Vai al contenuto

Aiuto


bambam
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti, mi rivolgo a voi per aver alcuni consigli. Ho una cagnetta di razza meticcia di quasi 15 anni alla quale nel febbraio di quest'anno è stato diagnosticato un carcinoma mammario. Abbiamo subito consultato alcuni veterinari, incappando purtroppo in una veterinaria omeopatica che ci ha convinto a non operare il cane dicendo che il problema non era grave e non avrebbe avuto senso torturarla a quest'età con un'operazione. Peccato che la cagnetta abbia iniziato da quel giorno a leccarsi quella che inizialmente era solo una piccola ciste a forma di ovetto fino a ulcerarsi sempre più. La veterinaria diceva che era tutto normale e che non ci potevamo fare nulla. Il cane ha così proceduto a ulcerarsi completamente fino ad avere un buco nella pancia che noi poveri sprovveduti non consideravamo di quale gravità. Dopo un nuovo girovagare per veterinari, ne abbiamo trovato uno veramente bravo che ci ha detto chiaramente che così la cagnetta non poteva continuare e proponendo l'operazione. Detto fatto dopo una settimana il cane veniva operato per togliere le cisti e ricostruire i tessuti. Pensate che alla veneranda età di 15 anni si è alzata subito e il giorno dopo già corricchiava. Sembrava che la situazione migliorasse tantissimo, ma purtroppo dopo appena 2 settimane si sono iniziati a ricreare piccoli foruncoli rossi che non erano altro che nuove cisti. Considerate che l'operazione è avvenuta a metà giugno. Passati quindi tre mesi la situazione è in peggioramento. La malattia si sta evolvendo e le cisti che prima erano solo sulla pancia ora si sono infiltrate nella zampa posteriore sinistra. A tutto questo si aggiunge il fatto che il cane non può mai stare senza un vestitino di protezione, oppure quando capita(x fortuna poche ore al giorno) che non siamo in casa con il collare di Elisabetta. Questo poichè si tende a leccare in continuazione, anche con il vestitino addosso. A tal proposito abbiamo pensato di cucire in corrispondenza del tessuto che copre la parte malata, un ulteriore stoffa più resistente a protezione. (Cosa ne pensate?).

La chemioterapia secondo il vet non è possibile in questo caso.

Un altro problema è che ogni giorno devo massaggiare la zampa della cagnetta che si gonfia tantissimo, facendola zoppicare ormai da 2 settimane, poichè il sistema linfatico non funziona bene, essendoci le cisti che ostruiscono. Inoltre le cisti da 3-4 giorni a questa parte iniziano a puzzare, e si sono ricoperte come di una crosta nera che non so cosa sia...ne parlerò a brevissimo con il vet.

In tutto questo mangia e fa i bisogni con regolarità.

So che la situazione è complessa è non mi aspetto un miracolo però se avete qualche consiglio per me, e per lei vi sarei molto grato.

GRAZIE.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao Bambam e benvenuto sul forum.

Hai ragione, la situazione è davvero complessa, e purtroppo grave.

Quello che hai descritto è l'iter che ogni carcinoma mammario segue. Non mi sento di criticare l'operato della prima veterinaria, poichè sottoporre un cane anziano ad un'intervento così invasivo e con scarse possibilità di riuscita non è detto che sia la scelta migliore.

Mi spiego: per avere qualche possibilità sul tumore bisogna asportare l'intera fila di mammelle e non soltanto la zona interessata dal cancro. Operazione, puoi capirlo benissimo, molto invasiva. Va asportata una zona di tessuto che va da sotto l'ascella della zampa anteriore fino all'inguine.

Qualsiasi altro tipo d'intervento è solo per tamponare la situazione. Una volta rimossa la massa cancerogena è normale che in assenza di chemio (ma la tua cagnolina è troppo anziana per sopportarle) è facilissimo che si formino metastasi ad altre mammelle, sistema linfatico, ossa e polmoni.

L'idea di proteggere al massimo la parte che lei lecca fino a consumare è buona, ma non risolutiva. Le ulcere non si cicatrizzeranno più. Inoltre bendare la parte infetta non sempre è indicato perchè alcuni batteri si riproducono meglio in assenza d'aria.

Benissimo alternare il collare elisabetta (in modo da impedire il leccamento ma lasciare la ferita aperta) con periodi di bendaggio. Spruzzare spray antibiotici, cambiare frequentemente la fasciatura possono aiutare.

Le croste nere che noti sulle altre cisti tenderanno ad aprirsi a loro volta, ed il cattivo odore è segno di infezioni in corso.

