Vai al contenuto

Sempre Problemi Con La Testa


Jacsina
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti, tempo fa già vi ho parlato di questo problema. Solo che adesso se ne aggiunto un altro, haha. Il mio cavallo di 6 anni e stato usato in precedenza per saltare, e purtroppo non conosceva altro che stalla - gara e gara stalla, no ha visto mai il mondo e ha lavorato poco. Da noi sta bene, con altri due cavalli, hanno dei box aperti con un grande recinto. Purtroppo non posso montare piu' di due volte a settimana, ma già e migliorato molto, all'inizio non sapeva fare niente ed era/é molto pauroso. Pian piano va meglio, ci conosciamo, ma ha questo vizio della testa. Prima solo al galoppo che me la abbassa tanto, che mi sento sbilanciato in avanti, poi ha cominciato anche a sbatterla su e giù! A volte mi arriva quasi alla testa. D'estate pensavo che erano le mosche, ma lo fa anche adesso. Siccome è un pigrone, ho l'impressione che lo fa per infastidirmi?? Ho provato a lasciare le reddini piu lente, che magari per paura lo tengo un po' stretto, ma mi accelera troppo o parte a galoppo. Adesso li metterò il Martingale, ma non vorrei che si innervosisce di più' o che se ne inventa un'altra. Non so proprio come fare.... e mi dispiace molto perché è un cavallo bellissimo che merita e che sopratutto di indole è buona.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao Jacsina, ci fa piacere risentirti!

Prima di rispondere, ho qualche domanda da farti:

Con che imboccatura monti?

Vi sta seguendo un istruttore?

Che tipo di lavoro stai facendo con il cavallo?

Quando abbassa la testa al galoppo, lo fa con forza, come per strapparti le redini? O la abbassa gradualmente, magari stortandola? E tu come reagisci?

Lo fasempre o in momenti particolari (per esempio quando chiedi la riunione)? E come usi la mano quando accade?

Al momento mi vengono in mente un paio di cose. Solitamente un cavallo sbatte la testa perché infastidito in bocca, quando ad esempio c'è troppo contatto (quindi saresti tu ad infastidirlo, e non il contrario.. assolutamente!). Se lasci le redini più lente, non è che per paura/diffidenza tendi a stringere di più le gambe per "tenerti" o che avanzi con il busto? Queste potrebbero essere spiegazioni per la partenza al galoppo..

Ma chiaro, sono supposizioni perché via internet, non vedendo la situazione si possono fare solo quelle.

Non è possibile magari per te farti fare un video?

Quello che ti posso dire è di lasciare perdere la martingala. Quando il cavallo alza la testa e tu lo contrasti con le redini, la martingala tira l'imboccatura verso il basso, schiacciando la lingua al cavallo e facendogli male. Questo potrebbe provocare difese ancora maggiori, senza calcolare che potrebbe sviluppare una muscolatura errata.

Link al commento
Condividi su altri siti

Quoto sicuramente Lady....

In effetti dalla descrizione che fai sembra che il cavallo becchi....il tipico atteggiamento del mandare su e giù la testa....e solitamente non lo fa perchè ne ha voglia, ma per difendersi da un imboccatura che non è adatta a lui o da una mano troppo forte....

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao!! Mi sa che abbiamo la stessa patria, ho visto che scrivi dal Ticini. Sono nata a Zurigo, ma vivo da tanti anni qui in Assisi.. Quindi evviva la svizzera.

Allora, alle tue domande:

Con che imboccatura monti? ho un morso abbastanza grosso spezzato con i due anelli laterali, insomma quello classico. Non so se si riecse a vedere sulla foto l'imboccatura.

Vi sta seguendo un istruttore? No, siccome ho ricominciato da capo (paura dopo caduta, figli ecc.) Ho fatto delle lezioni al maneggio con i cavalli del maneggio. Adesso sono da sola.

Che tipo di lavoro stai facendo con il cavallo? Prima di montare faccio la corda 10-20 min. Dopo vado sul ns. campo e comincio piano ca. 5 passo 10-15 min trotto, poi galoppo.

