Vai al contenuto

Il Pit Bull


_Vicky_Animal_Lover_
 Share

Recommended Posts

che è il pitt?? e che è sta storia che il red nose è sempre stato selezionato per il combattimento???? ma secondo te selezionavano i cani da combattimento per il colore del naso????

ma io dico, se non vi piace lo potete dire tranquillamente senza inventarvi storie fantomatiche che vi rendono molto simili ai giornalisti! e qui è ancora peggio perchè uno pensa di scrivere con appassionti ed esperti cinofili e vi crede pure, in fiducia!!

riguardo al fatto che gli amstaff siano più selezionati dell'APBT immagino tu lo dica perchè hai visionato un numero congruo di allevamenti di entrambe le razze (ma forse non sai nemmeno che esistono gli allevamenti di APBT, pensavi uscisse da un laboratorio) e hai potuto testare con mano l'operato svolto dagli allevatori, giusto? perchè se non è così anche questa frase lascia proprio il tempo che trova..

mi dispiace se vi ho contraddetto di brutto ma mi sentivo proprio di fare chiarezza.. comunque per chi ne avesse voglia c'è un sacco di materiale da cercare riguardo la razza in rete.. basta cercare..

:bigemo_harabe_net-102:

denoto con piacere che sei molto informato sul pitt.

quello che non hai ben chiaro che qui siamo in italia e non in america .

E.N.C.I. che vanta molti esperti giudici di standard dei cani non ha dato il suo consenso a questa ( razza ) quindi in italia allevare un pitt o un cane preso in un canile non ha differenza .

di pitt nella mia vita ne ho visti tanti e anche di ast e la differenza è sostanziale .

la tua cultura presa dai libri è spettacolare io non leggo molto ma vado molto sul pratico e di allevamenti ne ho girati anche perchè ho molti amici che hanno il pitt. e tra i migliori pitt di tutta l' europa .c'è gente che ci lavora anche in italia coi pitt .

per aggiungere io ho un malinois maschio di 2 anni e non è dei più sociali ma se è con me in mezzo ad altri maschi non li calcola nemmeno.

al contrario tutti quelli che hanno un pitt maschio anche avendo un buon controllo sul cane non riescono ad ottenere la stessa cosa come invece riescono ad ottenere con un ast . ti consiglio di continuare a leggere e lasciare la pratica a chi lavora coi cani da tutta una vita , buono studio

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 60
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

invece di dare consigli a me impara a chiamare le razze col suo nome.. pitt si scrive con una t sola.. ma lo sai cosa vuol dire pit? credo di no..

riguardo al fatto della teoria.. forse non hai ben presente che il mio cane (ovviamente un apbt) è un cane della Protezione Civile e lavora come cane da soccorso dispersi sia su macerie che su superficie.. tu continua pure a far morsicare maniche al tuo malinois..

forse non hai ben presente neppure il fatto che il caratterre di un cane dipende da come viene cresciuto e la sua tolleranza vero i conspecifici non fa eccezione.. ci sono amstaff aggressivi perchè mal gestiti così come ci sono apbt che vivono con altri cani.. ci sono campioni di combattimento che vivevano a casa con i cani della moglie del loro proprietario.. o con altri animali.. incredibile vero? no! perchè il cane è un animale intelligente e sa benissimo distinguere le situazioni.. questo è un cane titolato nel combattimento (ovviamente negli anni e nei paesi in cui si poteva fare ciò).. ecco a voi il terribile pazzo sanguinario gran champion virgil.. :bigemo_harabe_net-163:

http://www.apbtnews.com/Gamblers20GR20CH20Virgil_jpg.jpg

http://img509.imageshack.us/img509/8200/grchvirgilte8.jpg

riguardo il fatto che l'enci non ha riconosciuto la razza.. beh.. forse ti sfugge che l'enci è un ente privato tanto quanto lo sono l'adba e l'ukc e l'unico ente che ha il dirittto di decidere se riconoscere o meno una razza è il Ministero dell'Agricoltura di ogni Paese (non sapevi neppure questo?).. continuiamo con la malainformazione, mi raccomando.. :bigemo_harabe_net-163:

sai? anche l'adba e l'ukc vantano molti esperti giudici di standard.. e queste associazioni rilasciano pedigree di nove generazioni contro le quattro dell'enci.. ma forse non sapevi neppure che l'apbt avesse il pedigree vero? tanto prenderne uno in canile è la stessa cosa, vero? continuo a ridere per non piangere.. ripeto, se non sapete le cose non infangate una razza per farvi vedere belli..

