con la sua scritta con un doodle animato a tema.

La Giornata fu festeggiata per la prima volta in assoluto il 22 aprile 1970, in seguito al disastro petrolifero di Santa Barbara in cui l'esplosione di un pozzo petrolifero comportò lo spargimento in mare aperto di circa 6mila barili di petrolio con il successivo inquinamento di trenta miglia di spiaggia. Tra gli obiettivi di quest'anno c'è la realizzazione di un miliardo di «azioni verdi» entro l'inizio del vertice Onu sullo sviluppo sostenibile previsto a Rio de Janeiro nel 2012. Si tratta di compiere anche solo un gesto a vantaggio dell'ambiente, come l'utilizzo dell'acqua corrente al posto di quella in bottiglia, andare al lavoro in bicicletta o con i mezzi pubblici invece di fare il percorso in auto, la sostituzione delle vecchie lampadine con quelle a maggiore efficienza, la spesa con la borsa di tela al posto di quella di plastica.

MISSIONE POSSIBILE: SALVIAMO IL MONDO!

Il tema del calendario prende spunto dalla 41° Giornata Mondiale Della Terra 2011 (Earth Day 2011: A Billion Acts of Green (www.earthday.org/earth-day-2011), che si svolgerà in 192 nazioni il 22 aprile 2011 e a cui aderiscono mezzo miliardo di persone. Il 2012 sarà anche l’Anno Internazionale dell’Energia Sostenibile per tutti, per promuovere la ricerca e lo sviluppo di nuove tecnologie verdi. La scelta del tema ha come obiettivo quello di stimolare nelle scuole discussioni e riflessioni sulle possibili conseguenze della continua noncuranza dell’uomo verso il problema ambientale e rendere consapevoli le generazioni più giovani delle realtà che riguardano il futuro della Terra.

Il nostro Pianeta ci fornisce tutte quelle risorse che hanno permesso alla vita di prosperare.

Molte di queste risorse dipendono da delicati equilibri e non sono illimitate. Consumiamo più risorse di quante la terra sia in grado di generare. La quasi totalità dell’energia e delle materie prime che utilizziamo per produrre o costruire quello che ci circonda e ci serve ci viene dalla Terra. Una Terra che ci nutre, ci scalda e ci offre bellezza. Molte di queste risorse dipendono da delicati equilibri e non sono illimitate. Noi ne consumiamo più di quante il nostro pianeta sia in grado di generare. L’umanità è di fronte ad un banco di prova per ridare significato alla vita sulla Terra e rafforzare la solidarietà, il rispetto e la giustizia. E’ il momento di cambiare e cercare di ristabilire l’equilibrio con la Madre Terra. Solo così potremo progressivamente arrestare il deterioramento ambientale del nostro pianeta. NON ABBIAMO UN ALTRO PIANETA. L’AMBIENTE E’ LA BATTAGLIA DEL NOSTRO TEMPO.

Trovare in ogni avversità un’opportunità“, deve essere questo il filo conduttore che perseguono gli organizzatori e quanti prendono parte all’Earth Day. Il giorno della Terra è la manifestazione di scena ogni anno il 22 aprile nell’emisfero nord del pianeta, che punta i riflettori sull’ambiente, promuovendo azioni ed eventi volti alla salvaguardia dell’ecosistema, le cui sorti sono terribilmente a repentaglio. Per celebrare la Terra, la festa, giunta quest’anno alla sua 41 esima edizione, prevede diverse iniziative, organizzate ai quattro angoli del globo. A guardare i disastri che negli ultimi tempi affliggono la Terra, come quello della centrale di Fukushima profondamente danneggiata dal sisma dell’11 marzo scorso, sembrerebbe non esserci proprio nulla da celebrare; eppure la manifestazione si basa sulla convinzione che “tutti, a prescindere dalla razza, dal sesso, da quanto guadagnino o dal luogo in cui vivono, hanno il diritto ad un ambiente sano e sostenibile.”

LA STORIA- Una convinzione tutt’altro che nuova. La festa, infatti, ha avuto origine nel lontano 1970, quando a seguito di un appello del senatore democratico Gaylord Nelson, 20 milioni di americani organizzarono manifestazioni ed eventi per la salvaguardia del pianeta: gli eventi posero per la prima volta l’accento sulla necessità di intraprendere azioni volte alla conservazione delle risorse naturali della Terra, azioni necessarie per conservare il pianeta. Edizione dopo edizione la festa ha inteso proporre una riflessione sulle attività dell’uomo sulla Terra e sulle modalità attraverso cui limitare gli effetti negativi di tali azioni. Soltanto recentemente, nel 2009, la celebrazione ha avuto il riconoscimento delle Nazioni Unite e per l’edizione del 2011 è prevista l’adesione di 114 paesi. Dal 2009, inoltre, è cominciata un’imponente campagna di sensibilizzazione, la “Green Generation Campaign“ volta a promuovere l’utilizzo di fonti di energia rinnovabile e a limitare le emissioni di anidride carbonica. Non solo, l’obiettivo della maxicampagna verte sulla creazione di una green economy, in cui la responsabilità ambientale diventi una priorità da perseguire con dedizione e determinazione.

Nel 2010 anche Hillary Clinton, ha voluto dedicare un pensiero all’Earth Day: “E’ il 40esimo anno che gli Stati Uniti partecipano all’Earth Day, un giorno per educare le persone sulle sfide che il nostro pianeta si trova a fronteggiare ogni giorno.[...] L’amministrazione di Obama ha fatto passi concreti sul tema della salvaguardia e tutela dell’ambiente. Sotto la guida del Presidente è stato rinnovato l’impegno nei negoziati internazionali sull’ambiente e si sta lavorando duramente per ridurre le emissioni di gas serra. [...]Oggi la consapevolezza ambientale e l’attivismo sono in aumento in tutto il mondo, questo vuol dire che qualcosa sta cambiando, sebbene ci sia ancora molto da fare. [...]Buon Earth Day, facciamo in modo che il nostro Paese e il nostro mondo siano più verdi possibile negli anni a venire“.