Mi dispiace tanto dirtelo, ma la situazione sta purtroppo evolvendo al peggio.

Ti capisco perchè ho perso ben due delle mie cagnone con lo stesso problema. Le abbiamo coccolate e curate finchè è stato possibile, poi sono state addormentate.

Ti abbraccio forte

Link al commento
Condividi su altri siti

Per Bambam

il carcinoma mammario si evolve purtroppo alla stessa maniera nelle persone che negli animali. Se mi scrivi in privato ti posso dare il sito di una buona onlus "umana" dove troverai ottimi consigli e spiegazioni.

Anche le medicine sono uguali per animali e uomini.

Il problema è complesso, non ti lascio speranze perchè a seconda dello stadio dei carcinoma, il tumore si evolve rapidamente anche altrove.

Non giudico la veterinaria omeopata perchè i tumori si curano in vari modi, anzi si tenta di curarli in vari modi.

Fai quello che ritieni la cosa migliore per la tua cagnolina.

Link al commento
Condividi su altri siti

Sulle ulcere spruzzavo uno spray antibiotico e che produce una pellicola protettiva, a base d'argento, il K****yn. Per i dolori invece, visto che la mia cagnona aveva le metastasi ad un ginocchio, alternavo iniezioni di F******ol, che però ha effetti collaterali molto pesanti, con altre omeopatiche di arnica... e tante coccole, finchè lei ha voluto.

Mi dispiace tanto per quello che è accaduto alla tua piccola, falle una carezza da parte mia.

PS=non sono la sola ad essere disponibile in questo forum, frequentaci e troverai tante persone che ti staranno vicino.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 1 month later...

Non avrei mai voluto scrivere questo post, ma purtroppo la mia LILLI non c'è più. Come ampiamente pronosticato il carcinoma infiammatorio l'ha portata a non mangiare più, camminare con grande difficoltà, non essere più felice. La scorsa notte ha avuto una crisi respiratoria, e dopo un consulto con il veterinario abbiamo deciso di darle del valium per farla stare tranquilla. Ieri mattina si è spenta serenamente nel sonno alle 8 e mezza, sul suo lettino e con la testolina appoggiata al cuscino.

Abbiamo deciso per la cremazione singola, e ci verranno date le ceneri da custodire in una scatolina.

Sono giorni tremendi!

Il mio tesoro mi ha accompagnato dai 13 ai 28 anni, forse il periodo più formativo della vita.

Ieri prima di salutarla per l'ultima volta mi sono inginocchiato davanti a lei e l'ho ringraziata, dicendole che ero io quello in debito per tutte le cose belle che ho avuto.

Le lacrime le ho finite, anche se ho spesso degli attacchi di pianto. La prima notte senza la sua presenza è stata come un coltello in un fianco. Putroppo è il corso della vita. Avevo anche cercato di prepararmi, ma non lo si è mai abbastanza.

Ho preso due giorni di permesso dal lavoro, dicendo che avevo avuto un lutto. So che in pochi capirebbero se dicessi la verità ai miei titolari.

L'insensibilità è il male dell'umanità. Per fortuna vicino ho persone come mia mamma e la mia fidanzata che sanno che cos'è l'amore, la generosità, la dolcezza.

Vi giuro...ho perso tante persone, amici giovani in incidenti stradali, parenti, conoscenti...ma mai come questa volta il passaggio della mia piccola mi ha svuotato come una frutto senza polpa.

E comunque dico grazie alla mia vita che mi ha dato modo di avere vicino un essere così stupendo e piena di allegria.

Ora metabolizzo il dolore con un sasso che non riesco a espellere, che si è insinuato tra lo stomaco e il cuore. Domani tornerò ad amare con leggerezza e passione, per saldare il mio debito con altre creature.

Con affetto...

bambam

Link al commento
Condividi su altri siti

Capisco perfettamente come ti senti. I nostri amici animali si fanno amare senza remore, e quello per la loro perdita è un lutto molto profondo, che non tutti sono in grado di capire.

Oggi, domani, dopodomani... ci sono e ci saranno dei momenti tristi. Eppure, credimi, un giorno potrai parlare di Lilli con il sorriso sulle labbra ed il cuore leggero, pieno di tutto l'amore e la gioia che lei ti ha donato.

Tutti i tuoi ricordi saranno legati all'allegria del vivere insieme, ed il dolore di oggi sarà solo un ricordo stemperato dal tempo.

Ti abbraccio con tutto il mio affetto

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...