quali sarebbero gli allevamenti di american pit bull terrier che hai girato? e come fanno i tuoi amici a dire che hanno i "pitt" migliori di tutta europa..? :bigemo_harabe_net-163: magari sono gli stessi che ti hanno detto che il red nose è sempre stato selezionato per il combattimento.. e non perchè è un carattere recessivo che si è manifestato per la consanguineità degli accoppiamenti di alcune linee.. la consanguineità ha appunto fissato questo carattere recessivo.. si parla della fine dell'800 e degli inizi del 900.. la linea si è poi i dentificata con il nome di Old Family Red Nose.. da allora si sono fatti molti accoppiamenti con cani provevienti da questa linea per cui attualmente il gene recessivo del red nose può presentarsi in moltissime cucciolate.. ciò spiega bene come il fatto del red nose di cui parlavi sia una gran baggianata.. altrimenti che bisogna dire? in una stessa cucciolata ci sono cuccoli red nose e cuccioli black nose? mi conviene prendere il black nose perchè il fratello col naso rosso è stato selezionato per il combattimento e lui invece no? ma perfavore..

vorrei sapere il nome di almeno uno dei kennel che sei andata a visitare.. non di AST, ovviamente, ma di american pit bull terrier..

Link al commento
Condividi su altri siti

Gentile utente Jazeera, la prego di rivolgersi in maniera più educata verso gli altri utenti che partecipano alla discussione. Nessuno sta processando la razza di cani in questione, ma ognuno riferisce la propria esperienza di vita. Logicamente anche la sua esperienza è la benvenuta, nel rispetto del regolamento del forum.

http://www.animalinelmondo.it/forum/index.php?act=boardrules

Nel caso questa discussione dovesse nuovamente travalicare rispetto e buona educazione sarò costretta a chiuderla.

Certa della sua comprensione, le auguro buon proseguimento di navigazione.

Link al commento
Condividi su altri siti

gentile moderatore zarina.. mi scuso se il mio tono non era abbastanza adeguato.. ad ogni modo il mio tono era solamente ironico e non voleva essere in alcun modo di offesa.. se c'è offesa nelle mie parole me lo faccia pure notare che cancellerò la suddetta offesa immediatamente!

per il resto, come ho detto, credo che le esperienze di vita vadano raccontate esclusivamente se ci sono.. e nel caso sopracitato ho qualche dubbio, ma sono aperta a ricredirmi se mi verrano fornite almeno un po' di spiegazioni.. al contrario di altri.. che davano per scontato che la mia esperienza arrivasse da un libro, quando ho messo piede nei campi d'addestramento molto prima di aprire i libri.. è molto, molto brutto leggere eresie sulla razza che si ama e si rispetta di più al mondo.. non credo che tutti dovrebbero avere lo stesso amore, ma il rispetto si.. decisamente si..

per il resto mi dia pure del tu! il lei non fa per me!

Link al commento
Condividi su altri siti

Io vivevo con una stupenda red nose, che purtroppo mi è morta alla fine di Dicembre, e vivo con una AST e 2 staffordshire bull terrier. Inoltre lavorando, anch'io, con i cani un minimo di competenza penso d'averla.

La selezione caratteriale del pit bull fatta da allevatori di rango, e cito per esempio Bezzi, Calligaris e Calini, è rigorosa: ho visto tantissimi soggetti di questi Kennels caratterizzati da un eccezionale docilità e da una saldezza di nervi senza uguali.

L'unico danno fatto dalla mia Nina è stato ai danni di una pt: "stranamente" è stata la lupa ad aggredire la mia bimba, per poi, ovviamente, rimetterci. N.B. la mia cagnetta era legata...

Inoltre quando siamo intervenuti per staccarla, la mia bimba è rimasta impassibile, quell'altra si è rigirata sul padrone aprendogli una mano.

Io con le mie cagnette vado sempre a prendere i miei nipoti dalla scuola: le mie bimbe stanno li a farsi pastrugnare da bimbi e genitori...

Fra apbt e ast c'è differenza caratteriale? Si, ma a vantaggio di chi?Per prendere la pit l'ho trovata al primo allevamento visitato, e parlo di ricerca su base caratteriale, mentre per l'AST sono stato costretto a girare per mezza Italia. Purtroppo la stragrande maggioranza degli allevatori di AST selezione su base prettamente morfologica per gli show.

