Vai al contenuto

Denti E Fanoni


Recommended Posts

Ciao ragazzi...stasera si parla di denti e fanoni.

si perchè ogni animale mangia, e ogni animale ha bisogno di un sistema per trattenere il cibo in bocca, o per afferrarlo.

per i cetacei afferrare e trattenere il cibo è un'operazione resa difficile dalle dimensioni delle prese, spesso minutissime, e dal mezzo acquatico.

questo problema è tanto iportante che per risolverlo i cetacei si non evoluti in due modi ben distinti, differenziandosi così in due rami.

Proprio sulle strutture che i cetacei han in bocca si possono distinguere ODONTOCETI e MISTICETI.

ODONTOCETI:

Gli odontoceti sono i cetacei coi denti veri e propri, denti che per lo più sono tutti uguali la dentatura cioè non è differenziata come la nostra in incisivi, canini, molari, ma possiede denti tutti uguali.

La forma dei denti può variare di specie in specie.

Possiamo trovare quindi denti conici, o ricurvi, o appiattiti... la dentatura cioè non è differenziata come la nostra in incisivi, canini, molari, ma possiede denti tutti uguali.

un dente di cetaceo non è molto diverso dai nostri denti in quanto a struttura.

anzitutto il dente si puo distinguere in tre zone:

radice: la parte del dente che è immersa nella gengiva

corona: la parte che sporge dalla gengiva

colletto: la stretta parte compresa tra corona e radice

internamente il dente presenta una piccola cavità riempita di polpa e per questo detta canale pulpare.

La polpa è ricoperta dalla dentina che a sua volta è ricoperta da smalto nella zona della corona e da cemento nella zona della radice e del colletto.

come detto molti odontoceti han denti piu o meno conici, ma esistono molte eccezioni e particolarità.

molti cetacei ad esempio hanno denti che fuoriescono dalla bocca e assumono forme peculiari.

Nel narvalo (Monodon monoceros) i due denti superiori sono allungati, diretti frontalmente e spiralati. di questi due denti solo uno si accresce ed esce dalla cavità boccale formando una zanna che puo raggiungere i 3 mt di lunghezza. Solo i maschi presentano questa zanna che è sunque un carattere sessuale.

Puo accadere che si sviluppino in un maschio entrambe le zanne, ma una sarà sempre piccola e molto minoritaria rispetto all'altra.

I berardi (gen Berardius) invece han un dente che spunta apicalmente sul rostro e brecede la bocca.

Nei mesoplodonti invece si sviluppano molto due denti laterali appiattiti che escono dalla bocca e crescono incurvandosi sul rostro. Spesso questi denti crescono così tanto da impedire lìapertura della bocca al cetaceo che si nutrirà solo per "risucchio".

MISTICETI:

I misticeti sono i cetacei coi "baffi" cioè coi fanoni.

Sono sicura che tutti voi avrete presente i fanoni...ma cosa sono i fanoni esattamente?

I fanoni sono lamelle cornee che pendono dalla volta boccale formando così un filtro, un pettine che trattiene il plancton di cui il misticete si nutre.

L'osso della mascella sostiene uno strato di derma che è ricoperto dalla gengiva. Dalla gengiva pendono i tubuli corneificati racchiusi a mò di panino da due lamelle cornee una interna e una esterna.

Tutti i misticeti han i fanoni così fatti ma ogni balena ha i fanoni diversi per forma e misura....si va così dai fanoni affusolati, lunghi 3 mt della balena della groenlandia, ai fanoni tozzi e corti (50cm) della balenottera minore.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Graizie per la tua esaurientissima risposta alla mia domanda. Quindi un Narvalo con 2 denti allungati ne ha comunque uno più corto dell' altro...veramente interessante!! :D

Scusa la domanda OrkaLoca, ma ho potuto notare in questo forum che sei preparatissima sui cetacei, ma che per caso sei Biologa marina? O sei solo una grande appassionata? ^d^e^

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sono una grande appassionata e mi sto laureando in biologia marina ^_^

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti!! Anch'io avrei tanto voluto specializzarmi nella Biologia Animale, ma ho purtroppo dovuto scegliere quella Biomolecolare....beata te che hai potuto... :rolleyes:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per farlo mi sono spostata molto da casa, ma ce l'ho fatta^_^

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti auguro di riuscire e di avverare il tuo sogno!!

Un consiglio: fidanzati con una persona che fà il tuo stesso lavoro! Non prima! _----_

Non è uno scherzo, questo è il miglior consiglio che ti possa dare....

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

papillion, grazie del consiglio ma non serve ^_^

sono gia fidanzata con una persona favolosa, che non fa il mio stesso lavoro, ma uno di quei lavori che puoi fare ovunque....e per fortuna è disposta a seguirmi anche in capo al mondo.

(dato che probabilmente passerà di qui...ti amo! :wub:)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beata te....! La mia ragazza non può assolutamente spostarsi.... "£$!" ma anch'io la Amo, e questo è importante!

