Vai al contenuto

Boom Di Fenicotteri..pro E Contro


neyryssa
 Share

Recommended Posts

12 giugno 2007 - Quando la bellezza aiuta. La regola vale anche per i fenicotteri, che negli ultimi anni in Italia hanno aumentato la loro presenza in modo esponenziale, toccando probabilmente il piu' alto numero mai raggiunto dall'epoca romana. Questi bellissimi uccelli rosa attraggono turisti, in compenso sono diventati una vera e propria emergenza nelle zone umide dove scelgono di abitare. 'Il fenicottero e' una specie dominante, che sottrae cibo e spazio ad altri uccelli piu' piccoli', spiega Lorenzo Serra, ricercatore dell'Istituto nazionale della fauna selvatica (Infs). Per questo la gestione del fenicottero e' 'uno dei temi piu' attuali del dibattito scientifico sulla conservazione' racconta l'esperto dell'Infs, che durante regolari monitoraggi sulle popolazioni di uccelli acquatici ha riscontrato il problema. I fenicotteri hanno trovato nelle lagune e nelle saline protette italiane un luogo ideale per vivere e riprodursi, a discapito di specie piu' deboli. Essendo uccelli tanto belli e conosciuti pero' e' piu' difficile affrontare la questione.

'Nel caso dei cormorani, che possono provocare danni a itticoltori e pescatori, spesso prevalgono scelte drastiche, come l'abbattimento, anche in assenza di prove certe del danno o di efficacia dell'intervento, cosi' come avviene per gazze e altri corvidi' afferma Serra. Ora il dato di fatto e' che 'in aree protette come le saline di Margherita di Savoia in Puglia, nate per tutelare gabbiano roseo e corallino, sterna zampenere, avocetta e altre specie che nidificano a terra - spiega l' esperto Infs - ci sono problemi, perche' i fenicotteri occupano gli isolotti su cui queste nidificano e distruggono nidi e uova.

Grazie ad interventi finalizzati alla conservazione di questa specie in atto dagli anni '70 in Camargue, i fenicotteri adesso si riproducono ogni anno - afferma Serra - a differenza di quanto facevano in condizioni naturali nel Mediterraneo, dove la riproduzione avveniva ogni quattro, cinque anni. E poi c'e' la competizione sul cibo: un fenicottero maturo mangia quanto dieci avocette'. La particolarita' di questi uccelli acquatici rosa sta nel non avere movimenti migratori con direzioni e tempi ben definiti: 'Si spostano con grande frequenza tra le zone umide del Mediterraneo dice l'esperto Infs - per individuare i siti piu' favorevoli all'alimentazione o alla riproduzione. Il periodo riproduttivo non dipende tanto dalla stagione quanto dalle condizioni ambientali del sito, in particolare dai livelli delle acque'. Gli interventi umani per favorire la loro presenza significano molti giovani nati ogni anno, che arrivano fino all'Atlantico e poi tornano indietro, ingrossando la popolazione delle colonie riproduttive. Il fenicottero acquista il tipico colore rosa grazie all'alimentazione e solo quando diventa adulto, a quattro anni.

Il nucleo nidificante nel Mediterraneo e' di oltre 25.000 coppie, che in Italia sono circa 3.500, mentre circa 14.000 individui rimangono da noi d'inverno. Al di fuori del periodo riproduttivo, i fenicotteri vengono osservati in molte localita', ma la distribuzione invernale si presenta molto concentrata: il 90% della popolazione risulta infatti localizzato in 9 siti ed il 50% in due (stagno di Cagliari e zone umide dell'Oristanese). Oggi le ricerche vogliono valutare l'impatto del fenicottero sulle altre popolazioni di uccelli acquatici, sugli ecosistemi che frequentano, ed eventualmente valutare la possibilita' di controllare la dimensione della popolazione nidificante nel Mediterraneo attraverso interventi di gestione dei siti di riproduzione, consentendo cioe' l'insediamento solo ad un numero di coppie calcolato tramite parametri demografici.

(ANSA)

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...