Anch'io riesco a gestire i miei cani in presenza di altri cani....

Link al commento
Condividi su altri siti

no la tua ironia mi ha fatto capire che tu sai tutto e giudichi gli altri senza conoscere .

ed in più parli di altri enti quando è tutto in mano all'enci che viaggia di pari passo con la f.c.i

anche se ci sono altri enti. l'enci regola le manifestazioni canine UFFICIALI in italia

le risposte vanno date a persone aperte ad un dibattito e non a chi sa tutto o crede di sapere tutto . comunque buon lavoro col tuo pit e trova tanti dispersi che è la cosa importante nel lavoro che fai . io continuo a fare mondioring dove i pit non sono ammessi ( in italia ) a dimenticavo , in francia , inghilterra ,ecc . un po in tutti i paesi questi cani creano o hanno creato problemi .

ovviamente esclusivamente per le persone che gli hanno allevati o non hanno saputo educarli.

ancora tanti saluti e buon lavoro.

aggiungo solamente che secondo me il forum da la possibilità di uno scambio di idee e quando questo non c'è è inutile tenere una discussione .

le discussioni vanno fatte in maniera che tutti vi possano aggiungere un loro parere mentre qua si parla o ci si attacca solo in due non mi pare giusto monopolizzare una discussione .

Link al commento
Condividi su altri siti

ma lo sai cosa vuol dire pit? credo di no..

tu continua pure a far morsicare maniche al tuo malinois..

questo è un cane titolato nel combattimento (ovviamente negli anni e nei paesi in cui si poteva fare ciò)..

riguardo il fatto che l'enci non ha riconosciuto la razza.. beh.. forse ti sfugge che l'enci è un ente privato tanto quanto lo sono l'adba e l'ukc e l'unico ente che ha il dirittto di decidere se riconoscere o meno una razza è il Ministero dell'Agricoltura di ogni Paese (non sapevi neppure questo?).. continuiamo con la malainformazione, mi raccomando.. :bigemo_harabe_net-163:

sai? anche l'adba e l'ukc vantano molti esperti giudici di standard.. e queste associazioni rilasciano pedigree di nove generazioni contro le quattro dell'enci.. ma forse non sapevi neppure che l'apbt avesse il pedigree vero? tanto prenderne uno in canile è la stessa cosa, vero? continuo a ridere per non piangere.. ripeto, se non sapete le cose non infangate una razza per farvi vedere belli..

Comunque non mi sembra che nessuno abbia voluto offendere nessuno.

Penso che piuttosto si è voluto dare dei consigli ad una persona che l'ha chiesto.

A me il Pit Bull piace e se potessi ne prenderei uno, ma non lo consiglierei a tutti, ma come non consiglierei altri tipi di cani a persone che non sanno essere un buon leader e un buon capo branco, come non lo darei a dei ragazzini che prendono questo cane, solo per farsi fighi con la gente.

Non saresti corretta se dici che questo tipo di cane non devesse esssere educato da persone ferme, avere un pit, non significa conoscerli tutti.

Se vuoi posso rispondere io alle tue domande.

Pit in inglese significa arena o fossa,bull toro, questo dovrebbe già far capire la sua storia.

Gli Stati Uniti nel 1835 iniziarono a selezionare cani combattenti come: Stafforrshiere bull terrier, American bull terrier (pit bull) e il vecchio bull dogue inglese.

Non esiste ancora uno standard FCI, ma con questo non significa che prima o poi non venga anche in Italia, basterebbe che le federazioni che lo riconoscono l' ukc e l'adba, almeno loro si mettano daccordo ad avere gli stessi principi.

Anche se fci dovesse accettare il pit bull, su quali delle due federazioni dovrebbe concentrarsi?

L'Ukc seleziona cani un pò più grossi un pò più moderni anche caratterialmente, lasciandosi alle spalle, la vecchia storia.

ADBA li seleziona molto più rustici allevato alla vecchia maniera.

Mi sembra che qualcuno abbia detto che non hanno pedigree, secondo me non voleva dire che non hanno pedigree, ma semplicemente, che il pedigree che hanno non'è riconosciuto qui in Italia, un pò (per capirci) come i pedigree dei paesi dell'est. Qui in Italia se un pedigree non'è riconosciuto e come non averlo, ecco perchè ha fatto la battuta.... e come se si prendesse un cane in canile.

