Vai al contenuto

Trasloco Con Complicazioni


Aquilotta
 Share

Recommended Posts

Entro pochissimi giorni io e i miei animali dovremo fare un trasloco forzato.

Abbiamo trovato una sistemazione conveniente in una casetta in un piccolo borgo di montagna disabitato per buona parte dell'anno. Quindi, a parte qualche turista nei week-end e durante il periodo estivo, potremo godere di una libertà quasi assoluta.

Gli unici altri abitanti fissi sono i 7-8 membri di una gattara in imminente espansione, avviata dai turisti e mantenuta dalla signora che mi affitterà casa. Mi ha prontamente affidato l'incombenza di dar da mangiare a questi gatti, che sono tutti, tranne uno, completamente rustici. E fin qui tutto bene.

Il problema nasce con la mia gatta, Kappa, che dovrò trovare il modo di far ambientare. Prima nella nuova casa e poi, gradualmente, all'esterno dove dovrà per forza fare i conti con gli altri gatti.

Anche se non l'avevo mai usata prima, mi sono procurata una pettorina per accompagnarla nelle prime uscite. Kappa è da sempre abituata a seguire me e il cane quando usciamo, non sono riuscita a tenerla chiusa in casa neppure quando il gattaccio di cui parlavo in un altro topic le dava il tormento... figurarsi ora che abbiamo tutta la montagna a nostra disposizione...

Ma quanto tempo ci mette un gatto a riconoscere il nuovo posto in cui vive come 'casa'? Quando potrò lasciarla uscire da sola senza correre il rischio che non ritorni?

Però mi preoccupo ancor più perchè Kappa purtroppo è FIV positiva e per un problema autoimmune (una faucite plasmacellulare) a 3 anni e mezzo è già praticamente senza denti. Inoltre da alcuni mesi è debilitata da una cistite (o nefrite?) che col veterinario non siamo riusciti a curare. Ora sono tormentata all'idea di metterla a contatto con una gattara selvatica. Questi giorni cercherò di darle una copertura antibiotica come prevenzione... ma come posso avvicinarla agli altri gatti senza che la facciano a pezzettini? Che atteggiamento devo tenere?

Se la lascio uscire insieme a Zeta, il cane, lui mette in fuga i gatti ma lei non socializza... e se tarda a rientrare prima o poi rimane fuori da sola col nemico...

Aiutatemi perfavore, datemi qualche consiglio su come comportarmi...

Link al commento
Condividi su altri siti

Cavolo mi spiace non poterti aiutare su tutto il resto..anzi su tutto!!! l'unica cosa riguardo al tempo che ci mette un gatto ad ambientarsi al nuovo luogo dove dovrà vivere dipende molto da gatto a gatto, la mia Pinkona potevi portarla ovunque che pareva esserci nata, Peppino un pò più titubante ma tranquillo, Paco invece stava giorni nascosto...perciò vedi? dipende proprio dal carattere, da cosa c'è intorno, da cosa li spaventa...mi spiace, non sarà facile però un pò di tempo e saranno felicissimi di vivere in un posto che da come lo hai descritto è il mio sogno!!!

Spero che Antonella veda il tuo topic....povera Antonella, la spenniamo per ogni cosa....ma d'altronde quando incontri una persona che sa aiutarti davvero e non solo nelle cose pratiche di medicazioni o altro, ma anche a livello comportamentale ti affidi a braccia aperte!!!

facci sapere come andrà e buon trasloco e soprattutto "buona nuova vita"!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Avrò un sesto senso, ma stasera ho visto questa discussione ed eccomi qui!!!

I gatti impiegano 7/10 giorni per crearsi la mappa "magnetica" ed olfattiva del posto dove vivono. Ti consiglio di tenere Kora chiusa uno/tre giorni chiusa in una sola camera, con le sue cose (ciotole, lettiera, cuccia) in modo che possa incominciare a considerarla come sua tana, e poi darle libero accesso alla casa facendo attenzione che non possa uscire. Quando ti sembra ben ambientata in casa puoi lasciare la porta aperta e vedere lei cosa decide di fare. Per le prime volte ti consiglio di lasciare la porta sempre aperta in caso si spaventi e voglia subito rientrare. Se l'accetta la pettorina mi sembra un'ottima idea, ma sempre dopo che si è ben ambientata in casa.

Per quello che riguarda gli altri gatti molto dipende dal carattere di Kora e se loro considerano i dintorni della tua casa come loro territorio. Puoi svuotare in giardino la lettiera in modo che loro si abituino all'odore di un nuovo gatto, carezzargli le guance con le mani o con un panno e poi passarlo addosso a Kora (basta non abbiano micosi!!!) e viceversa così cominciano a "conoscersi" a distanza. Inoltre ti consiglio di spruzzarle addosso il F*****y, che contiene feromoni da appagamento, che si sta rivelando davvero utile nel caso di introduzione di nuovi gatti in colonie, in caso di stress, liti etc. Esiste anche come diffusore, e potresti metterlo in casa per farla sentire meno stressata.

Dato che ha la FIV meno si stressa meglio è!

Per quello che riguarda gli altri gatti è difficile sapere cosa avverrà, ma se sono abituati a vivere in colonia potranno facilmente accettare un nuovo membro. Per le malattie c'è poco da fare, comunque anch'io ho gatti FIV positivi (anche FIP) e non si ammalano più facilmente di altri...

Questo non è prevedibile, nè puoi fare molto oltre evitarle il più possibile stress.

Credo che il F.y ti possa dare una mano, se non conosci il nome del prodotto scrivimi per MP te lo mando.

Spero di esserti stata d'aiuto!

Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie mille!!!

Ho tardato a connettermi perchè ho quasi ultimato il trasloco e con Zeta ci siamo già trasferiti.