Quando abbassa la testa al galoppo, lo fa con forza, come per strapparti le redini? O la abbassa gradualmente, magari stortandola? E tu come reagisci? Lo fa sempre o in momenti particolari (per esempio quando chiedi la riunione)? E come usi la mano quando accade?

All'inizio non lo fa mai, é tutto attento guardo intorno, dopo un po comincia a farlo. Un po mi strappa le redini perché lo seguo e vado avanti, sembra che ci gioca e storcia anche la testa.

Io reagisco male, penso, perché tiro, lo sgrido. Penso che è proprio come dici tu, che per paura/diffidenza tendo ad avanzare con il busto. Si vede che un po di paura mi sarà rimasta e sento che non mi fido al 100% di lui. Ai tempi mi diceva l'istruttore che avevo la mano un po dura... Siccome è pauroso poverino che non ha mai visto niente, è facile che sto sempre attenta, ma anche tesa, perché ho paura che mi fa un salto o qualcosa del genere.

Poi penso che influisca tanto anche che non ha mai lavorato tanto, magari non capisce il senso del trotto-galoppo se non deve saltare e si stuffa e comincia a fare il 'bambino capriccioso'.

Devo organizzarmi per fare un video

Sulla martingala ho dei dubbi anch'io e penso anch'io che una costrizione in più. Quindi dovrei lavorare sulle mie mani??

Ps. cosa vuol dire la riunione?

Link al commento
Condividi su altri siti

Io direi che oltre che sulle tue mani dovresti lavorare anche sulla coltura equestre ;-)

Il morso è un'imboccatura abbastanza pesante in mani di principianti, specialmente se hai la mano dura, come tra l'altro ti aveva detto l'istruttore.

Sicuramente questa tensione che hai, queste paure che lui faccia qualche stupidaggine, ti fa irrigidire e di conseguenza irrigidisci anche lui.

Io inizierei con il fare lezione con lui e un istruttore, cambiando magari imboccatura passando ad un filetto snodato semplice. Naturalmente queste cose non puoi farle da sola da un giorno ad un'altro, ma sotto la guida di qualcuno esperto.

Continuando così fai solo del male al cavallo e a te stessa...perchè più tu hai paura e ti senti insicura più lui avrà paura e si sentirà insicuro....ed è un circolo vizioso che non porta a buoni risultati!

Ci sarebbero tanti consigli da darti, ma sarebbero lavori che non penso tu, con il tuo livello sia in grado di fare....

Quindi istruttore!! ;-)

Link al commento
Condividi su altri siti

Volevo aggiungere che mi sembra anche distratto, p. es a passo, guarda a destra e a sinistra, inciampica, allora cerco di farlo stare piu attento al lavoro anche con le mani. Sbaglio?

Mi dovete scusare, ma uso un filetto snodato, mi sono espressa male.

Avevo provato con lui al maneggio con l'istruttore, ma era peggio, perché con gli altri cavalli era più' nervoso ancora, e poi gli doveva stare chiuso dentro il box e usciva 1-2 volte la settimana. Adesso è molto più' tranquillo.

Capisco il consiglio che mi dai, e capisco che per via internet non sipossono risolvere tutti problemi,

ma io non posso e non voglio rinunciare, ci ho messo cosi tanto a ricominciare e non mi arrendo. E se lui e venuta da me,

un motivo ci sarà, dovremo imparare qualcosa entrambi.

Link al commento
Condividi su altri siti

Certo che non ti devi arrendere! Ci mancherebbe altro!

Non hai la possibilità di far venire qualcuno a casa tua?

Dato che sei vicina a LadyD vi potreste incontrare! Così ti potrebbe spiegare a grandi linee l'uso delle mani....perchè in effetti dipende da come le usi le mani per richiedere la sua attenzione....se fai delle mezze fermate ok, ma se giochi con le mani tipo spugnettare, come molti fanno è sbagliatissimo!

Link al commento
Condividi su altri siti

Purtroppo LadyD abita in Svizzera, dove ho vissuto io, ma adesso vivo in Umbria ad Assisi, quindi non sarà' possibile. Magari ci fosse qualcuno qui in zona? Posso sentire il mio istruttore se può venire a darmi qualche dritta, ma sarà difficile. Perché' a dire la verità', con altro cavalli non avevo mai grossi problemi.