Beata te Orka!! ;)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Woooo...che sdolcinatezze! ;-)

Ma torniamo al thread, per cui avrei una domanda: ho letto che nel narvalo l'incisivo che si allunga è il sinistro...è sempre così o c'è variabilità intraspecifica come nella lunghezza del suddetto dente?

Denghiu :-)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

è sempre il sinistro, anche se possono esserci rari casi in cui non è così. un po' come possono nascere persone con gli organi interni speculari rispetto alla norma.

in natura nulla è assolutamente fissato, bisogna sempre fare i conti con le mutazioni spontanee, rare ma presenti ^_^

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Capaito!

Pensavo che invece potesse trattarsi di un carattere più o meno equamente distribuito nelle due varianti...ma non è detto che ciò non possa verificarsi, diciamo, fra qualche migliaio di anni! ^_^

Del resto, anche la genetica ci insegna che nulla è fissato...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 5 months later...

si è vero, e si nel plancton c'è tutto quello che serve.

sembra strano ma i vegetali (fitoplancton) sono molto più energetici del cibo di origine animale (ex un bel pescione)

Questo perchè lungo la catena alimentare, da un gradino all'altro, si trasferisce solo il 10% dell'energia.

Quindi se una pianta che fotosintetizzae quindi produce, produce 100, l'erbivoro mangiando la pianta potrà usare solo 10, e il carnivoro che mangia l'erbivoro userà solo 1

Se ci fate caso gli erbivori sono spesso animali grandi e grossi, i carnivori sono mediamente più piccoli. questo proprio perchè l'energia ricavata dal cibo è maggiore per gli erbivori (che tra l'altro non devono nemmeno preoccuparsi della fuga del cibo)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

si è vero, e si nel plancton c'è tutto quello che serve.

sembra strano ma i vegetali (fitoplancton) sono molto più energetici del cibo di origine animale (ex un bel pescione)

mi è venuto un languorino di fitoplancton ))((

Se ci fate caso gli erbivori sono spesso animali grandi e grossi, i carnivori sono mediamente più piccoli. questo proprio perchè l'energia ricavata dal cibo è maggiore per gli erbivori (che tra l'altro non devono nemmeno preoccuparsi della fuga del cibo)

è vero*_*,non ci avevo mai pensato,grazie orka :lol:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 6 months later...
Se ci fate caso gli erbivori sono spesso animali grandi e grossi, i carnivori sono mediamente più piccoli. questo proprio perchè l'energia ricavata dal cibo è maggiore per gli erbivori (che tra l'altro non devono nemmeno preoccuparsi della fuga del cibo)

Giuro che avevo sempre creduto il contrario...gli animali erbivori non sono quelli che assimilano di meno (perché le piante, pensavo, hanno meno proprietà nutritive), e quindi sono costretti a mangiare per molte ore al giorno? Il Panda Maggiore, l'Elefante ed il Koala, ad esempio, non fanno così?

Un carnivoro, invece, può stare anche per qualche giorno senza mangiare, perché la carne è più sostanziosa, se così non fasse un carnivoro che non riuscisse tutti i santi giorni a procacciarsi qualcosa morirebbe!

Sbaglio? ??asd????asd????asd??

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

un carnivoro mangia ogni volta che riesce a procacciarsi il cibo, non è che oggi caccia perchè è lunedi e domani no perchè è martedi...il carnivoro caccia tutti i giorni, per prendere la preda deve cercarla, rincorrerla, ucciderla, e anche a mangiarla fa fatica. Spende quindi tanta energia per prendere il cibo.

Un erbivoro si sveglia la mattina, abbassa la testa e bruca, o la alza e stacca le foglie che non fuggono, che non fa fatica a mangiare, che non fan fatica a digerire perchè sono adattati a farlo. maari ci mettono tanto e la rimasticano 3 volte ma la digeriscono.

Per quanto riguarda il contenuto energetico, basti sapere che il quantitativo di energia assorbito da un gradino della catena alimentare a quello successivo è solo del 10%. Le piante hanno energia direttamente dal sole, e quindi ne hanno di più.

L'erbivoro prende l'energia delle piante e ne accumula nel suo corpo solo il 10%.

il carnivoro mangia l'erbivoro e accumula nel suo corpo solo il 10% dell'energia che l'animale gli fornisce.

Insomma virtualmente per avere lo stesso quantitativo di energia un carnivoro deve mangiare 10kg di carne, una mucca solo 1 kg di erba.

ora capite che in un pasto normale un carnivoro si sarà mangiato i suoi 10 kg di carne, ma la mucca di erba se ne è mangiata ben di piu, ha preso piu energia utile per crescere e quindi puo diventare piu grossa.

questo sempre parlando di energia. poi certo la mucca con l'erba non prende tante proteine, se le deve fare tutte, mentre il carnivoro se le trova fatte nella carne. Questo però non influisce sulle dimensioni degli animali.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non sono molto convinto della tua risposta, Orka...