La gatta invece finora è rimasta nel vecchio appartamento e sembra sempre più smaniosa di venire con noi, evidentemente si sente un po' sola e abbandonata... e spero che questo giochi a nostro vantaggio per renderle il passaggio più accettabile.

Sto pensando di portarla con noi stasera stessa, ormai abbiamo impregnato di odori familiari la nuova casa e portandoci appresso le sue cose dovremmo essere a buon punto. Quello che dite sui tempi e i modi mi rassicura perchè Kappa si è sempre dimostrata talmente attaccata a me (e Zeta) che con qualche incoraggiamento si è rilassata in poco tempo anche nelle situazioni nuove (penso al primo viaggio in macchina, l'ambulatorio del veterinario... ). E' una gatta che si comporta un po' da cane, come tutte le volte che mi ha seguito per quasi un chilometro (e avrebbe proseguito tranquilla se non mi fosse venuto lo scrupolo di stancarla troppo).

Però continuo ad aver una gran paura di farla avvicinare agli altri gatti... più per la mia quasi certezza che la aggrediranno che per i problemi immunitari che ha.

Antonella, il prodotto che mi consigli sembra una gran cosa , ora ti manderò un MP per avere il nome completo. Poi svuoterò la lettiera di fuori... purtroppo non sarà possibile fare annusare i reciproci odori dalle mani perchè i gatti della gattara non si lasciano avvicinare. Però un paio di loro cerca sempre di entrare in casa e deve aver lasciato un pizzico di odore... per adesso dovremo accontentarci di questo.

Incrociate le dita per favore... io sono in ansia in maniera assurda, speriamo tutto vada bene!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Vedrai che tutto andrà bene, Kappa mi sembra una gatta piuttosto tranquilla e se gli altri gatti sono un po' diffidenti magari si terranno alla larga anche da lei.

Credo proprio che stasera puoi portarla con te, basta che i prossimi giorni poi fai attenzione a non farla uscire fuori.

Buon viaggio!

Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie per tutti i chiarimenti Antonella... magari avessi saputo di questo prodotto già prima, quando la povera gatta era regolarmente aggredita dal maschio del paese!

E visto che ci siamo... Ettore, il coniglio nano, che avevo pianificato di portare via tra un paio di giorni, penso proprio che ci seguirà già da stasera perchè con la sua gabbietta andrà a far compagnia a Kappina nella stanza dove starà chiusa :D

Mi siete state veramente d'aiuto, vi farò sapere com'è andata appena possibile (il PC non mi ha ancora seguito, dovrò tornare qui per collegarmi).

Per adesso ancora grazie... e un grosso bacio :bigemo_harabe_net-146:

Link al commento
Condividi su altri siti

Che gatta!!!

Si è ambientata subito, ha dato proprio l'impressione di aver capito che ormai si doveva spostare anche lei. Ha fatto qualche miagolio all'inizio quando si allontanava in perlustrazione, ma bastava farle sentire la mia voce che si tranquillizzava e tornava a guardare quello che facevo io. Dopo un minuto già ronfava come un trattore, l'ha presa peggio Zeta che s'è visto rubata l'esclusiva di stare da solo con me e ha voluto una dose extra di coccole. Lei ha approfittato della sua distrazione per rubargli la coperta, ci si è rotolata e l'ha guardato con aria di sfida... Insomma, pareva arrivata la padrona di casa.

E io che mi ero aspettata una notte insonne per i miagolii, invece tutto tranquillo. Primo problema risolto alla grande.

Per l'altro mi sto organizzando. Da subito ho lasciato aperta la finestra a piano-terra, chiuse ovviamente le persiane, ma lei si è divertita molto a salire sul davanzale per sbirciare fuori dalle fessure e annusare curiosa.

Lo spray l'ho ordinato e per domani potrò ritirarlo, però aspetterò ancora prima di farla uscire. Nel frattempo ci eserciteremo un po' con la pettorina, lei non è sembrata infastidita ai primi tentativi, sto facendo tutto con molta gradualità per farla abituare ad indossarla senza che si stressi.

Sono più tranquilla e sono anche molto orgogliosa di lei, perchè mi sta dimostrando una gran fiducia e più attaccamento di quanto probabilmente io mi meriti... ma è questo l'amore degli animali!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Aggiornamento:

dopo un'uscita con la pettorina che le è servita per esplorare l'ambiente, Kappa è rimasta in casa a rifletterci per una giornata. Quando ha chiesto nuovamente di uscire l'ho lasciata libera (con me presente e Zeta che le faceva la guardia). Ha fatto subito qualche corsa e ha provato qualche albero su cui arrampicarsi... si è comportata molto bene. E' sembrata subito a suo agio, anche se i bisogni è tornata a farli sempre in casa nella cassetta fino a stamattina. Infatti oggi abbiamo fatto una passeggiata un po' più lunga e ci siamo allontanati di qualche centinaio di metri per arrivare al piccolo orto che coltivo già da un paio di anni. Lì evidentemente ha sentito forte l'odore dei marcaggi di Zeta e forse l'assenza degli altri gatti, quindi ha fatto la sua buchetta :D

Continuo ancora a stupirmi per come si comporta, in posti dove non è mai stata si muove con una tranquillità che non è normale... l'ho sempre detto... questo 'pare' un gatto, ma è un cane!!! :lol:

Link al commento
Condividi su altri siti

... il fatto è che i cani li conosciamo meglio... e quindi dei comportamenti dei gatti ci stupiscono perchè non ce li aspettiamo... io ho gatti e cani da una vita, miei e dei miei amici, e miei pazienti, ed ogni giorno accade qualcosa per cui mi debbo stupire!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
 Share

×
×
  • Crea Nuovo...