Comunque grazie mille, mi fa sempre piacere, e da sempre conforto chiacchierare con voi......

Link al commento
Condividi su altri siti

Finché aspettiamo riscontri su un possibile aiuto diverso da quello virtuale, possiamo provare a darti qualche suggerimento. Non ricordo la razza, né l'età del cavallo, né la sua storia.. sai dirci qualcosina di più? E la tua esperienza?

Comunque, per arrivare a qualcosa di concreto e senza fare troppi danni, io fossi in te farei così:

leggo che comunque non c'è totale fiducia.. il cavallo è pauroso e disattento, tu non ti fidi e sei tesa. la tua tensione è trasmessa al cavallo, quindi.. è decisamente negativo. Quello che ti potrei consigliare è un lavoro a terra.. tipo quello proposto da Parelli, per intenderci.

Lavoralo alla corda, alle tre andature, in capezza, finché non è calmo. Se dici che è pauroso, puoi procedere con degli esercizi di desensibilizzazione.. tipo sfregargli addosso sacchetti di plastica o farlo camminare su assi di legno, aprirgli da parte un ombrello colorato, farlo passare tra bidoni e barriere.. cose così insomma. Se non sai come fare esattamente chiedi, vediamo di essere più precisi nel dettaglio.

Questo potrebbe essere un buon inizio, perché rende meno sensibile il cavallo, meno pauroso verso le cose nuove, più fiducioso.. ed aiuta te a rapportarti con lui, a fidarti un po' di più, a rilassarti con lui, perché impari a conoscerlo e a gestire le sue paure.

Poi ci sarà anche del lavoro da fare in sella.. ma questo solo più tardi.

Questa prima parte potrà continuare anche più giorni, finché non vi sentite entrambi più sicuri nel lavoro.. e quindi più tranquilli e rilassati per fare un altro passo avanti.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao Lady

ti ringrazio per la tua pazienza. Ma per me non è facile, non sono più' giovanissima, allora la capoccia diventa un po' più' dura, hahaha. i tuoi suggerimenti metterò in pratica appena posso, non vedo l'ora che arriva la primavera e che ho più' tempo. Infatti ho visto l'estate scorsa, quando stavo di piu' con lui, lo portavo a mangiare l'erba ecc era diventato più bravo e si era instaurato un bellissimo rapporto di fiducia. Veramente mi fidavo. Solo che questo inverno, tra lavoro, bambini e sopratutto il tempo non riuscivo andarci cosi spesso. Quello della busta di plastica lo faccio sempre, quando porto il pane duro faccio rumore appositamente. Tu dici di fargli vedere delle cose nuove a piedi? Solo con la cavezza e corda? Ci proverò e ti dirò.

Nel frattempo vi ringrazio di cuore

Link al commento
Condividi su altri siti

Quello della busta di plastica lo faccio sempre, quando porto il pane duro faccio rumore appositamente. Tu dici di fargli vedere delle cose nuove a piedi? Solo con la cavezza e corda? Ci proverò e ti dirò.

Certo, potrebbe essere un buon inizio.

Prima di tutto gli fai conoscere cose nuove in modo che quando sarai in sella non ti dovrai più preoccupare di scatti o scartate. Di conseguenza dovresti poter essere più rilassata, sia a terra e poi in sella. Più in là potrai fare questi esercizi mettendogli il filetto. Fagli fare anche cose positive/divertenti, in modo da togliergli l'associazione filetto=dolore e fastidio

Quando ti sentirai pronta, sicura e soprattutto calma e rilassata, potrai ricominciare a montare in sella, magari dopo averlo mosso un po' alla corda in modo che sia tranquillo anche lui. Puoi fare passo e tanto trotto con le redini lunghe, un contatto minimo che ti garantisca solo di poterlo rallentare e fermare quando necessario.

Poi pian pianino potrai cominciare a fargli sentire il contatto attraverso flessioni laterali dell'incollatura. Sai come farle?

Facci sapere!

PS: forse qualcuno te l'aveva già chiesto.. ma hai fatto controllare la bocca da un dentista?

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...