Per quanto riguarda il contenuto energetico, basti sapere che il quantitativo di energia assorbito da un gradino della catena alimentare a quello successivo è solo del 10%. Le piante hanno energia direttamente dal sole, e quindi ne hanno di più.

L'erbivoro prende l'energia delle piante e ne accumula nel suo corpo solo il 10%.

il carnivoro mangia l'erbivoro e accumula nel suo corpo solo il 10% dell'energia che l'animale gli fornisce.

Insomma virtualmente per avere lo stesso quantitativo di energia un carnivoro deve mangiare 10kg di carne, una mucca solo 1 kg di erba.

tu parli del quantitativo energetico che un carnivoro ed un erbivoro assimilano "attraverso" la catena alimentare. E' ovvio che, se un erbivoro assimila il 10% dell'erba ed il carnivoro il 10% della carne dell'erbivoro stesso, il carnivoro avrà assimilato solo l' 1% della fonte energetica primaria (l'erba). Questo perché l'energia è stata assimilata dal carnivoro attraverso più passaggi, non direttamente come l'erbivoro!

Io intendo dire solo che, ad esempio, 1 Kg di carne è, in senso assoluto, più sostanzioso di 1 Kg di erba. Altrimenti non si spiegherebbe perché gli erbivori stiano sempre e costantemente a mangiare.

un carnivoro mangia ogni volta che riesce a procacciarsi il cibo, non è che oggi caccia perchè è lunedi e domani no perchè è martedi...il carnivoro caccia tutti i giorni, per prendere la preda deve cercarla, rincorrerla, ucciderla, e anche a mangiarla fa fatica. Spende quindi tanta energia per prendere il cibo.

Anche per questo, secondo me, la carne deve fornire più energia dell'erba, altrimenti i carnivori non avrebbero neanche la forza di cacciare!

Un erbivoro si sveglia la mattina, abbassa la testa e bruca, o la alza e stacca le foglie che non fuggono, che non fa fatica a mangiare, che non fan fatica a digerire perchè sono adattati a farlo. magari ci mettono tanto e la rimasticano 3 volte ma la digeriscono.

Sicuramente è per questo che un erbivoro è mediamente più grande di un carnivoro: perché riesce sempre e comunque a mangiare, senza il costante bisogno della caccia.

Ripeto, Orka...forse go capito male io il tuo ragionamento...se così potresti spiegati meglio? Grazie! ^_^

PS: a proposito...BEN TORNATA! *+++*

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 5 months later...

[/color]Mi scuso con Orka se mi intrometto!!!

X Papillon l'unica cosa che forse Orka ha dimenticato di dire, ke i grandi erbivori sprecano meno energia per procurarsi il famoso kg d'erba; poikè sprecano poca energia per ottenere quel kg d'erba, visto ke è li e non scappa, loro devono solo maggiarlo. Se fai un bilancio, energia assunta attraverso l'erba - energia consumata per assumerla, vedrai ke complessiavamente si assume molta energia, più di quella che si consuma.

E' anche vero che di quella energia che assumono una parte ne verrà spesa per sfuggire ai predatori, i quali sono cmq in numero minore, quindi per assurdo 1gazzella basta per sfamare 8leoni, inoltre tu dirai si ma la gazzella da più energia, ma è anche vero che la gazzella non è come l'erba, scappa e si nasconde, qndì non sempre la caccia termina con la cattura e l'uccisione della gazzella, e cmq i leoni hanno sprecato molta energia nella caccia, energia maggiore di quella che spreca la gazzella nel mangiare l'erba.

X Orka che università hai frequentato???

Sai darmi qualche informazioni sul Corso di Laurea Triennale in Biologia Marina che c'è a Trapani?

per la specilistica dove pensi che sia migliore?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho frequentato il corso di Biologia Marina ed Oceanografica ad Ancona, Vecchio Ordinamento.

Sulle altre università non ti so dire molto perchè da che la facevo o tante cose sono cambiate e molte università han introdotto il triennio di biologia marina...quando ho iniziato io c'erano solo 3 università ad avere il corso di laurea.

Ti posso dire che all'epoca delle 3 scelsi ancona perchè mi pareva la migliore, piccola, ottimo rapporto studenti/prof, e da non sottovalutare un corso di sub compreso nella retta al 4° anno e svariate uscite didattiche spesso di piu giorni, sempre tutto compreso, mentre molte altre università fan pagare le gite.

Posso solo dirti di guardare i siti delle università, le attività che propongono, sia come corsi che come extra, e decidere ^_^

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Orka!!!

Io ora sto facendo Scienze Naturali cn indirizzo ecosistemi marini a Roma, ma non mi da troppe soddisfazioni,

quindi volevo andare a Trapani dove c'è la triennale di Biologia Marina, l'unico corso realmente di Biologia Marina, però sai sono un po' indecisa...

visto che 6nel campo, non conosci nessuno che sappia se il corso a Trapani sia Buono ???

PS:Grazie per la dritta sui brevetti ma ho già conseguito privatamente la prima e la seconda stella

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mi spiace non ho informazioni riguardo trapani

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
×
×
  • Crea Nuovo...