Dici che questi cani solo un tempo, venivano utilizzati a questo scopo, mi spiace dovertelo dire ma non'è così. Ancora oggi questi poveracci vengono usati allo scopo, con un addestramento attroce, vengono chiusi in sacchi di yuta e bastonati per farli diventare cattivi, vengono agganciati ad una sbarra di ferro con la loro bocca e se lasciano la presa, finiscono con le zampe sui chiodi, un buon cane combattente parte dai 12.000 Euro.

Hai fatto dell'umorismo....tu continua a farti mordere la manica.

Apprezzo molto il lavoro che fai, ma solo perchè, una persona non la pensa come te, non mi sembra giusto che fai ironia, con gli sport degli altri.

Il forum se continuerai a trovarci, noterai che ha anche i suoi lati positivi, ci si diverte ci si conosce e ognuno può dare le proprie idee, brutte o belle che siano, guai se non fosse così.

Mi fà piacere che sei venuto/a nel forum, spero che una volta tranquilizzato/à voglia presentarti e magari conoscerci meglio

Link al commento
Condividi su altri siti

Piccolo cenno, e senza polemica: in Italia sono stati importati alcuni amstaff dagli States che sono stati iscritti come tali nell'AKC, che fa riferimento in ambito internazionale all'FCI, e iscritti come american pit bull terrier nell'UKC.

Io conosco un paio di pits brevettati con il diploma di soccorso in acqua...

Non andrebbe consigliata NESSUNA razza con specifiche peculiarità al neofita: neanche quelle con attitudini alla difesa e alla guardia. Neanche il malinois è cane per tutti (razza che io adoro, peraltro, e che mi accompagnerà in futuro).

Link al commento
Condividi su altri siti

Piccolo cenno, e senza polemica: in Italia sono stati importati alcuni amstaff dagli States che sono stati iscritti come tali nell'AKC, che fa riferimento in ambito internazionale all'FCI, e iscritti come american pit bull terrier nell'UKC.

Io conosco un paio di pits brevettati con il diploma di soccorso in acqua...

Non andrebbe consigliata NESSUNA razza con specifiche peculiarità al neofita: neanche quelle con attitudini alla difesa e alla guardia. Neanche il malinois è cane per tutti (razza che io adoro, peraltro, e che mi accompagnerà in futuro).

Non ho mai detto che il malinois è per tutti.

Accetto AKC, perchè sembra che a differenza dell'altra federazione voglia migliorare la razza.

Non ho mai detto che i Pit non possano fare sport o discipline, o semplicemente detto che possono fare qualsiasi cosa solo che non verranno riconosciuti dall'Enci. Ma questo poco importa perchè se faccio protezione civile e lo faccio a livello di volontariato, quello che pensa l'enci, potrebbe fregarmene di meno.

Ho risposto alle domande fatte ad acuv, no perchè penso che acuv, non sappia rispondere, ma semplicemente perchè penso che sia giusto dare pregi e difetti di qualsiasi razza, li darei anche se riguardassero il malinois, questa si chiama serietà.

Ma ho notato che in base alle risposte che si danno, non c'è peggior sordo che non voglia sentire.

Si cerca solo di valorizzare il pit su le belle cose che possa dare, ma se continuiamo a far credere che il pit e come il chiuaua, allora poi non lamentiamoci se speso i canili per 80% sono pit.

Se invece date la vostra esperienza e fate capire benefici e cose sgradite di questa razza, magari si aiutano molte persone a capire quale cane sia per loro.

Dalle risposte che date, invece fate passare la voglia di rispondervi, ma non mi sembra giusto no nel rispetto che provo per voi e no per quelle persone che hanno scarsa conoscenza cinofila.

Ho sgradito anche come si è parlato con esperti cinofili o moderatori, io è un pò di anni che navigo in questo forum e posso garantire che ne esperti cinofili o moderatori non hanno dato peso alla loro autorità, si sono sempre comportati come qualsiasi utente.

Anche noi istruttori non ci siamo mai gasati nell'essere quel che siamo, anzi abbiamo sempre cercato di aiutare nel modo migliore alcune situazioni, come del resto lo fai anche tu.

Se noi istruttori cinofili parliamo di alcune razze è semplicemente perchè abbiamo lavorato con diversi soggetti e possiamo dare consigli.

Da come ho capito anche tu lavori i cani, adesso dimmi: daresti mai un pit bull ad una persona che non ha mai avuto esperienza cinofila?