QUARANTUNESIMA EDIZIONE- Per l’edizione del 2011, tutto ruota attorno al “Billions Act of Green“, ovverosia un “Miliardo di azioni verdi”: un miliardo di iniziative che prevedono l’impegno di singoli cittadini, imprese, associazioni, che l’Earth Day Network mira a raggiungere prima del Summit della Terra che si terrà in Brasile dal 14 al 16 maggio del 2012. In prima linea, come sempre il WWF che, dopo l’Earth Hour dello scorso 26 marzo in cui l’obiettivo era spegnere le luci e limitare il consumo elettrico per più di un’ora, combatte per la creazione di una coscienza green. Più che a istituire singoli avvenimenti, l’organizzazione mira, infatti, ad accrescere la consapevolezza degli abitanti terrestri sull’ambiente e sulla necessità di una svolta epocale. Come farlo? Proprio sul sito del WWF, sono presenti una serie di consigli ecologici ai quali le aziende e i singoli dovrebbero attenersi per inseguire il sogno green. Si va dai gesti quotidiani come spegnere le luci nelle stanze da cui si esce, chiudere i rubinetti mentre ci si lava i denti fino ai consigli per le aziende, come la stampa fronte retro e l’istituzione di singoli punti luce piuttosto che di impianti d’illuminazione centralizzati. Piccole accortezze, come singole gocce nel mare apparentemente insignificanti, che possono fare la differenza nel percorso verso la salvaguardia del pianeta.

earth-day-1.jpgUn video wall dell'edizione 2010 a Tel Aviv

LE INIZIATIVE IN ITALIA-In onore dell’Earth Day, il 20 aprile a Villa Borghese a Roma, Patti Smith e Carmen Consoli hanno dato vita ad un concerto memorabile . Al concerto, che ha visto protagoniste su tutti le due icone del rock, hanno preso parte anche Rein,Roberto Angelini e Adriano Bono. L’evento, che ha avuto come tema centrale “I polmoni verdi”, compenserà l’emissioni di CO2 contribuendo alla realizzazione di 70.000 mq di foreste in Costa Rica, lo stato che presenta la più alta percentuale di biodiversità al mondo. Sul web, invece, dal 19 aprile è stata avviata la campagna delle Azioni del Buonsenso che entreranno nel computo del Billions Acts of Green. Come suggerisce il nome si tratta di iniziative volte a dimostrare l’amore che ognuno di noi nutre per la natura o che sono semplicemente volte al risparmio di denaro: le azioni scelte devono essere dettate dal buon senso, questa l’unica condizione. Dopo aver ragionato (neanche troppo) sull’azione che vogliamo intraprendere sarà necessario compilare il forum presente sul sito web [url= e mantenere l’impegno preso, con sé stessi e con il pianeta. Verde è anche l’iniziativa promossa dal presidente della provincia di Roma, Nicola Zingaretti, che ha deciso di investire più di 500.000 euro per il suo progetto verde: ovverosia piantare più di 12.ooo alberi in 11 comuni appartenenti al territorio della provincia di Roma.

Modificato da martyfloo
da regolamento non è possibile linkare altri siti
Link al commento
Condividi su altri siti

ci sono state molte manifestazioni del genere al fine di sensibilizzare le persone al rispetto dell'ambiente, della natura ma io penso che bisognerebbe "cambiare la testa" di alcune persone che ignorano queste manifestazioni considerandole senza significato. penso inoltre che sia necessario cominciare dai bambini "sensibilizzare i loro cuori" in quanto rappresentano la generazione futura. a proposito oggi 21 giugno solstizio d'estatwe dovrebbe esserci qualche evento , o manifestazione finalizzata all'amore per la natura, tutelare le specie protette in occasione dell' inizio dell'estate, e se non ricordo male ho visto qualcosa nel sito wwf legambiente, puoi dare un'occhiata.

buona serata :lol:

Link al commento
Condividi su altri siti

Infatti Laura, ringrazio i miei genitori che fin da quando ero piccolina mi hanno fatto capire... e mi hanno sempre parlato di tutte le disgrazie che ci sono nel mondo, e sanno che toccherà a me e mio fratello aiutare il mondo, con tutta la nostra generazione!

E molte volte quando cerco di parlarne a scuola con i miei amici... ahhh.... proprio non capiscono la vera essenza di questa MERAVIGLIOSA NATURA!

Emma

Link al commento
Condividi su altri siti

Sensibilizzare a partire dall´eta infantile, in famiglia soprattutto, ma anche a scuola e ...ovunque si possa! Purtroppo l´ignoranza gioca molto contro la natura e anche gli interessi economici (legati alla produzione, al consumismo) sono ostacoli insormontabili a volte, ma io credo che per tal motivo noi tutti dovremmo dare l´esempio ai più giovani perchè poi ci pensino loro a difendere ciò che ci circonda.

Anche quest´ anno lo Earth Day ha proposto tanti spunti: ad esempio cercare nel quotidiano scegliere prodotti non inquinanti (tutti quelli per la detersione e per il lavaggio ad esempio), sviluppare la pratica del car sharing, si risparmia, si fa amicizia e si inquina molto meno, oppure scegliere per le nostre vacanze alberghi che si impegnino nel rispetto delle norme del consumo intelligente...

ci sarebbe ancora molto da dire, ma ciò che ci aiuta sono il buon senso e un pò di pazienza...

un saluto a voi tutti

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...