Vai al contenuto

Il Veterinario:ospiti In Casa "sporcano" Come Il Cane


mayacoya
 Share

Recommended Posts

Da qzlife.it:

23-04-2008

ANIMALI: IL VETERINARIO, OSPITI IN CASA ’SPORCANO’ COME IL CANE

Parla Enrico Loretti, responsabile di Igiene urbana veterinaria dell’Azienda sanitaria di Firenze

Il cane può entrare in cucina o in camera da letto, "l’importante è rispettare le più elementari regole igieniche. Basta pensare che la presenza di qualsiasi essere vivente nella nostra casa modifica la situazione di rischio batterico: se un ospite entra in casa con le scarpe o le mani sporche o se un bambino a scuola si scambia un giocattolo con un compagno infetto, possono trasmettersi malattie. I rapporti d’affetto, in sintesi, sono tutti a rischio". Parola di Enrico Loretti, responsabile di Igiene urbana veterinaria dell’Azienda sanitaria di Firenze, che commenta così l’allerta sul pericolo di salmonella e infezioni batteriche se Fido dorme fra le nostre lenzuola o sosta in cucina, lanciato da un esperto inglese dalle pagine del ’Times’.

Per minimizzare il rischio di qualsiasi tipo di contaminazione e continuare a vivere tranquillamente con il proprio cane, "basta mettere in pratica norme igieniche di base, per intenderci quelle della ’nonna’ - assicura Loretti - dunque lavarsi le mani dopo che lo si è accarezzato a lungo, non farsi leccare sul viso e, magari, rinunciare a farlo dormire proprio sotto le coperte con noi", stendendo un telo pulito per lui anche sopra il letto, da cambiare e lavare ogni volta che il nostro amico lo utilizza per ’poltrire’ con noi, dopo che gliene abbiamo dato il permesso.

"Il problema reale che può creare la vita troppo ’ravvicinata’ fra cane e padrone - prosegue l’esperto - è infatti più legato al rapporto gerarchico fra uomo e animale, che alla salute. Il cane che non capisce chi comanda, che si sente trattato come un figlio ed eccessivamente umanizzato, infatti, inevitabilmente avrà problemi comportamentali e di obbedienza.

In natura, infatti, il capo branco, in questo caso l’uomo, ha spazi divisi dagli altri membri del gruppo, mangia e dorme in momenti diversi rispetto ai ’gregari’. Questo crea un preciso sistema sociale che, se non riusciamo a ricreare in casa, nuocerà all’equilibrio psicologico del nostro amato quattro zampe e alla nostra tranquillità".

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Crea Nuovo...