Parlavi del Malinois.

Il malinois non lo darei a tutti, perchè bisogna insegnargli a frenarsi siccome son sfrenetici e hanno tatntissima voglia di muoversi, ma per quanto riguarda all'aggressività............

Io sono disposto a fare una scommessa, con tutti quelli del forum.

Io prendo 5 soggetti maschi di malinois e 5 di pit

Vediamo come si comportano con altri cinque cani dello stesso sesso e che non conoscono e vediamo quale razza è più equilibrata.

Non puoi fare un paragone di addestribilità su un malinois, ricordati che stiamo pur sempre parlando di un pastore, a differenza dei molossidi, come ben sai i pastori sono più addestrabili

Link al commento
Condividi su altri siti

Ripeto che adoro i malinois.

Non ne ho mai visto uno fare pet therapy, però.

Il difetto più grosso che può avere un pit è l'aggressività COSPECIFICA, rivolta, quindi, verso altri cani dello stesso sesso. Il pregio più grande :la tempra dura e la saldezza i nervi.

I pregi del malinois: temperamento a mille e grande addestrabilità. Caratteristica he può diventare un difetto per l'utente normale? La nevrilità....

Un buon pit bull, ben allevato e ben educato, è un cane capace di dre soddisfazioni ad ogni persona di buon senso.

Al di là delle preferenze individuali io non capisco l'accanimento della cinofilia ufficiale verso una razza, arrivando, però, a riconoscere e tutelare razze rare ma, queste si, veramente potenzialmente pericolose..

Link al commento
Condividi su altri siti

senza far polemiche ma anche i malinois allevati bene sono saldi sia di nervi e come tempra mooolto forti .

il fatto che tu non ne hai visti o non ne hai sentiti che fanno pep terapy non vuol dire che non possano farla .

i nervi del malinois dipendono molto da come sono stati allevati .

purtroppo il pit bull gode della fama che ha per gente stupida che lo ha allevato per la sua aggressività verso i cani , per fortuna oggi c'è gente che sta pensando al pit non solo come lucro sui combattimenti ma anche come puro e semplice animale da compagnia dove può dare veramente il massimo.

concordo sul fatto che si siano accettate razze molto più imprevedibili sopratutto in mano ad incompetenti, per questo si dovrebbe approvare il patentino dandolo solo dopo un corso fatto da professionisti

Link al commento
Condividi su altri siti

Ripeto che adoro i malinois.

Non ne ho mai visto uno fare pet therapy, però.

Il difetto più grosso che può avere un pit è l'aggressività COSPECIFICA, rivolta, quindi, verso altri cani dello stesso sesso. Il pregio più grande :la tempra dura e la saldezza i nervi.

I pregi del malinois: temperamento a mille e grande addestrabilità. Caratteristica he può diventare un difetto per l'utente normale? La nevrilità....

Un buon pit bull, ben allevato e ben educato, è un cane capace di dre soddisfazioni ad ogni persona di buon senso.

Al di là delle preferenze individuali io non capisco l'accanimento della cinofilia ufficiale verso una razza, arrivando, però, a riconoscere e tutelare razze rare ma, queste si, veramente potenzialmente pericolose..

Invece ci sono malinois che fanno pet terapy, alcuni soggetti dell'allevamento dove ho preso Kory, lo fanno.

Forse sono pochi, anche perchè normalmente chi prende un malin, lo prende per fare sport, siccome è uno dei pochi che può fare, qualsiasi sport in modo eccellente.

Abbiamo visto che questo cane ai mondiali di agility, mondio ring e utilità e difesa si piazza sempre ai primi posti.

Sono completamente convinto che se il pit bull lo prendono persone come te che gli vogliono bene, può essere una cane veramente affidabile anche con i bambini, ma devono essere persone che amano la razza senza esaltarne il carattere, sono sicuro che prima o poi, questo cane verrà stimato, ma fino a quando ci saranno persone cretine, solo per esibirsi, questo cane non verrà valorizzato nel modo che dovrebbe essere, speriamo che questo accada il più presto possibile.

Quando si parlava di razze pericolose non vi era solo il pit, non vorrei sbagliarmi ma le razze erano 21.

Tutti con una tempra molto forte.

Per fortuna è stata tolta l'ordinanza delle razze pericolose.

Ho visto nel mio centro molti dei cani elencati pericolosi, ma posso testimoniare che moltissimi di loro se seguiti correttamente e insegnandogli amore possono dare molto.

