Vai al contenuto

Cordon Blu


scila
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti,

da ragazina mi è stata regalata una coppia (almeno credo che erano maschio è femmina) di cordon blu,che purtroppo sono morti ,forse perchè non ne erano tenuti come si doveva.

mi piacerebbe avere informazioni,su come allevarli,le ibridazioni possibili ed tutto quello che sapete su di loro.

grazie inn anticipo.

Link al commento
Condividi su altri siti

sicuramente erano molto giovani,la femmina era più sbiadita,il maschio aveva un accenno di guance rosse.forse erano appena importati.

quando deve essere grande la voliera? quante coppie?

Link al commento
Condividi su altri siti

Cordon blu:

Nome scientifico: Uraeginthus bengalus

Nome inglese: Red-cheeked Cordon - bleu

Il genere uraeginthus comprende alcune delle più belle specie di astrildidi presenti nelle nostre voliere e il Cordon blu, probabilmente rappresenta il componente più comune e più a buon mercato reperibile in commercio

DISTRIBUZIONE

Sud est della Mauritania, Senegal e Gambia, Mali, parte settentrionale del Ghana, parte meridionale del Niger, del Ciad e del Sudan, sud dell'Etiopia fino all'Uganda, parte occidentale del Kenya, Camerun, Repubblica Centro Africana, Zaire e Rwanda

E' distribuito nella maggior parte dell'Africa centro occidentale sopra i 1800 metri di altezza. Nelle sue terre di origine è un uccello molto confidente abituandosi a vivere nelle vicinanze di villaggi, parchi e giardini.

DESCRIZIONE

E' un uccello lungo intorno agli 12,5 13 cm. La livrea del maschio adulto è inconfondibile Le guance, la parte superiore del petto e dei fianchi e la coda sono di una bella tonalità di blu, le parti superiori sono brune e il ventre color camoscio. Sulla guancia spicca una bella macchia rosso brillante. La femmina manca della macchia rossa e le parti blu sono meno estese e di una tonalità più sbiadita.

La femmina di cordon blu è facilmente confondibile con quella dell'astrilde blu da cui differisce soltanto per la taglia e per il becco che presenta il rosso più esteso che nella cugina.

I giovani assomigliano alle femmine ma presentano il becco completamente scuro.

MANTENIMENTO E ALIMENTAZIONE

Appena importato necessita di caldo e di cure in quanto piuttosto delicato ma, una volta acclimatato risulta piuttosto rustico e ben si adatta alla vita in gabbia. Necessita di una miscela di semi di tipo B, verdura. Il mangime vivo è essenziale per mantenerlo in buona salute. Può essere alloggiato in gabbie di 45 cm di lunghezza, ma difficilmente si riprodurrà. Se alloggiato in una gabbia di almeno 100 cm o in una voliera invece si riprodurrà prontamente.

COMPATIBILITA'

E' un uccello non aggressivo che può convivere tranquillamente con altre specie di astrildidi. Nello stesso contenitore non possono però coesistere più maschi insieme nell'epoca della riproduzione.

www.inseparabile.com

spero di esserti stato utile. :lol:

Link al commento
Condividi su altri siti

Il Cordon Blu (Uraeginthus bengalus) è una delle più belle specie di Estrildidi presenti sul mercato.

Descrizione

Le dimensioni di questo bell'uccello variano tra i 12 e i 13 cm.

Maschio: le guance, i fianchi e la parte superiore del petto sono blu, le parti superiori come nuca, dorso e ali sono di un colore tra il bruno e il grigio e il ventre è marrone. La coda è di un bel blu. Sulle guance sono presenti due macchie rosso scuro. Il becco è rosso-rosato, gli occhi neri e le zampe sono rosate.

Femmina: la femmina è simile al maschio, manca delle macchie sulle guance e in generale ha zone blu meno estese e tonalità più sbiadite.

Giovani: i giovani sono simili alle femmine ma hanno il becco tutto scuro.

Alimentazione e alloggio

E' un uccello delicato, e necessita, almeno per i primi periodi, di caldo e cure, ma diventa abbastanza rustico una volta che si adatta.

L'alimentazione da fornirgli è quella per Estrildidi (per esotici) e verdure fresche. E' anche necessario del cibo vivo, sia per la salute dei genitori che per quella degli eventuali pulli, e quindi vanno forniti larve delle farina, termiti, uova di formica e afidi (questi ultimi due li ho trovati su un sito inglese, non credo, almeno per gli afidi, che si trovino).

Possono essere tenuti anche in una gabbia di 45 com, ma è difficile che si riproducano, e per fare in modo che ciò accada è necessaria una gabbia di 100 cm o una voliera.

In natura sono soliti stare in coppia, e diverse coppie costituiscono piccoli stormi. I Cordon Blu non stanno nei nidi a meno che non stiano covando o abbiano prole. Invece tendono a riposarsi fissi su posatoi a fianco dei loro compagni.

Riproduzione

Il nido è una struttura di forma globulare che viene imbastito sia in un nido a cassetta col frontale aperto che in un cestino chiuso come quello usato dai diamantini. Se nella gabbia sono disponibili rami verdi e pagliuzze preferiscono costruire da soli il proprio nido, che assume una forma a campana.

Nel nido vengono deposte in genere 4 (range 3-6) uova di un bianco gessoso. la femmina comincia a covare di solito dopo la deposizione del terzo uovo. Le uova schiudono dopo circa 12 giorni. Vanno fornite prede vive che i genitori possano dare ai pulli; in mancanza di queste, la madre non butta fuori dal nido i piccoli, ma continua a scaldarli fino alla loro morte. E' per questo che spesso si affidano i piccoli a delle balie, come i Passeri del Giappone.

I piccoli escono dal nido intorno ai 14 giorni di vita, ma ancora non sono in grado di volare, e per questo bisogna aspettare ancora qualche giorno. Diventano indipendenti dopo altre 3-4 settimane.

Link al commento
Condividi su altri siti

Molte informazioni le ho prese da qui, un bel sito in inglese con molte immagini e schede su altri estrildidi.

Link al commento
Condividi su altri siti

bellissimo il sito inglese,peccato che capisco poco,però ci sono delle belle foto.

sono stupendi.Ora capisco perchè sono morti,gli davo cibo per canarini la scagliola,mela,è non credo che gli fornivo le cure giuste,

mio padre in quel periodo allevava canarini malinois,perciò non voleva uccelli di altre specie.io volevo i diamanti del guld o i gola tagliata,allora per farmi contenta mi regalo sti cosetti blu ed io non ne sapevo nulla è nemmeno lui,che sarranno belli ma non hanno i bei colori di un diamante testa nera.avevo 10 anni.......

sapete con chi si possono ibridare? la mia è pura curiosità per adesso non ho tempo da dedicargli.

Link al commento
Condividi su altri siti

cercando un po' ho scoperto che i cordon blu si possono ibridare solo con un'astride blu , con gli altri estrildidi non possono ibridarsi, o almeno nessuno ci è mai riuscito (e mi sà che mai ci riuscirà) perchè pur essendo entrambi estrildidi appartengono a famiglie troppo lontane, geneticamente parlando. ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

La letteratura (Roberts 1982, Radtke 1985) annovera anche ibridazioni con il Passero del Giappone (Lonchura domestica), ma devono essere ben poco comuni.

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...