Ripeto che anni indietro il boudogue inglese aveva lo stesso problema del pit oggi, ma guardiamo adesso come è considerato, affidabile con tutti specialmente con i bambini, sono davvero contento che non sia andato in estinzione, altrimenti non avtremo potuto conoscere questo fantastico cane, perciò non preoccupatevi amici cinofili che possedete pit bull, vedrete che continuando a selezionare questa razza continuandola ad amare, un giorno anche il nostro amico pit, si farà conoscere da tutti, come dovrebbe essere

Link al commento
Condividi su altri siti

purtroppo non è questione di idee.. ma c'è la realtà oppure no..

la mia ironia ti ha dato il pretesto per non rispondere alle mie domande.. guarda un po', me l'aspettavo.. :bigemo_harabe_net-117:

Nessuno qua voleva offendere nessuno e soprattutto non stiamo spalleggiando una razza a discapito di un'altra, tantomeno pitbull contro amstaff..e sono anche un pò stanca di questa tiritera continua che l'amstaff è un pit bull e viceversa...

Quello che dovrebbe stare a cuore agli amanti di questa razza è cercare di fare in modo che venga selezionato nel miglior modo possibile che si possano avere soggetti omogenei caratterialmente e fisicamente, cosa che purtroppo per il pit bull non avviene ma per l'amstaff sì. E questo non puoi proprio contraddirlo.

Io educo bulli di tutti i generi e mi piacciono moltissimo, ma proprio perchè ci sono in contatto tutti i giorni ho potuto verificare le differenze ( e ce ne sono per quanto continuate a sostenere che non è così) tra i vari bulli sotto l'aspetto del carattere e della gestione.

Con tutti ci vuole polso, fermezza, passione e tanta tanta pazienza, cosa che non tutti i proprietari o futuri proprietari hanno. E' per questo che mi sento sempre di precisare pro e contro di queste razze quando qualcuno pensa di prenderne uno. Va a vedere i canili e guarda quanti pit bull ci sono. Secondo te di chi è la colpa?

Forse è ora di smetterla di mettere in mezzo sempre i campanilismi che non servono a nessuno e ti pregherei per cortesia di leggere meglio i miei interventi prima di "inalberarti".

Punto primo: ho detto di avere un amstaff non per dire che era migliore del pit bull ma per far capire alla persona che aveva chiesto consiglio che ho esperienze di questi cani.

Punto secondo: non ho detto che lascio libero il mio cane in mezzo ad altri maschi. Ho detto che in città razze come la mia vanno gestite con accortezza e che la vita cambia radicalmente perchè la gente è fobica e non sa nulla di cani.

Punto terzo: nessuno ha mai consigliato un cane perchè è meglio di un altro, ma perchè si pensa prima di tutto all'attitudine e alle abitudini della persona che scrive e si cerca di consigliare la razza che può andar bene, poi ognuno è liberissimo di fare quello che vuole.

Punto quarto: sono educatrice da 10 anni e vivo con i molossoidi e terrier da altrettanto tempo, conosco la loro storia e tutte le varie diatribe che ci sono soprattutto fra pit bull e amstaff...e ti assicuro che ai fini di aiutare una razza a salvarsi dalla caccia alle streghe non serve proprio a nulla. Serve far capire che sono cani eccezionali, cani da lavoro che possono fare molto per l'uomo, che non sono le solite macchine da guerra che le persone pensano, ma non è con i litigi o i campanelismi che si riuscirà ad aiutarli.

Punto quinto: l'ordinanza non è affatto decaduta purtroppo c'è ancora.

E ti prego ironia o non ironia la prossima volta di essere più cordiale con gli altri utenti del forum.

Grazie.

Link al commento
Condividi su altri siti

Cara Laura,

Parlo da bullista a bullista, da istruttore cinofilo a istruttore cinofilo.

Posso condividere tutto il tuo succitato intervento ma contesto la presunta mancanza di omogeneità nel pit bull: come ci sono differenze fra un x-pert e un ruffian, fra gli AST, ci sono differenze fra un adba e un ukc, per gli apbt. Ma all'interno delle varie linee di sangue, se ci troviamo di fronte ad allevamenti seri, si nota certamente una grande omgeneita di tipo.

Link al commento
Condividi su altri siti

Penso che continuando a scrivere in questo post, alimentiamo solo una discussione, che non avrà fine.

Abbiamo dato consigli su: rotweiller, doberman, dogo argentino, ecc.. ecc...

Mai nessuno a reclamatizzato, tutte le volte che si parla di pit, c'è una guerra.

Questo forum, dà la possibilità di conoscere molte razze o per allevamento o per educazione, si danno consigli di alimentazione e veterinarie.

Quello che chiedo e di continuare con lo spirito giusto, rispettando i nostri amici cani e le persone del forum.

Ho notato che pur scrivendo cose positive nei confronti dei pit, si ha uno scudo, andando a cercare la pagliuzza.

Cosa bisogna fare? A questo punto conviene che tutte le volte che si parla dei pit, bisognerebbe chiudere i post, ma così facendo è sbagliato perchè si alimenterebbe la brutta fama, a questo punto, invito gli amatori del pit ad accettare le discussioni che si fanno, tutto quello che ho scritto in precedenza, non ha detto nulla di sbagliato e offensivo nei confronti del pit.

Trovo assurdo che si facciano domande su una razza e la risposta.... e ma anche il malinois.

Come quei bambini che dicono...... è stato prima lui.

Io continuerò a rispondere a tutte le domande che mi faranno, sui pit o qualsiasi razza che sia, compreso il Malin con i suoi pregi e difetti.

Non è colpa mia se la discussione era riferita al Pit.

Un'altra cosa che chiedo e di leggere bene i commenti che si scrivono, perchè così si evita di continuare a scrivere sempre le stesse cose.

Poi sembra che ci siano utenti che vengano a scrivere sul forum, solo per aver discussione, come quelli che hanno solo dato 5 messaggi e poi spariscono, non c'è presentazione, non ha mai scritto in altri post e si permette di fare ironia.

Difficilmente litigo sul forum e tu tony mi conosci, abbiamo sempre cercato di rispettarci, ma sai che quando la cosa si fà pesante, si rischia solo il litigio. A cosa serve?

Link al commento
Condividi su altri siti

hai ragione in pieno continuare a discutere è inutile in più ci scanniamo tra di noi del forum quando alla fine possiamo dire tutto ciò che vogliamo ,ma chi decide le sorti delle razze non siamo noi ma gli enti e purtroppo guardano gli interessi che ci sono .

spero che in futuro si possano avere scambi di idee e non ironia o litigi ciao a tutti

Link al commento
Condividi su altri siti

Sarei intenzionato a non continuare la discussione su questo post.

Tuttavia sono state fatte delle dichiarazioni decisamente inesatte....

Se qualched'uno mi dice che il pit, quando va in presa, è problematico anche per il cinofilo esperto, figurarsi per quello medio, posso, e devo, concordare. Ma se mi si contrappone la scarsezza di omogeneità di razza piuttosto che, ed è ancora più grave tale affermazione, la totale inaffidibilità caratteriale sono costretto a sollevare gli scudi a tutela di una razza che, con i suoi pregi e i suoi difetti, rimane la mia preferita nel ruolo di pet-family.

Io mi inalbero perchè, ogni volta che esco con i miei cani, e posso garantire che sono perfettamente sotto controllo, mi sento sotto giudizio, del quale per altro non me ne può fregare di meno, e sento sotto giudizio i miei pelosi da persone che portano in giro cani, in particolare una signora con un pt, questo sì veramente mordace, totalmente fuori controllo.

Link al commento
Condividi su altri siti

Sarei intenzionato a non continuare la discussione su questo post.

Tuttavia sono state fatte delle dichiarazioni decisamente inesatte....

Se qualched'uno mi dice che il pit, quando va in presa, è problematico anche per il cinofilo esperto, figurarsi per quello medio, posso, e devo, concordare. Ma se mi si contrappone la scarsezza di omogeneità di razza piuttosto che, ed è ancora più grave tale affermazione, la totale inaffidibilità caratteriale sono costretto a sollevare gli scudi a tutela di una razza che, con i suoi pregi e i suoi difetti, rimane la mia preferita nel ruolo di pet-family.

Io mi inalbero perchè, ogni volta che esco con i miei cani, e posso garantire che sono perfettamente sotto controllo, mi sento sotto giudizio, del quale per altro non me ne può fregare di meno, e sento sotto giudizio i miei pelosi da persone che portano in giro cani, in particolare una signora con un pt, questo sì veramente mordace, totalmente fuori controllo.

a parte il fatto che si continua a sostenere l'alta genealogia di una razza che non è stata approvata da esperti qui in italia.

concordo vivamente sul fatto che NON è il cane il problema , ma chi lo tiene al guinzaglio,i cani che mostrano più aggressività ( dovuta dai vizi) sono quelli di piccola taglia molti dei quali sono mordaci,purtroppo il pit bull essendo un cane considerato estremamente virile è stato perlopiù comprato da ignoranti che pur di apparire forti davanti alla gente hanno fatto di questi cani un pericolo.

giustamente tutti i cani di qualsiasi razza siano se non vengono educati da persone capaci possono diventare pericolosi.

infatti continuo a sostenere la messa in atto di un patentino per i cani in modo da eliminare i bulli .

Link al commento
Condividi su altri siti

infatti continuo a sostenere la messa in atto di un patentino per i cani in modo da eliminare i bulli .

Tu pensi che il patentino risolverebbe il problema? Qui da noi le lotte clandestine di cani sono fonte di grossi guadagni per la malavita organizzata. Capita spessissimo di vedere pit ed incroci in giro al guinzaglio di tizi poco raccomandabili. I cani feriti nei combattimenti vengono poi ricuciti da "veterinari" che fanno gli interessi dei malavitosi. Tu pensi che non si trovino istruttori cinofili corrotti che diano patentini in cambio di denaro? Lo fanno con le patenti di guida...

purtroppo il rilascio del patentino potrebbe servire solo in un mondo utopico... :bigemo_harabe_net-102: :bigemo_harabe_net-102: :bigemo_harabe_net-102:

Link al commento
Condividi su altri siti

Piuttosto cambiamo discorso.

Tony mi è sembrato di capire che fai utilità e difesa.

Mi piacerebbe sapere se lavori anche i tuoi Pit?

Come si comportano in obbedienza? Sono facili all'addestramento? Siccome ho addestrato pit solo nei corsi di base, mi piacerebbe conoscere meglio questa razza.

Magari puoi rispondermi anche in privato, non vorrei che se la tua risposta fosse si, che ti assalgano.

Quali sono gli esercizi che non danno problemi e quali li danno?

Ripeto e solo curiosità e mi piacerebbe sapere pregi e difetti, grazie

Link al commento
Condividi su altri siti

Cara Laura,

Parlo da bullista a bullista, da istruttore cinofilo a istruttore cinofilo.

Posso condividere tutto il tuo succitato intervento ma contesto la presunta mancanza di omogeneità nel pit bull: come ci sono differenze fra un x-pert e un ruffian, fra gli AST, ci sono differenze fra un adba e un ukc, per gli apbt. Ma all'interno delle varie linee di sangue, se ci troviamo di fronte ad allevamenti seri, si nota certamente una grande omgeneita di tipo.

Sono perfettamente daccordo con te, ma il vero problema è che pochi dei pit bull che si vedono in giro sono realmente provenienti da allevamenti seri. Al mio campo ho 5 pit bull attualmente e solo uno è un red nose proveniente da un allevamento amatoriale ed è spettacolare sia fisicamente che caratterialmente..gli altri 4 sono frutto di cucciolate fatte per strada, cani diversi sia fisicamente che come carattere e sono quelli che danno più problemi nella gestione a casa. Quello che stavo cercando di dire che dietro ad un pit bull o ad un amstaff o ad un bull terrier o rottweiler o simili....dovrebbe sempre esserci un padrone consapevole del cane che possiede e che soprattutto lo abbia preso da persone e allevatori seri e non per strada perchè lo regalavano!

Purtroppo qua in centro Italia è così che funziona e i canili cominciano ad essere affollati di pit bull e loro incroci che nessuno vuole.

Poi fra soggetti di linee di sangue ben precise è chiaro che ci sono differenze di carattere e di fisico ma questo nessuno lo ha contestato..ma un pit bull proveniente da un buon allevamento costa (giustamente) e purtroppo esiste una forte concorrenza fatta di accoppiamenti e casaccio e di cani senza alcun controllo. Questo è il vero problema che non riguarda solo il pit bull ma anche altre razze molto popolari..però nel pit bull i danni sono davvero tanti.

Mi conosci e sai perfettamente quanto amo lavorare e addestrare bulli quindi lungi da me fare del campanilismo..tutti i cani sono degni di rispetto e vanno presi con razionalità e responsabilità.

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share


×
×
  • Crea Nuovo...